Grande dizionario della lingua italiana

Prototipo edizione digitale

Risultati per: egli Nuova ricerca

Numero di risultati: 56178

vol. I Pag.1 - Da A a A (2 risultati)

unità. foscolo, xv-563: [egli] è tutto matematico ed a + b

certo essere quello dell'ingiustizia; dunque egli è un malvagio. idem, 185:

vol. I Pag.2 - Da A a A (2 risultati)

., 1-7 (107): trovandosi egli una volta a parigi in povero stato

parigi in povero stato, sì come egli il più del tempo dimorava. idem

vol. I Pag.3 - Da A a A (8 risultati)

tasso, 9-94: ma come prima egli ha veduto in piega / l'essercito maggior

77): avendomi recati danari ch'egli mi dovea dare..., e

ivi bene ad un mese trovai ch'egli erano quattro piccioli più che essere non

appariti più miei parenti, e panni che egli sieno in grandissime pene. cantari,

perciò andate da don remigio, ché egli vel leggerà. -nella correlazione:

nobile amore..., mi fu egli di grandissima fatica a sofferire. buonarroti

(233): un suo orto che egli lavorava a sue mani. paolo da

suole. idem, 16-54: ben ch'egli in capo avea l'elmo lucente,

vol. I Pag.4 - Da A a A (3 risultati)

dee., 8-10 (330): egli vendè i panni suoi a contanti,

iv-1-862: quel raccapriccio... ch'egli aveva pro vato già altre

: alla fe', alla fe', ch'egli si pare bene che tu scherzi sopra

vol. I Pag.5 - Da A a A (3 risultati)

, 9-3: (355): egli ti dirà incontanente ciò che tu avrai a

317: beata a me, poscia che egli mi farà avola di così chiara

: « gli è vero, ma tocca egli ai preti di trattar male coi poveri

vol. I Pag.6 - Da A a ABATE (3 risultati)

era santissimo. sacchetti, ii-164: egli è uno padre d'una famiglia,

r. m. bracci, 2-8: egli è un abatùcolo, alto quanto un

o possessore di misera badia, o egli abate da poco; e può essere

vol. I Pag.7 - Da ABATINO a ABBACINARE (3 risultati)

ecco qua il dormi; or che va egli abbacando? varchi, v-38: quando

fanno canti. velluti, 311: [egli] apprendeva bene...:

. bottari, 2-27: l'ambizione, egli dice, è... abbacinamento

vol. I Pag.8 - Da ABBACINATO a ABBAGLIAMENTO (2 risultati)

numeri, da sommare, da dividere, egli [il maestro] sapeva trasformarcela in

del sole. cicognani, 9-121: ed egli si trova

vol. I Pag.9 - Da ABBAGLIANTE a ABBAGLIARE (3 risultati)

di fuor dorate son, sì ch'egli abbaglia. idem, purg.,

ritrova nella cosa abbagliante; e giacché egli abbaglia, cioè offende l'occhio interno

vani pedanti. cesarotti, i-227: egli tenta la mia costanza in tutte le

vol. I Pag.10 - Da ABBAGLIATAMENTE a ABBAIARE (5 risultati)

alla sua vera intenzione e all'idea ch'egli ebbe del buon principe. tommaseo-rigutini,

pasto morde. fiore, 69-11: egli è di natura di mastino: / chi

di belve. pirandello, iii-64: egli non poteva insegnare al cane ad abbaiare

cara: lasciate abbaiare questo cane quanto egli vuole; e se egli disidera di farla

questo cane quanto egli vuole; e se egli disidera di farla morire, venga avanti

vol. I Pag.11 - Da ABBAIARE a ABBANCARE (1 risultato)

. rajberti, 1-65: un bel giorno egli [il gatto] trova l'uscio

vol. I Pag.12 - Da ABBANCATO a ABBANDONARE (4 risultati)

inquietudine interiore gli cresceva così fieramente che egli pensò d'abbandonare le sale. beltramelli

. monti, 21-232: tre volte egli lo scosse / colla robusta mano,

la impresa. vasari, ii-17: egli si mise a imparare molte cose;

