Grande dizionario della lingua italiana

Prototipo edizione digitale

Risultati per: tu Nuova ricerca

Numero di risultati: 48803

vol. I Pag.1 - Da A a A (2 risultati)

pellegrino ne dea a te dieci, che tu li hai renduti; però che 'l

che 'l patto fue tale: -ciò che tu vorrai, mi renderai. idem,

vol. I Pag.2 - Da A a A (10 risultati)

alta impresa. dotti, iii-259: tu il foro a tal follia mai non instiga

barberino, 1-140: io ti priego che tu mi lasci tornare a lui. fioretti

ci veggio altro modo, se non che tu vada al papa. idem, xxi-971

22-39: quand'io intesi là dove tu chiame / crucciato quasi all'umana natura:

: / 'per che non reggi tu, o sacra fame / dell'oro,

. idem, par., 31-85: tu m'hai di servo tratto a libertate

a banda. manzoni, 37: tu... / che le tue tende

dannosa colpa della gola, / come tu vedi, alla pioggia mi fiacco.

, / nostra avvocata a dio sempre tu sia. compagni, 1-40: signori

tonorata e sacra fronde, / ove tu prima, e poi fu'invescato io.

vol. I Pag.3 - Da A a A (6 risultati)

, inf., 16-8: sostati tu ch'all'abito ne sembri / essere alcun

, inf., 23-74: fa che tu trovi / alcun ch'ai fatto o

, 5-10 (88): e se tu non te ne avvedessi ad altro,

ad altro, sì te ne dei tu avvedere a questo, che noi siam

ciò. sacchetti, 194-30: se tu la perdessi [la ricchezza], o

la ricchezza], o venisseti meno, tu morresti a dolore. ariosto, 10-36

vol. I Pag.4 - Da A a A (7 risultati)

se ti vorrai ricordare di qual patria tu sii nato, conoscerai che ella non

, 14-4: guido, i'vorrei che tu e lapo ed io / fossimo presi

. c. croce, 97: se tu hai pazienza di darmi un poco di

croce di dio, ubbriaco fastidioso, tu non c'enterrai stanotte. firenzuola,

fe', ch'egli si pare bene che tu scherzi sopra la pelle altrui. baretti

purg., 11-108: che voce avrai tu più... / pria che

allo sguardo. dossi, 681: tu dimagri di giorno in giorno, a libbra

vol. I Pag.5 - Da A a A (1 risultato)

): egli ti dirà incontanente ciò che tu avrai a fare, e noi ne

vol. I Pag.6 - Da A a ABATE (1 risultato)

abate grasso grasso, sai, come tu volessi dire l'abate da pacciano; il

vol. I Pag.7 - Da ABATINO a ABBACINARE (7 risultati)

mentecattaggine sua, se gli dice: tu armeggi, tu abbachi, tu farnetichi,

se gli dice: tu armeggi, tu abbachi, tu farnetichi, tu annaspi,

dice: tu armeggi, tu abbachi, tu farnetichi, tu annaspi, tu t'

armeggi, tu abbachi, tu farnetichi, tu annaspi, tu t'aggiri, tu

, tu farnetichi, tu annaspi, tu t'aggiri, tu t'avvolgi. caro

tu annaspi, tu t'aggiri, tu t'avvolgi. caro, i-62: figuratevela

grande ventaglio abbacinante. pavese, 3-33: tu sei figliolo di una luce abbacinante ma

vol. I Pag.8 - Da ABBACINATO a ABBAGLIAMENTO (2 risultati)

, / gli disse: traditor, tu m'abbacini, / ed ha'giucato meco

so', e fa'la ragione, se tu puoi, e terrai da mano dritta

vol. I Pag.9 - Da ABBAGLIANTE a ABBAGLIARE (5 risultati)

, ii-285: eri sì bella che tu m'abbagliasti. ariosto, 36-48: sì

immaginazione ti abbaglia: in modo che tu ami quello che tu sogni, più tosto

in modo che tu ami quello che tu sogni, più tosto che quello che

sogni, più tosto che quello che tu vedi. bandello, 1-9 (i-114)

: e chiuderai gli occhi, acciocché tu non abbagli nell'acqua. marsilio ficino

vol. I Pag.10 - Da ABBAGLIATAMENTE a ABBAIARE (2 risultati)

poco potrai errare in ciò; solo che tu non sii soverchiamente abbagliato di te stesso

, 1-634: ora gli occhi / tu chiuderai, sull'erba: fin che l'

vol. I Pag.11 - Da ABBAIARE a ABBANCARE (2 risultati)

non freme, abbaiator mastino, / che tu deggia cantare ecco non vieta. salvini

., 3-7 (337): credi tu che io creda agli abbaiatori? esso

vol. I Pag.12 - Da ABBANCATO a ABBANDONARE (7 risultati)

non meno savia che bella sarai, tu seguiterai gli esempli della bellissima elena, abbandonante

ei sol varca. marino, 297: tu tra questi deserti, / ond'uscir mai

ii-525 [purg., 31-58]: tu abbandonasti il perfetto amore per lo vano

72 (123): or non pensi tu, ch'io ho figliuoli picciolini,

, li quali mi convien nodricare? vuo'tu ch'io li abbandoni? non sarebbe

non ti abbandoneremo: confortati. credi tu che la nostra deità abbandoni così di

in la quale rimane costei, che tu non la scacci da te, e non

vol. I Pag.13 - Da ABBANDONATAMENTE a ABBANDONATO (5 risultati)

farla, ciecamente. carducci, 901: tu parli; e... /

, che t'ho io fatto, che tu non tomi a me? non altro

ed amorosi occhi. tommaseo-rigutini, 6: tu ami abbandonatamente, cioè ti abbandoni affatto

che tenerezze sarò capace, per guarirti. tu hai bisogno di tante tenerezze, povera

canto tutto ispaventato. marino, 297: tu tra questi deserti, / ond'uscir

vol. I Pag.14 - Da ABBANDONATORE a ABBARBAGLIARE (1 risultato)

i-524: io non so, perché tu lasci in abbandono i nostri affari! se

vol. I Pag.15 - Da ABBARBAGLIATAMENTE a ABBARRATO (1 risultato)

ii-459: sirio era la tua compagna e tu sempre la ricercavi, alta e lucente

vol. I Pag.16 - Da ABBARUFF AMENTO a ABBASSARE (5 risultati)

m. franco, 1-18: tu pensi tanto, gigi, a far risposta

di sé. linati, 30-149: e tu li vedi... scolpire accigliati

che ora stanno levate sì come tu vedi, ti nasconderò. pulci, 2-75

abbassa. buonarroti il giovane, 9-256: tu scema il prezzo di quelle vacchette,

chi abbasserà la tua superbia; e se tu contro alla vera sentenza...

vol. I Pag.18 - Da ABBASTANZA a ABBATTERE (5 risultati)

. idem, 11-30: deh! spezza tu del predator francese / tasta, signor

se t'è dolce la vita, or tu mi devi / abbattere sul tuo cammino

, alta, nobile, santa che tu non tentassi di abbattere o almeno d'

, ii-169: no, vile vita, tu non mi vincerai; no, mostro

mi vincerai; no, mostro, tu non mi abbatterai. tozzi, 2-95:

vol. I Pag.19 - Da ABBATTIFIENO a ABBATTUTA (4 risultati)

sì che levi via la cagione che tu noi perda e che 'l vicino tuo o

a sciagure. foscolo, v-164: tu spiri sovente una scintilla del tuo calore

che le virtù o qualità per le quali tu ti stimi siano in prezzo. idem

per un luogo dove si faccia giustizia, tu senti ribrezzo di quella esecuzione. idem

vol. I Pag.20 - Da ABBATTUTO a ABBELLIRE (5 risultati)

. idem, 17-130: or tu vivi beata, e il mondo abbella,

onde s'abbella il vero / sei tu, dolce pensiero; / sogno e palese

infrascarla. carducci, 681: ma tu, luna, abbellir godi co '

appariscenza. guittone, 165-2: o tu, lass'omo, che ti dai per

dai per amore, / come po'tu sì 'l tuo danno abellire? machiavelli,

vol. I Pag.21 - Da ABBELLITO a ABBEVERATOIO (1 risultato)

è bene abbeverata di piombo, e tu lo conoscerai, che quando ne fia

vol. I Pag.22 - Da ABBÌ a ABBIGLIARE (4 risultati)

mai veduto non t'avesse, credi tu che egli credesse che tu fossi il

, credi tu che egli credesse che tu fossi il migliore dipintor del mondo, come

fossi il migliore dipintor del mondo, come tu se'? ». a cui giotto

769: voglio che domenica mattina prossima tu con il clero insieme con tutti i tuoi

vol. I Pag.24 - Da ABBISOGNEVOLE a ABBOCCATO (6 risultati)

lungo tempo. papini, 20-617: tu vedi, gesù, il nostro bisogno;

, il nostro bisogno;... tu sai quanto abbisognarne d'una tua intervenzione

quanto poteva abbisognarmi. dossi, 416: tu avevi trovato... chi ti

povero abbi- sognoso, e quando tu vedrai lo ignudo, cuoprilo. alfieri,

che voleva. tozzi, ii-321: tu mi chiedi qualche spunto autobiografico. ti ringrazio

non mi voglio abboccare. parla con loro tu; di'la conclusione fatta da noi

vol. I Pag.25 - Da ABBOCCATOIO a ABBONDANTE (2 risultati)

abbottarsi. moravia, xi-295: tu mi vuoi sempre fare abboffare...

volgar., 2-174: ti priego che tu allora non ti lamenti; ma prieghi

vol. I Pag.26 - Da ABBONDANTEMENTE a ABBONDARE (2 risultati)

imitazione di cristo, iii-47-2: se tu ti sapessi perfettamente vilificare, e separare

bocca. baretti, ii-72: credo tu sia mal informato di certe cose e che

vol. I Pag.27 - Da ABBONDATO a ABBORDAGGIO (7 risultati)

, 73-25: o segnor mio, tu stai nudo, / ed eo abondo nel

nel vestire. cavalca, iii-40: tu abbondi di ricchezze, e cristo fu pieno

: per quello signore per lo quale tu in lagrime abbondi e in dolore, io

s. bernardino da siena, 105: tu se'pienissimo nell'opere tue, però

ora hai de'beni della fortuna: tu se'rica, tu se'abondevole. sannazaro

della fortuna: tu se'rica, tu se'abondevole. sannazaro, 5-90: copia

mele. maestro alberto, 46: se tu seminassi i campi, gli abbondevoli e

vol. I Pag.28 - Da ABBORDARE a ABBOTTONARE (7 risultati)

attaccare conversazione. salvini, 12-4-413: tu sola conoscevi / quando era tempo d'

, 8-186: però l'abborda / tu stesso, e il tenta. manzoni,

. martini, i-226: non vorrei che tu pensassi, / che quest'aria di

inf., 31-24: però che tu trascorri / per le tenebre troppo dalla lungi

avviluppa. fazio, ii-31-30: se tu non trascorri, / maraviglia sarà se

. pulci, 26-137: e se tu vuo', lettor, che il ver si

e'ci è invasione di nemici, tu ti dai poco pensiero; né hai l'

vol. I Pag.29 - Da ABBOTTINATO a ABBOZZATO (1 risultato)

o farla finita: che ne dici tu? abbozzare con gli uomini e le

vol. I Pag.30 - Da ABBOZZATO a ABBRACCIARE (2 risultati)

. idem, v- 50: tu sarai da me ricevuto con altro abbracciamento

mia gradita ielle: / edra sii tu che il caro tronco abbraccia. galileo

vol. I Pag.31 - Da ABBRACCIARE a ABBRACCIARE (3 risultati)

: / ah non sarà mai ver che tu mi faccia / oltraggio tal, che

le antiche glorie, con quanto ardore tu abbracci / l'alpi ed i fiumi e

, 31-36: fa di mestieri, che tu coll'animo del tutto facci ragione,

vol. I Pag.32 - Da ABBRACCIARE a ABBRANCARE (4 risultati)

so'comendate e comandate da dio, che tu le abracichi, e tutti e'vizi

, e tutti e'vizi ti comanda che tu gli fuga. = dal lat.

a sè trare. arrighetto, 2-158: tu furiosa, tu abramante ragione, non

. arrighetto, 2-158: tu furiosa, tu abramante ragione, non sai avere modo

vol. I Pag.91 - Da ACCOLLATA a ACCOMANDANTE (2 risultati)

, quando cadon le foglie, / tu [la vite] abbia un tuo qualche

già venuto con mal commiato, e tu ora ne venisti di dolore accoltellato.

vol. I Pag.93 - Da ACCOMIATATO a ACCOMODARE (3 risultati)

. cino, iv-168 (34-24): tu 'l lassasti / piangendo quando tu t'

: tu 'l lassasti / piangendo quando tu t'acommiatasti. boccaccio, dee.

