Grande dizionario della lingua italiana

Prototipo edizione digitale

Risultati per: vino Nuova ricerca

Numero di risultati: 11408

vol. I Pag.2 - Da A a A (2 risultati)

tavola e non s'ardiva chiedere di quel vino. idem, 45 (77)

teano vivere. idem, 11-2: più vino si logorerà oggi in uno popolo di

vol. I Pag.4 - Da A a A (1 risultato)

idem, 11-92: la gabella del vino si vendea a minuto. idem, 12-36

vol. I Pag.5 - Da A a A (1 risultato)

/ a bere il canto come un vino forte. bacchelli, 1-iii-86: aveva un

vol. I Pag.22 - Da ABBÌ a ABBIGLIARE (1 risultato)

giorno con un pastone intriso di vino ferrato. idem, 19-533: -è abbiadato

vol. I Pag.24 - Da ABBISOGNEVOLE a ABBOCCATO (3 risultati)

1506: abboccare, riempiere nuovamente di vino la botte per compensare quello che il legno

turarle non resti tropp'aria tra il vino e il tappo. 4.

. che ha sapore alquanto dolce (il vino); gradevole al gusto. -

vol. I Pag.25 - Da ABBOCCATOIO a ABBONDANTE (8 risultati)

brusco; io per me amerei il vino abboccato, cioè con un poco di vena

dolce smaccato. tommaseo-rigutini, 1370: vino abboccato è vino dolce, svinato,

tommaseo-rigutini, 1370: vino abboccato è vino dolce, svinato, giovanino, che non

anco in toscana, abboccato è il vino che piace alla bocca; il cui

e coppe dove schiumeggia e braveggia il vino... abboccato. tecchi,

. abboccato. tecchi, 2-96: vino magro, duro, tutt'altro che abboccato

5-151: non è di moda il vino leggero e abboccato, ma quello antico

[bedellio] che si abbomba di vino per l'uso delle cose sacre.

vol. I Pag.27 - Da ABBONDATO a ABBORDAGGIO (1 risultato)

bastante l'arte a migliorarlo [il vino], rettificarlo e abbonirlo. l.

vol. I Pag.28 - Da ABBORDARE a ABBOTTONARE (3 risultati)

viani, 14-101: i vetturali abbottacciati di vino facevan sibilare la frusta. idem,

si è bene abbottacciato la pancia di vino ed è lì lì per traboccargli dalle

soldato che saliva stento la quota. -per vino! -volete morire abbottacciati sulla sassaia?

vol. I Pag.30 - Da ABBOZZATO a ABBRACCIARE (1 risultato)

della corvée uscirono dal tinaio abbozzati di vino. abbozzatóre, agg. e sm

vol. I Pag.35 - Da ABBRONZARE a ABBRUCIARE (1 risultato)

tatuati di turchino. soffici, 1-69: vino inforzato, brodo lungo, carne abbruciacchiata

vol. I Pag.37 - Da ABBRUTIMENTO a ABBURATTARE (2 risultati)

gli odori della carne abbrustolita e del vino si mescolavano a quelli del sudore e

abbrutirsi coll'oppio dei maomettani o col vino dei cristiani. pirandello, 6-141:

vol. I Pag.40 - Da ABEZZO a ABILE (1 risultato)

. che ha sapore resinoso (di vino con infusione di foglie d'abete).

vol. I Pag.41 - Da ABILITÀ a AB INITIO (1 risultato)

nelle colline, abili a far buon vino, lo proibiva severamente nelle pianure basse destinate

vol. I Pag.52 - Da ABREAGIRE a ABUNA (3 risultati)

: e così vergine imbottarlo [il vino], e in su quella vinaccia far

absintite, sf. ant. vino fatto col mosto e l'assenzio

mettendo le scope dell'assenzio nel vino. = lat. absinthites [

vol. I Pag.57 - Da ACCAGLIATO a ACCALORIMENTO (3 risultati)

accagliati dalla morte eran diventati color del vino di strizzo. tozzi, ii-148:

, venivano ad offrirlo per un quartuccio di vino alla mamma dei cani. bocchelli,

. comisso, 1-148: il vino zampillava dalle botti, il fuoco della

vol. I Pag.64 - Da ACCATASTARE a ACCATTATO (1 risultato)

del pane e con uno vasello di vino ch'egli col compagno avea accattato.

vol. I Pag.65 - Da ACCATTATORE a ACCAVALCIARE (1 risultato)

un piatto caldo e un fiasco di vino. viani, 14-328: dietro a dei

vol. I Pag.69 - Da ACCENDERE a ACCENDERE (1 risultato)

di più. beltramelli, i-87: il vino ch'ella aveva bevuto senza parsimonia

vol. I Pag.76 - Da ACCESSORIAMENTE a ACCETTA (1 risultato)

se ne mette dentro ai vasi del vino o dell'acqua e dentro anche alle tazze

vol. I Pag.78 - Da ACCETTEVOLE a ACCHETARE (2 risultati)

crescenzi volgar., 4-47: il [vino] dolce più caldo è, e

poca roba da vivere, accetto che vino v'era per tre anni.

vol. I Pag.81 - Da ACCIACCOSO a ACCIAMBELLATO (5 risultati)

un anno intero almeno lasciasse affatto il vino, e facesse pure acciaiare tutte tacque

bencivenni [crusca]: il vino acciaiato è creduto medicamento convenientissimo agl'itterici

. redi, 16-ix-2: beva sempre vino reso acciaiato, con lo avervi tenuto dentro

in primo luogo... bevve vino acciaiato. cesarotti, i-83: acciaiato

consulti il vocabolario, si dice solo del vino medicato coll'acciaio. pirandello, 8-219

vol. I Pag.84 - Da ACCIDENTI a ACCIDIARE (2 risultati)

, il peso del pane e del vino, che restano anche dopo la transustanziazione

gli accidenti e del pane e del vino di cui si veste. 12

vol. I Pag.87 - Da ACCIOTTOLATURA a ACCIVIRE (1 risultato)

esce un lezzo di vivande e di vino e un acciottolìo di bicchieri.

vol. I Pag.88 - Da ACCIVITO a ACCOCCARE (1 risultato)

famiglia / e s'accivisce di frumento e vino. idem, 9-715: state!

vol. I Pag.94 - Da ACCOMODATAMENTE a ACCOMODATO (1 risultato)

carletti, 51: vi si raccoglieva tanto vino, che non solamente bastava per il

vol. I Pag.97 - Da ACCOMPAGNATORE a ACCONCEZZA (3 risultati)

quegli uomini... accesi dal vino, un poco intorpiditi, accomunati da una

: augusto imperatore diceva essere [il vino di sezia] d'ogni vino il re

il vino di sezia] d'ogni vino il re, come maturo, e di

vol. I Pag.104 - Da ACCORATOIO a ACCORDANZA (1 risultato)

la vita consumando più olio che non vino, e ve ne accorgerete voi de'

vol. I Pag.109 - Da ACCOSCIARE a ACCOSTARE (3 risultati)

era solenne bevitrice e investigatrice del buono vino cotto, della vernaccia da comiglio,

comiglio, del greco o di qualunque altro vino morbido e accostante. salvini, 33-226

infusi un sacchetto dentro una botte di vino del più accostante. beltramelli, iii-1181

vol. I Pag.110 - Da ACCOSTARELLO a ACCOSTO (1 risultato)

accostevole. linati, 30-113: il vino, sì, vi è accostevole e frizzante

vol. I Pag.118 - Da ACERBO a ACERO (1 risultato)

, ii-112: dividevamo in tre l'acerbo vino. negri, 2-491: e le

vol. I Pag.119 - Da ACEROSO a ACETILENE (4 risultati)

. alterazione microbica dei liquidi idroalcoolici (vino, birra, sidro, ecc.)

siena, 928: non puoi dare del vino? or... dà deltaceterello

: fermentazione provocata nei liquidi alcoolici (vino, birra, sidro, ecc.)

determinare l'acetificazione di liquidi alcoolici (vino, sidro, birra, ecc.

vol. I Pag.120 - Da ACETILENICO a ACETOSO (7 risultati)

palladio volgar., 3-28: basta questo vino tutto verno; ma nel cominciamento

li quidi debolmente alcoolici (vino, birra, sidro, soluzioni di

risurge. bencivenni, 1-110: prendete buono vino e il mettete in un vasello,

897: la botte è tarlata, il vino volterà in aceto, sarebbe meglio venderlo

il nome di aceto o di aceto di vino è riservato 2. aceto dei

. tombari, i-69: il miglior vino laggiù è l'acetone. 2

vaso, tanto che cuopra la superficie del vino, ottima mente dall'acetosità

vol. I Pag.121 - Da ACETUME a ACHIRO (1 risultato)

forma sostituendo all'acido citrico aceto di vino d'ottima qualità, che va versato

vol. I Pag.122 - Da ACHIROPOIETA a ACIDOFILO (5 risultati)

: interposto [l'olio] così col vino e l'aria, impedisce che questa

/ che non so s'agresto o vino. montanari, i-493: mi piace assai

, come morti, digerendo faticosamente il vino acido e il pane guasto. borgese

. fanzini, ii-267: sarebbe stato ottimo vino, ma sapeva di acidetto perché già

che l'olio è rifritto, e nel vino c'è stato messo l'acido tartarico

vol. I Pag.123 - Da ACIDOSALINO a ACONITO (1 risultato)

, 4-20: usanza è di bollire il vino co'suoi raspi e acini. chiabrera

vol. I Pag.127 - Da ACQUA a ACQUA (2 risultati)

di astenersi dall'acqua e di bere vino, come più salutare. lippi

, 7-4: s'avvezzi a ber del vino appoco appoco, / ch'ei sa

vol. I Pag.128 - Da ACQUA a ACQUA (3 risultati)

vallisneri, iii-496: non deve bere vino, ma... semplice acqua

. idem, 16-vi-215: invece del vino potrebbe v. sig. illustrissima bere

soderini, i-506: quando pur [il vino] né per questa né per altra

vol. I Pag.129 - Da ACQUA a ACQUA (3 risultati)

in eccesso. si dice scherzosamente del vino annacquato, del brodo lungo, ecc.

dalle bettole lungo canale, perché lì il vino schiacciarello, il baccalà col pesto e

: miscuglio di verderame, allume, vino e aceto. ricettario fiorentino, 235

vol. I Pag.132 - Da ACQUARIO a ACQUATINTA (2 risultati)

». moretti, 32-257: il vino si deve dar puro senza acqua, e

qui è anche regione dove si fa vino buono. non per me che sono acquatile

vol. I Pag.133 - Da ACQUATIVO a ACQUEDOTTO (13 risultati)

. 2. disus. vino molto annacquato (o piuttosto: acqua

o piuttosto: acqua appena colorata di vino). cfr. acqua, n

. acquato2, sm. ant. vino allungato con acqua; vinello.

i-518: e volendolo buono [il vino] si dee... così vergine

= lat. (vinum) aquatum 1 vino annacquato '. acquatrèlla, sf.

-i). bevanda alcoolica ricavata dal vino distillato. leonardo, 5-74:

. mattioli, 2-1382: fassi del vino l'acqua vite per lambicco, così

cose untuose. marino, ii-271: il vino, quando è ottimo,..

grato al gusto, che per fame vino si stilla a lambicco e diventa una bevanda

si aggiungerà un poco di spirito di vino canforato, sarà ancora miglior effetto. lustri

da tutte le frutta si può ricavare del vino, o liquore vinoso, dell'acquavite

deledda, ii- 292: e il vino e i liquori rallegravano l'anima dei fieri

tendoni violetti come dopo un acquazzone di vino. bartolini, 15-34: febbraio così vario

vol. I Pag.134 - Da ACQUE ITÀ a ACQUETTA (4 risultati)

ricavato dall'acqua passata sulle vinacce; vino molto debole, allungato.

assai,... secondo che questo vino mischiato, che è chiamato acquerello,

, 928: non puoi dare del vino? or dà de l'aquarello. g

lippi, 11-43: non più il vino stillando, ma il cervello,

vol. I Pag.135 - Da ACQUICOLA a ACQUIETARE (3 risultati)

acquetta alla romanesca, dirompendo [il vino] e diguazzando bene con un baston

pirandello, 7-1227: -non è vino? e che cos'è? -niente.

cos'è? -niente. acquetta. il vino io, per forte che sia lo

vol. I Pag.138 - Da ACQUITRINA a ACRE (1 risultato)

: le valli non acquose più largamente vino danno. alberti, 177:

vol. I Pag.143 - Da ACUTANGOLO a ACUTO (2 risultati)

. e. cecchi, 6-366: il vino odorava acutamente di rose. palazzeschi,

crescenzi volgar., 4-47: questo vino... al capo tosto saglie e

vol. I Pag.144 - Da ACUTO a ADACQUATOIO (1 risultato)

e quando con essa acqua adacquerai il vino bianco, esso si farà vermiglio.

vol. I Pag.149 - Da ADDEMANNARE a ADDENTELLARE (2 risultati)

condensare l'aria sulla superficie superiore del vino, la quale venendo per tal guisa

forza motrice. indi è che il vino sorte fino all'ultima goccia senza smuovere

vol. I Pag.151 - Da ADDESTRATO a ADDIETRO (1 risultato)

) viani, 14-22: il vino di corpo non è addicevole sulla roba

vol. I Pag.158 - Da ADDOLCITIVO a ADDOMANDARE (1 risultato)

addolcito da un odore di conserve e vino aromatico. 3. ant.

vol. I Pag.160 - Da ADDOPPIATO a ADDORMENTARE (2 risultati)

cocaina. marotta, 6-134: domanda altro vino che subito l'addormenta sul tavolo nero

recarmi, veneranda madre, / dolce vino verun », rispose et- torre,

vol. I Pag.161 - Da ADDORMENTATICCIO a ADDOSSARE (2 risultati)