, ma due tele di canape: egli ne tolse alquanti fili, li annodò,

vol. I Pag.13 - Da ABBANDONATAMENTE a ABBANDONATO (6 risultati)

in mente. serao, ii-602: egli si abbandonava ad un languore estatico,

idem, iv-2-760: ella sapeva com'egli s'abandonasse interamente ad ogni onda della

machiavelli, 358: e se pure egli occorresse che il nimico fusse entrato nella città

in terra. boccaccio, i-4ig: _ egli si duole degli abbandonati compagni, nesci

grande disperazione, imperò che per essa egli si riputava abbandonato dà dio. caro

sentimento. •• boccaccio, i-225: egli nella dubbiosa mente... non

vol. I Pag.15 - Da ABBARBAGLIATAMENTE a ABBARRATO (6 risultati)

0. rucellai, 2-14-5-49: è egli un barlume d'un lume soprannaturale,

. d'annunzio, iv-2-49: ed egli mieteva, con gli occhi abbarbagliati dal lampeggiare

. buonarroti il giovane, 9-611: egli è briaco al certo, ed ha creduto

poi come i siri scendevano verso eliséo, egli fece orazione al signore, e disse

anime. collodi, 744: [egli] ha sempre bisogno di qualcuno che gli

è abbarbicata nel core d'un amante ed egli la lascia dominare, il più de

vol. I Pag.16 - Da ABBARUFF AMENTO a ABBASSARE (2 risultati)

solamente quando avevano risposto di fuori egli abbassava il ponte levatoio perché avan

. bibbia volgar., ix-292: egli ha abbassato li potenti... e

vol. I Pag.17 - Da ABBASSATO a ABBASSO (5 risultati)

uomo non si turba nella tranquillità, ma egli è maraviglia quando alcuno si dirizza e

commessi! d'annunzio, iv-1-143: egli aveva troppo mentito, aveva troppo ingannato

piovere: ciò per altro succede quando egli finisce o abbassa. 7.

podere. boccaccio, i-101: e se egli avvenisse che io gliela donassi, o

che io gliela donassi, o che egli occultamente la prendesse, primieramente a me

vol. I Pag.18 - Da ABBASTANZA a ABBATTERE (6 risultati)

carducci, i-131: or non ti par egli ch'io abbia pianto e pianga a

4-1009: tremava al pensiero che forse egli non avrebbe saputo esser virile abbastanza per

ii-13: non avevamo capitali abbastanza perché egli potesse fare il negoziante. ojetti, 47

messer luchino. arrighetto, 249: egli è maggior virtù vincere te medesimo,

d'abbattere giano della bella, imperciocché egli era stato de'caporali e co- minciatori

qualunque dispiacere. d'annunzio, iv-1-258: egli si lasciò abbattere; abdicò intieramente alla

vol. I Pag.19 - Da ABBATTIFIENO a ABBATTUTA (15 risultati)

fera si sono abbattuti, / dove egli aranno i lor destrier perduti. ariosto

mia sciagura s'abbattesse a questo trattato, egli si farebbe beffe di me, e

abbattendosi col pensiero in quei tempi felici, egli non vi si abbandona, non vi

s'iaebria. nievo, 408: quand'egli si abbatteva nel viso adunco e orgoglioso

lungo il canale /... villoso egli era. intento io lo guatai.

, 239: dicendo molte cose, com'egli è richesto e com'egli si suol

, com'egli è richesto e com'egli si suol dire presuntuosamente, abbattesi di dime

non s'abbatteva a passar colui, egli non avrebbe mai imparato che ci erano in

caso li poteva disporre, adoperan ciò ch'egli adoperano. magalotti, 17-17: abbattendoci

; e abbattutone le cortine, com'egli aveva domandato, l'infermiere [ecc.