accomodate con grazia al proposito dell'effetto che tu voi che faccia la figura. machiavelli

vol. I Pag.94 - Da ACCOMODATAMENTE a ACCOMODATO (4 risultati)

ho inteso: sei della lega anche tu. aspetta, aspetta, che t'accomodo

guardia, ella può bene tale essere che tu non la dèi rendere sempre. beicari

(i-226): io ti priego che tu voglia farmi grazia d'accomodarmi d'uno

non sai accomodarti con le persone, quando tu vuoi alcuna cosa da loro. castiglione

vol. I Pag.95 - Da ACCOMODATORE a ACCOMPAGNARE (6 risultati)

non m'accompagne: cioè perché non stai tu meco? m. villani, 3-63

: giusto non è ch'ei vada e tu rimanga. / mille dunque con te

e basta. deledda, ii-93: tu dunque parti? il signore ti accompagni e

, 12 (57): ma se tu [ballata] vuoli andar sicuramente,

è ver di me adirata: / se tu di lui non fossi accompagnata, /

amator ritiri. tasso, 2-37: tu sola il duol comun non accompagni,

vol. I Pag.96 - Da ACCOMPAGNATA a ACCOMPAGNATO (7 risultati)

quelli che a te piace, sì che tu sia bene accompagnato. machiavelli, 604

in questo campo armato, / che tu mi sia paruto oggi oratore, /

ad aspettare. idem, i-15: se tu mi lasci sola di te, tu

tu mi lasci sola di te, tu mi lascerai accompagnata di molti pensieri e

accompagnare col tuo nimico, ché se tu fai male, egli il ti crescerà;

, egli il ti crescerà; e se tu farai bene, egli il ti menimerà

/ agricoltori, il pane del passaggio / tu sei, che s'accompagna all'erbe

vol. I Pag.97 - Da ACCOMPAGNATORE a ACCONCEZZA (1 risultato)

opere, e non baderai ad essere tu acconcio ed ornato. 3.

vol. I Pag.98 - Da ACCONCIABILE a ACCONCIARE (10 risultati)

lodato acconciamente in questa guisa, dove tu l'hai sconciamente in quella maniera vituperato.

dee., 10-10 (507): tu sai che io non ho in casa

si richieggono; e per ciò tu, che meglio che altra persona queste

, io mi chiamo contento. / tu hai qui acconcio mille cose degne, /

hai qui acconcio mille cose degne, / tu se'il maestro di color che sanno

g. gozzi, 3-3-381: quando tu vedi ch'io sono appresso al fine della

, i-131: deh, dove se'tu ora, o che fai tu? forse

dove se'tu ora, o che fai tu? forse pensi che il tuo padre

nerina, a radunanze, a feste / tu non ti acconci più, tu più

feste / tu non ti acconci più, tu più non movi. carducci, i-222

vol. I Pag.99 - Da ACCONCIATAMENTE a ACCONCIATURA (5 risultati)

aiuto. baretti, i-114: non vedi tu com'e'si santificano l'aspetto studiosamente

mio modo. idem, 625: tu vuoi che queste cose s'acconcino bene

come de'peccati fatti... se tu ti vuoli acconciare, coll'aiuto della

mestieri, / e ti confessa inanzi che tu moia. g. morelli,

piero maggiore. baretti, ii-149: tu hai in quella casa nove camere,

vol. I Pag.100 - Da ACCONCIME a ACCONCIO (5 risultati)

287): io sono, quando tu perdonarmi vogli..., acconcia d'

. bernardino da siena, 856: se tu vedi che 'l tuo marito ti vuole

si cura del tuo acconcime, allora tu puoi stare più così a la dimestica.

sollecitamente con acconcio modo studia, che tu possa meco in breve tempo senza aver

ha poca via, e per ciò tu ed io, così come acconcio l'abbiamo

vol. I Pag.101 - Da ACCONCIONI a ACCONTARE (4 risultati)

iacopone, 58-10: ma, puoi che tu salisti en officio papato / non s'

udire. savonarola, iii-140: ma come tu se'caduto da questa inclinazione e inspirazione

acconsentito con la volontà al peccato, subito tu se'nelle mani di dio, e

7-7 (193): quando tu andasti oggi ad uccellare, egli rimase

vol. I Pag.102 - Da ACCONTATO a ACCOPPIARE (2 risultati)

. rinuccini, 1-235: non introducendo però tu alcuna cosa, perché non si acconviene

contratto. nieri, 288: se tu non gli hai da rendermeli [gli scudi

vol. I Pag.103 - Da ACCOPPIATO a ACCORATO (3 risultati)

degli signori. savonarola, 111-199: tu sai al tempo di cosimo quello che fu

, inf., 13-84: « domanda tu ancora / di quel che credi ch'

: tal miseria l'accora / qual tu forse mirando a te non credi. tommaseo

vol. I Pag.104 - Da ACCORATOIO a ACCORDANZA (1 risultato)

. fiore, 172-2: e quando tu udirai la sua domanda, / già

vol. I Pag.105 - Da ACCORDARE a ACCORDATO (2 risultati)

. seneca volgar., 3-xxvn: tu m'insegni come le gravi e l'agute

sulle chitarre. saba, 76: tu piangevi in segreto; a volte ai

vol. I Pag.106 - Da ACCORDATORE a ACCORDO (1 risultato)

-come vuoi sia fatto: / se tu m'abbatti, questo è ben dovere /

vol. I Pag.108 - Da ACCORRUOMO a ACCORTO (1 risultato)

vero dal falso. piccolomini, 216: tu accorta e segreta, ed egli

vol. I Pag.109 - Da ACCOSCIARE a ACCOSTARE (6 risultati)

accorta. idem, iii-351: se tu vuo'buon luogo aver in corte, /

mia via più accorta, / e tu lieto ritorna alla tua scorta.

1-19: il popolo si accosciò sgomento e tu ora (atroce a dirsi) lo

[cosa] si è, che tu dei ferme parole dire, ed accostanti e

21-3-8: accosterattisi l'avarizia, mentre tu coll'avaro ti congiugnerai; accosterattisi la superbia

congiugnerai; accosterattisi la superbia, mentre tu co'superbi converserai. francesco da barberino

vol. I Pag.110 - Da ACCOSTARELLO a ACCOSTO (4 risultati)

via che la lettera ti si accosta, tu non vedi più nulla, non distingui

apostolica chiesa. savonarola, 4-1: tu t'accosterai alli buoni ed a quelli che

a quelli che vivono bene, se tu vorrai essere buono. b. segni,

, e con ragione seco accostata, rimovera'tu dello stato del proprio riposo? g

vol. I Pag.111 - Da ACCOSTO a ACCOVACCIATO (3 risultati)

accosto. g. gozzi, ii-181: tu vedi la terra, anzi l'hai

5. bernardino da siena, 670: tu debbi udire la tua madre, e

gittaliti a'piedi, / sì che tu paie bene accostumato. sacchetti, 2-75:

vol. I Pag.112 - Da ACCOVACCIOLARE a ACCOZZO (2 risultati)

un corno, o vero bacino; tu non vedresti un bufolo nella neve.

, che accozzata colla condizione sua, tu pensi ella possa istare vedova. b.

vol. I Pag.113 - Da ACCREDERE a ACCRESCERE (3 risultati)

. sannazaro, 9- 149: e tu bifolco, / prendi i tuo'vasi;

, / prendi i tuo'vasi; e tu, caprar, la lira. /

. quirini, iii-495: bruna sei tu, ma 'l bruno / in guisa tal

vol. I Pag.115 - Da ACCULATO a ACCURATEZZA (1 risultato)

bontempelli, 9-126: man mano che tu crescevi e ti formavi, venivo accumulando

vol. I Pag.116 - Da ACCURATO a ACCUSARE (3 risultati)

dante, inf., 28-45: ma tu chi se'che 'n su lo scoglio

navarra. il vescovo dice: « tu m'accusi davanti a giudice ch'io debbia

che il vizio non accusa, acciocché tu, male perseguendo, non patisca quello

vol. I Pag.117 - Da ACCUSATA a ACERBITÀ (5 risultati)

te, per te ha voluto morire. tu, tu l'hai spinta a morire

per te ha voluto morire. tu, tu l'hai spinta a morire ».

a farla tacere. papini, 27-669: tu non fai che repetere...

vorrei che costoro fossero qui, che tu li chiamassi faccia a faccia dinanzi a

affermare il contrario a quella, come tu fai. castiglione, 391: panni che

vol. I Pag.118 - Da ACERBO a ACERO (8 risultati)

382: tu non puoi avere in animo alcuna acerbità,

gli acerbi anni tuoi purpurea rosa / sembravi tu ch'a i rai tepidi, a

dolcemente acerba. idem, 280-13: ma tu, ben nata che dal ciel mi

: per quello signore per lo quale tu in lagrime abbondi e in dolore,

acerba. marino, 1-3: e tu m'insegna del tuo cor piagato / a

perché questo sia io non so. tu fosti già a me benignissima madre, e

in modo acerbo: / -or se'tu quel ch'a sostener gli eccelsi / segni

gr., i-i: figlio, tu acerbo / finor mi fosti, e forse

vol. I Pag.123 - Da ACIDOSALINO a ACONITO (1 risultato)

dice mio padre, « peccato che tu non resti per la vendemmia ».

vol. I Pag.124 - Da ACONTISTA a ACQUA (2 risultati)

fiorentino, 275: e sappi che tu non solamente zappi nella rena, ma nutrisci

, 511: allora veramente fui certo che tu mi avevi detto il vero, ch'

vol. I Pag.125 - Da ACQUA a ACQUA (2 risultati)

. moravia, xi-166: e tu invece di avercela con me, mi

di quella. savonarola, iii-379: hai tu mai veduto quelli fiumi grossi? tutti

vol. I Pag.126 - Da ACQUA a ACQUA (1 risultato)

di stagno. chiesa, 1-140: tu gelida immobile, / come di marmo,

vol. I Pag.127 - Da ACQUA a ACQUA (4 risultati)

difficoltà irrisorie. varchi, v-38: tu affogheresti alla porticciuola, o in un

centesima o per la dugentesima volta, che tu pesti l'acqua nel mortaio lusingandoti d'

di qualcuno. boccaccio, 9-317: tu mi lavasti con tacque fredde: 10

): e quegli [peccati] che tu farai poi non saranno scritti a tua

vol. I Pag.129 - Da ACQUA a ACQUA (1 risultato)

, 4-10 (461): donna, tu avvisi che quella fosse acqua chiara;

vol. I Pag.130 - Da ACQUACCHIARE a ACQUAIO (1 risultato)

. esopo volgar., 3-107: tu mercenaia e mala villana bevi l'acquaccia

vol. I Pag.131 - Da ACQUAIO a ACQUARIO (1 risultato)

, e disse a me: -e tu bei, e a'cammelli tuoi darò bere

vol. I Pag.133 - Da ACQUATIVO a ACQUEDOTTO (3 risultati)

« acciò che non si paia / che tu ci sia » mi disse, «

colore verde. palazzeschi, 1-48: tu sei lungo la bella riva dall'acqua-

'l montone succede all'acquazzoso pesce, tu tante volte nasci e fiorisci nel verde cespuglio

vol. I Pag.135 - Da ACQUICOLA a ACQUIETARE (1 risultato)

arici, 15: il sarchio adopra / tu per le siepi e le acquidose fitte

vol. I Pag.136 - Da ACQUIETAZIONE a ACQUISTARE (2 risultati)

. maestro alberto, 67: se tu vedessi un topo che s'acquistasse ragione e

oimè, ch'io mi dolgo che tu per adietro m'abbi campata all'altro fuoco

vol. I Pag.139 - Da ACRE a ACRIMONIOSO (1 risultato)

bene accesa / anima schiva, e tu lenta languisti / da l'acre ver consunta

vol. I Pag.141 - Da ACROMATINA a ACUIRE (1 risultato)

quasi a toccare l'occhio), tu vedrai esse stelle essere tanto minime, che

vol. I Pag.142 - Da ACUITÀ a ACUTAMENTE (2 risultati)

xv-33: o sia quando spontaneo / lepor tu mesci ai detti; / e di

membra. michelangelo, 193-8: e tu, folt'air, che 'l celeste lume

vol. I Pag.143 - Da ACUTANGOLO a ACUTO (3 risultati)

vellutello [par., 22-126]: tu dei aver le luci chiare e acute

dante, par., 22-126: « tu se'sì presso all'ultima salute »,

», / cominciò beatrice « che tu dei / aver le luci tue chiare

vol. I Pag.144 - Da ACUTO a ADACQUATOIO (2 risultati)

acuti. campana, 147: sicuramente tu non sai cantare / ma la vocetta

l'adacquano. foscolo, ii-2-605: tu trovi un germoglio mezz'arido; lo pianti

vol. I Pag.145 - Da ADACQUATORE a ADAGIO (4 risultati)

altre. idem, 9-625: né tu volevi bambinello / ir con altri alla

di queste querce! carducci, 473: tu splendi in vista come / un grosso

adasciato! idem, 62-43: non vorrai tu lavorare / che ne possi guadagnare e

. adagio un poco, aspetta pure: tu potrai ciò dire con maggior verità tosto

vol. I Pag.146 - Da ADAGIO a ADAMO (2 risultati)

i cor la virtude: / ma tu [il bisogno] gli urti e rovini

con- viensi; / ché non simigli tu cosa terrena, / né c'è figlia

vol. I Pag.147 - Da ADANAIATO a ADATTATAMELE (2 risultati)

superbia porrai l'umilità, acciò che tu possa schifare tutti adastiamenti, e possa

di nutrice s'adatta, e tu le prendi. marino, 261: se

vol. I Pag.148 - Da ADATTATO a ADDECIMAZIONE (1 risultato)

risulta quell'edifizio sovrano, che uomo tu nomini. ricci, 1-28: quantunque non

vol. I Pag.149 - Da ADDEMANNARE a ADDENTELLARE (1 risultato)

di alleviarla. idem, iv-1-657: tu ritroverai... in questa prosa

vol. I Pag.150 - Da ADDENTELLATO a ADDESTRARE (6 risultati)

. / dimmi, cugin, quel che tu vuoi ch'i'faccia ».

