Grande dizionario della lingua italiana

Prototipo edizione digitale

Risultati per: fa Nuova ricerca

Numero di risultati: 49308

vol. I Pag.1 - Da A a A (2 risultati)

nel coperchio dell'arteria suona, si fa la lettera a, la quale però in

col quale s'accenna quel suono che si fa, o può far con la voce

vol. I Pag.2 - Da A a A (1 risultato)

., 22-153: l'aiuola che ci fa tanto feroci, / volgendom'io con

vol. I Pag.3 - Da A a A (3 risultati)

sempre mai l'uscio de la tua casa fa che si serri la notte a chiave

scarpata è pure posta la baracchina che fa da stazione, dipinta a calce, a

. idem, inf., 23-74: fa che tu trovi / alcun ch'ai

vol. I Pag.4 - Da A a A (2 risultati)

dona a sua figliuola isotta corone, e fa mettere, nella nave tante paia di

, così..., come si fa per rompere un giunco fresco.

vol. I Pag.5 - Da A a A (1 risultato)

li perdonerò giammai, se non mi fa gridare mercé a cento baroni, ed

vol. I Pag.6 - Da A a ABATE (4 risultati)

, vii-305: fino a poco tempo fa, all'inconveniente del mio carattere troppo modesto

costituisce la parte superiore del capitello e fa da sostegno all'architrave. f

tavola, che a guisa di coperchio fa finimento al capitello superiormente, e intorno

re di nazione franca... si fa menzione dell'assistenza de'vescovi e degli

vol. I Pag.7 - Da ABATINO a ABBACINARE (4 risultati)

e impotente: abbatino alla francese di ottantanni fa. nievo, 35: l'era

delle spese; e disputa che ci si fa: abbacaménto. = deriv.

? varchi, v-38: quando alcuno fa o dice alcuna cosa sciocca o biasimevole

, ben bere, ben dormire che fa, che monta? idem, 559:

vol. I Pag.8 - Da ABBACINATO a ABBAGLIAMENTO (9 risultati)

lei me fo dato, / che me fa gire co abbacinato, / c'ha

vergine alimenta i fanciulli, la seconda fa silogismi, la terza col parlare dolcifica

è cosa verissima che due volte cinque fa dieci, tre volte cinque quindeci;

abbaco dell'aritmetica pastorale due volte cinque fa tre, e tre volte cinque fa

fa tre, e tre volte cinque fa uno. g. gozzi, ii-326:

: un tale che... fa i conti al cielo coll'abbaco, mi

de marchi, 29: buco via buco fa buco, dice l'abbaco. b

quale, d'ogni abbagliaggine purgandoli, fa che essi, stati semplici per lo adietro

è lo splendore e l'abbagliamento che fa! o. rucellai, 2-16-2-353:

vol. I Pag.9 - Da ABBAGLIANTE a ABBAGLIARE (2 risultati)

i-297: il sole è forte e fa dolere la testa. l'erba lustra,

ascoli, 3089: [l'agate] fa l'uomo vincitor nella battaglia, /

vol. I Pag.10 - Da ABBAGLIATAMENTE a ABBAIARE (1 risultato)

, quel frequente e acuto abbaiamento che fa il cane da caccia, specialmente il

vol. I Pag.11 - Da ABBAIARE a ABBANCARE (6 risultati)

molto strepita e minaccia, in genere fa poco danno, non conclude nulla.

finestra sopra tetto, la quale si fa con una certa alzata di muro coperto,

roba a guisa di balle. abballare fa pensare a cose di poco prezzo.

abballinare dicesi di un'operazione che si fa al letto prima di rifarlo; e consiste

, 1-2-490: -il nostro re come la fa stamani? / - abballina per ire

e sull'altro spigolo, come si fa con i bambini che imparano a muovere

vol. I Pag.12 - Da ABBANCATO a ABBANDONARE (2 risultati)

vostro. -il mio abbandonamelo non le fa alcuna ingiuria. 2. stato

i-167: e tanto di fallo [fa] chi no contrasta a la 'ngiuria,

vol. I Pag.13 - Da ABBANDONATAMENTE a ABBANDONATO (1 risultato)

lito. paolo da certaldo, 116: fa spesso dire de le messe..

vol. I Pag.14 - Da ABBANDONATORE a ABBARBAGLIARE (3 risultati)

, vaghi di vedere ciò che pietà fa loro poi debitamente spiacere. idem,

pur lor gli occhi abbarbaglia, / ma fa che ogn'altro senso attonito erra.

oltre alla illuminazione pubblica, ogni bottega fa a gara per abbarbagliarvi la vista con

vol. I Pag.15 - Da ABBARBAGLIATAMENTE a ABBARRATO (4 risultati)

vero e leale, mentre e'ci fa scorgere, quantunque abbarbagliataménte, principi di

, 9-139: anzi le barbe sue fa con più forza / abbarbicarsi e penetrar sotterra

, 2-25 (i-920): il medesimo fa la gelosia, la quale com'è

della nostra persona, che sempre ci fa pensare al caso nostro in ogni occasione

vol. I Pag.16 - Da ABBARUFF AMENTO a ABBASSARE (2 risultati)

: è l'orgoglio, che tacitamente ci fa supporre la nostra superiorità nell'abbassamento degli

forte braccio abbassa la tua lancia, e fa che avanti nella gola ti ponga

vol. I Pag.17 - Da ABBASSATO a ABBASSO (6 risultati)

12-57: ma se sua guida il fa, se 'l fa signore, / ch'

sua guida il fa, se 'l fa signore, / ch'ella non vede come

si sa che la speranza volar ci fa contenti, / e che il timor procura

dura molto, ammassa gran nuvoli e fa piovere: ciò per altro succede quando

sm. scherz. e disus. chi fa abuso dell'espressione abbasso.

errore. udite caso singolare. tempo fa, uno di questi abbassisti disputava appunto

vol. I Pag.18 - Da ABBASTANZA a ABBATTERE (2 risultati)

(non molto usato però) si fa d'un colpo solo, gettando o a

che in sul campo combatte, / fa tristo quel che innanzi gli si para,

vol. I Pag.19 - Da ABBATTIFIENO a ABBATTUTA (4 risultati)

un loto, la prima cosa ch'elli fa, vi mette la boca. alberti

, sm. botola per la quale si fa cadere il fieno dal fienile nel locale

(credo poter ornai qualificarlo così) fa un passo di più verso la conciliazione,

negli abbattimenti del corpo appiccinisce e si fa meschino. manzoni, pr. sp.

vol. I Pag.20 - Da ABBATTUTO a ABBELLIRE (2 risultati)

avvisino del trapasso vicino, pur si fa come il mal consigliato giona. idem

farli abbracciar più stretti, che non fa l'ellera la querce. -per abbatuffolarsi

vol. I Pag.21 - Da ABBELLITO a ABBEVERATOIO (1 risultato)

come antica. oggi da molti se ne fa scialacquo, persuasi di scrivere con eleganza

vol. I Pag.22 - Da ABBÌ a ABBIGLIARE (2 risultati)

ma quale più fra noi si fa rabì. idem, ii-7-9: bella fui

, / la casa abbiglia, e fa porte e rimesse / da cocchio. redi

vol. I Pag.23 - Da ABBIGLIATO a ABBISOGNARE (2 risultati)

/ e dorme quanto il sol gli fa la rete, lmbriani, 2-217: chi

, i-132: [il nilo] che fa l'egitto non abbisognante d'implorare le

vol. I Pag.24 - Da ABBISOGNEVOLE a ABBOCCATO (3 risultati)

tutto quanto abbisogna nel mondo, lo si fa: e si fa anche quello che

, lo si fa: e si fa anche quello che non abbisogna. collodi,

abbisogna, a quegli almeno a'quali fa luogo) alcuno alleggiamento prestare. g

vol. I Pag.25 - Da ABBOCCATOIO a ABBONDANTE (1 risultato)

in fine di tavola, un vecchio ci fa una zuppettina, e se la gode

vol. I Pag.26 - Da ABBONDANTEMENTE a ABBONDARE (4 risultati)

città] abbondantissima d'ogni cosa che fa mestieri per lo vivere umano. idem,

t abundanza, l'am- miranza el fa pigliare. bartolomeo da s. c.

iacopone, 12-42: lo peccato sì fa a l'alma la terribil sua usanza

sospiri, / ch'abondan tanto quanto fa 'l dolore. arrighetto, 245: il

vol. I Pag.27 - Da ABBONDATO a ABBORDAGGIO (3 risultati)

diciamo abbondare in cautela, quando uno fa più di quel che sia richiesto,

tommaseo-rigutini, 3274: abbondone è ciarlone che fa la frangia a tutto, sia per

. l. martini, i-226: fa [il duca] fabbricar di nuovo

vol. I Pag.28 - Da ABBORDARE a ABBOTTONARE (7 risultati)

giorni attaccarvi con un 'fa freddo, fa caldo'. pindemonte, 8-186: però

soprattutto è l'uso che se ne fa oggi dai pessimi parlanti, dicendosi, abbordare

(femm. -trice). che fa l'abbordo o l'abbordaggio (la nave

abbórdo, sm. manovra che fa una nave per accostarsi a un'altra

la borra cattiva; il che si fa alla peggio e senza accuratezza, adoperandosi la

, adoperandosi la granata, siccome si fa alla spazzatura. segneri, iv-554:

: 'e's'affolta, o e'fa un'affoltata, o e's'abborraccia

vol. I Pag.29 - Da ABBOTTINATO a ABBOZZATO (1 risultato)

s. v.]: chi non fa che concepire o tentare opere di mente

vol. I Pag.31 - Da ABBRACCIARE a ABBRACCIARE (2 risultati)

, / m'affonda, / mi fa nido, / m'assorbe il mio divano

prestissimo languirai. salvini, 31-36: fa di mestieri, che tu coll'animo del

vol. I Pag.32 - Da ABBRACCIARE a ABBRANCARE (2 risultati)

legge d'un'altra malva arborea che fa in mauritania..., d'altezza

10-41: le pareti d'un celeste che fa ridere, da quanto esagera nel somigliare

vol. I Pag.33 - Da ABBRANCARE a ABBREVIATORE (1 risultato)

le parte di quelle cose che lui fa professione di darne integrai notizia, che

vol. I Pag.34 - Da ABBREVIATURA a ABBRONZAMENTO (2 risultati)

sì ne abbri- vida, e mi fa battere i denti? 2. intr

1-238: un alito di vento / fa luccicare, abbrividir le foglie,

vol. I Pag.35 - Da ABBRONZARE a ABBRUCIARE (3 risultati)

d. bartoli, 9-29-2-36: mal fa... chi nel sole vorrebbe

abbronzare non si suppone la crosta che fa il rosolare... si rosola al

biade serotine, le abbruciacchia, le fa indugiar a granire. = comp.

vol. I Pag.91 - Da ACCOLLATA a ACCOMANDANTE (4 risultati)

la veia sciolta; / vide che fa la dèmona co la sua capovolta:

stretti. idem, 1075: or si fa innanzi alberto di giussano. / di

acomande che ricievono a colui che le fa. 2. compagnia di commercio (

bacciarone da pisa [tommaseo]: mi fa sbandir poi suo accomandaménto / di quella

vol. I Pag.92 - Da ACCOMANDARE a ACCOMIATARE (1 risultato)

sm. disus. accomandante; chi fa l'accomanda, il prestito o deposito (

vol. I Pag.93 - Da ACCOMIATATO a ACCOMODARE (1 risultato)

è ammalato; e oggi non si fa nulla ». [ediz. 1827 (

vol. I Pag.94 - Da ACCOMODATAMENTE a ACCOMODATO (2 risultati)

banda i vostri capricci, giacché iddio vi fa capire che non gli accomodano per nulla

non si ricordano la scena di tanti anni fa, ma 1'accomodato racconto che ne

vol. I Pag.96 - Da ACCOMPAGNATA a ACCOMPAGNATO (5 risultati)

, 16-12: mormora l'aura e fa le foghe e tonde / garrir che variamente

guadagno de vittoria en travaglio; / fa fugar quelle sembiaglie de quigli forti nimice

. la natura ogni opera biasimevole fa che sia accompagnata dal timore e dal

lei di nuovo acompagnare, credo che fa ben ch'ella vi consente. boccaccio

/ che già per lui carpir si fa la ragna. 14. tr

vol. I Pag.97 - Da ACCOMPAGNATORE a ACCONCEZZA (7 risultati)

che accompagna, che segue, che fa scorta d'onore; custode; seguace

. accompagnatòrio, agg. che fa da accompagnamento. c.