, ma pregiava più un fiaschetto di vino che il poema di virgilio, e

lotto, castissimo, addormentato di troppo vino, fuggendo al monte, ebbe a

vol. I Pag.173 - Da ADOCCHIATORE a ADOMBRARE (1 risultato)

agli adolescenti e fanciulli è [il vino] cibo e medicina. foscolo, ii-2-

vol. I Pag.176 - Da ADOPERATO a ADORAMENTO (1 risultato)

ricordò né di questa botte, né del vino, se non come mai non fosse

vol. I Pag.177 - Da ADORANDO a ADORAZIONE (1 risultato)

, a cui piace sommamente il buon vino, adorano di trovare un buon popone,

vol. I Pag.182 - Da ADULATORIAMENTE a ADULTERAZIONE (3 risultati)

guasta e adultera, come fa il buon vino in tristo vaso. idem, 135

. v.]: adulteratore di vino chiamasi chi mischia nel vino di cui

adulteratore di vino chiamasi chi mischia nel vino di cui fa commercio, altre materie

vol. I Pag.183 - Da ADULTERIA a ADULTO (1 risultato)

suoi figli, al par di questo vino, / e adultera la moglie ir d'

vol. I Pag.186 - Da ADUSATO a AERE (1 risultato)

segno della buona adustione [della feccia del vino], cioè del bene arderla.

vol. I Pag.188 - Da AEREOPLANANTE a AEROFOBO (1 risultato)

batteri che provocano la fermentazione acetica del vino). cfr. anaerobio.

vol. I Pag.189 - Da AEROFONISTA a AEROPORTO (1 risultato)

per estrar l'aria e forzare il vino a fluire da un vaso nell'altro,

vol. I Pag.194 - Da AFFANGATO a AFFANNO (1 risultato)

, 2-244: uno affannato, dal vino subito piglia ristoro. foscolo, iv-357:

vol. I Pag.197 - Da AFFARE a AFFARUCCIO (1 risultato)

sapeva che poco intorno all'affare del vino. viani, 13- 409:

vol. I Pag.198 - Da AFFASCIARE a AFFATICAMENTO (1 risultato)

a bere, ed ella guardava il vino affascinata. govoni, 1-75: ammazzano

vol. I Pag.200 - Da AFFATICATORE a AFFAZZONAMENTO (2 risultati)

3-83: quivi lasciato stare [il vino] altre ventiquattr'ore; lo ritornerai

ed acconciato, dio sa come, molto vino, per farlo crescere di quantità e

vol. I Pag.204 - Da AFFETTARE a AFFETTIVO (1 risultato)

1-178: una delle era il vino, ma più buono era l'affettato.

vol. I Pag.219 - Da AFFOGARE a AFFOGATO (5 risultati)

insieme che le anguille vanno affogate nel vino. 2. figur.

ricordo, cercarne l'oblìo (nel vino, nei divertimenti, nel lavoro)

queste parole: « affogare la tristezza nel vino »? ah, signore, io

ho sempre bevuto... ma il vino non mi ha mai dato un attimo

pianti, ch'egli tentava di affogare nel vino e nel canto. -affogare una

vol. I Pag.226 - Da AFFRETTATAMENTE a AFFRONTARE (1 risultato)

bee quanto si beria d'un dolce vino. cellini, 1-109 (255):

vol. I Pag.229 - Da AFORISMA a AFRODISIACO (2 risultati)

delle donne [crusca]: amano il vino più presto afretto che amabile.

. redi, 16-i-19: quel gran vino / di pumino / sente un po'

vol. I Pag.230 - Da AFRODISIO a AGATA (2 risultati)

pesce sul focolare. odore sano di vino di botte, più forte l'afrore del

schiaccia i calici di vetro ancor pieni di vino. panzini, ii-122: e così

vol. I Pag.246 - Da AGGRANDITO a AGGRAVARE (1 risultato)

più vigoroso, più robusto (il vino). b. davanzali, ii-502

vol. I Pag.248 - Da AGGRAVATO a AGGREDIRE (1 risultato)

sambuco. collodi, 629: quando un vino nostrale vogliamo venderlo per forestiero,

vol. I Pag.252 - Da AGGRUMO a AGGUAGLIARE (1 risultato)

si crede che le botti rendano il vino migliore quanto più sono aggrumate. aggrumo

vol. I Pag.255 - Da AGGUATTARE a AGHIRONE (1 risultato)

della corvée uscirono dal tinaio abbozzati di vino. = deriv. dal lucchese

vol. I Pag.256 - Da AGIAMENTO a AGIBILITÀ (1 risultato)

a cappon piccion grossi ed a buon vino, / e riposar li fece agiatamente

vol. I Pag.258 - Da AGIOGRAFIA a AGITAMENTO (1 risultato)

vati i due capponi ed il vino e l'uova, a casa se ne

vol. I Pag.260 - Da AGITATORE a AGLIO (1 risultato)

vitigno che matura in luglio e dà vino pregiato (in terra di lavoro,

vol. I Pag.261 - Da AGLIONZA a AGNELLO (1 risultato)

si marita all'olmo: dà un vino generoso e costante (anche aleònzo,

vol. I Pag.267 - Da AGRARIO a AGRESTO (2 risultati)

moltitudine, ebbra di canti e di vino. = voce dotta, lat.

d'agresto, di tutto fuorché di vino. b. croce [basile],

vol. I Pag.268 - Da AGRESTONE a AGRIFOGLIO (2 risultati)

. bencivenni [crusca]: vino nero e grosso, che hae sa

l'acqua sovente torbida e limacciosa, poco vino acido ed immaturo, alimenti rancidi e

vol. I Pag.270 - Da AGRO a AGRUME (1 risultato)

poco più pigro dell'aceto e del vino. b. croce [basile],

vol. I Pag.277 - Da AIUOLO a AIUTARE (1 risultato)

andando spesso berto a bere di quel vino con lui. idem, 173-125: e

vol. I Pag.278 - Da AIUTATIVO a AIUTORIO (1 risultato)

volgar., 4-47: è adunque il vino contra due cagioni contrarie aiutativo.

vol. I Pag.285 - Da ALBA a ALBASTRELLO (5 risultati)

dell'emilia e della romagna: dà un vino pregiato (detto anch'esso albana)

in calabria), che dà un vino assai pregiato. = deriv.

albano, sm. enol. vino dei castelli romani (di albano)

riviera ligure di levante, che dà un vino alcoolico pregiato (è un componente del

alcoolico pregiato (è un componente del vino delle cinque terre).

vol. I Pag.286 - Da ALBATA a ALBERATURA (6 risultati)

di uva rossa, che dà colore al vino. crescenzi volgar., 4-40:

crescenzi volgar., 4-40: se il vino non è in tutto spento, ed

ha colore rosso corrotto e giallo, con vino albatico ovvero con altro molto rosso,

albatre da'naturalisti, una specie di vino da essi detto albatrino, e di

): si dice di una specie di vino. castri, 1-4-99: hanno

albatre da'naturalisti, una specie di vino da essi detto albatrino.

vol. I Pag.288 - Da ALBERGATO a ALBERGO (1 risultato)

di fieno, e di biscotto e di vino. 2. stor. obbligo

vol. I Pag.289 - Da ALBERINO a ALBERO (1 risultato)

genealogici. viani, 14-448: il vino stende i rami del suo albero genealogico

vol. I Pag.292 - Da ALBORELLA a ALCADE (1 risultato)

: tre albumi d'uova per soma di vino, dibattendole con acqua, e con

vol. I Pag.293 - Da ALCAICO a ALCHEMILLA (1 risultato)

lunghezza d'un gombito; bevute in vino o in acqua vagliono alle rotture e

vol. I Pag.295 - Da ALCHIMIZZARE a ALCOOLICO (6 risultati)

alcoòle, alcool, alcol, spirito di vino, acquarzente, liquido leggiero, trasparente

infiammabile, che ottiensi col distillare il vino, sia d'uve, sia d'

proprietà chimiche tengono analogia coll'alcoole di vino. carducci, ii-9-125: io sento

, 7-17: così invecchia [il vino] animandosi sempre più, trasformando la

e successivamente 4 estratto, spirito del vino '(cfr. lexicon alchimiae,

.: àlcool etilico (o spirito di vino), sostanze o liquidi zuccherini,

vol. I Pag.296 - Da ALCOOLIMETRIA a ALCUNO (2 risultati)

abuso di bevande alcooliche, spiritose (vino, liquori, birra).

alcuno mette il naso in sul bicchiere del vino, che altri ha a bere,

vol. I Pag.297 - Da ALDACE a ALDINO (3 risultati)

, ad alcuno altro sterco o feccia di vino. castiglione, 1-70: alcuni si

l'acido (è la condizione del vino che sta per inacidire, e ha il

e ha il gusto bruciante: il vino che ha preso il forte, lo

vol. I Pag.298 - Da ALDIO a ALENA (3 risultati)

e la vite), che dà il vino omonimo assai pregiato: dolce e generoso

nella sua vigna adesso ci faceva il vino migliore: perché via via il vecchio lavoratore

addolcito da un odore di conserve e vino aromatico. emanuelli, 1-133: non riuscivo

vol. I Pag.304 - Da ALIARE a ALIEETO (2 risultati)

ci aggiungo pane, alici salate e vino, signori miei, vino leale d'ischia

salate e vino, signori miei, vino leale d'ischia a volontà! moravia,

vol. I Pag.306 - Da ALIENIGENA a ALIMENTARE (1 risultato)

il sogno. salvini, 39-iv-114: il vino riscaldando fa allegria, franchezza di

vol. I Pag.309 - Da ALISTERESI a ALITO (2 risultati)

; respirare. bencivenni, 1-109: vino di mele mature... vale spezialmente

viso le zaffate dell'alito grave di vino e tabacco. palazzeschi, 4-107:

vol. I Pag.315 - Da ALLATTANTE a ALLEFICARE (1 risultato)

, nutrice e allattatrice, non riceve il vino ne'sacrifizi, perché nuoce a'piccioli

vol. I Pag.316 - Da ALLEGABILE a ALLEGARE (1 risultato)

co la farinata / e col buon vino e cho l'uova ridenti! / che

vol. I Pag.320 - Da ALLEGRANZA a ALLEGREZZA (1 risultato)

manco in bei cristalli ed ori / vino spumante, allegrator de'cuori. monti,

vol. I Pag.321 - Da ALLEGRIA a ALLELOMORFO (4 risultati)

se talor mi lava il mento [il vino], / d'allegria bearmi sento

3. brillo, alterato dal vino, euforico. ovidio volgar.,

23: quando l'uomo è allegro di vino, non ha pensiero che di lussuria

il teschio di coni- mundo pieno di vino, lo fece presentare a rosismunda.

vol. I Pag.328 - Da ALLIGNAMENTO a ALLINEO (2 risultati)

perché si lavano spesso li corpi con vino ed ogli aromatici. d'annunzio, iv-2-990

, dove si allineavano le botti del vino. idem, 14-121: le corbe vengono

vol. I Pag.334 - Da ALLONTANATO a ALLORA (4 risultati)

: avendo mescolato non so che nel vino,... già gli aveva per

ser giovanni, 32: un fiasco di vino alloppiato da far dormire. andrea da

quello briccone si scinse uno fiasco di vino, e diede a bere a buovo

d'argento pareva, li porse l'alloppiato vino. montecuccoli, 2-26: ma il

vol. I Pag.335 - Da ALLORAMAI a ALLORO (2 risultati)

] che poco intorno all'affare del vino: bensì il suo uomo sapeva, ma

coccole d'alloro mature, bollite con vino in una pignatta e poste con questa

vol. I Pag.337 - Da ALLUCINARE a ALLUMARE (1 risultato)

palazzeschi, i-564: parigi era un vino troppo forte per me, per la mia

vol. I Pag.338 - Da ALLUMARE a ALLUMINANZA (2 risultati)

, e secondo che erano caldi dal vino, corrono a combattere all'impazzata,

fatti in polvere, tutti risanano il vino. sassetti, 349: viene di

vol. I Pag.340 - Da ALLUNAMENTO a ALLUNGARE (1 risultato)

i ciuchi / ella che ancor del vino ha la spranghetta. salvini, vii-555:

vol. I Pag.344 - Da ALMIRAGLIO a ALOÈ (2 risultati)

sulle fessure del sedere, quando col vino, quando col vin cotto,

è altro che un rettificatissimo spirito di vino con aloè, mirra e balsamo vero

vol. I Pag.345 - Da ALOETICO a ALPE (1 risultato)

e con l'olio della mortella e con vino e ranno fa crescere i capelli e

vol. I Pag.347 - Da ALPIERE a ALQUANTO (1 risultato)

(155): con alquanto di buon vino e di confetto il riconfortò. lorenzo

vol. I Pag.349 - Da ALTANA a ALTARE (2 risultati)

dell'altare sotto spezie di pane e di vino veramente si contiene, transustanziati il pane

transustanziati il pane in corpo e il vino in sangue per divina potenza. idem,

vol. I Pag.350 - Da ALTARINO a ALTERARE (2 risultati)

) si adopera per dar colore al vino. palladio volgar., 11-14

crescenzi volgar., 4-42: il vino affermano, del debole, farsi potente così

vol. I Pag.351 - Da ALTERATAMENTE a ALTERAZIONE (4 risultati)

., 1-62: coloro che inebriano del vino, immaginano le figure alterate. firenzuola

fede, è punito. -alterato dal vino: ubriaco. note al malmantile,

note al malmantile, 596: alterato dal vino vuol dire briaco. onde gli alterati

calda e densa, come da un falso vino. si- ione, 5-272: dalle

vol. I Pag.356 - Da ALTEZZOSAMENTE a ALTITUDINE (1 risultato)

alticcio, agg. alterato dal vino, un po'brillo. panzini

vol. I Pag.358 - Da ALTO a ALTO (1 risultato)

ancora di più in pregio molto alto il vino e l'olio, la carne,

vol. I Pag.361 - Da ALTRI a ALTRIMENTI (1 risultato)