, inf., 2-85: -da che tu vuo'saper cotanto a dentro, /

. g. gozzi, iii-222: tu vedi così addentro, che conosci fino

. baretti, ii-85: se però tu ti fossi avvezzo di buonora a penetrare più

saba, 129: come hai potuto tu... / serbar sì addentro quell'

parini, giorno, i-179: o tu che addestri / a modular con la fles-

vol. I Pag.152 - Da ADDIETTIVAZIONE a ADDIMANDATO (7 risultati)

. deledda, ii-484: se anche tu sposi un'altra e sarai scomunicato ti

volgar., 1-66: i'credo che tu terresti folle sopra tutti gli uomini,

io per la fede e divozione la qual tu hai in me, ti procaccerò questa

in me, ti procaccerò questa grazia che tu addimandi, e molte altre. idem

mio,... addomandami ciò che tu vuogli. -ed elli rispose: -signor

adimandato: -perché tanto taci? se'tu matto? -rispuose: -l'uomo matto non

su la bara che inghirlandi; / ma tu lo vedi, quasi fosse apparso.

vol. I Pag.153 - Da ADDIMANDATORE a ADDIRE (7 risultati)

prestanza / non fare adimoranza: / se tu vuoi prestare. i noi far tanto

di un banco di pietra. -addio! tu che te ne vai, tu con

! tu che te ne vai, tu con cui il mio cuore ha vissuto!

cui il mio cuore ha vissuto! addio tu che sei andato prima di lui!

sei andato prima di lui! addio tu che verrai dopo di lui, e te

onore. baretti, ii-iio: da questo tu capirai che voglio dire essermi venuta la

o turchino. montale, 2-71: tu non ricordi; altro tempo frastorna /

vol. I Pag.154 - Da ADDIRE a ADDISCIPLINARE (1 risultato)

fo mio erede... e che tu governi con pacifica tranquillitate questo popolo,

vol. I Pag.155 - Da ADDISCIPLINATO a ADDIVIDERE (5 risultati)

25-89: « èmmi a grato che tu diche / quello che la speranza ti

, i-20-22: dove ora addito e tu, figliuol, pon cura: / signoria

cattiva. pindemonte, 13-452: ma tu la via, che a vendicarmi io prenda

: ti narrerò tutto! tutto! se tu potrai indovinarlo me lo additerai, ed

, i-318: in questo breve detto profetico tu vi scorgi additata la strada più compendiosa

vol. I Pag.156 - Da ADDIVINARE a ADDOBBATO (1 risultato)

procedeva a un addobbato aitar, / tu d'orgoglio fremevi. idem, i-374:

vol. I Pag.157 - Da ADDOBBATORE a ADDOLCIRE (5 risultati)

, 1-64: il mio fra tei tu forse? / ah! no; ché

: [l'inverno] vorrebbe che tu [cara primavera] gli lasciassi il

ti aveva mostrato addolcimenti alla vita; tu vuoi lo splendor della morte. lambruschini,

. /... / ma tu me gli addolcisci, e tu m'ispira

ma tu me gli addolcisci, e tu m'ispira / tanto dell'ardor tuo

vol. I Pag.158 - Da ADDOLCITIVO a ADDOMANDARE (3 risultati)

di tanto in tanto: « se anche tu sarai come tua sorella, poi ti

non miri? / oh s'udir tu 'l potessi, oh come caro / t'

addolora. dossi, 29: se tu addolori, quando sei castigato, i tuoi

vol. I Pag.159 - Da ADDOME a ADDOPPIARE (1 risultato)

addoppia quando da colui, da cui tu non l'hai servita (meritata)

vol. I Pag.160 - Da ADDOPPIATO a ADDORMENTARE (2 risultati)

addoppia quello spaghetto e fa'nel capo tu stessi un nodo. varchi, 18-1-357:

tuoi, / tenero e duro, e tu gli paga a doppio. i.

vol. I Pag.161 - Da ADDORMENTATICCIO a ADDOSSARE (3 risultati)

il tuo disio. sacchetti, 192-52: tu la fai forse tanto vegliare che quando

un abbraccio lungo lungo, ma nel quale tu ti riposassi, e poggiandomi la bella

fan le mamme. saba, 28: tu nascevi e già / era il fuoco

vol. I Pag.162 - Da ADDOSSATO a ADDOTTORATO (3 risultati)

, 22-41: o rubicante, fa'che tu li metti / li unghioni a dosso

/ li unghioni a dosso sì che tu lo scuoi. g. villani, 8-63

non ti porre tal peso a dosso che tu noi possi portare. f. villani

vol. I Pag.163 - Da ADDOTTRIN ABILE a ADDURRE (2 risultati)

giosafatte [crusca]: e tu, nobile giovanello, nell'anima e nel

destatore di vizii. idem, iv-87: tu [fortuna] permuta- trice de'regni

vol. I Pag.165 - Da ADEGUATAMENTE a ADEMPIERE (11 risultati)

, iii-489: in questo modo quello che tu di'si domanda vero, perché è

, o vuoli perdere. se tu vinci, tu mi pagherai la promessione;

o vuoli perdere. se tu vinci, tu mi pagherai la promessione; se tu

tu mi pagherai la promessione; se tu perdi, tu m'adempierai il libello.

la promessione; se tu perdi, tu m'adempierai il libello. bartolomeo da s

. c., 6-1-5: se tu vuogli adempiere il bisogno in quanto basta

, 7-1 (176): ciò che tu comanderai, gentilissima donna, sanza fallo

roba e in questa avarizia, perché tu desideri questa roba per adempiere tutti quelli altri

tasso, 4-62: il mio desir, tu che puoi solo, adempì, /

che promette, lo quale, quando tu lo vedi e quando tu l'odi,

quale, quando tu lo vedi e quando tu l'odi, è uno medesimo.

vol. I Pag.166 - Da ADEMPIMENTO a ADERENTE (3 risultati)

adempì. idem, 366-114: vergine, tu di sante / lagrime e pie adempi

i soldati] adempino il numero di che tu hai bisogno. castiglione, 355:

purgata. marchetti, 2-93: se ben tu vedi esser più rari / certi animali

vol. I Pag.167 - Da ADERENTEMENTE a ADERMIA (1 risultato)

crederò a tutto quello che mi dirai tu. comisso, 21-31: la congiura degli

vol. I Pag.168 - Da ADERPICARE a ADESO (1 risultato)

essere stato schernito,... tu ti piagnerai e lamenterà'ti, ma

vol. I Pag.169 - Da ADESPOTO a ADIETTIVO (6 risultati)

. segneri, i-42: convien dunque che tu adesso rivolga tutti i tuoi sforzi ad

anche è caduto. slataper, 1-143: tu sei uno che non sa perché perisce

o quanto fiedi me forte sanando, / tu, dolze amica mea, bona coscienza

adesso il corsiero bianco... tu istesso porti. firenzuola, 235: vatti

riporre coi topolini simili a te, se tu non vuoi sperimentar le mie forze adesso

da assisi. luzi, 29: tu che per lunga promessa / vieni ed occupi

vol. I Pag.170 - Da ADIETTO a ADIRATAMENTE (8 risultati)

/ il viso, e guarda come tu se'volto. arici, 330: se

dicendo: -che fede è questa? tu mi tolli il mio falsamente! bartolomeo da

1-39: e pitagora disse: quanto tu meno premerai in altrui per tira, tanto

adira; / già la man che tu baci, arretra e tenta / liberar da

. l'api ti pungeran, se tu le adiri. monti, procedere non

conoscea la vanità, valle ben cercando tu, giovane, le lussurie fiacchi

cominciò a dire: -ove se'tu, rea femina? tu hai spento il

-ove se'tu, rea femina? tu hai spento il lume perché io non

vol. I Pag.171 - Da ADIRATICCIO a ADIUNGERE (4 risultati)

. lapo gianni, ii-476: se tu la vedi nel su'viso accesa,

d'ira. giusti, v-105: tu devi essere adirato meco perché ti parlo

spinsero i rutuli. tasso, 4-37: tu l'adito m'impetra al capitano,

. parini, giorno, iv-259: ma tu sorridi, / invisibil camena; e

vol. I Pag.172 - Da ADIURARE a ADOCCHIATO (9 risultati)

per reverenzia del nome del signore che tu mi dica chi tu se'. =

del signore che tu mi dica chi tu se'. = voce dotta, dal

: la dea rispose: -o tu, che sì bisbigli, / perché al

scampare! savonarola, iii-141: quando tu cadi e rompiti una coscia, tu

tu cadi e rompiti una coscia, tu non puoi per te medesimo rilevarti sanza

. tesoro volgar., 7-50: tu hai promesso ad un uomo di essergli

innanzi. saba, 212: a forza tu la ritraevi [la mano],

: sa ben che non è degno che tu l'ami, / non è degno

tuo'begli occhi; / massime avendo tu tanti bei dami, / che par che

vol. I Pag.173 - Da ADOCCHIATORE a ADOMBRARE (2 risultati)

: marte, giunone e venere, / tu che il virgineo crin d'ulivo adombre

, / tentando a render te qual tu paresti / là dove armonizzando il ciel

vol. I Pag.174 - Da ADOMBRATAMENTE a ADONE (2 risultati)

da certaldo, 65: sempre fa che tu t'adoni di sapere essere e

/ acciò che dopo tanta disciplina / tu sii l'adone o l'atide d'alcina

vol. I Pag.175 - Da ADONE a ADOPERARE (4 risultati)

di rammaricarsi. panzini, ii-312: tu assomigli alle bestioline del mare, i cavallucci

, 9-8-14: distruggesi la memoria se tu noll'adopri. idem, 30-1-10: l'

vincere. alberti, 191: benché tu abbi gli occhi, pure tenendoli chiusi

adoperando, tanto ti gioveranno quanto se tu non gli avessi. bisticci, 132:

vol. I Pag.176 - Da ADOPERATO a ADORAMENTO (3 risultati)

divinamente; se guardi alla natura, tu lo dei dare a tuo padre che ti

viverai. idem, v-186: mentre tu estimi altrui in te crudelmente adoperare,

estimi altrui in te crudelmente adoperare, tu solo se'colui che verso te incrudelisci.

vol. I Pag.177 - Da ADORANDO a ADORAZIONE (9 risultati)

iesù gli disse: -egli è scritto: tu adorerai il signore tuo e a lui

: da chi disia il mio amor tu mi richiami, / e chi m'ha

'l vulgo adora / sì come idoli suoi tu fossi vago, / potresti ben,

vede adora. fracchia, 101: se tu sapessi come ti amo, come ti

più, per me è come se esistessi tu sola. 3. intr. ant

: ti priego... / che tu mi sia de'tuoi prieghi cortese /

goccia d'acqua. dotti, iii-249: tu, pirausta, nei fochi ognor t'

al balen d'occhi adorati, / tu contempli i pianeti, io gli astri amati

pianeti, io gli astri amati, / tu speranze alimenti, ed io desiri.

vol. I Pag.178 - Da ADORDIN ARE a ADORNARE (10 risultati)

. l. bellini, 5-2-358: e tu [alchimia] divenuta il desiderio e

da riverenza. carducci, ii-8-132: tu sai (lo sai, lo devi sapere

iacopone, 21-20: segnore, tu l'hai creato / corno fo tuo

stormenti parea che 'ntronasse. che tu non parli a lei immediatamente, che non

conv., il-xv-n: quando dice: tu vedrai di sì alti miracoli adornezza,

lugubri veste. idem, i-229: tu la bellezza d'un giovane, maestrevole adornamento

nido de'scrittori illustri, / che tu, vie più che gli altri, adorni

. leopardi, 34- 299: e tu, lenta ginestra, / che di selve

allora come figliuolo d'alto re che tu se't'adomerai, acciò che con

certaldo, 49: non si conviene che tu t'adorni di vestimenti come di costumi

vol. I Pag.179 - Da ADORNATAMENTE a ADOTTARE (5 risultati)

, ii -canzone, 50: ché se tu non t'inganni, tu vedrai /

ché se tu non t'inganni, tu vedrai / di sì alti miracoli adomezza,

di sì alti miracoli adomezza, / che tu dirai: -amor, segnor verace

virtuosi costumi. idem, i-489: e tu, o cielo adomo di molte

. canale, iii-424: anima 0 tu, ch'a un fragil viso adomo /

vol. I Pag.180 - Da ADOTTATIVO a ADSTRATO (2 risultati)