/ che il canto e il suono fa allegare i denti. = deriv

tutta la grande / storia ond'ella fa memoria. guittone, 3-66: ma

18-2-10: l'amistà le prospere cose fa più splendenti, e le avverse partendo

, e le avverse partendo e accomunando fa più leggieri. machiavelli, 464: ai

di cavarsi questa voglia, che lo fa propio spasimare, pensò che non ci era

vol. I Pag.98 - Da ACCONCIABILE a ACCONCIARE (1 risultato)

la ricevuta sospeccione del romore alla giovenetta fa porre maggior guardia, e ogni acconcezza

vol. I Pag.99 - Da ACCONCIATAMENTE a ACCONCIATURA (2 risultati)

idem, 177: lo savio fa i fatti suoi quando acconcia e fa bene

savio fa i fatti suoi quando acconcia e fa bene gli altrui. sacchetti, 189-99

vol. I Pag.100 - Da ACCONCIME a ACCONCIO (3 risultati)

. idem, 2-2-5: la natura fa l'uomo acconcio, e l'arte poderoso

temperata secchezza, per la quale si fa più acconcia a fruttificare. cantari,

lava i panni, la carne; fa la peverada, e mill'altri acconcimi.

vol. I Pag.101 - Da ACCONCIONI a ACCONTARE (3 risultati)

le vele, quelle si ripiegano come fa un ventaglio. = deriv.

dopo aver offeso dio, non ne fa conto. beltramelli, i-35: quasi

locuz. chi tace acconsente: chi non fa aperta approvazione, implicitamente aderisce.

vol. I Pag.102 - Da ACCONTATO a ACCOPPIARE (4 risultati)

ella disse: figliuolo mio, non fa bisogno ch'io t'insegni andare alle

i liberali o al mesi fa quei passatori di morsano mi avrebbero accoppato,

bengale...; questo accoppiamento fa un sangue un poco brunetto, ma la

'/ che l'un coll'altro fa, se ben s'accoppia / principio e

vol. I Pag.103 - Da ACCOPPIATO a ACCORATO (7 risultati)

un folto ordin di figli / ti fa contento, e due fiate ancora / sotto

. 6. locuz. -dio fa gli uomini e poi li accoppia:

appunto il nostro volgar proverbio: iddio fa gli uomini congiungere, unire. - anche

accorata, / molto dura morte li fa fare. fra giordano, 3-73:

luogo onde non ne campi. così fa iddio nello 'ndugiare che fa del peccatore

campi. così fa iddio nello 'ndugiare che fa del peccatore, che tende l'arco

. forteguerri, 16-36: e le fa de'discorsi amici e grati, / per

vol. I Pag.104 - Da ACCORATOIO a ACCORDANZA (2 risultati)

suono. vasari, ii-81: il simile fa l'altro [fanciullo], che

lira, par che senta l'accordamento che fa il suono con il liuto e con

vol. I Pag.105 - Da ACCORDARE a ACCORDATO (3 risultati)

conformità d'opinioni o di voleri, fa che i contendenti rinunzino, almeno in

varie- tate, / ch'altro mi fa voler sua potestate, / altro folle

apporta dolzore, / altro pianger mi fa spesse fiate; / e sol s'accordano

vol. I Pag.106 - Da ACCORDATORE a ACCORDO (1 risultato)

senza prole,... dodici anni fa, avevano rilevato, d'amore e

vol. I Pag.107 - Da ACCORDONARE a ACCORRERE (1 risultato)

: uno contadino di francia mi si fa inanzi a volere che io lo descriva

vol. I Pag.108 - Da ACCORRUOMO a ACCORTO (2 risultati)

! guittone, 52: si che mi fa sperare / ch'ella m'acorrerebbe con

lavor sì ben comparte / ch'a natura fa scorno, invidia a l'arte.

vol. I Pag.109 - Da ACCOSCIARE a ACCOSTARE (1 risultato)

, che per la sua dolcezza le fa accostanti alla natura. 3.

vol. I Pag.110 - Da ACCOSTARELLO a ACCOSTO (3 risultati)

ha caro: / per lui non fa lasciar venirsi adosso / un corpo così grande

nemico. idem, v-1-310: quando si fa un'accostata, dalla grande scìa mediana

. ariosto, 10-105: simil battaglia fa la mosca audace / contra il mastin

vol. I Pag.111 - Da ACCOSTO a ACCOVACCIATO (1 risultato)

mani una sopra l'altra, e non fa mai nulla. pascoli, 748

vol. I Pag.112 - Da ACCOVACCIOLARE a ACCOZZO (3 risultati)

: covacciolo è il covo che si fa nel letto chi molto vi giace,

varchi, v-38: quando alcuno fa o dice alcuna cosa sciocca, o

ho un tomo di materiali accozzati qualche anno fa. 2. congiunto, riunito,

vol. I Pag.113 - Da ACCREDERE a ACCRESCERE (1 risultato)

. dotti, iii-259: gli scritti fa bramar chi li divieta, / accredita

vol. I Pag.114 - Da ACCRESCIMENTO a ACCULARE (2 risultati)

fisamente, e accrespavano le ciglia, come fa lo sartore, quando è vecchio,

agg. che sta in crocchio, che fa capannello. de roberto, 296:

vol. I Pag.115 - Da ACCULATO a ACCURATEZZA (2 risultati)

lippi, 2-48: chi coll'amico fa a stacciaburatta, / chi all'altalena

negrito accumula tutto il suo entusiasmo, e fa peggio. bontempelli, 9-126: man

vol. I Pag.116 - Da ACCURATO a ACCUSARE (3 risultati)

tommaseo-rigutini, 150: l'accusa si fa, d'ordinario, in pubblico e con

, iv-24 (6-35): amor poi fa bandire / che tutta sconoscenza sia in

s. c., 3-6-5: più fa prode l'amichevole gastigamento che l'accusare

vol. I Pag.117 - Da ACCUSATA a ACERBITÀ (3 risultati)

agg. ammin. eccles. che non fa capo a una direzione, a un

, i-187: e troppo più mi fa della sua vita dubitare l'acerbità del mio

bufi, 2-361: la punizione si fa con acerbità, la purgazione con clemenza

vol. I Pag.118 - Da ACERBO a ACERO (1 risultato)

par., 19-48: e ciò fa certo che * 1 primo superbo /

vol. I Pag.119 - Da ACEROSO a ACETILENE (1 risultato)

tozzetti, 12-8-443: questo spato o tarso fa certi cotiledoni, o acetabuli, molto

vol. I Pag.120 - Da ACETILENICO a ACETOSO (3 risultati)

l'aceto e la stilla- tura sua fa passare per la sua feccia novamente bruciata

puppa. e per forza non si fa nemmeno l'aceto. viani, 14-138:

- vera...; fa cespuglio di più cesti insieme.

vol. I Pag.121 - Da ACETUME a ACHIRO (2 risultati)

quella briseide ad essolui tolta da agamennone fa tanti romori che si empie la terra

/ coi suoi fitti mazzetti, / mi fa pensare a vecchie trine / appena impolverate

vol. I Pag.122 - Da ACHIROPOIETA a ACIDOFILO (1 risultato)

cura tappando la bocca. ma la gola fa spalancar la bocca come un forno e

vol. I Pag.123 - Da ACIDOSALINO a ACONITO (4 risultati)

spargimento così ben inteso che il raspo fa de'suoi ramicelli: e a questi gli

un piatto d'uva, ognuno le fa festa, la si gusta acino per acino

bocca. sinisgalli, 4-52: « fa gli acini grossi come prugne » dice

grappolo. soderini, ii-105: non fa [la cuscuta] fronda alcuna, ma

vol. I Pag.124 - Da ACONTISTA a ACQUA (4 risultati)

: prava natura / rincontra amor corno fa l'aigua il foco / caldo, per

lo star ferma ch'ella à fatto o fa. crescenzi volgar., 1-4:

sanza tumore dell'acqua la terra non fa niente. poliziano, st.,

: con quel continuo battere, che fa che l'acqua spezza i durissimi marmi

vol. I Pag.125 - Da ACQUA a ACQUA (7 risultati)

loco scuro dove passi la spera del sole fa esso razzo azzurro e massime essendo tale

tale acqua distillata e 'l fumo sottile fa azzurro. vasari, iii-19: sopra poi

, e la sua corruzione e putredine fa corrompere gli umori, e 'mpedisce il petto

che gli è vicina, / come fa la trireme acqua di sotto. dizionario

falle nel bastimento. si dice che fa tanti pollici d'acqua all'ora, cioè

che il bastimento è stagnato, non fa acqua. jahier, 45: è un

, 45: è un tre alberi che fa acqua, un tre alberi con turno

vol. I Pag.126 - Da ACQUA a ACQUA (6 risultati)

aver a andare contr'acqua, or che fa freddo. manzoni, pr. sp

leonardo, 1-88: l'acqua bassa fa più danno alla riva nel suo corso

riva nel suo corso, che non fa quando corre pieno. -figur.

(663): di te non mi fa specie, che sei un malandrinaccio;

. dante, 53-59: la terra fa un suol che par di smalto,

3-117: adesso la casa del nespolo fa acqua davvero da tutte le parti,

vol. I Pag.127 - Da ACQUA a ACQUA (7 risultati)

quando la paura entra nel corpo, fa come vuoi e ammonisci quanto ti pare,

clericale, con questa sua intransigenza, fa un buco nell'acqua: provvederà forse a

. pataffio, 1: e ne fa gran burbanza e salamoia: / da

acqua alla china. -l'acqua fa marcire i pali: proverbio dei bevitori

/ ch'ei sa che l'acqua fa marcire i pali. -l'acqua scava

grano si fonda bene colle barbe, e fa buon cesto; laonde è poi

io sono presta, e già mi si fa tardi, che sopra me senta la

vol. I Pag.128 - Da ACQUA a ACQUA (8 risultati)

le mie dita consacrate, come si fa dopo averle intinte nella pila dell'acqua

acqua santa, in giornata, non fa paura nemmeno ai cani idrofobi.

contumace / come ne l'acqua bollita fa 'l sale. crescenzi volgar.,

secondo quel c'hanno detto i savi, fa minore inflazione, e piuttosto discende:

: s'ella s'amalasse, la fa stufare in una bussola a diete, a

, 650: l'acqua da partire si fa in questo modo, cioè: piglia

chiamava felsina una volta, e perciò fa un'acqua speciale con quell'odore che

e sugo di limone, se ne fa una conserva gentile e grata al gusto.

vol. I Pag.129 - Da ACQUA a ACQUA (6 risultati)

-acqua parlata: brodo leggero in cui si fa cuocere pane. si somministra agli ammalati

. m. cecchi, 15-32: si fa per la tosse o infreddatura un'acqua

dichiarazione al governo, il quale ne fa eseguire l'analisi, giudica se la

de l'occhio, questo discorso, che fa la forma visibile per lo mezzo,

fuor tacque di drento, / il fa sol perché spento / non sia da loro

intorno al centro nero dell'occhio, fa come i bracchi in nelle cacce,

vol. I Pag.130 - Da ACQUACCHIARE a ACQUAIO (3 risultati)

]: l'acqua di latte si fa dal latte, quando n'è stato cavato

giallo, e quella tinta azzurra, gli fa fare un'acqua molto piacevole.

di quello l'oro; e tutto si fa con l'acqua forte. cavalieri,

vol. I Pag.131 - Da ACQUAIO a ACQUARIO (2 risultati)

dall'azzurro-verde all'azzurro-cielo (che la fa assai simile allo smeraldo); in commercio

uomo insino alla congiuntura del piè; fa l'uomo gloriantesi e di bella faccia e

vol. I Pag.132 - Da ACQUARIO a ACQUATINTA (3 risultati)

di nave; il luogo dove si fa tale provvista. -fare vacquata: rifornirsi

7-631: qui è anche regione dove si fa vino buono. non per me che

strato protettivo di polvere resinosa, che fa sì che l'acido agisca solo attraverso i

vol. I Pag.133 - Da ACQUATIVO a ACQUEDOTTO (1 risultato)

picchio: ei quando vuol far preda fa prima romor col becco in quelle parti di

vol. I Pag.134 - Da ACQUE ITÀ a ACQUETTA (5 risultati)

un poco coagulabile al calore, che vi fa nascere piccoli fiocchetti albuminosi.

vaio adombrare con acquerello; che si fa mettendo due gocciole d'inchiostro in tant'acqua

acquerella è sorta di pittura che si fa per lo più sulla carta o semplicemente

serve per colorire disegni; e si fa mettendo due gocciole d'inchiostro in tant'

, / impregna scarpe ed abiti, fa notte. = deriv. da acqua

vol. I Pag.135 - Da ACQUICOLA a ACQUIETARE (4 risultati)

panzini, ii-548: come una crema che fa i gnocchetti e l'acquiccia. tozzi

volontà [la ragione] non fa altro che appagarsi, quietarsi e sottomettersi

vien fuori qualche coserella in istampa che fa un po'di romore, ma presto quel

s'acqueta, e non se ne fa altro. foscolo, v-232: mi compiacqui

vol. I Pag.136 - Da ACQUIETAZIONE a ACQUISTARE (6 risultati)

acquirènte, agg. e sm. chi fa compere, chi acquista; compratore.

mancamento: la qual cessata, in tutto fa mancare la dilettazione. idem, 113

mala fine. boccaccio, iv-49: mattamente fa chi lascia quel ch'egli ha,

dugento, che 'n sua corte gli fa stare. pulci, 28-90: pam-

è quella, la quale l'uomo fa per acquistare fama, onore e grandezza.

e come a buon cantor buon citarista / fa seguitar lo guizzo della corda, /

vol. I Pag.137 - Da ACQUISTARELLO a ACQUISTO (1 risultato)

: il vento soffia, e vigor fa ch'acquiste / l'incendio, e in

vol. I Pag.138 - Da ACQUITRINA a ACRE (3 risultati)