8-754: altri vien carco di nettareo vino, / altri di cibo cereale;

vol. I Pag.363 - Da ALTRO a ALTRO (2 risultati)

ima, / ma nell'altra un dolce vino. idem, 240: l'uno

strega della mia moglie ha nascosto il vino, ma piglio la chiave di cantina e

vol. I Pag.368 - Da ALZAMENTO a ALZARE (2 risultati)

, 21-78 (iii-211): perché dal vino e da lussuria oppressi / non alzasser

attorno, di tartufi e fiasche di vino, delle quali ce ne fu pure alzata

vol. I Pag.369 - Da ALZARE a ALZATA (1 risultato)

12. diventar più alcoolico (il vino). tombari, 1-17: vini

vol. I Pag.370 - Da ALZATO a AMABILE (8 risultati)

alzata di pesche davanti, e ancora vino, si ricordò che sul carretto era

nelle cantine per prelevare piccole quantità di vino da botti, fusti, damigiane.

alza (imp. di alzare) e vino (v.). alzàvola

. viani, 14-448: comprende [il vino] tutti i profumi più delicati,

(anche sm.: amàbile): vino dolce. ricettario fiorentino, 199

. ricettario fiorentino, 199: il vino falerno si pigli, che coll'aromatico

qualità: cosa che più si verifica nel vino di spagna, in qualche malvagia amabile

caterina de'ricci, 447: il vino rosso, quando è tanto colorito..

vol. I Pag.373 - Da AMARACCIOLA a AMARE (3 risultati)

arrivato a casa, per un fiasco di vino amarascato, e mandò. = deriv

salvini, v-453: come l'amarasco, vino fatto di ciliegie dette amarasche.

dette amarasche. 2. vino ottenuto dalle ciliege amarasche. note al

vol. I Pag.374 - Da AMAREARE a AMAREGGIATO (2 risultati)

nell'estate, o come si ama il vino dolce od amarognolo nei desinari. fogazzaro

col popolo, ma non beve il gran vino del popolo, perché egli è bevitore

vol. I Pag.375 - Da AMAREGGIOLA a AMARITUDINE (3 risultati)

idem, 59: si fa anco il vino d'amarene in tre modi. panzini

, non perch'il poeta desiderasse il vino amaro, ch'alcun non è a

non è a cui l'amaritudine nel vino non fosse spiacevole, ma perch'il

vol. I Pag.376 - Da AMARO a AMARO (1 risultato)

: bevvero in tre cinque fiaschi di vino, tre di dolce e due di

vol. I Pag.377 - Da AMAROGNO a AMATO (3 risultati)

santa zita c'era una rimescita di vino da cui egli faceva la spola: bottega

d'annunzio, iv-1-392: quel delicato vino amaretto e biondo ch'ella prediligeva.

amaro, amarezza (in particolare del vino che ha preso l'amaro, alterato

vol. I Pag.378 - Da AMATO a AMATORIO (1 risultato)

nome antico. viani, 14-448: il vino stende i rami del suo albero genealogico

vol. I Pag.385 - Da AMBODUE a AMBROSIA (4 risultati)

). panzini, i-239: il vino, ambrato..., era da

-per simil. bevanda squisita; liquore, vino prelibato, soave; liquido dolcissimo.

intanto mescendo e rimescendo di quel tal vino; e le lodi di esso venivano

viani, 14-448: comprende [il vino] tutti i profumi più delicati,

vol. I Pag.386 - Da AMBROSIA a AMBULANTE (2 risultati)

mai non fioriscono; ha odore di vino, e soave; la radice è tenue

: o italia, egli bevve il vino / delle tue vigne ambrosio. idem,

vol. I Pag.389 - Da AMENTO a AMETROPIA (7 risultati)

] sono le principali per fare assai vino e buono, e massimamente le canaiuole

quelle che gli antichi tanto celebravano per vino da durare, dette da loro amerie e

. le più sono di colore di vino inacquato molto. giovanni da sammi

, perché andando verso al colore del vino, innanzi che lo raggiunga finisce in

igneo, ma che finisce in color di vino. rilucono però tutti di colore di

: bicchieri di acqua, appena coloriti di vino, un color di ametista chiarissima.

un sottile profumo di verbena / questo vino che pare liquida ametista. idem, 2-240

vol. I Pag.394 - Da AMITTO a AMMACCHIARE (2 risultati)

crescenzi volgar., 5-20: fassi il vino delle pere in questa maniera: che

, i-1-126: un poco di vino nero per la sua grossezza materiale, sendo

vol. I Pag.396 - Da AMMAESTRATURA a AMMALATO (3 risultati)

domenico, che metta in una cassa da vino venti fiaschi di vino; e poscia

una cassa da vino venti fiaschi di vino; e poscia la serri e l'ammagli

, i-177: a gli ammalati 11 vino pare amaro. carletti, 31: all'

vol. I Pag.398 - Da AMMANETTARE a AMMANNITO (1 risultato)

né per decotti, spillava del buon vino e si metteva ad ammannire tutti gli

vol. I Pag.402 - Da AMMATASSATO a AMMAZZARE (2 risultati)

ammazzacaffè, sm. invar. scherz. vino o liquore che si beve dopo il

iv-22: ammazzacaffè, voce scherzosa: il vino che si beve in fine di pranzo

vol. I Pag.403 - Da AMMAZZARE a AMMAZZATO (1 risultato)

: vanno, e recono uno quarto di vino bianco... che era sì

vol. I Pag.412 - Da AMMISSIBILITÀ a AMMODINO (1 risultato)

animo e di cuore è il vino ammodatamente bevuto. = comp.

vol. I Pag.413 - Da AMMODITE a AMMOLLATO (2 risultati)

due uomini cenarono in silenzio. il vino era dell'anno precedente e il pane di

i due uomini ammollarono il pane nel vino. 2. rendere cedevole,

vol. I Pag.416 - Da AMMONTAGNARE a AMMONTICELLARE (1 risultato)

ammonticoe, / nella tazza mescè melato vino. = iterativo di ammontare.

vol. I Pag.419 - Da AMMORTIRE a AMMOSTARE (2 risultati)

operazione forse più interessante nella manifattura del vino; e perché tale non può ottenersi ammostandole

contadini specialmente, che credono il loro vino perduto, se non ammostino almeno per due

vol. I Pag.420 - Da AMMOSTATO a AMMUSARE (4 risultati)

fermentare. lastri, 1-2-235: il vino vien aspro in minor quantità perché l'

e ammostate. paoletti, 1-2-183: il vino tenuto per lungo tempo nelle tina scoperte

interessante nella mani fattura del vino. bocchelli, 9-280: [ii]

fu moltissime bombarde e grande amunizione di vino, grano e biada e arme e fusti

vol. I Pag.432 - Da AMPLESSICAULE a AMPLIFICARE (2 risultati)

fra turpi amplessi e fiati acri di vino. bontempelli, 9-123: lui tornava a

, o la sua rettorica per bere il vino. cesarotti, i-81: la seconda

vol. I Pag.433 - Da AMPLIFICATIVO a AMPOLLA (9 risultati)

polverizzato [il collirio] e messo con vino bianco ben chiaro in una ampolla.

portando sur una sottocoppa un'ampolla di vino, e un lungo bicchiere in forma

alberelli. panzini, i-239: il vino... servito in certe ampolle aristocratiche

, che contiene l'acqua o il vino della messa, gli oli santi e altri

cherico, e rifornì il calice col vino. segneri, iv-561: questa medesima

. d'annunzio, iv-2-1313: il vino vermiglio brilla nell'ampolla, sopra la

ordine le ampollette dell'acqua e del vino. palazzeschi, 3-220: nel maneggiar

nel maneggiar le ampolline era più il vino che andava sulla tovaglia che quello dentro

hanno polio bogliente, e mettonvi il vino, e se vi ha acqua sonerà

vol. I Pag.436 - Da ANACRONISMICO a ANAGALLIDE (2 risultati)

per le nari e poi lavando col vino. beesi una dracma di questo sugo nel

. beesi una dracma di questo sugo nel vino contro

vol. I Pag.440 - Da ANALOGICAMENTE a ANAPESTO (2 risultati)

baldini, i-691: talora il buon vino dà forza mirabile a quei sapori misti di

, le prugne. cal vino, 114: ai parapetti delle murate e

vol. I Pag.444 - Da ANATOSSINA a ANCESTRALE (1 risultato)

ànno cura di fornire le cehe del vino, e d'onorare li dei co li

vol. I Pag.447 - Da ANCOI a ANCORA (1 risultato)

addivenne. berni, 119: pareva il vino una minestra mora; / vo'morir

vol. I Pag.450 - Da ANDANA a ANDANTE (2 risultati)

crescenzi volgar., 4-47: il vino non solo conforta il naturai calore,

piano, perché non croccolasse, il vino. / ma, presa l'aria,

vol. I Pag.451 - Da ANDANTEMENTE a ANDARE (1 risultato)

gelato: fragole, fichi, popone, vino, acque, insalata, frutte.

vol. I Pag.455 - Da ANDARE a ANDARE (1 risultato)

va se non il pane e 'l vino, / che costor mangeranno. -oh!

vol. I Pag.460 - Da ANDITO a ANDROGINIA (1 risultato)

i-85: nella notte fresca ammorbidita dal vino riprese l'andirivieni degli avventori. vittorini

vol. I Pag.461 - Da ANDROGINICO a ANELANTE (1 risultato)

è il seme. bevuta in vino al peso di due dramme vale agli idropici

vol. I Pag.465 - Da ANEMOTROPISMO a ANFANEGGIARE (2 risultati)

aneti, le loro radici bolla in vino bianco, e di quello prenda ciascuna

alle lagrime degli occhi con acqua e con vino. fiutando il seme suo caldo ritiene

vol. I Pag.467 - Da ANFISTOMA a ANFRATTO (4 risultati)

e trasportare liquidi (soprattutto olio e vino). crescenzi volgar.,

mescola: e in ciascuna anfora di vino metti due cucchiai. buonarroti il giovane

luccicavano i piatti, i bicchieri, il vino dorato nell'anfora. montale, 1-31

se gli somministri un'anforetta piena di vino vermiglio non dolce. libro delle segrete cose

vol. I Pag.471 - Da ANGHIERE a ANGLICANO (2 risultati)

anginosi elli si è l'astinenza dal vino. angioblasto, sm. biol.

o paonazze, dette volgarmente voglie di vino. = voce dotta, dal

vol. I Pag.476 - Da ANGUILLAIA a ANGUSTIA (1 risultato)

pinocchi e miele, un'anguistara di finissimo vino vermiglio. beltramelli, iii-18: nella

vol. I Pag.477 - Da ANGUSTI ANTE a ANIDRITE (4 risultati)

ii-72: gli anici si beono col vino contra gli scorpioni; pitagora gli loda molto

ii-246: e un odor maligno di vino, / di fimo, d'ànace,

acqua. pavese, i-104: con tanto vino che hanno, i napoli non bevono

landino [plinio], 20-17: col vino fa [l'anice] la faccia

vol. I Pag.483 - Da ANIMALIERE a ANIMATO (1 risultato)

calore, freddo, tutto confluisce nel vino, tutto comanda alle misteriose essenze che lo

vol. I Pag.484 - Da ANIMATORE a ANIMISTICO (1 risultato)

e per il caldo dei cibi e del vino. pea, 7-151: al cospetto

vol. I Pag.489 - Da ANNABISSARE a ANNALISTA (11 risultati)

; il diluire con acqua (il vino). -anche al figur.:

mescolare, diluire con acqua (il vino, il latte). g

, / di modo ci avea 'l vino abbarbugliati /... / -un'altra

fra giordano [crusca]: abbi il vino innanzi che ci metti acqua, sì

ii-8: quello non è più vino; né ancora si può chiamare vino

più vino; né ancora si può chiamare vino annacquato, ma più tosto acqua avvinata

: starei prima a patti di bere il vino annacquato, che di ragionarne mai con

minor luna avrai, tanto minore il vino e più scolorito sarà, sì che nel

due ova, e un po'di vino annacquato. papini, 28-40: la gola

chiede sempre più: ci bastava il vino annacquato, il caffè amaro ed ora

i pensieri così netti se non avessero bevuto vino annacquato? 2. figur

vol. I Pag.491 - Da ANNEBBIAMENTO a ANNEGARE (4 risultati)

: un'annataccia di grano e di vino, il baco nell'ulive...

, 225: e se [il vino] m'annebbia il guardo, arde la

volesti annegare l'anima tua nella spuma del vino che reca la leggera ebbrezza.