. carducci, 144: e tu vedesti, o diva atene, i padri

giù ne l'adre / sedi accoglilo tu, ché al dolce sole / ei volge

vol. I Pag.181 - Da ADUGGERE a ADULATORE (2 risultati)

illudersi. segneri, i-139: sai tu però qual personaggio sarà quello, che

che li sia detta verità; però tu vedi che hanno sempre adulatori intorno e

vol. I Pag.182 - Da ADULATORIAMENTE a ADULTERAZIONE (1 risultato)

lo specchio? anzi io voglio che tu dica che non ci è il più ladro

vol. I Pag.183 - Da ADULTERIA a ADULTO (3 risultati)

guittone, ii-283: lussuria, tu di saggi'om matto fai, /

. boccaccio, iv-157: or non hai tu rotte le sante leggi e con adultero

iv-1-354: -da che io ti conosco, tu sei stata sempre tutta mia? -sempre

vol. I Pag.184 - Da ADUMILIARE a ADUNATO (2 risultati)

parole che sono da dire in prima tu vuoli inforzatamente congiungere et adunare colla causa

latini ed ebraici. idem, 540: tu le cose separate aduni, alle imperfette

vol. I Pag.185 - Da ADUNATORE a ADUSARE (2 risultati)

cicerone volgar., 1-455: temi tu colui... cominciatore dello scellerato fatto

(103-37): altro già che tu, morte,... / non

vol. I Pag.186 - Da ADUSATO a AERE (1 risultato)

volgar., 1-35: si conviene che tu sappi lo segno della buona adustione [

vol. I Pag.187 - Da AERE a AEREO (1 risultato)

io7: tanto quanto fui con teco, tu trovasti fortuna a te amica e di

vol. I Pag.191 - Da AFACA a AFFACCENDAMENTO (1 risultato)

sciatto. leopardi, i-208: se tu sei bello non ti resta altro mezzo

vol. I Pag.192 - Da AFFACCENDARE a AFFACCIARE (3 risultati)

serviti; / e non ti affacchinar così tu. g. gozzi, 3-2-236:

di per sé, senza bisogno che tu lo cerchi, solo in virtù della situazione

son oggi vent'anni, maria, / tu t'affacciasti. verga, i-229:

vol. I Pag.193 - Da AFFACCIATO a AFFANGARE (3 risultati)

un mangiare da duca... -perché tu? -per lo affasgianare de l'altro

di cristo, 1-234: signore, tu sai che io sono povero di virtù

affamato. detta casa, 612: tu non parlerai sì lento, come svogliato

vol. I Pag.194 - Da AFFANGATO a AFFANNO (6 risultati)

sannazaro, 6-101: tu sai la via che per le piogge affan-

il tempo mio. idem, iii-23-83: tu vedi la formica / che d'affannarsi

per acquistare inseparabile sposa, la quale tu mi sarai. ser giovanni, 117:

funesti / su la turba affannata / che tu persuadesti / a romper gli altrui dritti

, 20 (35i): hai tu mai sentito affanno di cuore? hai tu

tu mai sentito affanno di cuore? hai tu mai avuto paura? pellico,

vol. I Pag.195 - Da AFFANNONE a AFFARACCIO (2 risultati)

., 4-1 (389): tu in grandissimo affanno d'animo messo m'hai

né anco di cose importanti, onde pensa tu se mi cale di bazzecole. manzoni

vol. I Pag.197 - Da AFFARE a AFFARUCCIO (6 risultati)

abbi a male, / tutto sie tu d'assai nobile affare. iacopone, 28-7

elli ànno. cantari, 94: se tu mi puoi dare / questo che chieggo

puoi dare / questo che chieggo, tu sempre m'arai: / una borsa che

margherita [crusca]: sappi che tu non puoi avere nessuna comunitade, né nessuno

solida spada. panzini, i-214: tu non sei un affarista; tu hai tutta

i-214: tu non sei un affarista; tu hai tutta l'aria di uno povero

vol. I Pag.198 - Da AFFASCIARE a AFFATICAMENTO (3 risultati)

rinfusa. imbriani, 1-241: « tu aggravi il male, con lo scan-

male, con lo scan- dolo; tu ridicoleggi tuo marito; tu nuoci alla figliuola

dolo; tu ridicoleggi tuo marito; tu nuoci alla figliuola! * esclamò,

vol. I Pag.199 - Da AFFATICANATURE a AFFATICATO (10 risultati)

lui tanto congiunte di parentado; ma tu, forse servo d'altrui, affatichi per

in moto. leopardi, 10-20: tu inquieto, e felice e miserando, /

d'euro affaticano. idem, 147: tu affatichi il senile estro e il pensiero

santo michele: « frate pietro, tu ti se'fedelmente affaticato per me, e

s'affatica. savonarola, iii-23: tu potresti aver buon tempo a servire a dio

aver buon tempo a servire a dio e tu t'affatichi per andar nell'inferno.

618: ma questa forza della vite se tu artista la intenderai bene, questa è

è affaticato. sacchetti, 192-36: tu getti il sale e guasti il cotto per

xxi-985 (45): imperò che tu se'affaticato e l'ora è tardi,

ora è tardi, io ti priego che tu ti vada a posare. luca pulci

vol. I Pag.200 - Da AFFATICATORE a AFFAZZONAMENTO (3 risultati)

ansimante. simintendi, 2-99: tu gli potresti vedere tramortiti errare per le

al significato di niente. diranno che 'tu non hai ragione affatto ', per

affatto per no: es.: pensi tu questo? affatto. leopardi, iii-39

vol. I Pag.201 - Da AFFAZZONARE a AFFERMARE (6 risultati)

« i't'affermo / di ciò che tu domandi ». busone da gubbio,

. croce, 120: affé, che tu sei un garbato cavaliero. moneti,

, i-137: più tosto voglio che tu sia simile a cesare, il quale eziandio

106: nega pur sempre quello che tu non vuoi che si sappia, o afferma

si sappia, o afferma quello che tu vuoi che si creda, perché, ancora

. bandello, 1-5 (i-71): tu potrai con quel modo che il meglior

vol. I Pag.202 - Da AFFERMATAMENTE a AFFERRARE (1 risultato)

affermatamente, quasi essentevi dio testimonio, tu arai promesso, quello debba essere ottenuto

vol. I Pag.204 - Da AFFETTARE a AFFETTIVO (1 risultato)

squisitamente e affettatamente. manzoni, 1132: tu credesti ingannare i sensi miei / con

vol. I Pag.205 - Da AFFETTO a AFFETTUOSITÀ (5 risultati)

di pers, iii-501: o sonno, tu ben sei fra i doni eletti /

dal del concesso ai miseri mortali; / tu l'agitato sen placido assali / e

me s'intese, / « benedetto sia tu » fu « trino e uno *

la prima radice / del nostro amor tu hai cotanto affetto, / dirò come colui

168: segnore, buona orazione possi tu fare, e li dii e la deesa

vol. I Pag.206 - Da AFFETTUOSO a AFFEZIONE (1 risultato)

quella che puote aiutarti; / e tu mi seguirai con l'affezione, / sì

vol. I Pag.207 - Da AFFEZIONEVOLE a AFFIBBIARE (1 risultato)

io vero amico te conseglio, / che tu ti guardi innanti che ti attacche,

vol. I Pag.208 - Da AFFIBBIATO a AFFIDARE (5 risultati)

credenza; e credimi che se tu la rivelerai, e non farai come io

di subito le richiedi quello che tu le affidi. g. morelli, 228

indipendenza italiana. foscolo, 1-161: tu sol mi ascolti, o solitario rivo

virtù, 2: frate mio, se tu se'in guerra a dio, tornati

, giove, i condottieri, / e tu la mente ne governi e i fati

vol. I Pag.209 - Da AFFIDATAMENTE a AFFIGGERE (4 risultati)

diritto e leale parente o amico, che tu l'abbia provato, altrimenti non t'

quella grazia del signore, colla quale tu possi affidatamente contare d'opera di verità

fiducioso. chiabrera, 3-3-3: già tu colà non moveresti il piede, /

error l'affisse. idem, 13-42: tu dal corpo che meco e per me

vol. I Pag.210 - Da AFFIGLIARE a AFFILATO (1 risultato)

un'arme nuda, /... tu che solo al freddo coraggio t'affili

vol. I Pag.212 - Da AFFINATOIO a AFFIOCARE (2 risultati)

5-617: t'udimmo / vantarti che tu sol senza l'aita / de'collegati e

pulci, 18-198: morgante rispondea: « tu mi chiarisci / di bene in meglio

vol. I Pag.213 - Da AFFIOCATO a AFFISARE (3 risultati)

capo tuo ridon le stelle, / e tu coi dominanti occhi t'affissi / dentro

, canta. pascoli, 42: tu, poeta, nel torbido universo / t'

, nel torbido universo / t'affisi, tu per noi lo cogli e chiudi /

vol. I Pag.214 - Da AFFISATO a AFFITTANZA (2 risultati)

: ecco, a te questa, che tu di libere / genti facesti nome

mi dà dugento lire di affittamento '. tu, lettore, contèntati della voce pretta

vol. I Pag.215 - Da AFFITTARE a AFFIZIARE (1 risultato)

una camera d'affitto... e tu non dovrai aiutarmi che per un breve

vol. I Pag.216 - Da AFFIZIO a AFFLITTO (8 risultati)

/ ov'io la vidi, e sol tu che m'affligi, / amor,

., 5-5 (46): se tu ieri ci affliggesti, tu ci hai

: se tu ieri ci affliggesti, tu ci hai oggi tanto dileticate, che niuna

, ma peggio mi fanno i frati che tu mi desti perché mi servissono, e

giordani, ii-17: mi affligge che tu abbia gravi molestie, bench'io non

e saperti afflitta: io vorrei che tu fossi sempre lieta e serena. d'annunzio

o fortuna, che è questo, che tu furiosa e corrente affiggi lo mio capo

o fuoco sopra ogni fuoco, perocché tu... non la consumi [l'

vol. I Pag.219 - Da AFFOGARE a AFFOGATO (8 risultati)

così come essi ti gittarono là dove tu eri degno d'esser gittato! sacchetti,

affoga. carducci, 433: ma tu co 'l pugno di peccati onusto / calchi

affogarsi. giusti, v-161: credi tu che, se avessi potuto aiutarmi,

-figur. savonarola, iii-34: tu fai tuoi castelli in aria, ma credi

ma credi a me, che quando tu crederrai essere a porto, allora tu

tu crederrai essere a porto, allora tu affogherai. forteguerri, 10-46: e i

piccola difficoltà. varchi, v-38: tu affogheresti alla porticciuola, o in un

: o maria, co tacivi, quanno tu lo vidivi? / or co non

vol. I Pag.221 - Da AFFOLTATA a AFFONDARE (2 risultati)

navigi affonde. boccaccio, i-218: tu le tue fiamme mostri nell'altissimo e chiaro

d'apennino impigrisce nelle oscure grotte. tu levi gli animi all'altis- sime cose

vol. I Pag.222 - Da AFFONDATA a AFFORZARE (4 risultati)

idem, 4-228: stando cosi seduto, tu hai la città tutta sotto i piedi

scorza. d'annunzio, ii-720: tu ch'esprimi gli aromi, / tu che

: tu ch'esprimi gli aromi, / tu che afforzi i veleni, / tu

tu che afforzi i veleni, / tu che aguzzi le spine. idem, iv-2-785

vol. I Pag.223 - Da AFFORZATO a AFFRANCARE (5 risultati)

: / perché non vai procaccia, quando tu te afforzassi; / en te sì

affrancarci. pea, 7-58: da oggi tu sarai affrancata dalla sua schiavitù. sbarbaro

. b. davanzati, i-419: tu se'nato in tempi che bisogna affrancare

sbigottita parte. carducci, 87: tu mi reggi e affranca: / ché tu

tu mi reggi e affranca: / ché tu sai ben ch'io pe 'l tuo

vol. I Pag.224 - Da AFFRANCATO a AFFRATELLATORE (1 risultato)

dirvi tanto. foscolo, v-77: tu hai certamente, mio dio! ordinato che

vol. I Pag.225 - Da AFFRATELLEVOLE a AFFRETTARE (3 risultati)

garrir le voci affiena: / troppo se'tu loquace; i la notte ama il

sua vendetta. tasso, 1-16: tu i principi a consiglio ornai raguna,

principi a consiglio ornai raguna, / tu al fin de l'opra i neghittosi affretta

vol. I Pag.226 - Da AFFRETTATAMENTE a AFFRONTARE (10 risultati)

1-30: i luoghi per li quali tu t'affretti d'andare sono aspri.

ii-1-154: non dubitare, o amico: tu sproni chi s'affretta, come dice

s'affretta, come dice omero; se tu non m'avessi prevenuto, io ti

dolor s'affretta, / « se tu non tomi? ». =

morte. ovidio volgar., 59: tu per tardare, verrai più graziosa;

. alfieri, 1-363: odi tu gli urli atroci? / impeto tal

folle paura di te, e se tu vai ad affrontarla così improvvisamente, è capace

affronta. buonarroti il giovane, 10-902: tu, villan gatto, affronti le fanciulle

forte. carducci, ii-8-71: se tu non stai bene, non devi moverti:

