Grande dizionario della lingua italiana

Prototipo edizione digitale

Risultati per: Dialettol. Torna alla lista

Numero di risultati: 5824938

vol. I Pag.1 - Da A a A (50 risultati)

a1 (minuscola a), sf . ( rar. m.). fonet

minuscola a), sf. (rar . m.). fonet. prima

), sf. (rar. m . ). fonet. prima lettera dell'

sf. (rar. m.) . fonet. prima lettera dell'alfabeto,

(rar. m.). fonet . prima lettera dell'alfabeto, vocale pronunciata

lingua in posizione bassa quasi di riposo . le sue variazioni di timbro e di

di durata nella lingua italiana sono minime . dante, conv., iv-vi-4

sono minime. dante, conv . , iv-vi-4: uno verbo molto lasciato da

che sono anima e legame d'ogni parole . ché, cominciando da va, ne

, u la quale è figura di legame . bembo, 2-52: separate adunque rendono

voce, niuna sillaba può aver luogo . e di queste tutte miglior suono rende la

più al cielo ne va esso spirito . campanella, 420: quando s'apre tutta

in tutte le lingue vien dipinta aperta . buommattei, 23: questo carattere a

con la voce nel profferir lo elemento . idem, 30: con aprir bene

primo elemento segnato con questo carattere a . nievo, 59: allora io balzava

certi 0 che empievano mezza facciata . ojetti, i-528: qui di sua mano

: « ti auguro ogni lieto bene . adolfo ». non era più la sua

ti auguro ogni lieto bene. adolfo » . non era più la sua dritta e

sciabolata attraverso l'a e l'effe . papini, 8-25: come fu lunga e

poliziano un'alta frequenza della vocale a . 2. figur. simbolo del

frequenza della vocale a. 2 . figur. simbolo del principio (come co

vocale a. 2. figur . simbolo del principio (come co o z

come co o z della fine) . -essere all'a: essere al principio.

. -essere all'a: essere al principio . dall'a alla zeta (anticamente anche

al ronne): dall'inizio alla fine . -non dire né a né ba:

né a né ba: non aprir bocca . apocalisse volgar. [crusca]:

: non aprir bocca. apocalisse volgar . [ crusca]: io sono a e

e fine, dice il signore dio . luca pulci, 2-46: i'ti racconterò

sì come so ordire il male e tessere . firenzuola, 741: orsù, non

più baie; ch'io so ogni cosa . -non t'ho io detto,

vedi, dall'a insino alla z . varchi, v-50: sono ancora, si

gli altri [vocaboli] dell'altre materie . idem, v-50: io credeva che

v-50: io credeva che voi fuste . .. alla zeta, e voi dite

: io credeva che voi fuste. . . alla zeta, e voi dite che

io credeva che voi fuste.. . alla zeta, e voi dite che non

che non sete a pena all'a . redi [crusca]: dicami v.

. redi [crusca]: dicami v . a. s. che sa tutte

[crusca]: dicami v. a . s. che sa tutte le cose

]: dicami v. a. s . che sa tutte le cose dall'a

, dicami se ho ragione o no . fagiuoli, 3-1-305: per mostrar certi che

salde colonne, / per ordinario credono pochissimo . foscolo, xv-2-385: del tuo lavoro

so né va né il b dell'arte . manzoni, pr. sp., 3

il b dell'arte. manzoni, pr . sp., 3 (48):

dell'arte. manzoni, pr. sp . , 3 (48): se

tutto, dall'a fino alla zeta . borgese, 1-228: erano d'accordo.

. borgese, 1-228: erano d'accordo . .. nel ritenere che la storia

borgese, 1-228: erano d'accordo. . . nel ritenere che la storia fosse

, 1-228: erano d'accordo.. . nel ritenere che la storia fosse inventata

la storia fosse inventata dall'a alla zeta . palazzeschi, 4-255: la guardavano partire

viaggio, ma ne sapevano quanto quelli . idem, i-323: avevo capito dall'a