, in uno spettacolo naturale, nel vino: l'infelicità, 11 dolore)

vol. I Pag.492 - Da ANNEGARE a ANNERIRE (1 risultato)

volgar., 4-41: e coll'annerato vino molte volte si lavino i raspi del

vol. I Pag.493 - Da ANNERITO a ANNESTO (1 risultato)

e lui disse: -vogliamo assaggiare che vino hanno qui? -a un tavolino della

vol. I Pag.496 - Da ANNIZZAMENTO a ANNO (1 risultato)

. berni, 119: pareva il vino una minestra mora; / vo'morir

vol. I Pag.497 - Da ANNO a ANNO (2 risultati)

: padre carissimo, quante some di vino ti rende questa vigna per anno,

in anno anche mie spine, / mio vino. -dell'anno: dell'anno in

vol. I Pag.500 - Da ANNONA a ANNOTTARE (1 risultato)

dei larghi pasti e la bontà del vino annoso. viani, 14-80: annosi

vol. I Pag.517 - Da ANTICIPATAMENTE a ANTICIPO (1 risultato)

si anticipava il ritorno. fatto il vino, si ritornava in città;..

vol. I Pag.519 - Da ANTICO a ANTICREPUSCOLO (1 risultato)

se ne potrebbe fare una specie di vino; anticolerico e rinfrescante. =

vol. I Pag.522 - Da ANTIFONALE a ANTILIBERTÀ (1 risultato)

capito l'antifona. ma più del vino mi fecero prò le parole del ministro

vol. I Pag.525 - Da ANTIPATIA a ANTIPODE (2 risultati)

evidenza seguito nella cervogia, e nel vino di quelle botti, se non è

non è altro che un rettificatissimo spirito di vino con aloè, mirra e balsamo vero

vol. I Pag.533 - Da ANZIANATICO a AORISTO (1 risultato)

e tutto finì in una bevuta di vino anziché in una strage. b. croce

vol. I Pag.534 - Da AORMARE a APE (1 risultato)

una dracma del suo seme beuta in vino è efficace contro alle serpi e contro

vol. I Pag.537 - Da APERTOIO a APERZIONE (1 risultato)

... che conser vino appunto l'apertura data, quante sono l'

vol. I Pag.542 - Da APOPLETTICO a APOSTEM AZIONE (2 risultati)

l'eresia come il tuo falso / vino. panzini, iii-820: per quali ragioni

traviare. ottimo, ii-428: lo vino e le femmine fanno apostatare li savi

vol. I Pag.544 - Da APOSTROFARE a APPACIFICARE (2 risultati)

viste, in particolare per il vino (nelle case romane).

della pace era veramente effetto di vino in lui, e lo appaciar le guerre

vol. I Pag.548 - Da APPANNATO a APPARATO (1 risultato)

suoi occhi si socchiudevano, appannati dal vino e dal desiderio. soffici, ii-192

vol. I Pag.550 - Da APPARECCHIATA a APPARECCHIO (1 risultato)

regalie del suo piatto con molto buon vino. a. f. doni, ii-210

vol. I Pag.551 - Da APPAREGGIARE a APPARENTE (1 risultato)

. varchi, reggiato con un fiasco di vino. s. agostino volgar., 1-3-169

vol. I Pag.557 - Da APPASSIONATEZZA a APPASTELLARE (3 risultati)

. soderini, i-489: il vino passo, che dai greci è tanto

l'uva sulle stuoie per fare il vino santo. 2. figur.

, 1-2-55: se si voglia fare un vino scelto della massima perfezione, la prima

vol. I Pag.560 - Da APPENARE a APPENDICE (2 risultati)

moglie, per averne ella [del vino] appena gustato un sorso. d'annunzio

l'essere. panzini, iii-514: vino color sangue spumeggiante, impetuoso appena vien

vol. I Pag.562 - Da APPESANTITO a APPETIRE (2 risultati)

. neri, 2-30: del buono al vino ancor non avanzava, / benché turato

a bere qualche buona tazza del suddetto vino medicato. vallisneri, ii-140: ci

vol. I Pag.563 - Da APPETITEVOLE a APPETITO (1 risultato)

. che fanno i gran bevitori il vino. paolo da certaldo, 344: benché

vol. I Pag.564 - Da APPETITO a APPIACEVOLIRE (1 risultato)

parti cavasi dal frutto degli arbori il vino, sì come delle mele appiè fanno gli

vol. I Pag.566 - Da APPIASTRO a APPICCARE (1 risultato)

signor suo che presentasse due fiaschi di vino da sua parte a san benedetto. ma

vol. I Pag.572 - Da APPIGLIO a APPISOLARE (3 risultati)

un poco di seme d'appio in vino. boccaccio, v-67: quivi ancora

semelo, e buona carne, e vino sottile. palladio volgar., 6-5:

il seme e la radice bevuti nel vino provocano l'orina: provoca i mestrui.

vol. I Pag.584 - Da APPREN SIONIRE a APPRESO (1 risultato)

voi a tirar giù le sorsate di vino con i fiori di quello. tasso,

vol. I Pag.585 - Da APPRESSAMENTO a APPRESSO (1 risultato)

sta, ovunque va, voglia il vino a canto, che i suo'paggi in

vol. I Pag.587 - Da APPRESTATO a APPREZZAZIONE (2 risultati)

* 339: fatto un appresto grande di vino, di farina, d'uccellami.

di questa operazione è di rendere il vino, starei per dire, quanto si vuole

vol. I Pag.591 - Da APPROSSIMANTE a APPROVARE (1 risultato)

crescenzi volgar., 4-50: il vino,... che è presso al

vol. I Pag.592 - Da APPROVATIVO a APPRUAMENTO (1 risultato)

ch'io ti rechi il dolce / vino melato, affinché... /.

vol. I Pag.598 - Da APRIRE a APRIRE (1 risultato)

al sole, si aprono spacci di vino. loria, 1-62: l'atrio illuminato

vol. I Pag.607 - Da ARAGNOLO a ARANCINO (1 risultato)

male anche solo l'odore [del vino]. - te la permette l'aranciata

vol. I Pag.608 - Da ARANCIO a ARARE (1 risultato)

dolce e possente come quel d'un vino prelibato. ojetti, ii-294: tra le

vol. I Pag.613 - Da ARBO a ARBORESCENZA (1 risultato)

, le gabelle del pane, del vino, delle carni; crudeli appaltatori erano arbitri

vol. I Pag.615 - Da ARCA a ARCA (2 risultati)

mia. idem, iii-2-236: prepara il vino e l'olio e il miele in

casa, gli mostrò pieno il celliere di vino, e mostrògli il molino, e

vol. I Pag.621 - Da ARCHICHIOCO a ARCHITETTARE (1 risultato)

, i-409: qualche bicchiere di buon vino, che leone decimo dava annacquato al suo

vol. I Pag.623 - Da ARCHITETTURA a ARCHITRICLINO (1 risultato)

e quando l'architri- clino bevve del vino che era stato fatto dell'acqua »,

vol. I Pag.625 - Da ARCI a ARCI (1 risultato)

costantissimo / nel volerlo arcifreddissimo [il vino], / quei che in pindo è

vol. I Pag.627 - Da ARCIFANFANO a ARCIONE (1 risultato)

'l magazzino / di tabacco e non di vino. manzoni, pr. sp.

vol. I Pag.628 - Da ARCIONE a ARCIVESCOVO (2 risultati)

di culla o cola per il vino, come quelle che si usano per colar

di una cantina di buono e onesto vino. deledda, ii-915: questo anello col

vol. I Pag.630 - Da ARCO a ARCO (1 risultato)

sulla tavola di legno bianco bagnata di vino. borgese, 2-101: dal semicerchio delle

vol. I Pag.633 - Da ARCTOSTAFILO a ARDENTE (1 risultato)

febbri ardenti in alcuni casi dava il vino. paolieri, 2-97: batteva 1

vol. I Pag.636 - Da ARDESIA a ARDIRE (2 risultati)

dito avanti alla sua donna del caduto vino scrivendo primieramente il nome di lei,

e non s'ardiva di chiedere di quel vino. g. villani, 3-1:

vol. I Pag.637 - Da ARDISIA a ARDITO (1 risultato)

i-410: ero ubriaco ma non di vino, sentivo anzi in me una chiarezza

vol. I Pag.638 - Da ARDITORE a ARDORE (1 risultato)

: e le sembrò che tutto il vino che aveva bevuto le montasse alla testa

vol. I Pag.641 - Da ARENARIA a AREOPAGITA (1 risultato)

estraggono fibre tessili, una specie di vino e zucchero. = voce dotta

vol. I Pag.642 - Da AREOPAGITICO a ARGEMONIA (2 risultati)

denaio d'argemonia in tre ciati di vino. domenichi [plinio], ii-476:

denaio si bee in tre bicchieri di vino... ella ha le foglie quali

vol. I Pag.645 - Da ARGENTONE a ARGILLACEO (1 risultato)

dei leganti idraulici, nella chiarificazione del vino, degli oli minerali e vegetali, nello

vol. I Pag.651 - Da ARGUZIA a ARIA (1 risultato)

assai fredda. leopardi, ii-730: il vino, il cibo ecc. dà talvolta

vol. I Pag.672 - Da ARMONIACO a ARMONIOSO (1 risultato)

. viani, 14-447: ha [il vino] gusto gradevole aromatico armonico, di

vol. I Pag.674 - Da ARNIA a ARNICA (1 risultato)

e scodelle e taglieri e vaselli da vino. magalotti, 6-259: d'avorio in

vol. I Pag.675 - Da ARNICINA a AROMATICO (3 risultati)

smarriti. 3. aroma del vino: profumo che emanano i vini pregiati

il fuoco brilla nel focolare, il vino aromatico scintilla nel bicchiere capace: è

viani, 14-447: ha [il vino] gusto gradevole aromatico armonico, di timida

vol. I Pag.676 - Da AROMATISMO a ARPEGGIO (3 risultati)

. ricettario fiorentino, 199: il vino falerno si pigli, che coll'aromatico

. ant. bevanda composta di vino mescolato con aromi. g.

viani, 19-37: questo profumo rende il vino più aggraziato al palato - disse beppe

vol. I Pag.677 - Da ARPEGGIO a ARRA (1 risultato)

arpista errante, / un sorso di prezioso vino. arpoceràtidi, sm. plur

vol. I Pag.683 - Da ARREMBARE a ARRENDERE (1 risultato)

onta al pepe alla cannella ed al vino. cantoni, 380: tutti i

vol. I Pag.696 - Da ARROSSATO a ARROSTARE (1 risultato)

colpo fino alla fronte, come il vino arrossa un bicchiere d'acqua. pratolini

vol. I Pag.697 - Da ARROSTICARE a ARROTA (2 risultati)

lesso ower l'arrosto / ovver il vino, alcun le man distende. machiavelli,

rosmarino. fraccliia, 883: il vino nuovo ha finito or ora di bollire nelle

vol. I Pag.699 - Da ARROTOLAMENTO a ARROVENTARE (1 risultato)

« beh, i soliti: battezzare il vino con l'acqua della boccetta,.

vol. I Pag.700 - Da ARROVENTATO a ARRUBINATO (4 risultati)

si è bene abbottacciato la pancia di vino ed è li lì per traboccargli dalle labbra

, si sarebbero arrovesciate tutte, e il vino avrebbe corso per la stanza. beltramelli

. -per simil.: riempire di vino rosso. boccaccio, dee.,

. -per simil.: riempito di vino rosso. masuccio, 112: un

vol. I Pag.702 - Da ARRUFFONE a ARSENALE (1 risultato)

germogli; così l'anima arrugiadata dal vino, da'solchi profondi della mente.

vol. I Pag.704 - Da ARSILE a ARSURA (4 risultati)

arsiccio. che avrebbe voluto attribuir solamente al vino. tom 5. inaridito

crete sitibonde. -che voglia di vino! -disse, ad un tratto beppe.

- se ci è il pane e 'l vino, grappoli dell'uva. viani

dalla privazione, arsi da sete di vino e di liquori ignei,...

vol. I Pag.708 - Da ARTEFARE a ARTEFICE (2 risultati)

, ii-61: il buon enologo distingue il vino artefatto dal vino sano.

buon enologo distingue il vino artefatto dal vino sano. 5. sm.

vol. I Pag.709 - Da ARTEFICIATO a ARTERIORRAFIA (5 risultati)

bollire la radice delle dette erbe in vino bianco fine, e poi tiepido prendi

cose delle donne [crusca]: il vino fa di mestiere artemisiarlo con artemisia fresca

trice il migliore di tutti si è il vino artemisiato. artemisiatura, sf.

]: l'artemisia- tura nel vino vuol esser fatta con diligenza somma.

: il bere ter- zanello e non vino, conservava la elasticità delle arterie.

vol. I Pag.712 - Da ARTIERE a ARTIFICIALE (1 risultato)

paoletti, 1-1-130: il commercio del vino, del quale tanta quantità se ne

vol. I Pag.718 - Da ARUSPICIO a ASAUDIRE (4 risultati)

né bene. -frizzante (il vino). - anche sost. pascoli

pascoli, 230: e venne il vino arzillo, / e bevve ognuno.

così parlando, essi bevean l'arzillo / vino, dell'anno. sbarbaro, 1-36

, un poco d'asaro trito con vino si vuole infondere in tutte le vette dell'

vol. I Pag.724 - Da ASCIUGAMENTO a ASCIUTTO (2 risultati)

sui cui peli le goccie violette del vino si mescolavano alle goccie argentee del grasso

dappertutto dentro quell'abbondanza, bevve il vino rosato, s'asciugò la bocca con

vol. I Pag.725 - Da ASCIUTTO a ASCIUTTO (1 risultato)

asciutto non s'umetti col bere del vino. 4. senza lacrime (

vol. I Pag.726 - Da ASCIUTTORE a ASCOLTARE (1 risultato)

15. avv. senza bere, senza vino (specie nell'espressione mangiare asciutto)

vol. I Pag.730 - Da ASFISSIARE a ASILO (1 risultato)

, l'opium, l'hascisch, ma vino bruciato, metalli ardenti, gas asfissianti

vol. I Pag.733 - Da ASINO a ASINO (4 risultati)

-fare come l'asino che porta il vino e beve l'acqua: chi si

come all'asino, che porta il vino e bee l'acqua. g. f

l'acqua, e porta agli altri 'l vino. bruno, 53: vedrete un'

adesso dolente come l'asino che porta il vino. -far come l'asino al

vol. I Pag.735 - Da ASOLO a ASPERGILLO (3 risultati)

e di restrignere: e imperò cuocesi nel vino, e lavasi la bocca con la

ciò mattina e sera avanti cena il vino bianco, nel quale erano state bollite le

e morso dall'austerità o asperanza del vino, acciò che per l'olio sia provocato

vol. I Pag.736 - Da ASPERGILLOSI a ASPETTANZA (1 risultato)

d'annunzio, iv-1-1030: il chiaro vino si rovesciò su la mensa, bagnò

vol. I Pag.739 - Da ASPETTO a ASPIDIOTO (1 risultato)

d'olio, e fu ragionevol ricolta di vino. 4. mus. battuta d'

vol. I Pag.740 - Da ASPIDISTRA a ASPIRAZIONE (2 risultati)

seguita l'aspirazione, dee passare il vino. -per simil. d'

seguita l'aspirazione, dee passare il vino. 2. ant. soffio

vol. I Pag.742 - Da ASPREZZA a ASPRO (12 risultati)

in ferro fuor di posto e per il vino di mantova. della qual asprezza,

dell'uomo / e l'asprezza del vino ritornano ansioso / desiderio: una vampa guizzava

certo umore asprigno e rodente, che il vino fa tirato e risentito. d'annunzio

. panzini, iii-317: come il vino scemava, ecco le grandi caraffe di vino

vino scemava, ecco le grandi caraffe di vino... un vino un po'

caraffe di vino... un vino un po'incolore, un po'asprigno,

occhi, assaporò il gusto asprigno del vino salmastroso. palazzeschi, 4-256: uva

asprino. panzini, ii-135: quel vino aveva un asprino dolce e frizzante e

, aciduli: se ne trae un vino di scarsa alcoolicità, ricco di acidità.