: dannoso, non utile. si fa un mal acquisto pagando poco o nulla;

mette quell'occhiale, / che torta gli fa far la guardatura, / si confonde

non è più la medusa natante che fa luminoso il mare: è putredine acquosa che

vol. I Pag.139 - Da ACRE a ACRIMONIOSO (2 risultati)

per ragion di ternario, ove si fa menzione della santissima trinità, si cantano

con quei suoi contrattempi... fa una titillazione e un solletico tale sopra

vol. I Pag.140 - Da ACRINIA a ACROMATICO (1 risultato)

plur. m. -i). chi fa eser cizi al trapezio;

vol. I Pag.141 - Da ACROMATINA a ACUIRE (3 risultati)

non sono telescopi, e che se ne fa uso ne'teatri, io rispondo che

le stelle sanza razzi (come si fa a vederle per un piccolo foro fatto colla

1-2-206: a misura che la lente si fa più acuta, le immagini diventano più

vol. I Pag.143 - Da ACUTANGOLO a ACUTO (3 risultati)

] con i canti acutissimi, e non fa come l'altre pietre; ché quella

, iii-26-203: quella eccitazione che ci fa cercare e scambiare la contorsione e la barbarie

move di piacere / lo punge, e fa volere / diletto corporale. ristoro,

vol. I Pag.144 - Da ACUTO a ADACQUATOIO (5 risultati)

francesco da barberino, 111-66: e fa guardia più aguta / da quel che

idem, i-218: essa [gelosia] fa cercare i solinghi luoghi, e con

co'l'altra con acuto angolo, fa gran profondità varchi, 7-249 = quanto

] non s'adacqua, né se le fa intorno altro lavoro che tagliarla. albertazzi

gadda, 2-25: l'acqua dell'irrigazione fa ancora un giro tutt'attomo i muri

vol. I Pag.145 - Da ADACQUATORE a ADAGIO (1 risultato)

non farsi scorgere. ojetti, i-734: fa le viste di non esserti accorta che

vol. I Pag.146 - Da ADAGIO a ADAMO (1 risultato)

docia, e appressata a'lioni, fa che essi s'arrovesciano con la gola

vol. I Pag.147 - Da ADANAIATO a ADATTATAMELE (2 risultati)

s'appella raddoppiamento, il quale si fa... vogliendo aggrandire o adasperare

2-525: ciò che resta e che fa paura, è la vigliaccheria degli uomini

vol. I Pag.148 - Da ADATTATO a ADDECIMAZIONE (1 risultato)

l'addebito che da noi le si fa d'irrazionalità e di errore. =

vol. I Pag.149 - Da ADDEMANNARE a ADDENTELLARE (4 risultati)

iv-524: nel valicare montagne altissime, fa di mestieri, per vivervi, addensar l'

1444: addensare dice forza esterna che fa densa la cosa, talvolta per aggiunzione;

aggiunzione; condensare, forza interna che fa denso per concentrazione. si addensano le

addentare l'argento,... fa che l'argento sia sottoposto ad annerirsi.

vol. I Pag.150 - Da ADDENTELLATO a ADDESTRARE (2 risultati)

trafigga l'anima di quello che amore fa. cellini, 1-88 (207):

. g. morelli, 258: e fa altri simili giuochi che addestrano la persona

vol. I Pag.152 - Da ADDIETTIVAZIONE a ADDIMANDATO (3 risultati)

fuma sigarette una sull'altra, e fa andare avanti e addietro col dito..

2. avv. di tempo. anni fa, anni or sono; tempo fa

fa, anni or sono; tempo fa; nel passato (specie nelle locuz.

vol. I Pag.153 - Da ADDIMANDATORE a ADDIRE (3 risultati)

, gran pietanza, / che me fa in doloranza adimorare. idem, 212-2

no di ripigliar lo slancio -quello mi fa saltare mezzo naso. baldini, i-330

o par che convengano a chi li fa. aggiungo pare, perché nel giudizio

vol. I Pag.154 - Da ADDIRE a ADDISCIPLINARE (2 risultati)

sì come alcuna volta il fantolino [fa] della balia, del cui latte

]: addirizzatura, quel rigo che si fa separando i capelli in due parti.

vol. I Pag.156 - Da ADDIVINARE a ADDOBBATO (4 risultati)

è accettato. se da somma si fa sommare, perché da addizione non si

, l'addizione e sottrazione de'quali fa l'istesso servizio che la moltiplicazione e

esteriori sono un'addizione gratuita, che fa l'uomo al sentimento soprannaturale di religione

che spada pognente, / tutto me fa tremare, quanno 'l velo aren- trare

vol. I Pag.157 - Da ADDOBBATORE a ADDOLCIRE (1 risultato)

raddolca, quando di freddo grande egli si fa più temperato. 2.

vol. I Pag.158 - Da ADDOLCITIVO a ADDOMANDARE (1 risultato)

di pietra, con le finestre inferriate, fa sempre un'impressione, ch'è addolcita

vol. I Pag.159 - Da ADDOME a ADDOPPIARE (7 risultati)

orlo di quest'osseo catino, che fa il fondo del ventre, sono attaccati

quale queste piante addolcendo e addomesticando, fa lor produrre fichi e pere dolci,

alle nostre orecchie, quasi bello il ci fa parere, e rendecel grato, e

agg. relativo all'addome, che fa parte dell'addome. svevo, 4-90

bue di tela dipinta, che si fa per addopparsi a quello, e tirar

idem, ii-4-68: lo chiaro uomo fa chiaro lo suo dono e 'l suo amico

iii-615: l'addoppiare delli scacchi si fa per lo primo

vol. I Pag.160 - Da ADDOPPIATO a ADDORMENTARE (1 risultato)

sgorgo che non s'addoppia, -ed or fa vivo / un gruppo di abitati che

vol. I Pag.161 - Da ADDORMENTATICCIO a ADDOSSARE (7 risultati)

, non sa quello ch'ella si fa. ariosto, 24-6: in terra

forse fia desto. soderini, ii-200: fa [il loglio] grandissimo danno all'

membri, che così avviene come qui fa all'autore. = deriv.

sonno. guittone, 3-13: niente fa all'omo per molti essere salutato,

i... / e ciò che fa la prima e l'altre fanno, /

ascoltato il ronzìo della corrente come si fa da ragazzi. 2. mettere a

son lecite, sappi che san tommaso fa questa distinzione: o che il tiranno

vol. I Pag.162 - Da ADDOSSATO a ADDOTTORATO (3 risultati)

seconde e le terze, onde si fa ima gran calca di quel bestiame che

ima gran calca di quel bestiame che fa d'intorno e addosso a quella povera lingua

esempli addotti. manzoni, 58: fa stupore il vedere addotto in prova della reità

vol. I Pag.164 - Da ADDUTTORE a ADEGUARE (2 risultati)

ridurre. guittone, xxiv-18: mi fa dolere / lo meo folle volere,

adegua quaggiù, tutto divora, / e fa confuso in breve spazio d'ora /

vol. I Pag.165 - Da ADEGUATAMENTE a ADEMPIERE (2 risultati)

le quali ascende cotal sugo, onde fa di mestieri che ne salga dell'altro per

sei tenuto da questi superiori, mi fa sperare che le tue brame verranno tutte

vol. I Pag.166 - Da ADEMPIMENTO a ADERENTE (4 risultati)

, st., 2-15: ma prima fa mestier che iulio s'armi / sì

piedi nudi al sole e le maniche rimboccate fa da sé un rude massaggio per prevenire

. tavola ritonda, 94: lo fa servire bene adempiuta- mente di ciò che

, sopra l'incudine nell'articolazione che fa con il medesimo, essendo a quello

vol. I Pag.167 - Da ADERENTEMENTE a ADERMIA (3 risultati)

un poco resista all'impulso che gli fa l'acqua circonfusa. d. bartoli,

ultimo fine vero; come la speranza fa sì che ci alziamo ad esso; e

ad esso; e come la verità fa che vi aderiamo. redi, 16-iv-154:

vol. I Pag.168 - Da ADERPICARE a ADESO (2 risultati)

ades cabile, agg. che si fa adescare, che cede all'allettamento.

l'amo per pigliare el pesce, così fa el nimico, che sempre sta accorto

vol. I Pag.169 - Da ADESPOTO a ADIETTIVO (2 risultati)

palazzo col cardinale. 4. poco fa, dianzi. machiavelli, 3-337:

persona o cosa è proprio quella che fa al caso, quella che ci vuole)

vol. I Pag.170 - Da ADIETTO a ADIRATAMENTE (2 risultati)

ha alcuno interesse, e perciò non fa egli nella riscossione che figura di mero

/ che si rivolge a lui / o fa contesa o s'adira con esso?

vol. I Pag.171 - Da ADIRATICCIO a ADIUNGERE (3 risultati)

sua faccia dura? / terra, fa copertura! ch'eo noi veia adirato.

ancora ordinato il modo di vivere: questo fa la gioventudine. idem, 30-6-10:

che sono adirosi, dinanzi dagli uomini gli fa mansueti. ciro di pers, i-369

vol. I Pag.172 - Da ADIURARE a ADOCCHIATO (2 risultati)

adiutorio giusto è da dio, il quale fa salvi tutti coloro che hanno il cuore

]: accrespavano le ciglia, come fa lo sartore, quando è vecchio, nella

vol. I Pag.173 - Da ADOCCHIATORE a ADOMBRARE (2 risultati)

crescita, corrompe i tratti più gentili, fa di un delicato fanciullo un duro maschio

questa lingua, perché ognora più si fa elegante e gentile. = voce

vol. I Pag.174 - Da ADOMBRATAMENTE a ADONE (5 risultati)

tristo che prima. ottimo, i-18: fa similitudine d'una bestia, che vada

ed or mi sgombra, / e fa che l'alma spaventata aombra. machiavelli,

., 6-34]: adona, cioè fa stare giù e doma. boccaccio,

finge questo, perché la gran pioggia fa comunemente ragunare molti insieme, perché l'

paolo da certaldo, 65: sempre fa che tu t'adoni di sapere

vol. I Pag.175 - Da ADONE a ADOPERARE (7 risultati)

fior rosso, occhio di diavolo. fa il fiore piccolo ma d'un rosso

stato affermato. l'adonide di primavera fa i fiori grandi e d'un bel giallo

par ch'aonti, / sì che si fa della vendetta ghiotto. 3. tr

adontóso, agg. ant. che fa onta, ingiurioso; facile ad adontarsi

ristoro, viii-4 (254): e fa come lo ricco semenatore...

. che sopra li nobili campi semena e fa operazione che se convene a li nobili

lavor sì ben comparte / ch'a natura fa scorno, invidia a l'arte.

vol. I Pag.176 - Da ADOPERATO a ADORAMENTO (2 risultati)

che questo amore ne la mente mia fa la sua operazione; ma ragionevolmente ciò

1-76: una piccola, adorabile motonave che fa ser vizio di carico lungo

vol. I Pag.177 - Da ADORANDO a ADORAZIONE (1 risultato)

da barberino, ii-17: ragion fa che tra donna sia vertute, / et

vol. I Pag.178 - Da ADORDIN ARE a ADORNARE (3 risultati)

12 (56): queste parole fa che siano quasi un mezzo, sì

. pucci, ix-356: la femmina fa l'uom viver contento: / gli uomini

: un sepolcro [rodomonte] adorna e fa pomposo / di sopraveste e d'arme

vol. I Pag.179 - Da ADORNATAMENTE a ADOTTARE (7 risultati)

,, così ne la gioventute si fa temperata. buti, 2-715: la quale

verace, / ecco l'ancella tua; fa che ti piace. intelligenza, 9

ch'è disconcio e disadorno, amore lo fa chiaro d'adornezze. idem, i-77

, ii-97: l'adorno viso che mi fa penare. lalini, rettor.,

più adorna, / che tutta la rivera fa lucere. iacopone, 18-3: cecato

che si mova, / che non si fa con voci adorne e dotte. idem

adorno. carducci, 714: si fa innanzi / tra i lucchesi ambasciatori / di

vol. I Pag.180 - Da ADOTTATIVO a ADSTRATO (2 risultati)

. ant. chi adotta; chi fa un'adozione. giovanni dalle celle

adri / chiuse, dubbie di morte fa ignoranza / d'esser futuro e del passato

vol. I Pag.181 - Da ADUGGERE a ADULATORE (3 risultati)

l'ombra del noce che aduggia e fa morire tutto quello sopra cui si stende.

, non medico, ma cucinaro, che fa le cose al gusto solamente, sarà

blandire * (detto originariamente del cane che fa festa al padrone dimenando la coda e

vol. I Pag.182 - Da ADULATORIAMENTE a ADULTERAZIONE (5 risultati)

le cose iperboliche e adulatorie assai, fa ettore, vilissimo nella battaglia singolare con

alle quali [le colleghe] egli fa una corte alta e velata che non

ella si guasta e adultera, come fa il buon vino in tristo vaso.

chiamasi chi mischia nel vino di cui fa commercio, altre materie proprie a contraffarne le

. 2. ant. chi fa adulterio, chi induce all'adulterio.

vol. I Pag.183 - Da ADULTERIA a ADULTO (4 risultati)

sacrilèga, / ch'ai matrimonio e fede fa lo 'nganno / ed anco al sacramento

pazzie. savonarola, iii-171: l'adultero fa il peccato di nascosto, fi ladro

la gemma adultera e mendace / gli fa chiaro veder l'arte fallace.

sm. disus. adultero; chi fa violenza carnale. ovidio volgar. [

vol. I Pag.184 - Da ADUMILIARE a ADUNATO (3 risultati)

nievo, 91: la ragione si fa adulta e vecchia; il cuore resta

croce, ii-5-179: il manchevole senso scientifico fa considerare come scienza non già la ricerca

vendetta. idem, 21-67: el nemico fa adunare mille de soi con forcuni.

vol. I Pag.185 - Da ADUNATORE a ADUSARE (4 risultati)

qual per virtù de'raggi del sole si fa viva e cresce e move e sente

14-61: il naso adunco... fa sovrumani sforzi per combaciare con la bazza

il medesimo effetto ad unguem, tanto fa se la sola terra si muova, cessando

... / al cavaliere ad unguem fa il referto. b. croce, ii-6-

vol. I Pag.186 - Da ADUSATO a AERE (3 risultati)

degli umori, e diventano mordacissime: si fa quel che gli antichi chiamavano adustione del

ogn'om la mira, / e fa tremar di chiaritate l'àre, / e

cino, iv-148 (2-5): e fa rinovellar la terra e l'àre,

vol. I Pag.187 - Da AERE a AEREO (3 risultati)

pasce i tremuoti, e i cardini / fa vacillar del mondo. foscolo, sep

poco a poco / più sordo / si fa sotto il pianto / che cresce.