: e già mi pesa, che tu in cotesto stato abbia ad affrontare un

vol. I Pag.227 - Da AFFRONTARE a AFFUMICARE (4 risultati)

25-40: poi che per grazia vuol che tu t'affronti / lo nostro imperadore,

conosciuti nemici, e che quando tu vedrai quel crudele cavaliere, qual che egli

4-1095: o affummato, smonta che tu comperrai la mia vergogna. idem, 4-1098

chiamava aiolfo), egli è meglio che tu te ne vada. affumicaménto,

vol. I Pag.228 - Da AFFUMICATA a AFONO (3 risultati)

, iii-249: se di fumo / messe tu sottile. usato, se non come vocabolo

, ed io d'ardor mercede, / tu t'affumichi solo, io mi consumo

. pataffio, 2: se tu gli affusolasti un mal rimbrotto.

vol. I Pag.229 - Da AFORISMA a AFRODISIACO (1 risultato)

; / e'son cristiani, e tu se'affricante. idem, 13-6: ogni

vol. I Pag.232 - Da AGENZARE a AGERE (1 risultato)

iv-206 (79-60): non sai tu, frate, quant'io son distretto /

vol. I Pag.233 - Da AGEVILE a AGEVOLE (5 risultati)

aspri sentieri. foscolo, v-153: tu [adulazione] t'infondi dolcissima nel sangue

[i tuoi popoli] gravati, tu li agevolerai. boccaccio, 9-271: questo

, 267: dimostri a tutto il populo tu se'gravato e non puoi pagare,

nel vizio che uscirne, da che tu vi sei entro. m. villani,

all'agitato spirto. leopardi, 13-7: tu dormi, che t'accolse agevol sonno

vol. I Pag.234 - Da AGEVOLEMENTE a AGGANCIO (4 risultati)

. crescenzi volgar., 1-5: se tu sarai prossi- mano al luogo, più

. idem, ii-266: ecco, tu se'stato tradito ora, perché tu non

, tu se'stato tradito ora, perché tu non possi un'altra volta essere più

. della casa, 550: acciò che tu più agevolmente apprenda di fare dèi sapere

vol. I Pag.235 - Da AGGANGARE a AGGETTARE (2 risultati)

volgar. [crusca]: non credi tu che la neve, che l'uomo

piacevole. dossi, 374: tu, cui la natura fu illiberale nelle grazie

vol. I Pag.236 - Da AGGETTATO a AGGHIACCIARE (2 risultati)

nella mia corte di notte agghiacciare, tu hai me di giorno sopra questa torre

di non agghiacciare. leonida, iii-265: tu nel male eternamente agghiacci, / alma

vol. I Pag.238 - Da AGGIGLIATO a AGGIOTATORE (2 risultati)

. ovidio volgar., 2-113: tu divenuto ardito per lo mio ingegnoso ardimento

aggiorna, / veder più tosto, e tu medesmo ancora. anguillara, 2-112:

vol. I Pag.239 - Da AGGIOVARE a AGGIRARE (15 risultati)

e senza aggiramenti, io credo che tu abbi in capo una mala intenzione.

. idem, 929: addio, tu madre del pensier mio breve, / terra

xxi-914 (io): nel luogo dove tu tieni i piedi, tu t'aggiri

luogo dove tu tieni i piedi, tu t'aggiri intorno intorno, come fanno e

est determinata veritas! *. aggirati quanto tu vuoi, che quanto più ti aggiri

sua, se gli dice in firenze: tu armeggi, tu abbachi, tu farnetichi

gli dice in firenze: tu armeggi, tu abbachi, tu farnetichi, tu annaspi

: tu armeggi, tu abbachi, tu farnetichi, tu annaspi, tu t'aggiri

, tu abbachi, tu farnetichi, tu annaspi, tu t'aggiri, tu t'

, tu farnetichi, tu annaspi, tu t'aggiri, tu t'avvolgi. caro

, tu annaspi, tu t'aggiri, tu t'avvolgi. caro, 12-1408

. canale, iii-424: anima o tu, ch'a un fragil viso adorno /

com'un paleo. dotti, iii-249: tu, pirausta, nei fochi ognor t'

al balen d'occhi adorati, / tu contempli i pianeti, io gli astri amati

, io gli astri amati, / tu speranze alimenti, ed io desiri. gravina

vol. I Pag.240 - Da AGGIRATA a AGGIUNGERE (2 risultati)

della porta, i-9: ma se tu desidari veder altra cosa alta e sublime,

in questo amara la tua addomanda! tu m'addomandi che io m'aggiunga teco,

vol. I Pag.241 - Da AGGIUNGIMENTO a AGGIUNTO (13 risultati)

con questa non l'aggiunga, solamente che tu il vegga. idem, v-250:

... non dubitar punto che tu non avessi avuta la seconda lettera e

lungi? / lassù mi troverai, se tu mi aggiungi. crescenzi volgar.,

dell'aria de'volti, della quale tu non poi agiugnere colla penna dove s'agiugne

in su. idem, iv-10: tu di'che mi vuoi dare de l'acqua

dare de l'acqua: o tu mi vuoi dare di questo pozzo o d'

un altro; se di questo, tu non puoi, perché tu non hai secchia

questo, tu non puoi, perché tu non hai secchia, tu non hai

puoi, perché tu non hai secchia, tu non hai fune, tu non puoi

secchia, tu non hai fune, tu non puoi aggiungervi con mano. machiavelli,

pensier leggiadra voli: / ma quanto tu più fuggi io più ti seguo;

venduta. carducci, ii-8-182: quando tu scrivi o parli a me e di me

truffatore. ariosto, 1-2-263: né tu, né la natura /...

vol. I Pag.243 - Da AGGIUSTARE a AGGLOMERAZIONE (1 risultato)

12-45: ad ogni modo io vo'che tu t'aggiusti / per sicurtà con un

vol. I Pag.244 - Da AGGLOMERO a AGGRADARE (5 risultati)

ecc.]. tesauro, 439: tu vedi in un corpo d'impresa aggomitolati

mai né aggottare né vogare; che tu ti sdrai su la coperta e russi.

. idem, inf., 11-93: tu mi contenti sì quando tu solvi,

11-93: tu mi contenti sì quando tu solvi, / che, non men che

agratava. pulci, 10-87: perché tu se', rinaldo, mio cugino, /

vol. I Pag.245 - Da AGGRADEVOLE a AGGRANDIRE (4 risultati)

che sia il suono; sì potrai tu, mirando le mie poco aggradevoli e quasi

51: li magnanimi, qual tu sei, le poche cose...

riserbar a miglior uso; / che tu sfidi però, se ciò t'aggrada,

branche. i. nelli, 19-2-2: tu, madre, avra'dato alle mani

vol. I Pag.246 - Da AGGRANDITO a AGGRAVARE (2 risultati)

dee., 9-5 (372): tu m'hai con la piacevolezza tua tratto

tua tratto il filo della camicia, tu m'hai aggratigliato il cuore colla tua

vol. I Pag.247 - Da AGGRAVARE a AGGRAVATIVO (6 risultati)

provvedi a tuo modo; ché se tu con lo spendere, io mi aiuterò

248: queste cose fa anzi che tu aggravi tanto che tu non possa poi fare

fa anzi che tu aggravi tanto che tu non possa poi fare niente. bruno

421: cerco tregua alle angustie; e tu la bile / m'aggrevi e i

giorni miei. lambruschini, 1-43: potessi tu conoscere quali tesori la provvidenza ti ha

non agravava. arrighetto, 232: tu puoi lievemente sostenere le parole; ma

vol. I Pag.248 - Da AGGRAVATO a AGGREDIRE (2 risultati)

cantoni, 56: mi pare che tu, come sei la più aggraziata figurina di

esulti, e non andrai / ad aggredir tu dunque, a cacciar lungi / questo

vol. I Pag.250 - Da AGGRESSIVAMENTE a AGGRONDATURA (2 risultati)

che diavol hai? e'par che tu t'aggrizzi: / tu ha'fatt'una

par che tu t'aggrizzi: / tu ha'fatt'una faccia pricolosa. =

vol. I Pag.252 - Da AGGRUMO a AGGUAGLIARE (1 risultato)

., vi-336: e guardati che tu non sii confuso... dell'agguaglianza

vol. I Pag.253 - Da AGGUAGLIATAMENTE a AGGUANTARE (4 risultati)

167: il cielo ti benedica ovunque tu respiri, e ti dia amici che m'

pucci, ix-373: non ti vergogni tu, che 'l mio marito / a sì

certo io starei pur bene, se tu alla moglie di ercolano mi volessi agguagliare

scrivere. basile, iii-333: or tu, pittor altero, / ch'agguagliar cerchi

vol. I Pag.254 - Da AGGUARDAMENTO a AGGUATO (4 risultati)

, i-3: guarda che per la ventura tu non ti diduche nella lingua, e

dante, par., 29-42: e tu te n'avvedrai, se bene agguati.

pòvaro ti viene a casa, che tu gli dia uno pane [e] così

crudeli battiture, che è ciò che tu, importuna aguatatrice, affliggi la mia

vol. I Pag.255 - Da AGGUATTARE a AGHIRONE (3 risultati)

]: e però non ti maravigliare tu, lettore, né uditore, di mia

berni, 16: non maraviglia che tu ha'calzoni, / e gli aghetti

che è questo, o alfeo? tu solo tra quanti fiumi mettono in

vol. I Pag.256 - Da AGIAMENTO a AGIBILITÀ (2 risultati)

asgiato. cantari, 50: se tu se'pover, non aver dottanza; /

dee., 9-6 (376): tu sai bene come io sono agiato di

vol. I Pag.257 - Da AGILE a AGIO (4 risultati)

chiamò egli agile, e flessibile acciocché tu intenda essere lui atto a tutti i movimenti

onda. c. dati, i-384: tu se'stato finora in terra, ma

di quegli uomini. carducci, ii-8-190: tu passi da una febbre a una conversazione

: il mago gli disse: -or vuoi tu darli / agio, signor, ch'

vol. I Pag.258 - Da AGIOGRAFIA a AGITAMENTO (1 risultato)

ovidio volgar., 2-43: poiché tu lo mi dicesti, non fui ad

vol. I Pag.259 - Da AGITANTE a AGITATO (3 risultati)

, convulso. tasso, 8-57: tu sol punto... d'acuti strali

di pers, iii-501: o sonno, tu ben sei fra i doni eletti /

ciel concesso ai miseri mortali; / tu l'agitato sen placido assali / e tregua

vol. I Pag.261 - Da AGLIONZA a AGNELLO (1 risultato)

gli agnellini. pulci, 22-247: tu doverresti conoscere, appresso, / che il

vol. I Pag.262 - Da AGNELLOTTO a AGNOSTICISMO (1 risultato)

disse: -in verità, signore, tu il sai come io ti amo. dissegli

vol. I Pag.263 - Da AGNOSTICO a AGO (2 risultati)

, va', t'innamora: / tu m'hai ficcati cento aghi nel cuore.

. bernardino da siena, 680: quando tu omo darai moglie al tuo figliuolo,

vol. I Pag.264 - Da AGOCCHIA a AGONE (1 risultato)

dante, inf., 26-9: tu sentirai di qua da picciol tempo

vol. I Pag.265 - Da AGONE a AGORAFOBIA (1 risultato)

ti aveva veduto alla finestra e che tu volevi vedermi. d'annunzio, iv-1-524:

vol. I Pag.266 - Da AGORAIO a AGRARIA (1 risultato)

, a gli occhi lagrimosi mai sempre, tu mostri d'essere innamorata agramente. della

vol. I Pag.267 - Da AGRARIO a AGRESTO (2 risultati)

, 4-401: noi dubitiamo fortemente che tu non possi sofferire, né sostenere questa

i denti. idem, 36-74: tu m'entrasti per gli occhi, ond'io

vol. I Pag.268 - Da AGRESTONE a AGRIFOGLIO (1 risultato)

scientifica, intensiva. silone, 5-55: tu sei un contadino e l'agricoltura si

vol. I Pag.271 - Da AGRUMETO a AGUGLIA (1 risultato)

aguale. maestro alberto, 53: vuo'tu con la fortuna fare ragione? agual

vol. I Pag.272 - Da AGUGLIARA a AGUZZARE (5 risultati)

, i-265: il crudele vecchio e tu, vinti da focosa ira di voi medesimi

, 193-38: io veggio troppo bene che tu se'nel colmo della rota e

rota e non ti puoi muovere, che tu non scenda e capolevi. per

ho recato quello aguto, che tu vedi a quel camino, acciò che tu

tu vedi a quel camino, acciò che tu conficchi la rota; e se

vol. I Pag.273 - Da AGUZZATA a AGUZZO (2 risultati)

a cercare / il sommo ben che tu di sopra giri. boccaccio, i-198:

e voga arrancata. idem, iii-2-159: tu gridi forsennato / come lo schiavo di

vol. I Pag.274 - Da AH a AIA (6 risultati)