meglior pane, di meglior carne e vino, che non possa esser il greco di

/ che non so s'agresto, o vino, / egli a napoli sei bea

e poi sia lavata la bocca con vino odorifero. fioretti, xxi-935 (20)

vol. I Pag.743 - Da ASPRO a ASPRO (3 risultati)

mangiare, ma sugoso e pienissimo di vino. sassetti, 413: sopra le quali

, 16-i-61: può essere, che tal vino fosse fatto da quell'uve d'aspro

stesso plinio. giusti, i-369: il vino è aspro di svinatura, matura poi

vol. I Pag.744 - Da ASPRO a ASSAGGIARE (1 risultato)

16-vii-362: mi arrivarono le casse del vino,... e tutti quelli che

vol. I Pag.745 - Da ASSAGGIATO a ASSAI (9 risultati)

, egli è buon che noi assaggiamo del vino di questo valente uomo. guido

. ringraziandolo, o pure assaggiando il vino per cortesia, senza altramente bere.

g. villani, 1-44: il quale vino per li signori di là assaggiato,

paradiso, 456: una guastada di vino assaggiata fa conoscere tutto 'l vino

vino assaggiata fa conoscere tutto 'l vino della botte. salvini, 39-iii-140: non

assaggiatore, perché si dice assaggiare il vino, e non saggiare. redi, 16-i-62

mi mandò in dono un gran fiasco di vino nuovo, un assaggio primaticcio delle sue

se proprio vi preme un assaggio del mio vino, venite su, che a ubriacarvi

/ assai ci debbe d'aver pane e vino. ariosto, 11-11: e circa

vol. I Pag.747 - Da ASSALITO a ASSALTARE (1 risultato)

lungamente. gelli, ii-130: il [vino] dolce, per esser caldo,

vol. I Pag.749 - Da ASSAPO a ASSASSINIO (1 risultato)

qualche parola disonesta, o assapori bene il vino, non si accorgono del futuro male

vol. I Pag.759 - Da ASSENZIATO a ASSERO (3 risultati)

[crusca]: quale si è il vino mirrato o assenziato, che con sua

palladio volgar., 3-43: vino confettato d'assenzio, viole, rose

: anche l'aroma d'un prezioso vino vecchio / scivola sul palato del bevitore

vol. I Pag.773 - Da ASSOCIAZIONISTA a ASSOLCATO (2 risultati)

menta] e si cuo- cano in vino e olio, e s'impiastrino sopr'alle

e la virtù messa al cimento del vino, si assoda e si fortifica. leopardi

vol. I Pag.782 - Da ASSOTTIGLIATORE a ASSUMERE (1 risultato)

e mansuete vanno guizzando per entro il vino, e solamente allorch'ei si bee,

vol. I Pag.786 - Da ASTASIA a ASTENSIONISTA (4 risultati)

agg. e sm. che non beve vino (e bevande alcooliche in genere)

astemie. segneri, 8-2-594: il vino di palme... bevuto rende insipido

rende insipido il gusto d'ogni altro vino, e fa l'uomo astemio. panciatichi

un tema tèmo che è in tèmètum vino 'e in tèmulentus 1

vol. I Pag.787 - Da ASTENUTO a ASTIGIANO (2 risultati)

bencivenni [crusca]: bisogna astergere col vino le piaghe antiche. redi, 16-ix-337

, che quando egli si versa il vino è buona astifìcanza. = forse forma

vol. I Pag.788 - Da ASTIGMATICO a ASTO (3 risultati)

: fa d'uopo che sieno del vino totalmente astinentissimi. boccaccio, dee.,

poeta, non fu uomo astinente né dal vino né da venere. 2. ant

, né mai carne mangiava né bevea vino. zanobi da strada [s. gregorio

vol. I Pag.802 - Da ATROCIA a ATTACCAMENTO (1 risultato)

dell'avvelenante birra a quello dell'imbalsamato vino. parini, i-3: perché turbarmi

vol. I Pag.808 - Da ATTECCHIMENTO a ATTEGGIARE (1 risultato)

a una smorfia sdegnosa, come se vino e festa, tutto fosse un disgusto

vol. I Pag.811 - Da ATTENDIBILE a ATTENERE (1 risultato)

, che parevano due angioli, con vino e confetti al modo usato, e si

vol. I Pag.816 - Da ATTERRATA a ATTESO (1 risultato)

g. gozzi, 2. sm. vino bianco (dell'umbria), che si

vol. I Pag.817 - Da ATTESOCHÉ a ATTESTAZIONE (1 risultato)

uomo, attesta che non col nero vino / estinta fu la bragia / ma

vol. I Pag.820 - Da ATTINENZA a ATTINIFERO (5 risultati)

o altro recipiente); trarre il vino (dalla botte). cavalca,

uno de'monaci nella cella per attignere vino per la messa che si dovea dire

2-277: la fante, attinto il vino, ritornando lo ritrovò dormire. varchi,

/ telemaco drizzò: « nutrice, vino / su via, m'attigni delicato.

giusti, i-95: ci presentò il vino... che egli, udendosi chiamare

vol. I Pag.821 - Da ATTINIO a ATTITUDINE (1 risultato)

vaglia, io mi obbligo di non bever vino se non attinto col vaglio, reputando

vol. I Pag.826 - Da ATTOCCAMENTO a ATTORCERE (1 risultato)

feroci di tutta quella gente ebbra di vino e di urla. papini, 21-189:

vol. I Pag.838 - Da ATTUFARE a ATTUTARE (2 risultati)

e di sopra attuila i rami nel vino per un palmo. giovanni da samminiato

cavoli bevuto vince e attuta il vapor del vino. baretti, ii-119: uno spirito

vol. I Pag.843 - Da AUGURIARE a AULA (1 risultato)

. e. cecchi, 8-41: un vino vecchio, color corniola, augusto,

vol. I Pag.845 - Da AUMENTATIVO a AURA (1 risultato)

in cristo, dell'acqua mutata in vino, de'malati che risanò,..

vol. I Pag.850 - Da AUSILIATORE a AUSTERO (1 risultato)

il gesso messo nel principio fa 11 vino austero ma nel tempo vegnente l'austerità svapora

vol. I Pag.851 - Da AUSTORIO a AUSTRO (5 risultati)

delle melegrane contrite... con vino austero e brusco. buonarroti il giovane,

noi abbiamo in toscana un dettato: vino amaro, tienlo caro-, il che

caro-, il che s'intende del vino non dolce, e che pende gentilmente

10 loderei l'uso moderato d'un vino rosso nostrale di ottima qualità, non

. paoletti, 1-2-94: assume [il vino] il sapore aspro ed austero de'

vol. I Pag.853 - Da AUTIERE a AUTOBLINDATA (1 risultato)

appena si stanchi. cal vino, 1-135: era seduto davanti, un

vol. I Pag.859 - Da AUTOPORTATO a AUTORE (1 risultato)

diventarono magni. torini, 247: il vino, il quale, secondo li autori

vol. I Pag.863 - Da AUTOTIPIA a AUTUNNO (1 risultato)

. panzini, iv-47: autotreno del vino, del grano, del « rayon

vol. I Pag.866 - Da AVANTICAMERA a AVANTIDETTO (1 risultato)

di conclusione. pascoli, 95: vino che rosso avanti il focolare / brilla,

vol. I Pag.868 - Da AVANZARE a AVANZARE (1 risultato)

150): e poi che col buon vino e con confetti ebbero il di- giun

vol. I Pag.870 - Da AVANZATORE a AVANZUME (1 risultato)

, 192-48: e io ho di molto vino d'avanzo! ché n'ho un

vol. I Pag.873 - Da AVELTO a AVENTE (1 risultato)

escito del mio lato: / pane e vino en sacramento stante, / che da

vol. I Pag.875 - Da AVERE a AVERE (3 risultati)

mette il naso in sul bicchier del vino, che altri ha a bere, o

villani, 1-44: e portò seco del vino, il quale dagli oltramontani non era

, perocché di là non avea mai avuto vino né vigna. testi fiorentini, 160

vol. I Pag.876 - Da AVERE a AVERE (1 risultato)

: lotto castissimo, addormentato per troppo vino,... ebbe a fare con

vol. I Pag.882 - Da AVVALLATURA a AVVAMPARE (1 risultato)

grande spirto, / onde poscia il suo vino avampa e ferve. manzoni, 11

vol. I Pag.885 - Da AVVEGNACHÉ a AVVELENARE (1 risultato)

dell'awelenante birra a quello dell'imbalsamato vino. papini, 27-899: impossessarmi del biondo

vol. I Pag.891 - Da AVVENTORE a AVVENTURA (1 risultato)

i-85: nella notte fresca ammorbidita dal vino riprese l'andirivieni degli avventori. luzi,

vol. I Pag.898 - Da AVVEZZO a AVVIARE (1 risultato)

la quale non c'era avvezza [al vino], si sentiva la lingua grossa

vol. I Pag.899 - Da AVVIATO a AVVICINARE (1 risultato)

fredda. piovene, 2-152: mettono il vino a riparo dai freddi e dai caldi

vol. I Pag.902 - Da AVVILUPPATORE a AVVINCERE (27 risultati)

avvinare, tr. sciacquare col vino. pascoli, 477: il

avanzato. 2. mescolare con vino. 3. versare una piccola quantità

3. versare una piccola quantità di vino in una botte nuova (per toglierle

odore del legno, dandole quello del vino). 4. rifl. dial

4. rifl. dial. bere molto vino, ubriacarsi. nieri, 151:

vuole! = deriv. da vino (v.). avvinato

agg. im pregnato di vino: di botte (o recipiente) in

cui è stato versato un po'di vino (per darne il profumo, togliendo

avvinate. 2. mescolato con vino, macchiato di vino. gelli,

2. mescolato con vino, macchiato di vino. gelli, ii-8: né ancora

, ii-8: né ancora si può chiamare vino annacquato, ma più tosto acqua avvinata

, ebbro; che ha bevuto parecchio vino. epistole, profezie, lezioni,

ogni uomo pone in prima il buono vino, e quando la gente è avvinata

3374: chi ha in corpo di molto vino, e lo regge, si dice

una botte che ha già tenuto il vino, ed è impregnata dello spirito del vino

vino, ed è impregnata dello spirito del vino. giusti, i-391: i professori

4. che ha il colore del vino rosso. soderini, ii-165: prima

si pongano in macero nella feccia del vino nero, tanto che contragghino quel colore

5. sm. il colore del vino rosso. baldinucci, 45: fra

. l'avvinazzare, il riempirsi di vino, l'ubriacarsi. cassiano volgar.

tr. far bere gran quantità di vino, far ubriacare. ser giovanni,

2. rifl. riempirsi di vino, ubriacarsi. malispini, 1-381:

tommaseo- rigutini, 3374: con poco vino si può diventare brilli; a avvinazzarsi

ce ne vuole: egli ha a essere vino. 3. rifl. figur

deriv. dal lat. vinaceus 'del vino '. avvinazzato (part.

agg. e sm. pieno di vino; ubriaco. simintendi, 1-122:

, dei gesti); alterato dal vino. nievo, 38: mi sta

vol. I Pag.911 - Da AVVOLTOIO a AZIENDA (1 risultato)

gambe avvolte, / a guisa di cui vino o sonno piega? boccaccio, i-475

vol. I Pag.916 - Da AZZOPPAMENTO a AZZURRIGNO (2 risultati)

5. locuz. -azzuffarsi col vino, con i bicchieri: bere oltre

ti sei talvolta azzuffato un po'col vino, che sai quanto ei ti piace,

vol. I Pag.920 - Da BABBUCCIA a BABELICO (1 risultato)

). redi, 16-vi-119: il vino che vi è drento, è il seguente

vol. I Pag.921 - Da BABESIA a BACAROZZO (1 risultato)

terra; le genti hanno bevuto del suo vino, e però son divenute forsennate.

vol. I Pag.922 - Da BACATICCIO a BACCALÀ (2 risultati)

varchi, 23-23: come sarebbe mandar del vino a uno che si diletti del bere

pertinenti alla cultura della vite e del vino (cfr. varrone, 8-87: «

vol. I Pag.923 - Da BACCALARAIO a BACCANO (3 risultati)

. bacchico, di bacco (il vino). lorenzo de'medici, ii-181

2. la baccanal vivanda: il vino. aretino, 1-104: il tavernaio

mondo, consentì di restare prigione del vino, risuscitatore degli spiriti, e dei

vol. I Pag.924 - Da BACCANO a BACCARÀ (1 risultato)

sparse, agitando tirsi, ebbre di vino e d'amore. di giacomo,

vol. I Pag.927 - Da BACCHETTARE a BACCHIARE (1 risultato)

bacchetta, e fe- ciono venire del vino. idem, 159-194: lo volea [

vol. I Pag.928 - Da BACCHIATA a BACHECA (8 risultati)

a bacco (la divinità del vino e della vite): e indica

sul volto di chi fa abuso di vino. = contaminazione di macchie con

= contaminazione di macchie con bacco 'il vino '. bacchinone, sm.

giove e di semele, dio del vino e della vite, chiamato dai greci

più spesso dioniso; personificazione poetica del vino stesso e, per estensione, del bere

. -devoto di bacco: dedito al vino, ubriacone. 3. esci.