9. industr. malta aerea: che fa presa a contatto dell'aria.

vol. I Pag.188 - Da AEREOPLANANTE a AEROFOBO (1 risultato)

: con la quale [ramina] si fa l'acqua marina, il verde smeraldino

vol. I Pag.189 - Da AEROFONISTA a AEROPORTO (2 risultati)

. -i). chi costruisce e fa funzionare aeromodelli. aeromodellistica, sf.

6-145: durante l'allarme di poco fa, un aeroplano tedesco aveva mitragliato autocarri

vol. I Pag.191 - Da AFACA a AFFACCENDAMENTO (5 risultati)

, 16-131: agli uomini ricchissimi e felicissimi fa afa ogni cosa. b. davanzati

un poco più alta che la lente; fa maggiori baccelli, ne'quali sono tre

col pezzo d'oro che vuol saggiare, fa le due tracce, da toccarsi poi

imbriani, 2-116: un'altra si fa chiamar nella, aferiz- zando da gaetanella

] si è affabilitade, la quale fa noi ben convenire con li altri. ottimo

vol. I Pag.192 - Da AFFACCENDARE a AFFACCIARE (2 risultati)

affaccendamento che per molteplici interessi pratici si fa intorno ai nomi dei geni dell'umanità.

dei faccendieri. giusti, 2-222: che fa il nesci, eccellenza? o non

vol. I Pag.193 - Da AFFACCIATO a AFFANGARE (1 risultato)

autore pare sapere qui la cagione che fa dimagrare e affamare e assetare.

vol. I Pag.194 - Da AFFANGATO a AFFANNO (6 risultati)

/ e non vole penare, / e fa come lo nibio certamente; / ch'

bisogno, che s'afanna cotanto, fa qua, fa là, fa questo,

che s'afanna cotanto, fa qua, fa là, fa questo, fa quello

cotanto, fa qua, fa là, fa questo, fa quello, e mai

, fa là, fa questo, fa quello, e mai non si ristà?

, 316: e la lena affannata fa lasse le membra. boccaccio, i-26:

vol. I Pag.196 - Da AFFARATO a AFFARE (6 risultati)

virtude che... tutto nostro affare fa essere senza difetto, e senza

quel che s'ha a fare e si fa tra le mura domestiche e fuori per

chi dà affettata importanza alle cose e le fa cascare da alto: 'ne fa

fa cascare da alto: 'ne fa un affare di stato '. cicognani,

', 'di questa cosa se ne fa un affare ', o anche '

tommaseo [s. v.]: fa affari nella sua botteguccia anche un piccolo

vol. I Pag.197 - Da AFFARE a AFFARUCCIO (2 risultati)

. bonagiunta, ii-313: molto si fa biasmare / chi loda lo su'afare

affare, / voi chiamo, com'altri fa deo, / tantosto liber mi veo

vol. I Pag.198 - Da AFFASCIARE a AFFATICAMENTO (1 risultato)

lietamente e quasi leggiadramente, ch'ella fa in tempo e per l'appunto tutte le

vol. I Pag.199 - Da AFFATICANATURE a AFFATICATO (1 risultato)

, i-305: l'affaticare i soldati fa due buoni effetti: l'uno si è

vol. I Pag.200 - Da AFFATICATORE a AFFAZZONAMENTO (2 risultati)

ombra non è puro diafano, sicché fa l'istesso affatto che i vapori nei crepuscoli

natura, che in quel punto ci fa provare un sentimento affatto indipendente dal nostro

vol. I Pag.203 - Da AFFERRATO a AFFETTARE (6 risultati)

: così veniva su notando, come fa lo marinaio, che va a liberare

al legno guerra / e dubbio 11 fa se dee tornare indietro / o dee afferrarsi

s'adacquino del continuo, perché nulla fa più afferrare che l'adacquare da prima

è una gran maneggia di paese dove fa ogni cosa che vi si pianta e viene

s'afferra in egitto, ma non vi fa ulive, sì come la palma non

toscana afferrare dicono dell'attaccarsi che fa la pianta alla terra in modo da

vol. I Pag.204 - Da AFFETTARE a AFFETTIVO (2 risultati)

chi il cervello, / come si fa delle bestie al macello. -

pertinente alla sensibilità. che si fa e dice, venir fatto senza fatica e

vol. I Pag.205 - Da AFFETTO a AFFETTUOSITÀ (1 risultato)

essendo tutta piena di quegli affetti, che fa diversamente far la natura a coloro che

vol. I Pag.206 - Da AFFETTUOSO a AFFEZIONE (5 risultati)

meco, e che niuna altra cagione ti fa recusar l'andata. idem, iv-123

ogni germe villan fatto civile / gli fa devoto affettuose offerte / di quanto ha

: la virtù nata dalla sola ragione ci fa essere giusti, fedeli, discreti e

ma quella che parte dal sentimento ci fa essere generosi, affettuosi, benefici.

ha terra che gli affezioni et in tutte fa. cattaneo, ii-1-243: la vita

vol. I Pag.207 - Da AFFEZIONEVOLE a AFFIBBIARE (1 risultato)

io argomento ch'e'l'abbia per una fa vola, o per illusioni del canocchiale

vol. I Pag.208 - Da AFFIBBIATO a AFFIDARE (1 risultato)

lei [della memoria]: fa spesso ragione e conto seco, e di

vol. I Pag.209 - Da AFFIDATAMENTE a AFFIGGERE (2 risultati)

seme né poco; il troppo la fa affienire, e il poco la rende troppo

idem, purg., 25-4: come fa l'uom che non s'affigge /

vol. I Pag.210 - Da AFFIGLIARE a AFFILATO (5 risultati)

cure affettuose, continue, come si fa da'genitori a'figliuoli. idem [

affigura la sua prima vita: dice che fa sembianti d'avere negletto ciò che fare

ferro; cioè ne segue ch'egli si fa di non tagliente, tagliente.

affilarsi, dicesi del volto che si fa sparuto e quasi s'allunga, e come

.. queste s'affilano, come fa il rasoio sulla ruota. viani, 19-390

vol. I Pag.211 - Da AFFILATOIO a AFFINATO (5 risultati)

la lima diruggina il ferro, così fa la correzione all'uomo. guittone, 3-56

ciò è il qual li purga, come fa l'oro e tutti gli altri metalli

arte affina la mia sorda materia e la fa capace di sempre più vaste e profonde

. verri, 1-70: la povertà fa nascere la ricchezza, i bisogni cocenti

affinano l'ingegno, la somma ingiustizia fa nascere il coraggio. 5.

vol. I Pag.212 - Da AFFINATOIO a AFFIOCARE (2 risultati)

forze e generose e pronte, / fa di mestieri affin che in versi e in

abborre, / e a dritto il fa; siamo al tiranno affini. monti,

vol. I Pag.213 - Da AFFIOCATO a AFFISARE (3 risultati)

voce che amore detta s'affioca / si fa lamentosa letteratura. quasimodo, 58:

ora che i tribuni di dieci anni fa hanno visto il lupo in depo- siteria

di quanta industria, di quale affissaménto fa bisogno in fabbricare quell'idea mirabile alla

vol. I Pag.214 - Da AFFISATO a AFFITTANZA (3 risultati)

è unito alla parola, che ne fa parte. cattaneo, i-1-227: l'

: il proprietario [della casa] non fa mai un lavoro, gli affissi non

inverno va a caccia della volpe, fa insegnare la musica alle sue figlie,

vol. I Pag.215 - Da AFFITTARE a AFFIZIARE (1 risultato)

ma che una volta vi fosse, mel fa credere il trovare spesso in antichi libri

vol. I Pag.216 - Da AFFIZIO a AFFLITTO (3 risultati)

della qual sarchiagione non s'affligge, anzi fa prò. fioretti, xxi-953 (27

ingiurie, dei disprezzi, delle persecuzioni ingiuste fa quel conto che fai delle cose che

, e quivi quanto ti piace mi fa affliggere. 5. tr.

vol. I Pag.217 - Da AFFLIZIONE a AFFLUENZA (1 risultato)

: quel dolce nome, che mi fa il cor agro, / tutte fiate ch'

vol. I Pag.218 - Da AFFLUIRE a AFFOGANTE (2 risultati)

, 85: questo tale innalzamento che fa il lino in quanto egli, sospinto dal

una delle cagioni della corruzione che si fa dentro alle gran piante, cioè dell'affogamento

vol. I Pag.219 - Da AFFOGARE a AFFOGATO (1 risultato)

418: la moltitudine delle legne umide fa molto fummo, e spesse fiate affoga

vol. I Pag.220 - Da AFFOGATOIO a AFFOLTARE (2 risultati)

ascensione, una fatica): come fa il mantice. dante, purg

mandar fuori di quello il vento: questo fa il 3. disus. riunire

vol. I Pag.221 - Da AFFOLTATA a AFFONDARE (5 risultati)

si dice: e's'affolta o e'fa una affollata, o e's'abborraccia

e cima, / intorno volta, e fa grande affoltata. varchi, v-46:

dice: e's'affolla, o e'fa un'affoltata. botta, 4-968:

, / m'affonda, / mi fa nido, / m'assorbe il mio divano

in una campagna deserta, dove non fa la felce, e vi affonda infino a

vol. I Pag.222 - Da AFFONDATA a AFFORZARE (2 risultati)

affondare. affondatóre, sm. chi fa affondare una nave. 2.

è di duro e difficile chilifìcamento, fa di bisogno affortire la sua fiebolezza.

vol. I Pag.223 - Da AFFORZATO a AFFRANCARE (1 risultato)

: il quale spirito affralito ed allentato fa che lo strumento del senso resta languido e

vol. I Pag.224 - Da AFFRANCATO a AFFRATELLATORE (2 risultati)

di questa / ora t'affrange, e fa gridarti: è troppo! cicognani,

perciò affratella i cuori, e fa di tutti un'anima sola. e.

vol. I Pag.225 - Da AFFRATELLEVOLE a AFFRETTARE (4 risultati)

più umili e, come la divinità, fa sentire uniti. = deriv.

da barberino, i-316: et ancor mal fa quello, / ch'affrena i sardi

: nel nuovo chiarore la sala si fa più alta e gli affreschi del fregio prendono

porto, / affretta i remi e fa letizia e festa. ariosto, 10-57:

vol. I Pag.226 - Da AFFRETTATAMENTE a AFFRONTARE (3 risultati)

al figur. giamboni, 53: fa bisogno a bene guadagnare, che non

affretta in eseguire le commissioni, altrimenti fa le cose a suo agio. parini,

4. agric. che si fa spuntare o maturare anzitempo (frutto,

vol. I Pag.227 - Da AFFRONTARE a AFFUMICARE (6 risultati)

campo. boccaccio, i-33: fa almeno che quando le tue schiere

fagiuoli, 3-3-365: feci giusto come fa / quel bamboccio, che trovasi affrontato

così a ogni affrontatura delle sopradette spiagge fa una legatura di ferro bracata, che

con lui. giacché mi si fa quest'affronto ingiustamente, voglio esser

: ma per la sottigliezza della sustanza fa nello sciogliersi una apparenza di nuvola di

da siena, 735: sai che fa il fummo, quando elli non ha

vol. I Pag.228 - Da AFFUMICATA a AFONO (5 risultati)

d'imagini antiche e affumicate, non fa l'uomo gentile. ariosto, 34-8

: con un palo / che gli fa remo, e con la vela regge /

nelle chiese dove ci piove e il vento fa tutto piegare dalla loro parte il fumo

nel color bianco in più o meno quantità fa di sé e del liquor bianco colori

: tra le foglie grigie di solfato fa capolino la faccia di un ragazzetto,

vol. I Pag.229 - Da AFORISMA a AFRODISIACO (1 risultato)

: affricognola, sorta di vitigno che fa i grappoli molto grossi e densi cogli

vol. I Pag.230 - Da AFRODISIO a AGATA (1 risultato)

è più spesso e più amaro: questo fa anche dolere il capo; la femmina

vol. I Pag.231 - Da AGATA a AGENTE (1 risultato)

nel macigno migliaia e migliaia di anni fa. beltramelli, i-355: un'anfora

vol. I Pag.232 - Da AGENZARE a AGERE (5 risultati)

è più forte e ha più ingegno, fa l'opera migliore e più pulita.

e chiarissima, per la quale si fa beato. idem, 158: e

la formale e la causa agente, che fa o muove la cosa, e la

è un senso agente, cioè quello che fa sentir tutti, e per cui tutti

uno intelletto agente, cioè quello che fa intender tutti, e per cui tutti

vol. I Pag.233 - Da AGEVILE a AGEVOLE (2 risultati)

. fra giordano, 3-15: l'arte fa agevole ciò che l'uomo vuol fare

2. pronto, corrivo (che si fa facilmente trasportare da una passione).

vol. I Pag.234 - Da AGEVOLEMENTE a AGGANCIO (5 risultati)

ageveleza, / scrulla la danza e fa portatura! fra giordano, 3-15:

fra giordano, 3-15: l'arte fa due cose: la prima, che nell'

galantuomo che conosce il suo dovere si fa ogni agevolezza. nievo, 21:

bon un cattivo / sì agevolmente come si fa 'l bere. fra giordano, 5-290

voce in quella occulta e rispettabile categoria che fa collezione di cose simili. silone,

vol. I Pag.235 - Da AGGANGARE a AGGETTARE (2 risultati)

pretende l'altrui servigio, e più si fa agli altri schiavo. = deriv

e trova scomuniche. tre via otto fa saponata. ci sarà da morire agganghiti

vol. I Pag.236 - Da AGGETTATO a AGGHIACCIARE (8 risultati)

fuori la linea della facciata, e fa capo o in un verone o in

un taittino a coda di rondine che gli fa aggettare una gobba simile ad una zucca

fuori. baldinucci, 96: si fa questo membro [il gocciolatoio]

, profumati, magari s'alza e fa quattro passi. idem, ii-719:

quanto l'architrave, che l'aggetto la fa diventar maggiore. c. dati,

agg. che comunica freddo, che fa agghiacciare. -anche al figur.

di tema a carezzarlo appena, o ti fa diventar rosso per la purezza del suo

9-42: diventa'ismorto, / come fa l'uom che, spaventato, agghiaccia

vol. I Pag.237 - Da AGGHIACCIATO a AGGIARDINARE (1 risultato)

grano già segato, o vero, come fa chi ha comodo, su li agghiaiati

vol. I Pag.238 - Da AGGIGLIATO a AGGIOTATORE (4 risultati)

altra, dovuto alla concor renza che fa ricercare più la prima che la seconda.