: ai, crudo amor, ma tu allor più mi 'informe / a seguir d'

foscolo, iv-369: ahi lampo! tu rompi le tenebre, splendi, passi ed

? idem, 22-169: ahi tu passasti, eterno / sospiro mio: passasti

, 909: ahi tristi case dove tu innanzi a'vólti de'padri, / pallida

... accioché ne le pioggie subitane tu possa in un momento riporre e i

esse robe al coperto; e dove tu vuoi fare l'aia, spianavi il terreno

vol. I Pag.276 - Da AITA a AIUOLA (5 risultati)

; / il mio desir, tu che puoi solo, adempi. idem,

alcuna. idem, 27-22: ove tu porgi aita, / amor, nasce il

/... il mio desir, tu che puoi solo, adempi. idem

». carducci, 760: dimmi tu, bel marinaio, / così dio ti

in terra. tasso, 19-24: tu, dal tuo peso tratto, in giù

vol. I Pag.277 - Da AIUOLO a AIUTARE (2 risultati)

nella chiesa: ma non vorrei che tu credessi per udire divino uficio o per adorare

guadagno. pulci, 18-146: dove tu vai, to'sempre qualche cosa;

vol. I Pag.278 - Da AIUTATIVO a AIUTORIO (5 risultati)

. c., 10-3-13: colui eleggi tu per aiutatore, del quale tu più

eleggi tu per aiutatore, del quale tu più ti maravigli vedendolo operare che udendolo

armi, priego per quella vittoria che tu già sopra i figliuoli della terra avesti,

della terra avesti,... che tu sia a me favorevole aiutatore. idem

. boccaccio, v-129: e tu, o santissimo iddio e aiutevole ne'

vol. I Pag.279 - Da AIZOON a ALA (2 risultati)

s. c., 18-4-2: tu dai aiutorio al rio uomo, e con

usati abbaiamenti. boccaccio, i-17: tu vai l'innocenti bestie davanti a te

vol. I Pag.280 - Da ALA a ALA (2 risultati)

: fa maravigliose le tue misericordie, tu che fai salvi coloro che sperano in te

. deledda, ii-433: vattene via tu, diavola: sono sotto l'ala

vol. I Pag.281 - Da ALA a ALABASTO (3 risultati)

[alichin] a lui: « se tu ti cali, / io non ti

fa dire al falconiere * ohmè, tu cali '/ discende lasso. ariosto,

bartolini disse:... « se tu t'accosti in qua, io

vol. I Pag.284 - Da ALAPA a ALBA (5 risultati)

d'angelella. pascoli, 167: tu che nascesti dio dal piccolo ave, /

delle campane. linati, 30-67: tu vi senti lo spirito del mattino fresco e

le strofe alate, / e spargi anche tu fiori e intreccia affetti. d'annunzio

il suo sguardo da te, e tu pure sarai trasformato; né più allora le

raggio su l'oriente ad annunziar che tu sorgi. manzoni, 36: era l'

vol. I Pag.285 - Da ALBA a ALBASTRELLO (3 risultati)

il giovane, 9-256: da'via tu quegli albagi, e investi in seta

ciò? disse socrate; poiché come tu fossi più bello di me, albagioso,

piccante, / o coppier, se tu richiedi / quell'albano, / quel vajano

vol. I Pag.287 - Da ALBERCOCCO a ALBERGARE (2 risultati)

... /... tu l'albergaras pur en rose et en fior

d'andare a paradiso, / si tu non hai bel viso, non ce porrai

vol. I Pag.288 - Da ALBERGATO a ALBERGO (4 risultati)

a loro. ariosto, 15-43: tu non andrai più che sei miglia inante

. figur. boccaccio, i-422: tu di migliaia di sospiri l'hai fatto

fer- mosse. caro, 1-972: tu noi... /...

293: sonno, deh come / tu che sei figlio / de l'ombra oscura

vol. I Pag.289 - Da ALBERINO a ALBERO (2 risultati)

del male: perciocché, nel giorno che tu ne mangerai, per certo tu morrai

che tu ne mangerai, per certo tu morrai. lambruschini, 1-60: la proibizione

vol. I Pag.290 - Da ALBERO a ALBINO (1 risultato)

: il sole così chiaro / che tu ricerchi gli albicocchi in fiore. d'annunzio

vol. I Pag.291 - Da ALBIO a ALBORE (1 risultato)

229: al tuo albitrio favelli; perocché tu ti spaventi del peso della ragione.

vol. I Pag.293 - Da ALCAICO a ALCHEMILLA (3 risultati)

favore / suo vaniloquio bela, / tu gl'inspiri furore, / e tu sua

/ tu gl'inspiri furore, / e tu sua musa sei, o dea cicala.

a i forti amori: indietro, tu settenario vile. idem, ii-9- 147

vol. I Pag.294 - Da ALCHERMES a ALCHIMISTICO (2 risultati)

del trionfo. carducci, 381: tu [satana] a l'occhio immobile /

l'occhio immobile / de talchimista, / tu de l'indocile / mago a la

vol. I Pag.295 - Da ALCHIMIZZARE a ALCOOLICO (3 risultati)

ma io non bevo... bene tu sai che l'alcole nuoce. -bene

sai che l'alcole nuoce. -bene tu sai -ripetè colui, canzonando.

parlare in concinnità di stile. voglio che tu beva al nostro felice incontro. negri

vol. I Pag.296 - Da ALCOOLIMETRIA a ALCUNO (1 risultato)

se alcuno ti domanda d'alcuna cosa, tu dèi rispondere sbri- gatamente. novellino,

vol. I Pag.297 - Da ALDACE a ALDINO (7 risultati)

s'io fussi nel mezzo dello inferno e tu facessi per me orazione a dio,

idem, iii-2- 343: se tu hai alcuna / pietà di me, consenti

vien lor voglia. idem, 559: tu dei sapere, che gli uomini naturalmente

, 188-31: -di'sicuramente ciò che tu vuogli, e non avere di me

non dire a alcuno le cose che tu non vuoi che si sappiano, perché sono

frutto / indovinar non so. ma tu per certo, / giovinetta immortai,

parla una voce importuna. / dice: tu l'ami, e non ne hai

vol. I Pag.300 - Da ALETTARE a ALFABETISMO (2 risultati)

sacchetti, ii-265: o arismetrica, tu hai perduto i numeri e l'abaco

numeri e l'abaco, però che tu hai perduto alfa ed o, che

vol. I Pag.301 - Da ALFABETO a ALFINE (3 risultati)

-tu se'così dotto; che bisogna che tu vada ad imparare da uno contadino?

, 9-235: figlio mio bello, / tu sciogli ormai la lingua, e messi

sei già grandicello: / conviene che tu apprenda gli elementi, / e l'alfabeto

vol. I Pag.303 - Da ALGEBRISTA a ALIANTE (3 risultati)

. dante, 55-25: segnor, tu sai che per algente freddo / l'

membra algenti. idem, 6-i-43: tu parti, o rondinella, e poi ritorni

tutto suo intendimento, sì come tu lasciassi la scienza di virtude, e mettessi

vol. I Pag.304 - Da ALIARE a ALIEETO (4 risultati)

: egli è vero che di verno tu puoi mettere d'oro quanto vuoi,

g. m. cecchi, 445: tu hai fattoli / far tante rivoltate e

. menzini, iii-119: sebben tu vai / carco l'alidorate eburnee spalle

, ove il diletto allaga, / tu sol potrai far piaga. =

vol. I Pag.305 - Da ALIENABILE a ALIENAZIONE (1 risultato)

di possedere tai cose sicuramente, quando tu le puoi usare a tua posta;

vol. I Pag.306 - Da ALIENIGENA a ALIMENTARE (5 risultati)

capo, / aligero folletto, e tu lo ignori. 2. per

: sappi, fighuolo, che non solo tu se'obhgato alla obedienza del padre e

anche rifl. dotti, iii-249: tu, pirausta, nei fochi ognor t'aggiri

farfalla al balen d'occhi adorati, / tu contempli i pianeti, io gli astri

, io gli astri amati, / tu speranze alimenti, ed io desiri.

vol. I Pag.307 - Da ALIMENTARE a ALIMENTO (5 risultati)

e nelle molte cure affaticato, dal quale tu prima li nutritivi alimenti prendesti, ti

nutritivi alimenti prendesti, ti priego che tu medesima t'aiuti. giov. cavalcanti

di più fresco / succo fecondo rivenir tu puoi / per l'albero gentil, delle

filosofia]: « or non se'tu quegli, il quale, del nostro latte

alimento e delizia? foscolo, iv-201: tu [amore] primo hai guidato su

vol. I Pag.308 - Da ALIMENTOSO a ALISSO (2 risultati)

anguillara, 2-43: ti pensi tu [o fetonte] gli alipedi destrieri

pe'i cieli ermi sorgente: / ignei tu avevi alipedi, / carro di fiamma

vol. I Pag.309 - Da ALISTERESI a ALITO (2 risultati)

con destro modo sempre soffiando pian piano, tu vedrai ridurre il tuo argento liquefatto come

; uc cidere mi puoi tu. sacchetti, 53-105: il priore era

vol. I Pag.310 - Da ALITO SO a ALLACCIATO (6 risultati)

. carducci, 468: e tu pascevi, o alivolo corridore, la

boccaccio, i-44: come non aspettasti tu che io almeno t'avessi veduto

almeno t'avessi veduto prima che tu fossi entrato nell'amara bat

presumere. berni, v-3-41: quando tu senti un altro che ti lodi, /

del tuo esserti prima allacciato e come tu medesimo ti vestisti la catena alla gola

sì bella equivocazione. baretti, i-286: tu mi riesci però molto semplice a pensare

vol. I Pag.311 - Da ALLACCIATO a ALLAMPANATO (1 risultato)

cennini, 1-94: e gratta qual tu vuoi, o vuo'il campo,

vol. I Pag.312 - Da ALLAMPARE a ALLARGARE (3 risultati)

. varchi, 23-269: chi troverai tu, il quale si contentasse de'termini

il giovane, 9-394: mentre tu vuo'allargar la strada altrui, /

altrui, / mi par che tu ti ficchi per le fratte / d'un

vol. I Pag.313 - Da ALLARGATA a ALLARME (2 risultati)

segneri, iii-1-153: ti comando che tu allarghi la mano in prò del tuo

fare che gli amici si accorghino che tu stai riservato con loro, è la

vol. I Pag.314 - Da ALLARMISMO a ALLATTAMENTO (3 risultati)

prima ti prego di questo, che tu non raggrinzi né aliassi l'animo tuo.

le selve ti vengono meno, quando tu allassata,... o biblis,

prima che sabato sia, io farò che tu gli avrai molto volentieri. piovano arlotto

vol. I Pag.315 - Da ALLATTANTE a ALLEFICARE (1 risultato)

bandello, iv-5 (ii-657): tu puoi pur vedere che in corte non

vol. I Pag.316 - Da ALLEGABILE a ALLEGARE (7 risultati)

metallo. bàlducci pegolotti, i-357: tu dèi sapere primieramente che lega tu dèi

: tu dèi sapere primieramente che lega tu dèi giugnere, o d'oro o d'

parcire ». / la veretà responne: tu allegi falsamente, / ca deo mai

rispose quasi commosso: « come alleghi tu la carità, che più se ne fa

. savonarola, iv-239: sì come tu vedi uno che sia consueto alle poesie,

alle poesie, non crede, se tu non gli alleghi qualche cosa de'poeti,

alle legge, non vuol credere, se tu non gli alleghi el testo. machiavelli

vol. I Pag.317 - Da ALLEGATO a ALLEGGERIRE (1 risultato)

essere predicate queste cose sanza allegazioni, tu dicevi: -egli è un uomo grosso

vol. I Pag.318 - Da ALLEGGERITO a ALLEGORIA (1 risultato)

tua liberal profferta imporrò... che tu, a consolazione di me e ad

vol. I Pag.319 - Da ALLEGORICAMENTE a ALLEGRAMENTO (2 risultati)

, iii-65: e bisógnati, quando tu vuoi cavare allegoria della scrittura, intendere

: disse la reina: « vuo'tu arrendere a me? ». disse:

vol. I Pag.320 - Da ALLEGRANZA a ALLEGREZZA (4 risultati)

annoia, / ti farebbe allegrar se tu sentissi / la millesima parte di mia

foscolo, sep., 174: e tu prima, firenze, udivi il carme

esultazione. sacchetti, 194-31: se tu la perdessi [la ricchezza], o

ricchezza], o venisseti meno, tu morresti a dolore, o impiccherestiti per

vol. I Pag.321 - Da ALLEGRIA a ALLELOMORFO (2 risultati)

dèstati, o vita mia, acciò che tu più allegra ch'altra femina col più

cicerone volgar., 1-227: acciò che tu, affricano, sia più allegro a

vol. I Pag.322 - Da ALLELOTROPIA a ALLENTARE (2 risultati)