, lat. bacchus, il dio del vino e della vite: 'il vino,

del vino e della vite: 'il vino, la vite'(gr. bàxxo?

vol. I Pag.930 - Da BACIARE a BACIARE (1 risultato)

il fiasco, il boccale: bere vino a dismisura. grazzini, 4-87:

vol. I Pag.933 - Da BACINO a BACIOZZO (1 risultato)

il lat. tardo batioca 'coppa di vino '. bacióne, sm. grosso

vol. I Pag.941 - Da BAGAGLIONE a BAGATTELLA (3 risultati)

dal filo all'ago e dall'olio al vino, i loro bagagli contenevano tutto ben

: alla taverna, dove è miglior vino, / o del gioco e bagascie la

: alla taverna, dov'è miglior vino, / e del giuoco e bagasce la

vol. I Pag.944 - Da BAGNANTE a BAGNASCIUGA (1 risultato)

di qualche bic chiere di vino ai suoi solleciti e complimentosi amici.

vol. I Pag.945 - Da BAGNATA a BAGNO (1 risultato)

esterni coll'acqua né di bagni interni col vino. sono diventato temperante e moderato in

vol. I Pag.950 - Da BAL a BALAUSTIO (1 risultato)

in acqua di nocera, aggiuntovi pure il vino. d'annunzio, ii-755: oleandro

vol. II Pag.21 - Da BALORDAMENTE a BALORDO (1 risultato)

1-21: gregorio che mezzo balordo dal vino non si ricordava più nulla e vedea

vol. II Pag.22 - Da BALORDONE a BALSAMO (2 risultati)

è altro che un rettificatissimo spirito di vino con aloè, mirra e balsamo vero

è altro che un rettificatissimo spirito di vino con aloè, mirra e balsamo vero del

vol. II Pag.23 - Da BALSAMODENDRO a BALUARDO (1 risultato)

. campana, 215: l'aspro vino mi ha riconfortato / e dal baluardo un

vol. II Pag.25 - Da BALZANO a BALZARE (1 risultato)

il pane, il latte, il vino, mi balzava il cuore in petto.

vol. II Pag.26 - Da BALZATO a BALZO (1 risultato)

che dolci soddisfazioni avrebbe dato il vino ad un uomo con lo scendere a

vol. II Pag.29 - Da BAMBINEGGIARE a BAMBINO (1 risultato)

le nutrici interdetto l'uso soverchio del vino. idem, 4-52: un de'

vol. II Pag.34 - Da BANCATO a BANCHETTO (5 risultati)

e bancate e spesso spesso non incannar il vino o trangugiarlo, ma chetto ambulante e lì

/ là banchettammo con carni indicibili e vino soave. pascarella, 574: e cotesto

pastore tirio, gli dia da bere del vino. banchettatóre, sm. (femm

cotte, erbolati e tai finimenti. vino fu bianco e nero del nostro. bruno

roba, se ce n'è. il vino si beve a boccali. serao,

vol. II Pag.36 - Da BANCO a BANCO (2 risultati)

sbarbaro, 1-44: al banco di vino al sole bevemmo il bicchierotto tra gli

pagare un po'di grano e di vino...; ora m'è di

vol. II Pag.38 - Da BANDA a BANDA (2 risultati)

. soderini, i-543: fanno un vino somigliantissimo dell'acqua, come quello che

, per ingannare adacquando con esso l'altro vino, chi si gloria d'esser bramoso

vol. II Pag.44 - Da BANDISTICO a BANDITORE (1 risultato)

jovine, 218: si rimise mano al vino, i bandisti bevvero e mangiarono ma

vol. II Pag.47 - Da BANDONE a BAR (1 risultato)

posa e fresolana, e banse che buon vino fanno. = etimo incerto.

vol. II Pag.48 - Da BAR a BARACCA (1 risultato)

a cercare? volevano un salasso pel vino che avevano in corpo? -te lo darò

vol. II Pag.98 - Da BASTASO a BASTEVOLE (1 risultato)

com'è bastevole a savio uomo poco vino! boccaccio, dee., 9-10 (

vol. II Pag.99 - Da BASTEVOLEZZA a BASTIONATO (1 risultato)

punto un bastimento, come di pane, vino, acqua, olio, aceto,

vol. II Pag.104 - Da BATACLAN a BATOSTA (3 risultati)

, e s'egli è secco, col vino. = gr. paris -ì8o?

degli antichi ebrei per l'olio e il vino (intorno ai 30 litri).

grano, fino a cento bati di vino, e fino a cento bati d'olio

vol. II Pag.106 - Da BATTAGLIA a BATTAGLIA (1 risultato)

di certo fatto la battaglia per il vino. io. locuz. -chiamare,

vol. II Pag.115 - Da BATTERE a BATTERIA (1 risultato)

nelle bettole di porta palazzo dove si beve vino rosso e ci battono prostitute comuni.

vol. II Pag.116 - Da BATTERIACEE a BATTESIMO (1 risultato)

batteria implacabile delle bottiglie crepitanti, di vino di bosco. idem, iv-63: batterìa

vol. II Pag.117 - Da BATTEZZAMENTO a BATTEZZARE (1 risultato)

5. scherz. l'allungare il vino con l'acqua. giusti, 2-64

vol. II Pag.118 - Da BATTEZZATO a BATTIBECCO (6 risultati)

famil. mettere, aggiungere acqua nel vino o nel latte (per frode).

mette un po'd'acqua nel suo vino a questo mondo? verga, ii-338:

il quale, arricchitosi col battezzare il vino, aveva messo superbia per sé e pei

colazione e pranzo. 3. vino battezzato: allungato con acqua, annacquato.

scherz. e disus. chi allunga il vino con l'acqua. tommaseo-rigatini,

578: per celia, battezziere del vino, il rivenditore che vi mesce l'acqua

vol. II Pag.119 - Da BATTIBERTA a BATTILANO (1 risultato)

lana tenghino nelle loro botteghe pane e vino quale danno a'loro battilani per loro vitto

vol. II Pag.126 - Da BAULLO a BAVA (1 risultato)

mi fa villania; dogli del migliore vino ch'io ho, ed elli m'ha

vol. II Pag.131 - Da BDELLEPITECO a BEATIFICANTE (1 risultato)

mi lava il mento, [il vino] / d'allegria bearmi sento, /

vol. II Pag.136 - Da BECCAMORO a BECCARE (3 risultati)

, che macerandolo in feccia di buon vino e di cicuta e seccatolo, dandolo

e sbrigativo); bere (del vino). boccaccio, dee.,

che tu traessi ancora un po'di vino; / ché non par mai la

vol. II Pag.139 - Da BECCHIONI a BECCO (2 risultati)

la propriamente vale: incominciare a bever del vino; e faccia dell'uomo dicono

ha ormai stamat bere (vino), chiacchierare a sproposito; avere,

vol. II Pag.140 - Da BECCO a BECCO (2 risultati)

bottiglia o fiasco, per attignere il vino che zampilla dalla cannella della botte o

213: nei piani terreni vedi il vino salire dalle cisterne, scorrere dalla raggiera

vol. II Pag.146 - Da BEH a BELGICO (1 risultato)

, 4-47: è dunque conveniente [il vino] ad ogni età, ad

vol. II Pag.148 - Da BELLATRICE a BELLEZZA (1 risultato)

: la cantina piena di tanfo di vino e di belletta intrisa; i resti

vol. II Pag.153 - Da BELLO a BELLO (1 risultato)

magalotti, 21-13: il sottilissimo spirito del vino o acquar- zente che dir vogliamo,

vol. II Pag.163 - Da BENE a BENE (1 risultato)

erano provveduti né d'acqua né di vino, e avendone bene auto, non gliel

vol. II Pag.167 - Da BENEDETTA a BENEDETTO (2 risultati)

bagno mezz'oncia di benedetta distemperata con vino caldo. = lat. mediev

, / e dia alli sposi il vino benedetto. ochino, 261: si bagnano

vol. II Pag.168 - Da BENEDICA a BENEDIZIONE (1 risultato)

4. scherz. bagnare; annacquare il vino. a. adimari, 268:

vol. II Pag.178 - Da BENVENUTA a BENZOICO (1 risultato)

della spensieratezza. 2. popol. vino. = voce scient. ricavata da

vol. II Pag.179 - Da BENZOILE a BERBICE (1 risultato)

più parte beoni, riscaldati che furono dal vino, vennero tra loro a diversi ragionamenti

vol. II Pag.180 - Da BERCIARE a BERE (13 risultati)

bere, ora, attraversando la questo suo vino, che egli n'avrebbe fatto venir voglia

, 1-81: ma pasto di due ragioni vino: se molti vini ti sono recati,

machiavelli, 386: ordinò una coppa di vino avvenotte, fino a raggiungere un nero

, a bere del medesimo vino. bandello, 1-31 (i-393):

ben com non bevette il vino, ma se lo mangiò a poco a

andarsene. appena e bevi il vino più puro. marino, 7-121: è

e mansuete vanno guizzando per entro il vino, e solamente allorch'ei si bee

e senza desiderii. mi fecero bevere vino, e la tristezza aumentava. manzoni,

, 21 (360): del vino che beve il padrone co'suoi amici.

, ma buoni. non si bee vino. leopardi, ii-682: il molto ed

intesse scirpi, / bevere 11 nero vino all'otre obeso. tozzi, i-340:

grano cotto. piovene, 5-366: il vino di cuma e del suo tiranno è

: facendo scorrere l'acqua o il vino in bocca senza toccare con le labbra

vol. II Pag.181 - Da BERE a BERE (11 risultati)

ciascuno beveva un dubbio di foglie nel tersissimo vino. 3. con uso assol.

3. con uso assol. bere vino o altri alcoolici. -anche: bere

., 14-1-n: e * bevitori del vino eziandio in mezza notte hanno in odio

: tutti beono e sono caldi di vino. sacchetti, 31-33: gli ambasciatori

ambasciatori, a cui piacea più il vino, che avere tenuta a mente la

incresce che un par tuo stia senza vino; però te n'ho portato un

mettete sempre l'acqua nel fiasco del vino! ». c. e. gadda

me, -bevi; non ti piace il vino? pasolini, 1-33: ma mano

.: a indicare la quantità di vino. verga, 3-37: gli awentori

-bere a paesi: giudicare il vino dalla provenienza più che dal sapore.

manco beve: perché l'abuso del vino abbrevia la vita. lippi, 7-1

vol. II Pag.182 - Da BERECINZIO a BERENICEO (6 risultati)

senza gusto, contento solo di vedere il vino tutto colore; e spesso beve 'per

ciò che si beve (specialmente il vino). iacopone, 20-7: lo

acqua come il bue, e il vino come il re (quella in copia,

. idem, 1-319: bevi del vino, e lascia andar l'acqua al mulino

che con l'acqua mischia e guasta il vino, / merta di bere il mare

. idem, 1-351: bere il vino alla tedesca (la mattina puro, a

vol. II Pag.185 - Da BERLINGA a BERNESCO (4 risultati)

,... è riscaldato dal vino. ricchi, xxv-1-201: e che tanto

a stomaco pieno e sotto l'azione del vino ': ed era voce popolare e

/ come si fa con lo spumante vino / dopo cena alle mense il berlinghino.

come il pane fatto in casa, il vino d'uva, e non so

vol. II Pag.188 - Da BERRETTONE a BERSAGLIATO (1 risultato)

che mi porta, e non di vino. alvaro, 12-21: si accorgeva della

vol. II Pag.192 - Da BERTUCCIATA a BESTEMMIA (1 risultato)

colei bianco: uva da tavola e da vino, con acini giallo- che rassimiglia /

vol. II Pag.193 - Da BESTEMMIABILE a BESTEMMIARE (1 risultato)

è gran virtue. / sappi che al vino e'sono una bestemia: / e

vol. II Pag.194 - Da BESTEMMIATO a BESTIA (2 risultati)

di dire, / che del buon vino al par di me s'intende;

/ lasciàr la bestia e due otri di vino, / ch'avean pel bosco smarrito

vol. II Pag.199 - Da BETONICA a BEVA (7 risultati)

combattente béttola1, sf. mescita di vino (a volte anche con servizio di

ne faceva le veci, dispensando cibo e vino a poco prezzo. manzoni, pr

bettole lungo canale, perché lì il vino schiacciarello, il baccalà col pesto e

campagna. verga, 3-211: sputava sul vino che beveva, dicendo che era tossico

faceva le veci, dispensando cibo e vino a poco prezzo. verga, ii-338

un pezzo di lesso, formaggio, vino, mele, sigarette, giornali e riviste

campana, 215: l'aspro vino mi ha riconfortato / e dal baluardo un

vol. II Pag.200 - Da BEVACE a BEVERARE (7 risultati)

stagione opportuna in cui un tipo di vino può esser bevuto: entrare in beva

, 71: si comincia a vendere il vino di carmi- gnano,...

chiamata barbarossa... fa il vino scelto, sottile, odoroso, ma di

o spiritose: a base di alcole, vino, liquori, birra. -bevande gassate

.. con gli osti che rincaravano un vino ch'era bevanda, coi preti che

confortativo del calor naturale, siccome il vino. bembo, 1-110: perciò che

la pena pane, il dolore vino, e la morte m'è vita;

vol. II Pag.201 - Da BEVERATA a BEVUTA (6 risultati)

suo marito, coi beveroni, col vino medicato, per farlo rimettere dallo spavento

/ di primaticci capretti; e bevicchiaci vino di fiamma, / bene adagiato ad

osteria; chi tollera grande quantità di vino o di bevande alcoliche (perché avvezzo

., 4-47: e dunque [il vino] conveniente ad ogni età, ad

che io sia stato un bevitore di vino così solenne e ghiotto, che abbia potuto

., 101 (137): fanno vino di grano e di riso con

vol. II Pag.202 - Da BEVUTO a BIACCA (3 risultati)