, con gravezza simile a quella che fa a mangiare pane aggiogliato, cioè misto col

dove già mai non s'aggiorna / gravido fa di sé il terrestro umore. idem

che dalla francia e dall'inghilterra si fa sentire anco tra noi. metta poi quello

vol. I Pag.239 - Da AGGIOVARE a AGGIRARE (3 risultati)

li vede, e salutarissimi a chi li fa. 2. giramento. -aggiraménto

fare a l'acqua quando gittatovi una pietra fa cerchio, il quale successivamente s'allarga

. varchi, v-38: quando alcuno fa o dice alcuna cosa sciocca o biasimevole

vol. I Pag.240 - Da AGGIRATA a AGGIUNGERE (6 risultati)

intorno aggira, / a passo lento fa muovere ad agio. = deriv

che va attorno mostrando cani, cui fa fare certi giocolini, come di saltare

. 2. sm. chi fa l'aggiudicazione; chi propone i termini

. boccardo, i-56: il tribunale fa eseguire una giusta stima dell'im- mobile

540: la vendita all'incanto si fa per contanti. se il prezzo non è

l'amor s'oblia / che fa natura, e quel ch'è poi aggiunto

vol. I Pag.241 - Da AGGIUNGIMENTO a AGGIUNTO (3 risultati)

a cui sarà stata congiunta, non fa buoni. albertano volgar., i-55

tommaseo-rigutini, 242: l'aggiunta si fa, d'ordinario, all'intero; la

ha congiunzione immediata... si fa l'aggiunta di un'ala a un palazzo

vol. I Pag.242 - Da AGGIUNZIONE a AGGIUSTARE (2 risultati)

, 2-281: l'aggiunto certamente si fa e con parole proprie, come 'aere

., 5-41: della sua cenere si fa il vetro, coll'aggiunzione di

vol. I Pag.243 - Da AGGIUSTARE a AGGLOMERAZIONE (1 risultato)

aggiustatutto, sm. invar. chi fa di tutto, = cfr. agglomerato1.

vol. I Pag.244 - Da AGGLOMERO a AGGRADARE (3 risultati)

uomo che la sera accanto a lei fa progetti. c. e. gadda,

: curvò la testa, aggomitolandosi come fa lo spinoso. pratolini, 2-132: si

: l'operazione delle aggottature che si fa a mano, supposto un numero sufficiente d'

vol. I Pag.245 - Da AGGRADEVOLE a AGGRANDIRE (6 risultati)

donna sicuro? caro, 2-1147: fa, figliuol mio, / ornai, disse

, che nelle metafore sbalestra assai, come fa appunto nella voce agréable, che è

agradito, / che da tutti 'l fa laudare. guittone, xxxiv-5: primamente

letto. l. martelli, i-58: fa volar l'altalena senza penne, /

volar l'altalena senza penne, / fa sgranchiar l'altalena gli aggranchiati: / felice

per lei più servire, / me fa ciò fare e dia portar perdono. g

vol. I Pag.246 - Da AGGRANDITO a AGGRAVARE (2 risultati)

via dalla giostra come stracci; il padrone fa sibilare il frustone. idem,

sua ombra rara la difende e fa i frutti più suavi e più teneri.

vol. I Pag.247 - Da AGGRAVARE a AGGRAVATIVO (2 risultati)

paolo da certaldo, 248: queste cose fa anzi che tu aggravi tanto che tu

si aggrava in sulla medesima corda, fa crescere il dolore. ed altrimenti aggravarsi

vol. I Pag.248 - Da AGGRAVATO a AGGREDIRE (4 risultati)

e piango per usagio, / come fa lo malato, / che si sente aggravato

e per ragion di ternario, ove si fa menzione della santissima trinità, si cantano

scemo, considerate come bene ed aggraziatamente fa il signor galeazzo sanseverino, gran

settembrini, 1-313: questo pensiero lo fa stare in una lieta stupidità, e

vol. I Pag.250 - Da AGGRESSIVAMENTE a AGGRONDATURA (3 risultati)

il freddo grande... fa gli uomini rigidi, cioè aggrezziti,

, 2-1255: ecco davanti / mi si fa l'infelice simulacro /...

carnascialeschi, 2-498: il caldo temperato / fa crescer nella stufa e dilungare / ogni

vol. I Pag.251 - Da AGGROPPAMENTO a AGGRUMATO (2 risultati)

nelle vene. sedere e non fa figura. 2. intr.

mie ossa, solo esisteva il mio scheletro fa soderinì, ii-187: il

vol. I Pag.252 - Da AGGRUMO a AGGUAGLIARE (4 risultati)

. / ciò ch'ella dice o fa mi tocca l'ugola: / ogni suo

volgar., 2-15: e questo si fa uguale, quando quel di sotto

le persone, in tra le quali si fa la giustizia, e due sono le

fiore aguaglia, / e che mia speme fa venire a riva. lorenzo de'medici

vol. I Pag.253 - Da AGGUAGLIATAMENTE a AGGUANTARE (2 risultati)

sì parte la pecunia e l'onore e fa divisione intra due almeno. tasso,

cavalca, 8-387: nullo uomo savio fa agguaglio dal male al bene.

vol. I Pag.254 - Da AGGUARDAMENTO a AGGUATO (5 risultati)

a l'arbore, o omo, quanto fa sua ve pomo / odorifero, e

se sono da sofferire; ché meno fa danno ciò ch'è preveduto dinanzi;

. bernardino da siena, 158: così fa il detrattore, che se mai elli

10-56: il suo silenzio, un momento fa smarrito, vibrava d'una chiusa attività

del paradiso, 429: la gatta pigliatrice fa l'agguato per prendere il topo.

vol. I Pag.255 - Da AGGUATTARE a AGHIRONE (5 risultati)

, ii-329: quando e notte tutto fa paura: il tronco di un albero diventa

: se l'ira sovra 'l mal voler fa guelfa, / ei ne verranno dietro

è filo a filo aggiungere, come si fa ponendo lo filo dal gomito alla mano

i-540: questa [la sapienza] ti fa operare in tal genere di battaglia con

pulci, 14-48: e l'altro fa coll'aghiron giù 'l tomo. lorenzo de'

vol. I Pag.256 - Da AGIAMENTO a AGIBILITÀ (2 risultati)

mercante di fretta; / questo rado fa ben, quel sempre male, / udito

picciuol suo, e agiatel podere, non fa re de gran regno.

vol. I Pag.257 - Da AGILE a AGIO (5 risultati)

e negrigente vaccio, e scarso largo fa pungente sperone di gran bisogno. idem,

. proverbi antichi, i-5: agio si fa disagio. -agio sì fa ladrone.

agio si fa disagio. -agio sì fa ladrone. della casa, 563: hanno

: un abbandono che forse fa tutt'uno con l'agio della giovinezza.

anche ella l'operazione del macerare si fa con acqua,... ma vuole

vol. I Pag.258 - Da AGIOGRAFIA a AGITAMENTO (2 risultati)

affretta in eseguire le commissioni, altrimenti fa le cose a suo agio. alfieri,

se il fuoco più age, la fa vetro. negri, 2-584: la gaiezza

vol. I Pag.259 - Da AGITANTE a AGITATO (3 risultati)

vece di lasciarsi agitare dall'azione che fa il poeta sopra ogni cuore sensibile,

, io conosco la molla che vi fa danzare, e vi guardo sorridendo. vittorini

, perché allora il pensiero s'agita e fa patire; ma se no, la

vol. I Pag.260 - Da AGITATORE a AGLIO (9 risultati)

. v.]: l'agitato in fa minore di viotti è magnifico. -aggiunto

galileo, 3-2-1 io: non così fa l'acqua d'un vivaio, che

tutta la brigata, / vestito alla civil fa l'orazione. agliata2 (dial.

foglie simili a quelle dell'amaranto, fa cesto piccolo d'esse, et al

odore sanno d'aglio;... fa seme e si semina di primavera;

un altro mordente, il quale si fa per questo modo: togli agli mondi,

più, tanto è più forte. fa cattivo alito, come la cipolla; ma

la quale è questa, che un anno fa una cipolla sola o bulbo, e

cipolla sola o bulbo, e l'altro fa spicchi come gli agli ordinari. idem

vol. I Pag.262 - Da AGNELLOTTO a AGNOSTICISMO (2 risultati)

/ qual d'agnello innocente, / fa strazio a tutte l'ore. idem,

, un folto ordin di figli / ti fa contento, e due fiate ancora /

vol. I Pag.263 - Da AGNOSTICO a AGO (4 risultati)

introduce l'ombra del trascendente, si fa il buio; e nel buio si può

sì ben comparte / ch'a natura fa scorno, invidia a l'arte. magalotti

buti, 29: illibra, cioè fa pari all'altro punto, come fa

cioè fa pari all'altro punto, come fa l'ago della bilancia, che sta

vol. I Pag.264 - Da AGOCCHIA a AGONE (1 risultato)

anzi in quel stesso loco / si fa un'altra mischia, un altro agone.

vol. I Pag.265 - Da AGONE a AGORAFOBIA (2 risultati)

.]: agopuntura, operazione che si fa con un ago d'oro o

o con un piccolo martello si fa entrare in una qualche parte del

vol. I Pag.266 - Da AGORAIO a AGRARIA (4 risultati)

. pianta, frutto, raccolto che si fa in agosto; il fieno che si

, sf. medie. perdita morbosa della fa coltà di scrivere.

latini, i-85: ma chi 'l fa [l'adulterio] con parente, /

giamboni, 6-90: quest'ornamento si fa in due modi: il primo si dice

vol. I Pag.267 - Da AGRARIO a AGRESTO (4 risultati)

, i-685: il credito agrario si fa all'agricoltore in quanto coltiva e produce

e produce, mentre il credito fondiario si fa a qualunque proprietario in quanto possiede.