: sotto la sera purpurea d'autunno egli si trasfigurava, secondo gli istinti del

ritrovò la giustificazione, ottenne la conferma. egli credeva di trovare un sollievo in questa

10 vinsero. svevo, 2-388: egli però non aveva mai sentito l'abbattimento

agguagliare a uno abbattimento... egli messe poi il caso in figura,

. varchi, 16-120: non accade egli ancora negli abbattimenti, che l'uno dei

vol. I Pag.20 - Da ABBATTUTO a ABBELLIRE (6 risultati)

e vinti. idem, 20-82: scende egli giù per le abbattute mura / e

della badessa. de roberto, 181: egli era il solo meritevole d'aspirare alla

libero arbitrio, certa cosa è che egli può e non può [innamorarsi],

dicemmo che la pensione... egli tutta la consacrò a dio nell'abbellimento e

. torricelli, 102: abbelliva egli [galilei] le specolazioni della filosofia

sempre viva e varia dello spirito, ed egli con le sue variazioni abbelliva il linguaggio

vol. I Pag.21 - Da ABBELLITO a ABBEVERATOIO (3 risultati)

volgar. [manuzzi]: s'egli t'abbellisce di vivere in questo pericolo

fiele. d'annunzio, iv-1-961: anch'egli..., aveva abbeverata d'

20: e s'ella beeva, ed egli beeva il suo abbeverato; e molte

vol. I Pag.22 - Da ABBÌ a ABBIGLIARE (7 risultati)

veduto non t'avesse, credi tu che egli credesse che tu fossi il migliore dipintor

prestamente rispose: « messere, credo che egli il crederebbe allora che, guardando voi

il crederebbe allora che, guardando voi, egli crederebbe che voi sapeste rabici ».

(315): maestro mio, egli si par bene che voi siete stato a

; agiato. sacchetti, 77-24: egli avea un luogo bello da tener bestie

sua parte del balzello, non essendo egli... molto abbiente, fornito di

di gala. d'annunzio, iv-1-250: egli si abbigliò con insolita prontezza. panzini

vol. I Pag.23 - Da ABBIGLIATO a ABBISOGNARE (3 risultati)

gran quantità. baldinucci, 1-64: conduce egli al presente sua vita, che può

vitellio agevolmente disponeva i suoi, com'egli s'abbiosciò, l'esercito di vespasiano

2-383: da un impieguccio... egli traeva

vol. I Pag.25 - Da ABBOCCATOIO a ABBONDANTE (4 risultati)

sono sollecito di ragguardare il mare s'egli s'abbonaccia, ch'egli più tempestosamente

il mare s'egli s'abbonaccia, ch'egli più tempestosamente ondeggi. masuccio, 44

territori del nostro regno? gli ha egli allargati o ristretti? abbonati o danneggiati?

rigida morale. deledda, ii-58: egli s'era fatto tondo tondo, ingrassato

vol. I Pag.26 - Da ABBONDANTEMENTE a ABBONDARE (6 risultati)

. bartoli, 5-102: come dunque egli [il figliuolo di dio] povero

dio] povero, io abbondante; egli in patimenti, io in agi e in

molto meglio le mettono in opera quando egli hanno abundantissimamente da vivere. vasari,

idem, 1-27 (i-353): egli lasciò in abondanza di molte calde lagrime

: vera cosa è che amore, ov'egli moderatamente dimora, temenza e vergogna conviene

tutto che usi; ma là dove egli in tanta quantità abbonda...,

vol. I Pag.27 - Da ABBONDATO a ABBORDAGGIO (4 risultati)

spirituale. lorenzino, 92: s'egli avessi providenzia e iustizia insieme, non

e abbondevole ricevuta. idem, v-130: egli, già d'anni abbondevole..

de'figliuoli abbondante, sì come egli medesimo abbondava, contento l'anima rendè

accorti. varchi, ii-1-51: sappiendo egli che a copiosamente e ornatamente favellare tre

vol. I Pag.28 - Da ABBORDARE a ABBOTTONARE (2 risultati)

suo latinante: dixit dominus domino meo, egli rispose. 3. orlato.

esamino il sentimento del malvasia, che egli ito a roma in un tempo di

vol. I Pag.29 - Da ABBOTTINATO a ABBOZZATO (6 risultati)

e abbozzamento di ghiaccio, essendo egli... da principio assai tenero e

gentili. verga, i-5 7: quando egli ebbe finito, abbozzò un pallido sorriso

grazie ». bacchelli, 3-134: mentr'egli abbozzava uno stanco sorriso, lei gli

190: antonia sua madre diceva che egli [claudio] era un mostro di

lunare. magalotti, 21-94: non derivando egli da altro che dal proseguimento della rarefazione

una forma abbozzata e provvisoria, che egli certo riserbavasi di determinare. ojetti,

vol. I Pag.30 - Da ABBOZZATO a ABBRACCIARE (1 risultato)

fèsse alte e famose, / ond'egli te d'abbracciamenti onesti / faria lieta

vol. I Pag.91 - Da ACCOLLATA a ACCOMANDANTE (3 risultati)