.. -tentò di fare un conto del vino e dei liquori bevuti. pasolini,

in compagnia (e s'intende del vino o bevande alcoliche). 3.

bevuto vince e attuta il vapor del vino. 2. figur. letto

vol. II Pag.203 - Da BIACCO a BIADAIOLO (5 risultati)

. mantennero carestia di pane e di vino e di carne tutto tanno, facendo divieto

divieto che i mercatanti non vi conducessono vino forestiere, né grano né biada,

de le prime biadora. -così del vino il primo, de le pecore le

a tenermi la casa fornita di biave, vino, legne. burchiello, 55:

dea de le biade e 'l dio del vino / venner congiunti e ragionando insieme.

vol. II Pag.205 - Da BIANCHEGGIATO a BIANCHEZZA (1 risultato)

bianchétto2, sm. vitigno che dà vino bianco (è denominazione generica che designa

vol. II Pag.207 - Da BIANCO a BIANCO (5 risultati)

chiara contrapposta all'uva nera. - vino bianco: fatto con uve chiare (ha

. lippi, 11-33: il vino sprigionato bianco e rosso / fugge per l'

/ sé disfacendo il forte e redolente / vino matura. idem, ii-16-135: a

ma non zampone, non lambnisco, non vino bianco. pavese, 7-29:

voleva festeggiare rincontro e comandò del vino bianco e del liquore. -indica

vol. II Pag.209 - Da BIANCO a BIANCO (1 risultato)

affrancarlo e trasformarlo. 18. vino bianco. linati, 30-18: mi

vol. II Pag.210 - Da BIANCO-ALATO a BIANCOSO (5 risultati)

. -girare in bianco (il vino): guastarsi, inacidire.

di ripulire anco i raspi, il vino gira in bianco, e non è né

gira in bianco, e non è né vino né aceto. -lasciare in bianco

biancóne4, sm. vitigno che dà vino bianco (di parecchie varietà, secondo

greci. bianconèlla, sf. vino bianco, fatto coi vari tipi di

vol. II Pag.214 - Da BIBASICO a BIBLIOFAGIA (3 risultati)

. insetto dittero; piccolo moscerino del vino. = voce dotta, lat

12-8-16: « bibiones sunt qui in vino nascuntur, quos vulgu mustiones a musto

class, bibió -ónis * moscerino del vino '(cfr. bibióne).

vol. II Pag.216 - Da BIBLIOTECARIO a BICCHIERE (2 risultati)

scherz.: che beve volentieri il vino, beone. soffici, ii-126:

varia grandezza (da acqua, da vino, da birra, per bevande alcoliche,

vol. II Pag.217 - Da BICCHIERINO a BICCICOCCA (10 risultati)

per entro un pane ed un bicchiero di vino, come si suol porgere ai prigionieri

portando sur una sottocoppa un'ampolla di vino, e un lungo bicchiere in forma di

/ piano, perché non croccolasse, il vino. b. croce, i-i-iii:

portafiori. alvaro, 12-119: il vino versato nel bicchiere di latta, col

dallo sgherro. sai, un bicchier di vino, una partita. pasolini, 1-33

li gettò nel viso megio bichiero de vino bianco dolce. machiavelli, 715

bocca; e giù un bicchierotto di vino spillato alla botte. pirandello, 5-265:

sbarbaro, 1-44: al banco di vino al sole bevemmo il bicchierotto tra gli

dal lat. bacar 'vaso per il vino '). bicchierino, sm

crusca]: si assuefacciano a bere il vino a piccoli bicchierini. g. f

vol. II Pag.220 - Da BIDENTALE a BIECO (2 risultati)

delle bevande per i soldati, del vino per gli equipaggi delle navi; anche

affollata del vivandiere, per empir di vino il bidone, e quei sei litri

vol. II Pag.225 - Da BIGELLO a BIGIO (1 risultato)

il dìlettante-vinicultore che dà la volta al mio vino, e il dilettante-bachicultore che mi strega

vol. II Pag.228 - Da BIGNÈ a BIGORDO (5 risultati)

la pigiatura dell'uva e il trasporto del vino nuovo dal tino alle botti).

non adora il secondo altro che 'l vino, / e le bigonce a un sorso

mondo, consentì di restare prigione del vino, risuscitatore degli spiriti, e dei

tutto gli asciugò / nelle bigonce u vino. e. cecchi, 5-136: ragazzetti

che tu traessi ancora un po'di vino; / ché non par mai la sera

vol. II Pag.237 - Da BIMEMBRE a BINASCERE (1 risultato)

palpitanti e tranquilli. cal vino, 1-34: sulla strada ferrata si camminava

vol. II Pag.238 - Da BINATO a BINOMIO (1 risultato)

mio padre numerose some di vino, si rivelò alla fine il

vol. II Pag.241 - Da BIONDINO a BIONDO (1 risultato)

in qualche sosta e allegria, dinanzi al vino biondo, il verde maturo delle piane

vol. II Pag.242 - Da BIONDONE a BIPEDE (1 risultato)

certo rimango fido al rum vecchio, al vino vecchio, e alla poesia antica;

vol. II Pag.245 - Da BIREME a BIRRA (3 risultati)

agghiacci nelle botti: lo fa il vino più generoso, lo fa infino l'acquavite

infino l'acquavite, tanto fatta di vino, quanto di birra. redi, 16-vi-273

mesi abbandonare affatto affatto l'uso del vino e della birra. algarotti, 3-450:

vol. II Pag.249 - Da BISBIGLIOSO a BISCHERO (1 risultato)

gettin via / nelle bische, nel vino e nei bordelli, / ma vadano in

vol. II Pag.251 - Da BISCONDOLA a BISCUIT (4 risultati)

, / né briaco serà per troppo vino. berni, 39-50 (iii-184):

, / altre di biscottelli, altre di vino. g. gozzi, 1-16

sorta, qualche biscottino, qualche fiasco di vino dei tuoi poderi. fogazzaro, 5-96

filo all'ago e dall'olio al vino, i loro bagagli contenevano tutto ben calcolato

vol. II Pag.257 - Da BISOGNOSAMENTE a BISONTE (1 risultato)

colle parole 'bisogno pane, bisogno vino, bisogno carne ', cosicché gl'italiani

vol. II Pag.262 - Da BIVACCO a BIZANTINO (2 risultati)

tra schidionate di polli e rosso lume di vino. -figur. quasimodo,

: la cantina piena di tanfo di vino e di belletta intrisa; i resti del

vol. II Pag.271 - Da BOA a BOBA (1 risultato)

chiama le opere per i vitigni: il vino di bosco. bacchelli, 1-iii-498:

vol. II Pag.272 - Da BOBINA a BOCCA (1 risultato)

l'arsiccia bocca / adacqui di buon vino. galileo, 880: mandando fuora

vol. II Pag.277 - Da BOCCA a BOCCA (3 risultati)

come me... un bicchier di vino non fa male...

egli aveva fatta la bocca a quel vino,... rispose: signor mio

paesi. pavese, 113: quel vino giallo non mi piacque il primo giorno,

vol. II Pag.279 - Da BOCCADOPERA a BOCCAPORTO (16 risultati)

cerco al buio se più gocciola / di vino è nel boccale. berni, 59

c'era ancora più di un quartuccio di vino. pascoli, 1315: metteva or

[a tavola] l'acqua od il vino dal gran boccale di cristallo che reggeva

, tra fumo di pipe, boccali di vino, e mazzi di carte. negri

si manda a prendere un boccal di vino e saliamo in terrazza a respirare aria

dico, si vuol berne poco [del vino]: / basta ogni volta cinque

porgere al marito assetato un boccale di vino. panzini, ii-275: la ro-

una trippa in umido e un boccale di vino.] ovine, 198:

: andò prima a bere un boccale di vino per farsi coraggio, poi si avvicinò

e di sale, mezzo bocale di vino. 4. raro. orinale

fianco / con un gran boccalaccio pien di vino, / e in pochi giorni te

botte, che... il vino ebbe del basso. cellini, 2-1 (

, in un bicchiere, un così vermiglio vino, con tanta gioia, con tanto

tanta gioia, con tanto sole in quel vino, che mi parve quasi naturai cosa

quasi naturai cosa cominciare il giorno libando vino. moretti, 17-73: tutte le

ha il boccalone e si vede il vino color rubino riempirlo. = lat

vol. II Pag.282 - Da BOCCHIPUZZOLA a BOCCINO (4 risultati)

(e serve per contenere acqua, vino, a volte profumi). - anche

5-31: in queste catacombe, il vino si penetra d'una geli- dità sottile

: « mi porterebbero una boccina di vino ». -boccino (v.

si portarono in palazzo parecchi boccioni di vino. popini, 26-384: il suo compagno

vol. II Pag.284 - Da BOCCIONE a BOCCONE (4 risultati)

prima di tutto un buon fiasco di vino sincero », disse renzo: « e

prima di tutto un buon fiasco di vino sincero », disse renzo: « e

un bocconcino di pane e un sorso di vino, e la tradizione dice che ne

tavola mangi i miglior bocconi e bevi il vino più puro. magalotti, 1-448:

vol. II Pag.286 - Da BOCCONOTTI a BODDA (1 risultato)

ubriachi: per una goccia di vino di più diventano buoni, buoni,

vol. II Pag.290 - Da BOLIGOMMA a BOLLA (2 risultati)

scoppiettare, che fa la spuma del vino, al crepare di quelle bollicine dalle

, e vi avea posato un fiasco di vino bianco, che pel collo sottile aveva

vol. II Pag.294 - Da BOLLICHÌO a BOLLIRE (8 risultati)

botti che avevano pagato il dazio del vino. = dimin. di bollo1.

24-4-11: il ventre che bolle di vino, tosto schiuma in lussuria. testi fiorentini

, 4-4: meglio è che 'l vino di quella sene priema, che lasciarlo

l'acqua è più mescolata con il vino e incorporata, tanto più spegne il fummo

incorporata, tanto più spegne il fummo del vino e unisconsi in natura; ma,

, perché la fo bollir con il vino sulle tina. soderini, i-467:

e quando tu pensi che egli [il vino] abbi bollito e sia presso che

l'uva. palazzeschi, 3-246: il vino dentro i tini incominciava a bollire,

vol. II Pag.295 - Da BOLLITA a BOLLITO (3 risultati)

, insinuano che... nel vino c'è stato messo l'acido tartarico,

di ginepro e d'alloro, bollite nel vino e sale. allegri, 143:

nel tino / e che si chiama volgarmente vino? 4. liquefatto.

vol. II Pag.296 - Da BOLLITO a BOLLORE (2 risultati)

si pone nel cocchiume delle botti contenenti vino in fermentazione per raccogliere la schiuma.

, vi si mescoli altro del suddetto vino. cattaneo, iii-1-267: la libertà

vol. II Pag.297 - Da BOLLOSITÀ a BOLOGNARE (1 risultato)

, 40-ii-86: aggiunto al bollor del vino quello dell'ira, vollero entrare a forza

vol. II Pag.299 - Da BOMA a BOMBA (1 risultato)

, secondo alcuni, dall'abuso del vino, e dalla barbara abitudine di dare grappa

vol. II Pag.302 - Da BOMBICINO a BOMERE (4 risultati)

), a grossi grappoli; dà un vino adatto alla preparazione del vermut.

. = deriv. da buon vino (alterato dalla pronuncia meridionale).

, i quali servono per mettere il vino in fresco nel ghiaccio o neve. redi

collo corto per uso di tenervi il vino, o altro liquore. 4

vol. II Pag.303 - Da BOMICARE a BONARIETÀ (2 risultati)

deh ben abbi chi prima pose 'l vino, / che tutto 'l dì mi fa

l'uva sulle stuoie per fare il vino santo. b. croce, iii-

vol. II Pag.307 - Da BONZO a BORBOTTAMENTO (1 risultato)

liquido zuccherino da cui si ricava il vino di palma. 2. marin

vol. II Pag.308 - Da BORBOTTANTE a BORCHIA (1 risultato)

qualche volta la sera, pieni di vino veronese, barcollano borbottando contro la sorte

vol. II Pag.310 - Da BORDEGGIO a BORDERÒ (1 risultato)

diceva « di bere un bicchiere di vino sincero, egli fa buona cera;

vol. II Pag.312 - Da BORDONE a BOREALE (1 risultato)

di via dei malcontenti, per godersi il vino e per commentare e dire malignità negli

vol. II Pag.314 - Da BORGHESEMENTE a BORGO (1 risultato)

in città, galline in pollaio, vino in cantina. b. croce, ii-6-327

vol. II Pag.315 - Da BORGOGNA a BORIA (1 risultato)

vocant ». borgógna, sm. vino francese (rosso o bianco) proveniente

vol. II Pag.317 - Da BOROSA a BORRO (4 risultati)

siccome usavano, la sua borraccia di vino e latte. tassoni, 4-29: gli

sua borraccina al fianco, piena di vino. = di etimo incerto; forse

spagn. borracha * borsa per il vino, piccola otre * (di origine controversa

ha proprietà di letizia generare, se in vino messa, a ber si dia,

vol. II Pag.319 - Da BORSA a BORSA (1 risultato)

perché è assetata di donne e di vino. -e cotesta gente, che si

vol. II Pag.320 - Da BORSA DI PASTORE a BORSELLO (1 risultato)

cagione che fosse sicuro della borsa del vino ch'egli vende del suo »).

vol. II Pag.321 - Da BORSETTA a BOSCAIOLO (4 risultati)

in una piccola borsetta trovarvi pane, vino, e tutte le victoaglie. goldoni,

(a firenze). -borsiere del vino: chi riscuoteva l'imposta del vino

vino: chi riscuoteva l'imposta del vino. 2. ant. borsaio

/ odor che agguagli il grande odor del vino. 2. portamonete. -

vol. II Pag.326 - Da BOTOLO a BOTTA (1 risultato)

pigiano e premono e torcono i botri del vino nel palmento. = lat

vol. II Pag.328 - Da BOTTA a BOTTANA (3 risultati)

di ramerino, e userae di bere del vino ch'entro vi starà, sì ha

sm. ant. determinata quantità di vino (generalmente un fiasco per barile) che

le stringono con essi, acciò il vino non esca fuori. chiabrera, 219:

vol. II Pag.329 - Da BOTTARE a BOTTE (17 risultati)