, e riceve tale guiderdone, che gli fa dimenticare ogni pena passata.

agresto destillata, ma prima secca, fa acqua resolutiva. machiavelli, 739

vol. I Pag.268 - Da AGRESTONE a AGRIFOGLIO (2 risultati)

; cresce di gambo alto un braccio, fa il fior bianco e 'l seme rosso

parte di quella serena calma che iddio fa regnare nel mondo dei vegetali. panzini

vol. I Pag.269 - Da AGRIGNO a AGRO (5 risultati)

pungentissime frondi..., fa i frutti somiglianti a quelli del pugnitopo

fondata sull'indole stessa del lavoro che fa l'agrimensore, il cui scopo è

v.]: agrimensore, colui che fa professione di misurare terreni e delinearne la

l'ingegnere leva di pianta, cioè fa il disegno regolare della superficie e della

: quel dolce nome, che mi fa il cor agro, / tutte fiate ch'

vol. I Pag.271 - Da AGRUMETO a AGUGLIA (4 risultati)

(femm. -trice). che fa lavori ad ago, a maglia.

di me per cortesia / com'aguglia fa d'uccel, che 'l prende i

al core / istrettamente e non gli fa male. simintendi, 1-30: le colombe

c'invita / per forza, come fa la calamita / quando l'aguglia tira

vol. I Pag.272 - Da AGUGLIARA a AGUZZARE (2 risultati)

ferro, ma cucite con filo che si fa della buccia delle noce d'india

non fai, volgendosi com'ella fa, e'ti converrà cominciare a scendere,

vol. I Pag.273 - Da AGUZZATA a AGUZZO (8 risultati)

la macine del mulino; il che si fa fare da'mugnai, quando alcuna macine

le ciglia / come 'l vecchio sartor fa nella cruna. vellutello [inf.,

aguzzerò gli occhi, come vecchio sartor fa nella cruna. manzoni, pr.

sveglia l'ingegno, aguzza il giudizio e fa l'uomo accorto. palazzeschi, 4-209

boccalini, i-13: gran spaccio si fa ancora in quel fondaco di alcuni morselletti fatti

: la secchezza aguzza il calore e lo fa più intenso. targioni tozzetti, 8-72

, e fagli un'auzzatura come si fa alle canne. soderini, i-430:

s. v.]: censore che fa l'aguzzino sopra gli scrittori e

vol. I Pag.274 - Da AH a AIA (2 risultati)

che, per poco, partire / non fa meo cor, solo membrando d'ella

donna, la vostra loquea / mi fa ben (e) certo che voi se'

vol. I Pag.276 - Da AITA a AIUOLA (1 risultato)

fa suo nido in arbore. e la sua

vol. I Pag.277 - Da AIUOLO a AIUTARE (9 risultati)

., 22-151: l'aiuola che ci fa tanto feroci... / tutta

è luogo tratto di boezio; che ci fa tanto feroci: maravigliasi de la umana

gli parve / la terra che ci fa tanto feroci, / quasi una bassa aiuola

il distacco dalla terrestre aiuola che ci fa feroci, ma è nondimeno l'aiuola

calzino, morire: dalle convulsioni che fa il morente. = deriv. da

e precisione gli ordini che il generale fa passare di viva voce a'suoi subordinati

a'suoi subordinati. -aiutante maggiore: egli fa parte dello stato maggiore de'corpi.

la ventura aiuta troppo, sì lo fa stolto. idem, 336: quegli è

la mia donna amore / per che si fa gentil ciò ch'ella pe'soavi

vol. I Pag.278 - Da AIUTATIVO a AIUTORIO (2 risultati)

aiutava muovendo le braccia stecchite, come fa un uccelletto delle ali. baldini, 4-129

domandare l'aiuto delle leggi quegli che fa contro ad esse. m. villani

vol. I Pag.279 - Da AIZOON a ALA (4 risultati)

, verbo originato da quel suono che fa la voce, dicendosi sm sm, o

resistenzia, onde più si tarda che non fa la opposita alia, ch'è più

conobbe il galeotto, / gridò: « fa, fa che le ginocchia cali:

galeotto, / gridò: « fa, fa che le ginocchia cali: / ecco

vol. I Pag.280 - Da ALA a ALA (3 risultati)

ne gli animi e con celerità gli fa andare a trovare sempre la persona amata.

. bibbia volgar., v-180: fa maravigliose le tue misericordie, tu che

clamore d'un popolo che lotta ti fa ala. 11. ala di

vol. I Pag.281 - Da ALA a ALABASTO (3 risultati)

fianco, e l'ammaestra, / e fa vincere anch'egli all'ala destra.

/ che sanza veder logoro o uccello / fa dire al falconiere * ohmè, tu

, qualor lavora a suo modo, fa le alabarde e le picche d'una misura

vol. I Pag.282 - Da ALABASTRAIO a ALACRE (3 risultati)

, 1-4. 7: quella malattia che fa morire in bellezza, e sugge il

porta, i-16: avemo visto quando si fa l'alacca rossa, buttandosi l'alume

la * salsa 'che se ne fa (docum. rispettivamente nel 1505 e 1659

vol. I Pag.283 - Da ALACREMENTE a ALANO (2 risultati)

: il quarto ordine... si fa d'uomini con iscudi leggieri, e

e l'altra superiore, il cappello che fa da coperchio e raccoglie i vapori,

vol. I Pag.284 - Da ALAPA a ALBA (3 risultati)

pare che schiaffeggino l'acqua che vi fa impeto sopra, e loro sta bene il

masse, annulla le distanze: si fa rosea, poi dorata, fino a quando

di rosa che a ogni minuto si fa più vasto e lucente. bontempelli, 9-77

vol. I Pag.285 - Da ALBA a ALBASTRELLO (5 risultati)

sono indugiati alla sgocciolatura; e'si fa appunto l'alba. caro, 2-3-159

e'cerca, chiamandoli zingano, gli fa le più belle moresche intorno, che voi

ma il vecchio col nuovo / si fa, come scarlatto coll'albagio. =

un poco lungo abbiente il granello, e fa assai grandi grappoli e spessi e lunghi

a lido, / come allor che fa il nido / sul mar sicano / la

vol. I Pag.286 - Da ALBATA a ALBERATURA (1 risultato)

o albazzano, meglio di tutte le calcine fa presa in acqua. targioni tozzetti,

vol. I Pag.287 - Da ALBERCOCCO a ALBERGARE (3 risultati)

settimello,... che si fa d'un alberese, che non è portato

albazzano, meglio di tutte le calcine fa presa. salvini, v-508: alberese

mento, / el diavol fa en lui albergamento. = deriv

vol. I Pag.288 - Da ALBERGATO a ALBERGO (1 risultato)

gli occhi della fronte or mi ti fa vedere! idem, dee., 7-1

vol. I Pag.289 - Da ALBERINO a ALBERO (1 risultato)

verde intenerirà domattina da questi alberi, poco fa quando è sopraggiunta la notte, ancora

vol. I Pag.290 - Da ALBERO a ALBINO (4 risultati)

: usandovisi poco dipignere, come si fa altrove, in tavole di legname d'albero

: pianterei delle vetrici, come si fa lungo l'amo, e degli ontani

ragione ed a storia, quella che lo fa derivare da alibi natus (

ed è ritonda, e 'l vin fa dolcissimo. = deriv. da

vol. I Pag.291 - Da ALBIO a ALBORE (3 risultati)

sia avaro albitrio, / gentil fa desiderio non condizionato. bartolomeo da s

. guittone, 3-36: nobile albore fa nobile frutto. mare amoroso, v-374-308:

iii-235: questo vento zeffiro in prima fa movimento nelle fronde sì defl'erbe come

vol. I Pag.292 - Da ALBORELLA a ALCADE (1 risultato)

alburno / celandosi sotto la scorza / si fa vigor novo del tronco. idem,

vol. I Pag.293 - Da ALCAICO a ALCHEMILLA (1 risultato)

: il sale alcali, il quale si fa dell'erba cali. d. bartoli,

vol. I Pag.294 - Da ALCHERMES a ALCHIMISTICO (3 risultati)

il foco / vuol temprato colui che fa l'archimia, / convien l'andare

che si produce per alchimia; che fa dell'alchimia. biringuccio, 1-68

, stravestita ed istrutta da lucia, fa intendere i belli allisciamenti e vezzi, che

vol. I Pag.295 - Da ALCHIMIZZARE a ALCOOLICO (2 risultati)

lido a lido, / come allor che fa il nido / sul mar sicano /

ho visto io, il danno che fa nel popolo l'alcool, col quale i

vol. I Pag.296 - Da ALCOOLIMETRIA a ALCUNO (2 risultati)

20: l'abuso smoderato che oggi si fa degli spiriti, d'onde segue la

. (plur. -i). chi fa abuso di bevande alcooliche. =

vol. I Pag.298 - Da ALDIO a ALENA (2 risultati)

con la ruota dell'alie, come fa l'aquila intorno ad una lepre per

pantera. bencivenni [crusca]: fa venir duolo di fianco, fiebolezza di

vol. I Pag.300 - Da ALETTARE a ALFABETISMO (2 risultati)

lett. it., ii-54: megera fa un terribile ritratto di tutt'i disordini

par., 26-17: lo ben che fa contenta questa corte, / alfa ed

vol. I Pag.301 - Da ALFABETO a ALFINE (4 risultati)

ariosto, 2-51: il grave scontro fa chinar le groppe / sul verde prato alla

il ponte. galileo, 621: come fa nella snodatura della spalla il braccio dell'

(di un reggimento), che fa da portabandiera. panzini, iv-17:

e più raro; perché ora finalmente fa le sue veci, e ora alla fine

vol. I Pag.302 - Da ALFINO a ALGEBRICO (2 risultati)

unica via. onofri, 6: fa... che tutto l'immenso tuo

bianco sempre va in bianco, e questo fa andando sempre per canto. boccaccio,

vol. I Pag.303 - Da ALGEBRISTA a ALIANTE (2 risultati)

plur. m. -ri). che fa uso di algoritmi. b

, iii2- 82: il cielo si fa basso; un odore algoso e resinoso

vol. I Pag.306 - Da ALIENIGENA a ALIMENTARE (3 risultati)

. salvini, 39-iv-114: il vino riscaldando fa allegria, franchezza di cuore,

aliene. idem, 54: in tutto fa [l'amore] l'uomo alieno

lasciano per toglier forma aliena, come fa l'acqua stessa addensata in neve.

vol. I Pag.307 - Da ALIMENTARE a ALIMENTO (3 risultati)

dati, i-402: la natura non fa camminare tutto quanto l'alimento...

perché è fonte di calore vivificante, fa ribollire gli umori, perché l'umore

, i-96: quale insensato patriottismo ci fa dunque sdegnar i frutti stranieri che possono esserci

vol. I Pag.308 - Da ALIMENTOSO a ALISSO (2 risultati)

né ad altro giuoco di dadi: fa de'giuochi che usano i fanciulli, agli

di saia nera, / per dove si fa a'sassi arcisquisita, / perché gli

vol. I Pag.309 - Da ALISTERESI a ALITO (5 risultati)

i-818: pel mio respiro l'aria si fa troppo sottile, come l'ètere dove

ch'alterato intepidisce e ferve, / e fa tutte bollir tacque e le pietre,

vapori. redi, 16-iv-194: ei non fa qui le parti di quel grandissimo

1-125: un alito leggerissimo di aria le fa raffreddare. arici, 16: la

1-238: un alito di vento / fa luccicare, abbrividir le foglie, / un

vol. I Pag.310 - Da ALITO SO a ALLACCIATO (4 risultati)

rende maggio odore, / che non fa d'una fera, / che ha nome

entrando pel naso,... fa dipoi passaggio ne'canali interni de'fluidi

: alla una di panno di bruggia fa in firenze braccia uno e un sesto.

stanle intorno l'erinni, e le fa piazza, / e allacciando le van l'

vol. I Pag.311 - Da ALLACCIATO a ALLAMPANATO (1 risultato)

anche a'dì nostri nel colmare che si fa i campi bassi. 2.

vol. I Pag.312 - Da ALLAMPARE a ALLARGARE (1 risultato)

e che vaglia, ciò che e'fa per allargare l'animo e vivere lieto,

vol. I Pag.314 - Da ALLARMISMO a ALLATTAMENTO (3 risultati)

. ci siamo! come vent'anni fa quand'ero accantonato sotto il grappa,

donne allato allato, e l'una fa capezzale all'altra. pulci, 3-48:

: allora disse il maestro; va'e fa * tre dì allato allato come facesti

vol. I Pag.315 - Da ALLATTANTE a ALLEFICARE (1 risultato)

detto della madre o della balia che fa attaccare il bimbo al proprio petto).

vol. I Pag.316 - Da ALLEGABILE a ALLEGARE (3 risultati)

/ che il canto e il suono fa allegare i denti. note al malmantile,

... e fanne una stanza che fa allegare i denti a chiunque la legge

tu la carità, che più se ne fa in firenze in uno dì, che

vol. I Pag.317 - Da ALLEGATO a ALLEGGERIRE (4 risultati)

: la zecca di tunizi... fa doble d'oro a lega di carati

: -egli è un uomo grosso e fa per simplicità. caro, i-133: con

cinque sensi, 1-11: e poscia fa grazia al popolo allegge- rando i trebuti

tolleranza. magalotti, 21-139: ciò fa ella [la virtù magnetica] secondo che

vol. I Pag.318 - Da ALLEGGERITO a ALLEGORIA (3 risultati)

125-3): di lieve male alleggiamento / fa gran vendetta. bibbia volgar.,

comeché possano esser faticosi a chi gli fa, alcuni d'essi particolarmente, sono

: alleggiare una gomena: ciò si fa attaccando alla gomena de'barili vuoti o pezzi

vol. I Pag.319 - Da ALLEGORICAMENTE a ALLEGRAMENTO (1 risultato)

: di questa fede ragionata e sillogizzata fa la filosofia, figliuola di dio.

vol. I Pag.321 - Da ALLEGRIA a ALLELOMORFO (2 risultati)

. marisa gridò: - non macchia. fa allegria. 11 2. baldoria

e sole. idem, 268-81: non fa per te di star fra gente allegra

vol. I Pag.322 - Da ALLELOTROPIA a ALLENTARE (3 risultati)

, sf. bot. pianta erbacea della fa miglia oxalidacee, detta comunemente

intelletti l'istessa cortesia, che si fa a'cavalli, quando sono stati un

. (femm. -trice). chi fa professione d'istruire gli apprendisti nella pratica

vol. I Pag.323 - Da ALLENTATA a ALLESSATO (1 risultato)

cavità, entrando in un'altra che fa protuberanza al difuori... allentatura è

vol. I Pag.324 - Da ALLESSO a ALLETTARE (5 risultati)

avv. nei modi con cui si fa il lesso; mediante cottura con acqua bollente

», come si dice e si fa oggidì. carducci, 323: non fa

fa oggidì. carducci, 323: non fa per me di questi luoghi bui /

. panzini, ii-87: la fortuna fa come il baro nel giuoco: fa vincere

fa come il baro nel giuoco: fa vincere qualche volta, per allettare gli

vol. I Pag.326 - Da ALLEVARE a ALLIBIRE (2 risultati)

suo gentile aspetto vertudioso / che mi fa star gioioso. carducci, iii-30-280:

del quale [aere] nelle cose generate fa giovamento e prode a rarificarle, ed

vol. I Pag.327 - Da ALLIBITO a ALLIGAZIONE (3 risultati)

sinistra... questa operazione la fa il segatore colla lic ciaiuola

l'allicciare; operazione per cui si fa passare il filo dell'ordito fra le

. baldini, 4-60: edificata mezzo secolo fa per un migliaio di allievi, la

vol. I Pag.329 - Da ALLINGUATO a ALLOCCO (3 risultati)