, e vogliamo rallegrarci. -oh, tu dirai, la chiesa non canta adesso,

rettor., 134-7: e poi che tu avrai allenito colui che ode, dei

vol. I Pag.324 - Da ALLESSO a ALLETTARE (1 risultato)

arrosto. salvini, 21-245: or tu di rana allesso oppur arrosto / carne da'

vol. I Pag.325 - Da ALLETTARE a ALLEVARE (7 risultati)

per qual cagione tanta viltà, quanta tu medesimo nelle tue parole dimostri, nel cuor

allet- tatice. leopardi, 29-21: tu, dotta / allettatrice, fervidi sonanti

quanti lunghi affanni / sofferti abbiàn, tu 'l sai sanza ch'io il dica

tanto / allevato e nodrito, e tu l'uccidi? cattaneo, ii-2-410: quei

72): canzone, io so che tu girai parlando / a donne assai,

e piana, / che là 've giugni tu dichi pregando; / « insegnatemi gir

firenzuola, 309: ahimè, che tu fusti troppo male allevato nella tua fanciullezza

vol. I Pag.326 - Da ALLEVARE a ALLIBIRE (7 risultati)

. m. cecchi, 8-1-1: credi tu ch'io non mi ricordi, che

alleviamento debba essere della pena la qual tu sofferi, che tu, avanti che

della pena la qual tu sofferi, che tu, avanti che io da te mi

(43): santo padre, quando tu ori per me, tutto mi sento

sento alleviare; onde ti prego, che tu non ristia di pregare per me.

io sento continuamente, laudata sia; tu alleviando la mia madre di me, piegandoti

menzini, 11-86: oh sonno, oh tu che a'miseri mortali / dolce conforto

vol. I Pag.327 - Da ALLIBITO a ALLIGAZIONE (4 risultati)

5-3): védemi venir meno, e tu ten ride: / amor dentro per

per te tutto m'allide, / e tu fuggendo più ver me t'endure.

vii-712 (19-11): dove e quando tu vói, tutto m'allide, /

b. davanzati, i-82: vivendo tu, o cesare, darai degli onori

vol. I Pag.328 - Da ALLIGNAMENTO a ALLINEO (1 risultato)

. fazio, ii-16-78: come tu sai che la mal'erba alligna.

vol. I Pag.329 - Da ALLINGUATO a ALLOCCO (2 risultati)

1-8: e tra la turba che tu vedi mista / è alcuna scienza ed

approdare. iacopone, 35-61: tu non hai vita en cose create, /

vol. I Pag.330 - Da ALLOCHESSIA a ALLODOLA (5 risultati)

gran cosa. grazzini, 4-418: tu somigli un allocco balocco. idem,

croce, 72: con chi parli tu, allocco spennacchiato? lippi, 1-68:

senza profitto. baretti, i-14: tu credi aver a far con degli allocchi,

, nell'azzurro! pascoli, 459: tu piangi il tuo povero nido / per

allodola. idem, 2-81: dove tu sali, inebbriata allodola, / amoroso pensiero

vol. I Pag.331 - Da ALLODOSSIA a ALLOGATO (7 risultati)

così, o allodolùccia, vuol dire che tu puoi restare dentro la mia anima quanto

puoi restare dentro la mia anima quanto tu voglia; e che vi troverai tanta

: allegrezza della vita è che tu abbi... con cui tu participi

tu abbi... con cui tu participi li tuoi segreti, allogandoli in

più perfetto. -dunque alluogami, se tu m'ami, nel più imperfetto.

lo troverai, e a dormire allo scoperto tu devi esserci avvezzo. cantoni, 560

odio, e disse a lei: certo tu non averai marito da me. boccaccio

vol. I Pag.332 - Da ALLOGATORE a ALLOGGIATO (3 risultati)

, io sono l'allogatore, e tu se'il conduttore. 3.

, 42-71: io ti priego che tu sia contento / ch'io ti dia questa

notte ai tua alloggiamenti, o che tu ne dubitasse, usa tenere in punto

vol. I Pag.333 - Da ALLOGGIATORE a ALLONTANARE (4 risultati)

da me, acciò che per distanza tu mi dimentichi! idem, i-85:

bonvesin da la riva, v-449-161: tu te aloitan da terra per tòa vanità

da terra per tòa vanità, / tu he grand vanagloria de tòa grand beltà

. /... che festa / tu che t'allontani nei cieli? ojetti

vol. I Pag.334 - Da ALLONTANATO a ALLORA (5 risultati)

esser mortale ti sembrerà; ma innalza / tu allor la mente. savioli, 750

/ più presso a noi; e tu allor li priega / per quello amor che

., 9 (155): tu sei una ragazzina...,

improvviso, come pochi minuti prima, tu dicesti: « allora la nonna perché

ombra sua trapassa / i gradi, tu t'assiderai sul grado / più alto,

vol. I Pag.335 - Da ALLORAMAI a ALLORO (7 risultati)

/ la mente mia d'allora / che tu quivi prendesti a far dimora! nievo

. bernardino da siena, 109: se tu ti levi, e allora allora vieni

a udire..., mentre che tu vieni quasi dormi. ariosto, 2-26

le aveva detto: « via! tu sei mia moglie! non sei mica una

splendente. aretino, iii-219: e tu, popol concorso ad ascoltare / il comune

. tasso, 1-2: o musa, tu che di caduchi allori / non circondi

l'arringa cimentarsi. leopardi, 6-85: tu [candida luna] la nascente /

vol. I Pag.336 - Da ALLORQUANDO a ALLUCINANTE (2 risultati)

la prima di color di cui novelle / tu vuo'saper », mi disse quelli

ancor rotta; / la terza no: tu vincerai allotta. machiavelli, 901:

vol. I Pag.337 - Da ALLUCINARE a ALLUMARE (1 risultato)

il freddo ciel co'miei sospiri, / tu il bruno ciel con le tue vampe

vol. I Pag.338 - Da ALLUMARE a ALLUMINANZA (2 risultati)

. balducci pegolotti, i-3-337: come tu hai fonduto lo zolfo sopra l'ariento

sopra l'ariento nel correggiuolo, di presente tu getta suso una palatetta di carboni minuti

vol. I Pag.339 - Da ALLUMINARE a ALLUMITE (5 risultati)

in una vergine gli occhi co'quali tu dei alluminare il mondo. m. villani

idem, purg., 22-66: tu prima m'inviasti / verso parnaso a ber

. bernardino da siena, no: tu pregarai idio che t'allumini per sì fatto

allumini per sì fatto modo, che tu ti astenga da tali vizi. bisticci,

, purg., 11-81: non se'tu oderisi, / l'onor d'agob-

vol. I Pag.340 - Da ALLUNAMENTO a ALLUNGARE (2 risultati)

a me utile, più volentieri che tu noi chiedi il farei. idem, iv-67

d'allungare, si mozzeranno, essendone tu cagione. idem, v-171: chi non

vol. I Pag.342 - Da ALLUSTRARE a ALMANACCARE (1 risultato)

secondo / la mia promessa e che tu m'hai richiesto ». / e io

vol. I Pag.343 - Da ALMANACCATO a ALMENO (2 risultati)

della barba. dossi, 231: tu che scannavi un cristiano per guadagnarti un grappino

sangue lava lo schifo dal furto. tu non avesti mai tanto cuore. =

vol. I Pag.344 - Da ALMIRAGLIO a ALOÈ (2 risultati)

fronde ch'io sola amo, / tu prima amasti. idem, 366-87: vergine

eccelso. sannazaro, 11-189: ma tu, ben nato aventuroso fiume, / convoca

vol. I Pag.345 - Da ALOETICO a ALPE (1 risultato)

seta / nell'alone scarlatto in cui tu credi. dessi, 3-125: nella sua

vol. I Pag.346 - Da ALPEGGIARE a ALPESTRE (3 risultati)

idem, 981: é tempo che tu passi l'alpe, / ché la neve

vita. boccaccio, i-31: credi tu che questi siano nati delle dure querce

che per l'alpestre vena / onde tu nasci, mormorando parti. campanella,

vol. I Pag.347 - Da ALPIERE a ALQUANTO (2 risultati)

: io ti priego, padre, che tu sostenga pazientemente il mio dimorare qui alquanti

cino, iv-204 (76-3): o tu, amor, che m'hai fatto martire

vol. I Pag.348 - Da ALSÌ a ALTAMENTE (1 risultato)

nella mente. segneri, i-55: se tu ami un uomo altamente, ami ch'

vol. I Pag.349 - Da ALTANA a ALTARE (2 risultati)

. pascoli, 509: carro, tu sei l'area del nostro patto, /

sei l'area del nostro patto, / tu sei l'altare della nostra legge.

vol. I Pag.350 - Da ALTARINO a ALTERARE (6 risultati)

altamente. d'annunzio, iv-1-751: tu non hai mai fatto nulla per nessuno

hai mai fatto nulla per nessuno; tu non hai fatto che il tuo comodo e

io vuo'scoprir gli altari, / tu dirai che rubato e del pistoia / e

i-283: da idolatra non ti diporti anche tu allor che adori la tua volontà,

giovanni dalle celle, 5-20: se tu abbraccerai la prudenza, tu sarai in

: se tu abbraccerai la prudenza, tu sarai in ogni luogo quel medesimo, cioè

vol. I Pag.351 - Da ALTERATAMENTE a ALTERAZIONE (4 risultati)

savonarola, iv-380: e però se disputando tu ti alterassi qualche volta, se questo

venisse per appetito dell'onore proprio, tu se'spacciato. machiavelli, 714: da

mancare di farti questo beneficio, sebbene tu m'hai fatto alterare alquanto. sarpi

al cugino: non ti accorgi tu come il nostro re sta alterato, e

vol. I Pag.354 - Da ALTERNATIVO a ALTERO (5 risultati)

spoglie altera. boccaccio, i-484: tu [o superbia], non conoscente,

tiene non sarà savio; poi che tu, più altera che possente, hai vestite

infaticabil mente. idem, xiii-76: tu col tridente altero / a tuo piacer la

dolce impero / tuo fren reggeva? e tu, pien d'intelletto, / del

altero. monti, 9-140: ma tu, spinto / dall'altero tuo cor,

vol. I Pag.355 - Da ALTEROSO a ALTEZZA (6 risultati)

regina. de pisis, 22: tu altera come onda, / in alto mare

cellini, 1-102 (238): tu parli molto sicuramente, anzi troppo altiero

la balia ti abbassava alla mia altezza e tu mi sorridevi. 2. per simil

; e in quell'altezza / puoi tu sol pormi, onde sospinta io fui.

annunzio, iv- 1-583: non sei tu divenuta, per opera mia, la sorella

ben s'ell'è quella donna / che tu hai tanto cercata e bramata. dante

vol. I Pag.356 - Da ALTEZZOSAMENTE a ALTITUDINE (6 risultati)

valerio massimo volgar., n: tu, enfiata dello splendore della superba ventura

sono la mano di dio, e tu non potresti rifiutare senza esporti al biasimo

fec'io? o love, onde hai tu questa sete di nuocermi? scala del

ripreso e corretto dal padre spirituale, tu sempre prendi più fede ed amore inverso

darmi onoranza. baruffaldi, io: o tu, che regni sconosciuto ancora, /

alberto, 168: con la mente pura tu solerto / delle cagioni dell'altitonante,

vol. I Pag.357 - Da ALTIVOLANTE a ALTO (2 risultati)

della città. passavanti, 308: quando tu vedrai l'africa e sarai nell'alto

marino, 321: chi se'tu, nel cui petto / tanta regna baldanza

vol. I Pag.358 - Da ALTO a ALTO (1 risultato)

possente, / prima ch'all'alto passo tu mi fidi. idem, inf.

vol. I Pag.359 - Da ALTO a ALTORILIEVO (4 risultati)

battaglia. firenzuola, 213: vedi tu, rispose ella, quell'ultime finestre.