. è destinato a contenere liquidi (vino, aceto, olio, acqua),

97 (158): un mercatante portò vino qltre mare, in botti a due

pàlcora: di sotto e di sopra ùvea vino, e, nel mezzo, acqua

: io veggio in bologna portare il vino nelle ceste, e mangiare i cocchiumi delle

: chi bee troppo di quel vino che esce del tondo dell'uva e

così dire) convertito in natura; tuttoquel vino più generoso e più potente che si

549: angusta botte ho piena / di vino generoso, / amabile odoroso, /

una botte vecchia e mal cerchiata, un vino molto giovine, che grilla e gorgoglia

e dire a un di presso che vino è. tommaseo, ii-98: ritorna l'

, anzi sorrise e ci presentò il vino che non s'era chiesto, ma che

, ove sono anche grandi botti di vino bianco e rosso. verga, 3-57:

zuppidda; -volevo domandarvi se il vino che portate alla santuzza è della stessa

/ spillò la botte d'un segreto vino. / e poi, tornata, con

greppi. d'annunzio, v-1-627: il vino nuovo fa scoppiare la vecchia botte.

noce moscata; e che botte di vino aveva messo a mano quel vigliacco del

. -la botte dà solo del vino che ha: per scusare un risultato

, come suol dirsi, dà di quel vino che ha. -fare legno da

vol. II Pag.330 - Da BOTTE a BOTTEGA (1 risultato)

e vendono parole, come altri vende vino o formaggio. pirandello, 5-631:

vol. II Pag.331 - Da BOTTEGAIO a BOTTEGANTE (2 risultati)

negare a coloro il pane, il vino e le altre cose necessarie dicendo: qui

si mettano a vender l'olio, il vino e il caciocavallo! a questo son

vol. II Pag.332 - Da BOTTEGARE a BOTTIGLIA (10 risultati)

fatto il botticèllo riempire d'un simil vino, e fattolo soavemente portare a casa

e poi empierai una botticella di quel vino. chiabrera, 224: né di quel

per cambiar di posto una botticella di vino di marsala... la trova d'

piccolo di legno da tenervi dentro il vino a uso e sembianza di botte,

della botticina, dove ci stava il vino che rimetteva lo stomaco a don abbondio.

: il liquido contenuto (special- mente vino o liquore). caro, 11-1170

torta e di una bottiglia preziosa di vino del niscioree, regalata con altre parecchie

aspetto. piovene, 5-471: quel vino dell'etna, tra i più prelibati d'

, ed offro loro una bottiglietta di vino che porto in tasca. soffici,

, 4-114: con un bottiglione di vino poi ve lo chetate, il ciolla.

vol. II Pag.333 - Da BOTTIGLIAIO a BOTTO (2 risultati)

, scendeva in cantina a prendere il vino per la giornata, insieme con la

la carlona ti bascia, fa comparire il vino,... perché i bottiglioni,

vol. II Pag.335 - Da BOTTONE D’ARGENTO a BOVE (1 risultato)

tini piccoli di bottume fatti sarà raccolto vino maturo, che quindi uscirà, che molto

vol. II Pag.336 - Da BOVICIDA a BOZZA (2 risultati)

di vetro, con cui si tiene il vino; ma i toscani per un tumore

di vetro, con cui si tiene il vino *). bózza2, sf

vol. II Pag.338 - Da BOZZININGA a BRABANTINO (1 risultato)

al padrone il frumento, divider seco il vino e i bozzoli, e serbar tanto

vol. II Pag.341 - Da BRACCIALETTO a BRACCIATA (1 risultato)

pane a due soldi la libbra e il vino a un soldo il fiasco, i

vol. II Pag.346 - Da BRACCIOBIANCO a BRACCO (1 risultato)

. soderini, i-491: il vino raspato... si fa così:

vol. II Pag.347 - Da BRACCONAGGIO a BRACE (1 risultato)

/ voi tutti or meco con purpureo vino / di tutto il rogo in pria

vol. II Pag.348 - Da BRACHERIA a BRACHIERE (1 risultato)

braca. brachétto1, sm. vino rosso del piemonte: dolce, aromatico

vol. II Pag.353 - Da BRAMOSAMENTE a BRANCA (1 risultato)

. / brillino rossi i calici di vino; / tu né bramoso più, né

vol. II Pag.359 - Da BRANTA a BRATTEA (3 risultati)

a fuoco lento (con spezie e vino). rigutini-cappuccini, 177:

iride mollifica il corpo, e con vino giova contra il morso de la vipera

bractdri [mero] 4 sporcarsi di vino '(in fulgenzio) e imbractum 4

vol. II Pag.361 - Da BRAVATA a BRAVO (2 risultati)

e coppe dove schiumeggia e braveggia il vino rivoltino, abboccato e tondarello. =

, s'avvisano, forse pel soverchio vino che hanno bevuto o per altre cagioni

vol. II Pag.362 - Da BRAVO a BRAVO (1 risultato)

il ronsardo afferma, il solo odore del vino farlo un bravissimo intenditore dei versi d'

vol. II Pag.365 - Da BRENNA a BRETTO (8 risultati)

per quel giorno con un pastone intriso di vino ferrato, volavano sulla via rotabile facendo

: per il trasporto di mosto e di vino); misura di capacità per

uno grandissimo bicchiero di quello fumoso vino bianco di saline; di maniera che in

pochi giorni più di quindeci gran brente di vino tracannò. porro lambertenghi, conc

da 60 a 70 brente di vino in un'ora. cantoni, 782:

biroccino, e con una brenta di vino in corpo. de amicis,

a conoide rovesciato pel trasporto del vino e dei liquidi in genere; dalla capa

. commesso di negozio che trasportava il vino dal rivenditore al privato, per mezzo

vol. II Pag.370 - Da BREVITÀ a BRIACA (2 risultati)

specie di bicchiere '(per il vino); cfr. antiche glosse: «

ubriachezza leggiera e ciarliera, prodotta dal vino nuovo, e non dall'avvinazzarsi o da

vol. II Pag.371 - Da BRIACEE a BRICCO (8 risultati)

fiorentino, / né briaco serà per troppo vino. aretino, 1-104: noè arcipatriarca

egli è disgrazia che vi sia buon vino; / che non è quel paese da

briaco / smaltito avrebbe il più invincibil vino. bettinelli, 189: altrove citai pel

ci tocca un galletto e mezzo fiasco di vino a testa. de amicis, i-683

neppur leggermente. conosceva le insidie del vino. d'annunzio, iv-2-89: divoravano

fiasco d'acqua, e uno di vino per quella briacona. -dimin. briachétto

antichi riferivano alla voce bria * coppa del vino ': cioè 4 chi ha bevuto

cioè 4 chi ha bevuto la coppa del vino '(cfr. ebbro e sobrio

vol. II Pag.372 - Da BRICCO a BRICCONE (1 risultato)

bevve in onore della bella sicilia quel poco vino di marsala ch'era scampato alle paglie

vol. II Pag.380 - Da BRIII a BRILLANTE (3 risultati)

andar di state il non metter il vino in fresco, e tesser privi di non

. che sprizza e fa spuma (il vino generoso). b. davanzali,

davanzali, ii-498: bollendo nella botte il vino si fa chiaro, vivo e brillante

vol. II Pag.381 - Da BRILLANTE a BRILLARE (1 risultato)

indorato / colmo in giro di quel vino / del vitigno / sì benigno / che

vol. II Pag.382 - Da BRILLARE a BRINA (7 risultati)

5. sprizzare, far spuma (il vino buono). soderini, i-501:

: hawi il biondo e 'l purpurino [vino]: / vuoi de l'oro

. dial. esser brillo, inebriarsi di vino. buommattei, iv-256: e così

che comincia a sentire l'effetto del vino, alticcio, leggermente ebbro. lippi

, 2-261: 'ciuschero, alto dal vino, affetto, alticcio, cotto,

neppur leggermente. conosceva le insidie del vino. cicognani, 1-71: o agatina,

digiuno? pea, 7-52: bevve il vino smoderatamente, ne richiese dell'altro.

vol. II Pag.383 - Da BRINATOLA a BRINDILLO (1 risultato)

poco, fu fatto venire un fiasco di vino: col quale abbiamo brindato tutto il

vol. II Pag.384 - Da BRINDISEVOLE a BRIOSCE (2 risultati)

duca; e mi sapranno dire se il vino sia degno del personaggio. cattaneo,

d'annunzio, iv-2-289: egli amava il vino, i brindisi in musica, le

vol. II Pag.386 - Da BRIVIDORE a BROCCA (3 risultati)

una brocca, o secchia di vino in questo commischiato, tutto si ponga

, con le brocche, e col vino e con tacque chiare e fresche, soccorrere

è una brocca, tra un fiasco di vino e un paio di scarpe. d'

vol. II Pag.389 - Da BRODAGLIA a BRODETTO (1 risultato)

et in brodetto quando odono ricordare il vino falerno, il surrentino, l'albano

vol. II Pag.391 - Da BROGLIARE a BROMO (1 risultato)

/ tosse, rugisce e spesso rutta il vino, / e tiene fra le dita

vol. II Pag.393 - Da BRONCO a BRONTOLARE (1 risultato)

. tedaldi, 1-16: fa'esperienza del vino del broncone, che sempre sarà più

vol. II Pag.394 - Da BRONTOLIO a BRONZINO (1 risultato)

fonso, - gli abbiamo mandato anche il vino. 4. tr. recitare

vol. II Pag.398 - Da BRUCIARE a BRUCIARE (1 risultato)

gli bruciava 10 stomaco per il tanto vino bevuto. pirandello, iv-145:

vol. II Pag.400 - Da BRUCINA a BRUCO (1 risultato)

cicognani, 1-242: ma del vino non centellini, bicchieri, per distrazione,

vol. II Pag.403 - Da BRULOTTO a BRUMEGGIARE (1 risultato)

crescenzi volgar., 4-34: conviensi il vino travasare... dopo il

vol. II Pag.405 - Da BRUNIRE a BRUNO (1 risultato)

pane brunito e un otre di scuro vino. barilli, 6-146: pagliai d'oro

vol. II Pag.407 - Da BRUNO a BRUSCHETTO (2 risultati)

bruschétto1, agg. alquanto aspro (un vino). poesie bolognesi, v-116-47

bencivenni [crusca]: allora dee bere vino bruschetto fievole, mischiato tanto, ch'

vol. II Pag.408 - Da BRUSCHETTO a BRUSCO (8 risultati)

che di vino. testi fiorentini, 194: a ora

a ora di mangiare de'elli bere vino bruschetto. machiavelli, 3-329: l'arrosto

quale sieno state aggiunte alcune poche gocciole di vino bruschetto. 2. figur

: e si riferisce in particolare al vino, e anche a cibi piccanti).

delle melegrane contrite... con vino austero e brusco. crescenzi volgar.,

cornaro, 38: a me il vino brusco e freddissimo sapeva buono. bandello

così maligna, che non vi è vino alcuno che non sia brusco o verde

, 5-47 [note]: il vino similmente chiamato dai latini vinum austerum,

vol. II Pag.414 - Da BRUTTO a BRUTTURA (1 risultato)

gli bastava l'anima di fargli uscire il vino dal naso, se voleva, perché

vol. II Pag.415 - Da BRUZZAGLIA a BUBBOLANTE (1 risultato)

dati, 3-22: tornò ciapo senza il vino, e il padrone che s'immaginò

vol. II Pag.416 - Da BUBBOLARE a BUCA (1 risultato)

d'un tino; il petto rovinato dal vino bubbolava alla lontana come un temporale che

vol. II Pag.419 - Da BUCATURA a BUCCIA (1 risultato)

ne'buccheri, e sacrilegio il profanargli col vino. l. bellini, ii-134

vol. II Pag.420 - Da BUCCIACCHERA a BUCCINA (1 risultato)

beveraggio, la pena pane, il dolore vino, e la morte m'è la

vol. II Pag.422 - Da BUCCOLO a BUCHETTA (2 risultati)

sollecito, pur buchero / per aver del vino un saggio. 4. tr

grotte dove in queste campagne serbano il vino. govoni, 2-197: non vedo la

vol. II Pag.425 - Da BUDA a BUDELLO (1 risultato)

cagion di ventosità, si dia il vino della sua [del ramerino] decozione

vol. II Pag.428 - Da BUFALINO a BUFFA (1 risultato)

... e lì facevano bufera col vino buriano. -mettere in subbuglio il

vol. II Pag.432 - Da BUFFONERIA a BUGGERONE (2 risultati)

a un piatto ed una tazza di vino. garzoni, 1-817: ora per il

al mal d'occhi il bere del vino, e alcuni medici inglesi dicono ch'è

vol. II Pag.433 - Da BUGIA a BUGIARDERIA (1 risultato)

un bugione, di saper fare dell'acqua vino perfettissimo, e che aveva veduto un

vol. II Pag.435 - Da BUGIRE a BUGNOLONE (2 risultati)

massacro. sbarbaro, 1-153: il vino che compare a tavola è quello che si

ha questa virtù, che messa nel vino, accresce i piaceri dell'animo. redi

vol. II Pag.436 - Da BUGNONE a BUIO (1 risultato)

cerco al buio se più gocciola / di vino è nel boccale. aretino, iii-163

vol. II Pag.446 - Da BUONO a BUONO (3 risultati)

/ di bel canto e di buon vino. bar etti, 3-348: le loro

legno, ed un fiasco ammezzato di vino bono. alvaro, 2-66: volevo

lui. di quello mio, perché qui vino buono non devono saper nemmeno che sia

vol. II Pag.450 - Da BUONO a BUONORA (1 risultato)

egli è buon che noi assaggiamo del vino di questo valente uomo; forse che