106: uno piccolo fuoco molto mele fa alliquidire, ed una piccola vergogna che sopraviene

, stravestita ed istrutta da lucia, fa intendere i belli allisciamenti e vezzi, che

.. tale [miniera] fa d'uno colore, come l'oro e

vol. I Pag.331 - Da ALLODOSSIA a ALLOGATO (2 risultati)

chi passa non arà detto: 'che fa costui così qui fermo? 'né

niente; su questo punto tallodolétta si fa pesciolino. s. ferrari, v-328:

vol. I Pag.332 - Da ALLOGATORE a ALLOGGIATO (1 risultato)

montecuccoli, 1-208: l'alloggiamento si fa spianando il suolo, e mettendovi più

vol. I Pag.333 - Da ALLOGGIATORE a ALLONTANARE (5 risultati)

/ messere, si lamenta / e fa piangere li occhi di pietate; / da

arazzo, il quale fino a qualche giorno fa è stato custodito nelle sale degli uffizi

fare, / perché do anime in quel fa pecare / e da l'amor de

e da l'amor de cristo i fa aluytanare. petrarca, 23-14: chinava a

che, in un luogo, non fa bene,... riesce a maraviglia

vol. I Pag.334 - Da ALLONTANATO a ALLORA (3 risultati)

76-7: quanno iubel è acceso, si fa l'omo clamare; / lo cor

noi pò comportare; / stridenno el fa gridare, e non vergogna allore.

: « allora la nonna perché non fa che piangere quando andiamo a trovarla? »

vol. I Pag.335 - Da ALLORAMAI a ALLORO (1 risultato)

della città allora che io con voi poco fa me n'uscii fuori. brignole sale

vol. I Pag.336 - Da ALLORQUANDO a ALLUCINANTE (2 risultati)

, 16-37: festa è quella che si fa con l'alloro; e perciò quelli

, di provar che suono dànno, come fa il pianista coi tasti, di far

vol. I Pag.337 - Da ALLUCINARE a ALLUMARE (5 risultati)

che può tanto allucinarci, che ne fa creder la sanità in mezzo alle malattie

allucinazione rappiglia in un silenzio che la fa più irrespirabile. palazzeschi, i-564: parigi

non nati, per farne come si fa, delle allude. = voce

, agg. che allude, che fa allusione. baldinucci [tommaseo]:

. lasciare tracce di bava, come fa la lumaca; segnare a strisce, a

vol. I Pag.338 - Da ALLUMARE a ALLUMINANZA (4 risultati)

: si scopriva benissimo il lampo che fa la polvere nell'allu- mare il pezzo

è una mina di terra di che si fa, che a vedere ène intra gialla

: allume di coltai di turchia fa iscala ad altoluogo e alla palattia

: allume cassico viene e si fa dell'isola del mare, cioè d'una

vol. I Pag.339 - Da ALLUMINARE a ALLUMITE (3 risultati)

alluminando il mondo secondo diversi tempi, fa diversi cammini. seneca volgar. [

e simili, li quali la popilla fa grandissima variazione da grande a piccola o

. ricettario fiorentino, 15: si fa [l'allume di rócca] cuocendo

vol. I Pag.340 - Da ALLUNAMENTO a ALLUNGARE (1 risultato)

, 2-81: la pernice... fa sembianza che non possa volare infino a

vol. I Pag.341 - Da ALLUNGATAMENTE a ALLUSIVO (2 risultati)

allungamento, prolungamento; aggiunta che si fa per allungare. salvini, vii-543:

allusivo, agg. che allude, che fa o contiene allusione. menzini,

vol. I Pag.342 - Da ALLUSTRARE a ALMANACCARE (2 risultati)

., 21-63: della mondizia sol voler fa prova. / che, tutto libero

mendicava per dio poca mercede. / fa di miltalme, intanto, avare

vol. I Pag.343 - Da ALMANACCATO a ALMENO (2 risultati)

: almanaccare. salvini, vii-543: fa qui cecco i suoi almanacchi di chi

/ che, poiché sua fortuna / il fa ministro, o messag- giero almeno,

vol. I Pag.344 - Da ALMIRAGLIO a ALOÈ (2 risultati)

, 1-239: oh, - mi fa quando arrivo... - alò,

ii-355: nei luoghi marittimi di spagna ne fa d'una sorte, che ha la

vol. I Pag.345 - Da ALOETICO a ALPE (3 risultati)

/ sì che ritenga il fil che fa la zona ». alóne2,

olio della mortella e con vino e ranno fa crescere i capelli e non li lascia

alopecia è una spezie di morbo che fa seccare e cadere tutti i capelli.

vol. I Pag.347 - Da ALPIERE a ALQUANTO (1 risultato)

dissilo, alquanto del color consperso / che fa l'uom di perdon tal volta degno

vol. I Pag.348 - Da ALSÌ a ALTAMENTE (3 risultati)

sf. gioco o divertimento che si fa bilanciandosi (ora su, ora giù)

buona lena. lippi, 2-48: chi fa le merenduccie in sul bavaglio: /

(dial. attalentante). che fa l'altalena, che ha il moto

vol. I Pag.349 - Da ALTANA a ALTARE (1 risultato)

diodati [bibbia], 71: fa, oltre a ciò, un altare di

vol. I Pag.350 - Da ALTARINO a ALTERARE (2 risultati)

una carne la quale per forza del calore fa vermini. bembo, 1-15: egli

rottonde come il ciclamino e lanuginose, fa il fiore come la rosa, il suo

vol. I Pag.351 - Da ALTERATAMENTE a ALTERAZIONE (1 risultato)

ch'alterato intepidisce e ferve, / e fa tutte bollir tacque e le pietre,

vol. I Pag.352 - Da ALTERCANTE a ALTERITÀ (2 risultati)

, senza essere concorso nell'alterazione, fa uso dei valori di bollo o dei

fin che il camminar de'tempi / fa piegar la cervice ancor ai regi.

vol. I Pag.353 - Da ALTERNAMENTE a ALTERNATIVAMENTE (1 risultato)

di sole e d'ombra, / or fa negra, ora indora a lui la

vol. I Pag.354 - Da ALTERNATIVO a ALTERO (2 risultati)

ferma il flusso e riflusso, e fa che invano / scocchi la morte ove

e gemito non spande, / né atto fa se non se altero e grande.

vol. I Pag.356 - Da ALTEZZOSAMENTE a ALTITUDINE (2 risultati)

nello stesso tempo la città in cui si fa di più per essere all'altezza della

di gelsi. linati, 8-60: dietro fa da sfondo la gran costiera dell'altopiano

vol. I Pag.357 - Da ALTIVOLANTE a ALTO (1 risultato)

e senza udirsi un grido, / fa entrar ne l'alto e abandonare il lido

vol. I Pag.358 - Da ALTO a ALTO (6 risultati)

a dito,... come si fa di colui, che è scappato salvo

7-91: colui che più siede alto e fa sembianti / d'aver negletto ciò che

, / e da'balconi in strada fa un salto. alfieri, 1: ecco

iii-486: ivi salir tant'alto / fa le tue risa, che da lunge le

magnifichi? chi adunque, possedendo, fa quello che a lui s'appartiene,

quello che a lui s'appartiene, fa bene; ma non se ne dee l'

vol. I Pag.359 - Da ALTO a ALTORILIEVO (1 risultato)

donna è giunta sui vent'anni, fa alto e non passa più in là.

vol. I Pag.360 - Da ALTORITÀ a ALTRETTANTO (5 risultati)

giovane come al vecchio; ella non fa nulla differenza. idem, 7-71:

differenza. idem, 7-71: altresì fa ventura, che spesso cambia la gioia in

cambia la gioia in dolore, e fa d'alto basso. novellino, 26 (

partuto. / di quello de lo piombo fa altrectale / a quella per cui questo

amare, e ella altrettanto di diletto mi fa sentire in contemplando la virtù vostra,

vol. I Pag.362 - Da ALTRO a ALTRO (4 risultati)

, / tal ch'ad ogni altro fa voltar le spalle, / e mi face

: chi mangia più sovente / che non fa l'altra gente, / e'talor

sì gran varietate, / ch'altro mi fa voler sua potestate, / altro folle

m'apporta dolzore, / altro pianger mi fa spesse fiate. idem, purg.

vol. I Pag.364 - Da ALTROCHÉ a ALTROVE (1 risultato)

io non posso nulla: qui ciascuno fa a modo suo. altro che capo!

vol. I Pag.365 - Da ALTRUI a ALTRUI (6 risultati)

. paolo da certaldo, 58: fa che l'altrui piaga sia tua guardia.

sia tua guardia. idem, 72: fa i fatti tuoi bene e non guastare

chi dona altrui cosa nocevole, egli non fa beneficio, anzi malificio. francesco da

guicciardini, 135: nessuna cosa fa altrui confidarsi di te che el presupporsi

, 10-2-12: le cose le quali alcuno fa, dicesi veramente che non le vieta

l'amor... che tormentando altrui fa languire. latini, i-2771: e

vol. I Pag.366 - Da ALTRUISMO a ALURGITE (4 risultati)

idem, vi-73: la qual varietà fa spesso altrui / vaneggiar sì che 'l viver

queste sono quelle larghe parti che ne fa la sorte cortese a qualcuno, levandolo

, sf. entom. piccola farfalla della fa miglia galachnidi, a cui

, 2-2-134: un dì quel rio si fa torrente, e in guerra / mena

vol. I Pag.368 - Da ALZAMENTO a ALZARE (1 risultato)

si rialza a gran segno, quanto fa il resto del letto, di cui ben

vol. I Pag.369 - Da ALZARE a ALZATA (2 risultati)

l'uomo..., che la fa seco da lucifero, e gli si

alz " a, et il suo bollore fa correr tacque per le parti globose del

vol. I Pag.371 - Da AMABILITÀ a AMANITA (1 risultato)

il prataiolo o pratella arvense, che fa una discreta bagna ed innocua sulla polenta

vol. I Pag.372 - Da AMANITINA a AMANZA (4 risultati)

cosa amata è vile, l'amante si fa vile. -primo amante: dio

boccaccio, i-183: amore... fa gli amanti temorosi e adorni di casta

vergogna, infin che la lunga consuetudine fa gli animi esser eguali conoscere. idem

leone ebreo, 55: l'amore fa che continuamente la vita muoia e viva

vol. I Pag.373 - Da AMARACCIOLA a AMARE (3 risultati)

freno curre en precipitanza: / sì fa la falsa amanza senza vertute, andare

a. pucci, ix-379: deh, fa che torni adesso, / sonetto mio

siria chiaman sansuco... l'amaraco fa molto seme come l'abrotino. idem

vol. I Pag.374 - Da AMAREARE a AMAREGGIATO (5 risultati)

ognun ama naturalmente quella cosa che lo fa perfetto, ed odia quella che fa

fa perfetto, ed odia quella che fa imperfetto. b. davanzali, ii-391:

di dio, che s'egli a noi fa bene, non lo tegnamo per amico

qualche boccon della medesma pasta / che ti fa 'l gusto amareggiar. menzini

questo scandalo è l'amareggiarsi, che fa tutto il paradiso di un attentato così

vol. I Pag.375 - Da AMAREGGIOLA a AMARITUDINE (1 risultato)

bellissime. idem, 59: si fa anco il vino d'amarene in tre

vol. I Pag.376 - Da AMARO a AMARO (1 risultato)

e mi scompiglia t'animo, e mi fa passare i dì e le notti in

vol. I Pag.377 - Da AMAROGNO a AMATO (4 risultati)

amaro. ma l'uomo ch'è infermo fa tutt'il contrario, ché a lui

fra giordano, 3-148: il bianco fa conoscere il nero, il dolce l'amaro

, iv-162 (26-12): amor celato fa sì come 'l foco, /

in amarore. pallamidesse, v-293-48: fa come a la donzella, / ch'à

vol. I Pag.378 - Da AMATO a AMATORIO (3 risultati)

congeda l'amatore dal letto, perché si fa giorno. d'annunzio, iv-2-92:

amore, il quale nell'altre faccende fa l'amante trascurato e da poco, nelle

da poco, nelle cose amatorie lo fa astuto, e industrioso. leone ebreo,

vol. I Pag.380 - Da AMBASCIA a AMBASCIATORE (1 risultato)

giminiano / vi manda, dice e fa questa ambasciata: / che voi n'

vol. I Pag.381 - Da AMBASCIATOLA a AMBIENTE (2 risultati)

: se adunque il fuoco irruvidisce e fa nere le superficie de'corpi, il gielo

si vede nel ghiaccio, che si fa d'acqua e d'aria, ambedue corpi

vol. I Pag.382 - Da AMBIENZA a AMBIGUO (3 risultati)