. idem, 254: allora quando, tu altetto un po'dianzi, e ingannato

! chi va? arrestati; chi sei tu? panarci, i-292: per

: alto là, demonio, arrestati ovunque tu sia, che il ferrone angiò

vol. I Pag.360 - Da ALTORITÀ a ALTRETTANTO (11 risultati)

: credetemi che iddio vi mandarà sterminio. tu il vedi per alturità e anco il

/ verrà colui ch'i'credea che tu fossi. mare amoroso, 217: e

291: ma un poco mi pare che tu erri, se tanto è che tu

tu erri, se tanto è che tu creda che egli sia pure ortolano; e

. abate di tivoli, v-93-13: tu [dio d'amore] m'hai feruta

è avenuto. anighetto, 230: tu fai altrettale a me. tavola ritonda,

pretend'io d'avervi / altrettanta ragion quanta tu v'hai. torricelli, 78:

innamorato. leonardo, 2-401: se tu ti moverai sopra un ponte, del

moverai sopra un ponte, del quale tu veda il simulacro del sole nel- l'

l'acque del suo fiume, e che tu ti mova di 25 braccia circa,

altrettanto ritardato. morando, iii-225: se tu [ruscello] sei fugace, anco

vol. I Pag.361 - Da ALTRI a ALTRIMENTI (9 risultati)

ben esser ferito; / e se tu hai coltello, / altri l'ha buono

novellino, 71 (139): tu piangi te medesima: ed è assai

idem, 640: or non sai tu com'è fatta la donna? / fugge

parini, giorno, i-731: ma tu non pensa / ch'altri ardisca di

corre ad annunciare al mondo, / che tu vieni a bearlo; altri a le

ita. arrighetto, 239: tu vedi molte cose essere intorniate dalle infinte

cose essere intorniate dalle infinte coperture; tu se'ingannato molto: altrimenti che non

tesoro, volgar., 7-13: se tu hai lo intendimento, rispondi immantinente;

messa sopra la tua bocca, che tu non sia ripreso per vane parole.

vol. I Pag.362 - Da ALTRO a ALTRO (5 risultati)

(9): io dirò, e tu mi risponderai come io t'insegnerò;

come io t'insegnerò; e guarda che tu non muti le parole altrimenti ch'

corpo e fianco. iacopone, 2-13: tu èi la vergen prima, /

considerazione. della casa, 559: tu dèi sapere, che gli uomini naturalmente

: / « che vedestù, che tu non hai valore? ». idem,

vol. I Pag.363 - Da ALTRO a ALTRO (3 risultati)

idem, 8-208: va'via, tu non se'da altro che da lavare

sua mina. foscolo, 1-170: tu non altro che il canto avrai del figlio

compagne / altre che voci di cui tu sei l'eco. idem, 738:

vol. I Pag.364 - Da ALTROCHÉ a ALTROVE (5 risultati)

stato, capirai, non basta che tu venga senz'altro a casa mia.

d'altronde. maestro alberto, 191: tu trai altronde l'argomento della necessità delle

fra giordano, i-200: se tu pecchi in veniali di necessità, così

così anche peccherai nelle parole, ché tu non sarai più forte ivi che altrove

qui non voglio / che sparga seme tu di nove liti. idem, 5-64:

vol. I Pag.365 - Da ALTRUI a ALTRUI (11 risultati)

., 3-6 (315): tu se'stato con colei la quale..

la quale... con false lusinghe tu hai, già è assai, ingannata

. tasso, aminta, 301: tu de'fatti propri / nulla ti curi,

funesti / su la turba affannata / che tu [il bisogno] persuadesti / sprezzar

pirandello, 7-219: gli ammaestramenti, tu dici, dell'esperienza altrui? non servono

. dante, 19-6: e perché piangi tu sì coralmente, / che fai di

può dire a me: frate, tu vai / mostrando altrui la via dove sovente

soglio. arrighetto, 230: quello che tu non vuoi ch'altri faccia a te

: mai non fare quello altrui che tu non vorresti fosse fatto a te:

confidarsi di te che el presupporsi che tu ti confidi di lui. tasso, 2-23

altrui. idem, giorno, i-181: tu che mostri altrui / come vibrar con

vol. I Pag.366 - Da ALTRUISMO a ALURGITE (4 risultati)

1-95: questa bestia, per la qual tu gride, / non lascia altrui passar

). iacopone, 9-8: si tu regge la fameglia, no la regger

inver l'altura / si stende, così tu, vie più vezzosa / che 'l

o de'miei studi glorioso alunno / tu seconda me dunque, or ch'io t'

vol. I Pag.368 - Da ALZAMENTO a ALZARE (3 risultati)

e impaziente. quasimodo, 19: e tu vento del sud forte di zàgare

, i-181: egli è un pezzo che tu uscisti di cavaliere, e che mio

vendetta. fagiuoli, 1-2-236: lena, tu mi vuo'fare alzare i mazzi.

vol. I Pag.369 - Da ALZARE a ALZATA (1 risultato)

: « è l'ora / che tu ti svegli. alzati! la rugiada /

vol. I Pag.370 - Da ALZATO a AMABILE (4 risultati)

seta / nell'alone scarlatto in cui tu credi. -locuz. a visiera

all'alzo ed al basso, se tu sei intento, devi, solo al tuo

amabile arride. idem, ii-9-19: tu scrivi divinamente bene tutto che tu voglia,

ii-9-19: tu scrivi divinamente bene tutto che tu voglia, e tutto che vuoi e

vol. I Pag.372 - Da AMANITINA a AMANZA (3 risultati)

. lemene, 469: amor, se tu brami / che l'anima amante

? idem, 6-73: nata non sei tu già d'orsa vorace / né d'

... / né petto hai tu di ferro o di diamante, / che

vol. I Pag.373 - Da AMARACCIOLA a AMARE (5 risultati)

, 442: s'egli sapesse che tu avessi preso altro amadore, incontenente si

acquisterebbe. idem, iii-5-40: e tu so ch'ancor l'ami similmente, /

io ti priego molto caramente / che tu consenta che ella sia mia: /.

curi il ciel, disse; or tu qui mòri in tanto. idem, 19-72

amaranto. d'annunzio, 11-886: e tu resta, o canzone, in

vol. I Pag.374 - Da AMAREARE a AMAREGGIATO (9 risultati)

., 9-9 (395): tu sai che tu non ami persona, e

9-9 (395): tu sai che tu non ami persona, e gli onori e'

e gli onori e'servigi li quali tu fai, gli fai non per amore che

fai, gli fai non per amore che tu ad altrui porti, ma per pompa

237 ama il leon superbo; e tu sol, fiera / più che tutte

. ugurgieri, 1-145: perché vai tu tanto nella destra parte? drizza qua

prima gioventù. carducci, ii-8-187: tu non sei buona che ad amareggiarmi e

intoppa. buonarroti il giovane, 9-388: tu hai 'n corpo / qualche boccon

] di amareggiarsi, se vegga che tu diffidi? idem, iii-3-104: questo

vol. I Pag.376 - Da AMARO a AMARO (6 risultati)

fra giordano, 3-287: se tu vuoli l'acque amare farle dolci (

idem, purg., 1-73: tu 'l sai, che non ti fu per

. detto d'amore, 142: tu mi vuo'trar d'amare / e

s'egli è pur, amor, che tu sol viva / de'dolci amari pianti

boccaccio, i-44: come non aspettasti tu che io almeno t'avessi veduto prima che

che io almeno t'avessi veduto prima che tu fossi entrato nell'amara battaglia, e

vol. I Pag.377 - Da AMAROGNO a AMATO (2 risultati)

. panzini. iii- 509: tu, caro pietro metastasio,...

tomi al giogo antico / come par che tu mostri,... / il mio

vol. I Pag.378 - Da AMATO a AMATORIO (4 risultati)

mandatami. savioli, 750: e allor tu ai boschi attoniti / mostra l'amato

l'amato. machiavelli, 680: tu non mi potevi far la maggiore ingiuria,

quale. idem, i-142: che fai tu? tu fai contra all'amorose leggi

, i-142: che fai tu? tu fai contra all'amorose leggi. niuno sonno

vol. I Pag.379 - Da AMATRICIANO a AMBASCERIA (3 risultati)

preso abbaglio. idem, 19-667: se tu non pigli le cose d'impeto ti

ti schiarirò che ambacare vorrebbe significare che tu fantastichi sulle cose senza proposito e senza

: apprenderesti /... / tu l'industria di tessere / ambagi di

vol. I Pag.380 - Da AMBASCIA a AMBASCIATORE (4 risultati)

prima giunta. / « ornai convien che tu così ti spoltre » / disse 'l

). iacopone, 2-23: conceperai tu figlio, sirà senza semiglio, /

, sirà senza semiglio, / si tu assenti al consiglio de questa mia ambasciata.

gittaliti a'piedi, / sì che tu paie bene accostumato. / e quando se'

vol. I Pag.381 - Da AMBASCIATOLA a AMBIENTE (1 risultato)

tasso, n-ii-312: da cui tu più potrai apprendere de la prudenza e

vol. I Pag.383 - Da AMBIO a AMBIZIONE (3 risultati)

ambiguamente. boccaccio, 7-7-31: ma tu parlavi ambiguo e coperto. lettere e

me ambitissimi comandamenti. alfieri, 1-808: tu almen della tirannide portavi / soltanto il

e la sua avarizia, che come tu sai, sono le due principali corna del

vol. I Pag.384 - Da AMBIZIOSAGGINE a AMBO (6 risultati)

334: però, o orazio, tu non salisti mai su le torri della ambizione

industria e li più sottili omori che tu vedessi mai. o firenze, se dio

non t'avessi adiutato, come credi tu stessi da questi sottili omori, che sono

briga, fieboli alle fatiche, e se tu le lasci fare, crudeli, ambiziose

il fier tiranno; / ma tu via sei fuggito, io son rimaso.

. proverbi toscani, 1-140: che tu possa vincere un ambo al lotto!

vol. I Pag.385 - Da AMBODUE a AMBROSIA (1 risultato)

de'cristalli. carducci, 219: tu sdegni, o libero, / che a'

vol. I Pag.386 - Da AMBROSIA a AMBULANTE (1 risultato)

63: o bella musa, ove sei tu? non sento / spirar l'ambrosia

vol. I Pag.387 - Da AMBULANZA a AMEN (1 risultato)

. pascoli, 141: e nuova tu saresti anche all'amello, / anche

vol. I Pag.388 - Da AMENAMENTE a AMENTO (3 risultati)

3-80: per cortesia, canzon, tu pregherai / quel dì fausto et ameno /

. firenzuola, 274: non sai tu, che questa sorta di bestie dimorano sempre

e di salubri / aranci fecondissimo, tu invano / compari a questo mio fiorito

vol. I Pag.390 - Da AMETROPICO a AMICIZIA (2 risultati)

1-130: io non soe che speranza tu mi prometti con amichevole volto. boccaccio,

, secondo che servidor si dee fare, tu dovevi il mio onore e delle

vol. I Pag.391 - Da AMICO a AMICO (5 risultati)

dell'amico. idem, i-543: tu similmente eri colui a cui io tutti i

i miei pensieri fidava; però che tu dolce amico non eri di quelli:

. idem, ii-196: non sai tu ancora che agli amici bisogna nascondere i

., 2-6 (183): quando tu vogli, io sono disposto, dove

per acquistare inseparabile sposa, la quale tu mi sarai. machiavelli, 205:

vol. I Pag.392 - Da AMICO a AMILENE (2 risultati)

angosciosi sospiri. dotti, iii-250: tu [sirmio] penisola umil, che

. idem, 54: memore / tu de l'incendio antico / a gli amorosi

vol. I Pag.393 - Da AMILFENOLO a AMISTANZA (3 risultati)

e amirante a te ci manda, che tu gli mandi trebuto e omaggio.

albertano volgar., i-52: da che tu hai eletti gli amici, in tale

246: e quella / non se'tu, che in sagunto all'amistade /

vol. I Pag.395 - Da AMMACCHIATO a AMMAESTRATORE (11 risultati)

. g. morelli, 501: tu l'avesti maschio per farti bene crepare

crepare il cuore;... tu l'amacerasti alla bottega e colle molte

piglia essemplo et amaestramento delle cose che tu odi. alberti, 33: sia

ammaestramenti. della casa, 612: se tu arai adunque a memoria questi ed altri

: lo segnor te n'ammastra, che tu dege cavere / dal lupo che da

10-2-9: ben vivendo e bene insegnando tu ammaestri il popolo come debbia vivere;

vivere; ma bene insegnando e male vivendo tu ammaestri dio come ti debbia condannare.

amaestre altrui di quello che non se'amaestrato tu? testi fiorentini, 159: l'

ammaestrato, ma abbi per male che tu non sai ammaestrare altrui. cantari, 171

tasso, n-ii-365: voglio che tu intenda più propriamente, che 'l

: eleggi quello ammaestratore, del quale tu più ti maravigli ne'suoi detti che negli

vol. I Pag.396 - Da AMMAESTRATURA a AMMALATO (2 risultati)

esemplare. boccaccio, iv-87: tu non desti mai, o fortuna, più

e ammalare. idem, iii-184: tu ammalerai, gelsomino, per troppo zelo

vol. I Pag.398 - Da AMMANETTARE a AMMANNITO (2 risultati)

: luigi pulci, or fa'che tu t'ammani / disfare il parentado or da

senno: / egli è scoperto qua che tu se'menno. = variante di

vol. I Pag.399 - Da AMMANNITORA a AMMANTATURA (2 risultati)

si è questa chiesa santa: / tu ven a lei obidente ed ella de fé

mi creda) / certo alcun dio tu sei, / che la divina forma /

vol. I Pag.400 - Da AMMANTELLARE a AMMASSAMENTO (1 risultato)

tristo pianto / odonlo i boschi, e tu, notte, lo senti, / poi

vol. I Pag.403 - Da AMMAZZARE a AMMAZZATO (3 risultati)

un'occhiata, quasi volesse dirmi: tu mi hai ridotta così. 4

ficchi e vi t'ammazzi, / tu spendi, e paghi il boia che ti

tutti man forte. noi la teniamo e tu la sranni, -ammazza, ammazza

vol. I Pag.404 - Da AMMAZZATOIO a AMMENDARE (1 risultato)

tommaseo [s. v.]: tu buttando là quelle camicie stirate e inamidate

vol. I Pag.405 - Da AMMENDATO a AMMESSO (7 risultati)

, 30-8-3: cotal persona ammonisti tu più sicuramente che non dovevi,

idem, i-85: ma che volevi tu che io facessi più avanti? volevi tu

tu che io facessi più avanti? volevi tu che 10 con mio padre avessi sconce

barberino, 1-74: ora dimmi: quando tu ti ripenterai, o amenderai de'tuo'

bernardino da siena, 90: tu ti mondi de'peccati tuoi, e così

peccati tuoi, e così amendandoti, tu ti vieni a riscaldare nel calore d