, voci di sicuro non belle, lo fa perché gli occorre un termine generico che

? solvimi questa ambiguità, che mi fa stare assai confusa. castiglione, 141:

una snellissima con due pupille ambigue si fa innanzi. deledda, ii-818: lo

vol. I Pag.383 - Da AMBIO a AMBIZIONE (3 risultati)

grazie... dell'onore che mi fa de'suoi, da me ambitissimi comandamenti

, / e'fumo d'ambizion, che fa sovente / acciecare nel letto anche l'

. anzi migliore; perché nessuna cosa ci fa verso gli

vol. I Pag.384 - Da AMBIZIOSAGGINE a AMBO (2 risultati)

ambizioni e presto o tardi ce ne fa sborsare un caro e doloroso prezzo; e

odor votive offerte. idem, 6-79: fa di se stesso ambiziosa mostra / l'

vol. I Pag.385 - Da AMBODUE a AMBROSIA (1 risultato)

. per altro il nostro vettori gli fa venire dall'ambrosia, cibo immortale degli

vol. I Pag.386 - Da AMBROSIA a AMBULANTE (3 risultati)

i corpi che ne vengono aspersi, fa immortali gli uomini. -per estens.:

inno ambrosiano, il te deum che fa coda a tante vittorie, ed è maschera

. per altro il nostro vettori gli fa venire dall'ambrosia, cibo immortale degli dei

vol. I Pag.387 - Da AMBULANZA a AMEN (3 risultati)

fulmine, ecc.; e naturalmente fa cicatrice. = voce dotta,

orazione. nomi, 14-64: e fa cenno che parli, e senza lunga /

forteguerri, 25-47: senza penne / fa mille miglia in meno d'un'amenne

vol. I Pag.388 - Da AMENAMENTE a AMENTO (4 risultati)

vedi chi maggior promessa / e più utile fa. idem, dee., 1

, 1-44: l'aier dintorno si fa tutto ameno / ovunque gira le luci amorose

torto di sprezzare e trascurare, come fa, la letteratura amena. de sanctis

: quanto al campamento, quel che fa per uno, e un capo ameno come

vol. I Pag.389 - Da AMENTO a AMETROPIA (1 risultato)

noi toglie il falso cogitare: / sollecito fa l'uom, sì come ho visto

vol. I Pag.390 - Da AMETROPICO a AMICIZIA (4 risultati)

ebreo, 147: mercurio con jove fa coniugazione felice e amicabile. guicciardini,

. c., 3-6-5: più fa prode l'amichevole gastigamento, che l'accusare

passatagli la diffidenza, la sua voce si fa più amichevole, e si capisce

: di comune accordo, come si fa tra amici, confidenzialmente; senza adire

vol. I Pag.391 - Da AMICO a AMICO (1 risultato)

. foscolo, v-i7: il desiderio fa beati alcuni momenti: e l'amicizia conforta

vol. I Pag.392 - Da AMICO a AMILENE (4 risultati)

vuol da me questo cane che egli mi fa tante carezze? te', te'.

plinio], i-1620: l'amido si fa d'ogni grano e di segala

... è così chiamato perché si fa senza macina. carletti, 224

[la casacca delle donne di goa] fa l'effetto che farebbe una camicia

vol. I Pag.393 - Da AMILFENOLO a AMISTANZA (1 risultato)

il più lodato è quello che si fa di tritico trimestre... fassi ancora

vol. I Pag.394 - Da AMITTO a AMMACCHIARE (1 risultato)

mille volte minore, nel quale si fa l'ammaccatura del ferro, insieme colla

vol. I Pag.395 - Da AMMACCHIATO a AMMAESTRATORE (3 risultati)

idem, 9-6-4: il ragionamento fa ammaestramento. idem, 11-11-3: molti

gli hai avuti cari e osservatigli, così fa che in questa maggiormente gli abbia,

pericoli sono usati d'incontrare ne'viaggi che fa l'oste, che nelle battaglie

vol. I Pag.396 - Da AMMAESTRATURA a AMMALATO (5 risultati)

.. è un afforzamento che si fa acciò, se avvenga scoppio, le parti

le vele, quelle si ripiegano come fa un ventaglio. monti, 1-571: nel

tuoi fatti, e confessati e comunicati e fa testamento. giov. cavalcanti, 371

, 7-34: come 'l buono medico fa, che aiuta l'uomo sano mantenere sua

l'ammalato; ogni piccolo urto lo fa soffrire.

vol. I Pag.397 - Da AMMALATTIRE a AMMANDRIARE (4 risultati)

e là della cupidigia egli [dante] fa ima sirena o una meretrice che ammalia

la serva che lo ammalia, che si fa fare un figlio da lui e pretende

dietro gli scuri d'un primo piano fa accapponare la pelle, come se la vecchia

di piangere (come un bambino che fa i lucciconi). tommaseo [

vol. I Pag.398 - Da AMMANETTARE a AMMANNITO (1 risultato)

: / ammannisce cavalli: / ognun fa da zerbino. forteguerri, 27-57: già

vol. I Pag.399 - Da AMMANNITORA a AMMANTATURA (1 risultato)

o che mai si ammansisca, come fa il leone satollo. giusti, i-93:

vol. I Pag.400 - Da AMMANTELLARE a AMMASSAMENTO (2 risultati)

ammascatura, sf. tecn. difetto che fa un cavo nell'attorcersi.

vicino all'ultimo nodo della coda, fa l'ufizio d'esofago, di stomaco e

vol. I Pag.401 - Da AMMASSARE a AMMATASSARE (3 risultati)

l'idea poi che l'ammassamento continua indefinito fa girar la testa. 2.

queste medesime radici, macinandole come si fa le canne da zucchero, s'amassa quel

(beni materiali, ricchezze); chi fa incetta, accaparratore. b

vol. I Pag.402 - Da AMMATASSATO a AMMAZZARE (2 risultati)

chi vi dà brighe, noie, vi fa ammattire. v'è delle indagini erudite

ammattonato: quell'incrostatura di mattoni che si fa sopra il terreno; pavimento di mattoni

vol. I Pag.403 - Da AMMAZZARE a AMMAZZATO (5 risultati)

un semplice taglio nella carne, ma fa di mestiere che rimangano per qualche tempo

altro che con un guaito, come fa un cagnuolo di latte. -è malaria

, 16-40: la legge di chi fa un benefizio a un altro è questa,

-non ammazzare una mosca: di chi non fa male a nessuno. palazzeschi,

, e le cipolle ', cioè fa mazzi, delle cipolle e degli agli.

vol. I Pag.404 - Da AMMAZZATOIO a AMMENDARE (4 risultati)

calpesta o battuta, onde si rassoda e fa come uno smalto. padula,

o battuta, onde si rassoda e fa come uno smalto. ammazzettare, tr

fandonie insieme ammaz- zola, / lo fa sol per buscar qualche pollezzola, / non

di festa e, se vuoi, fa onorevole ammenda: bacia le mani alla

vol. I Pag.405 - Da AMMENDATO a AMMESSO (2 risultati)

verisimiglianza con molti amminicoli di probabilità ci fa credere ch'elle possano essere più in quella

natura e la mia gratitudine me ne fa interamente ammentato. ammesare, tr.

vol. I Pag.406 - Da AMMESTARE a AMMEZZATO (2 risultati)

e gli ammestatori gli è il modo che fa divario. = deriv. da ammestare

; lanciare alla caccia (come si fa dei cani, degli sparvieri, ecc.

vol. I Pag.407 - Da AMMEZZATO a AMMINISTRANTE (4 risultati)

agg. e sm. ant. chi fa a metà, chi divide a metà

il migliore di candia e d'alessandria; fa i fusti sottili, d'altezza d'

, agg. che ammicca, che fa cenno di intesa. jovine, 3-222

s'amilliora. idem, i-451-56: correzione fa di malo bono, e nullo è

vol. I Pag.410 - Da AMMINUTAMENTO a AMMIRARE (4 risultati)

che ciascheduna cosa la quale l'uomo fa, dallo ammirabile e santo nome di colui

la più plausibile si è quella che la fa derivare dall'arabo emù od amir,

del duca degli abruzzi ad ammiraglio supremo fa credere che qualcosa si stia preparando.

buti, 2-104: l'autore fa speciale menzione dell'ombra, che rendeva

vol. I Pag.412 - Da AMMISSIBILITÀ a AMMODINO (3 risultati)

dentro per nutricazione, perché l'ammistione fa diversa maniera di consistenza: ma le pietre

/ si be'i do magnare, me fa calciare, / de l'amesurare sì

calciare, / de l'amesurare sì fa lamentanza. = deriv. da

vol. I Pag.413 - Da AMMODITE a AMMOLLATO (1 risultato)

fede che da voi a me risona / fa che la mia inverso voi s'ammoglia

vol. I Pag.414 - Da AMMOLLATO a AMMONIACO (3 risultati)

che ammollisce i duri cuori, mel fa alcuna volta credere, e alcun'altra discredere

, prima che rinforzi, si fa colare per sacchi di tela. imperato,

montigiano, 53: la gomma che fa sull'ulivo d'etiopia, è rossa

vol. I Pag.415 - Da AMMONIMENTO a AMMONIZIONE (2 risultati)

ix-362: e per cotal tenore / deh fa, figliuola, com'io t'ho

soffre si rigira tra le lenzuola, fa in silenzio compagnia ai vigilati speciali che aspettano

vol. I Pag.416 - Da AMMONTAGNARE a AMMONTICELLARE (1 risultato)

. b. cavalcanti, 2-345: fa ancora grande l'orazione il congregare e

vol. I Pag.417 - Da AMMONTICELLATO a AMMORBIDIRE (1 risultato)

volgar., 8-7: anche si fa la pesca senza nocciolo, se il

vol. I Pag.418 - Da AMMORBIDITO a AMMORTIRE (4 risultati)

una delle cagioni della corruzione, che si fa dentro — 418 —

primo temporale, allora che si fa? me la saluta l'economia

non veggiamo noi, che l'agitazione fa vive tacque, e 'l fermarsi di

dogmaticamente i vari modi coi quali si fa lo storno. idem, i-474: i

vol. I Pag.419 - Da AMMORTIRE a AMMOSTARE (3 risultati)

/ ed intricando i pronubi virgulti / fa siepe intorno, e la facella ammorza.

/ ch'ammorza ogn'altro viso e fa sparere / in tal manera che là 've

vuol, non s'ammorza, / ma fa come natura face in foco. landino

vol. I Pag.420 - Da AMMOSTATO a AMMUSARE (3 risultati)

vapore], e ivi si fa la gragnuola e neve e piova. di

olive. pea, 4-92: che ci fa ad ammuffire qui? pratolini, 2-264

detto. « e poi, mica ti fa bene! *. = deriv.

vol. I Pag.421 - Da AMMUSATO a AMNESIA (8 risultati)

dei secchielli d'acqua addosso come si fa alle bestie, cugnavano i ruotoni con sassi

ammusire), agg. che fa il muso, che sta col broncio;

quella razzaccia di giudizio, che ti fa star lì ammusito e rinfratito, è degno

inurba. berchet, 384: quei non fa cenno, e sta come uom che

, 2-1255: ecco davanti / mi si fa l'infelice simulacro /...

tanto amore, / che ammutito lo fa stare. segneri, iii-3-116: mirate però

mirate però il gran torto, che fa a se medesimo questo peccatore ammutito.

come gli arcieri la scorgono, ella fa verso di loro un gesto che li ammutolisce

vol. I Pag.422 - Da AMNIO a AMORAZZO (2 risultati)

, né potendosene in altro modo districare, fa un guizzo col capo all'ingiù e

i-3- 222: ciò che si fa nell'innocenza, risponde senza dubbio al

vol. I Pag.423 - Da AMORCA a AMORE (9 risultati)

e sappi ch'ai perfetto amor lo tempo fa fine, ma non l'animo,

parte delle sue bellezze, mostrandole ce le fa amare, amandole ce le fa piacere

le fa amare, amandole ce le fa piacere, e piaccendoci ci fa partecipi

ce le fa piacere, e piaccendoci ci fa partecipi in terra delle cose del cielo

amor de l'anime disusa, / perché fa parer dritta la via torta. idem

che drittamente spira, / come cupidità fa nella iniqua. savonarola, iii-466:

: come uno ama per amore e fa canzoni e versi della sua donna.

tempo e gaio del pascore, / che fa le verdi foglie e'fior'venire;

del cor pace / quell'amor, che fa penar, / se quel bello,

vol. I Pag.424 - Da AMORE a AMORE (6 risultati)

che l'amore / brucia la vita e fa volare il tempo. ungaretti, viii-23

amore: / « dolce mio iddio, fa che qui mi traggia / la morte

amore, / che spesso occhio ben san fa veder torto. idem, 270-106

ragazza salda e lucente come questa che fa centro nella lunga fila dei convitati,

in questo l'altre belle, / non fa altamor se non con le scarselle.

che forse sarà già un pezzo che fa all'amore a quelle quattro braccia di

vol. I Pag.425 - Da AMORE a AMORE (6 risultati)

-amóre non sente fatica: ciò che si fa per amore pare sempre cosa lieve,

., 131: pietosa insania, che fa cari gli orti / de'suburbani

io veneri altamente il suo ingegno non fa mestieri dirlo; che lodi il suo carattere

: eccessiva ambizione di successo, che fa negare i propri difetti e i propri

che il mio maledetto amor proprio mi fa credere che meritino. c. gozzi,

delicata attenzione che l'amor proprio ci fa ordinariamente usare verso i presenti. leopardi