. b. davanzali, ii-97: egli, per sola voglia di gittar via,

. / di ben tutta la spalla egli soverchia / gli accolti in piedi al

, 7-103: possa l'accomandante supplire egli a detto registro da farsi servata forma.

vol. I Pag.92 - Da ACCOMANDARE a ACCOMIATARE (1 risultato)

dossi a dio. baretti, i-47: egli... ve ne rende per mezzo

vol. I Pag.93 - Da ACCOMIATATO a ACCOMODARE (5 risultati)

mente piangendo. de amicis, i-460: egli ci dà tutto a mezzo: un

per guardia dello stato suo tener solea, egli da sé li accomiatò.

. g. del papa, 4-53: egli adiviene talora che il secco sia più

savio dal terror della morte, ch'egli già vedeva presente, diede mano all'

bellezza] accomodato: massimamente per questo che egli è spirito, e quasi specchio a

vol. I Pag.94 - Da ACCOMODATAMENTE a ACCOMODATO (5 risultati)

occasione di esercitare due altri uffici ch'egli si era imposti da sé: comporre

: l'affare, per il quale [egli] si era dovuto muovere da casa

e che era per far frutto, com'egli fu di quindici anni, lo accomodò

bandello, 1-7 (i-99): egli, quanto seppe e puoté più accomodata-

. deledda, ii-1031: s'accomodi. egli si accomodò di fronte a lei,

vol. I Pag.95 - Da ACCOMODATORE a ACCOMPAGNARE (1 risultato)

riluce questa bella e santa virtù, egli si è in quello ufficio proprio nostro,

vol. I Pag.96 - Da ACCOMPAGNATA a ACCOMPAGNATO (3 risultati)

maraviglio che quel proietto, fin ch'egli viene accompagnato dal braccio del proiciente,

, ché se tu fai male, egli il ti crescerà; e se tu farai

; e se tu farai bene, egli il ti menimerà. albertano volgar.,

vol. I Pag.97 - Da ACCOMPAGNATORE a ACCONCEZZA (2 risultati)

a due passi dal pianoforte dell'accompagnatore egli [fursy] modulava le sue satire in

, ii-375: il quale [letto] egli s'ha ancora accumunato con me,

vol. I Pag.98 - Da ACCONCIABILE a ACCONCIARE (4 risultati)

in modo e in forma, ch'egli era più bello di prima. ariosto

idem, i-78: e gli comandò che egli acconciasse il suo arnese, acciò che

di qualcuno. poliziano, 187: egli è ver, donna, ch'i'ardo

in casa, che si dice ch'egli spesse volte 1'acconciava di sua mano.

vol. I Pag.99 - Da ACCONCIATAMENTE a ACCONCIATURA (6 risultati)

dee., 5-9 (80): egli... era in un suo

ho di modo acconcie le cose che egli potrà leggermente il tutto governare. grazzini,

., 3-1 (274): egli è sì sciocco, che egli s'acconcerà

: egli è sì sciocco, che egli s'acconcerà comunque noi vorremo. idem

. sassetti [tommaseo]: essendosi egli [clemente vii] presa quella repubblica

. botta, 4-914: giafferri ricoverossi anch'egli a livorno, poi si acconciò ai

vol. I Pag.100 - Da ACCONCIME a ACCONCIO (2 risultati)

di molti i quali si dolgono ch'egli prosperi gli sciaurati. manzoni, pr.

acconcia. targioni tozzetti, 12-6-350: egli mi disse che non aveva mai mangiato

vol. I Pag.101 - Da ACCONCIONI a ACCONTARE (7 risultati)

egli mi piace, m'acconcio di questo,

; apparecchiamento. pieri, 40: egli [gregorio x] siccome santo, e

, 76: allora voleva la convenienza che egli le fosse compagno, e clara vi

; e tanto gli seppe dire che egli acconsentì. livio volgar., ii-1-34

g. gozzi, iii-321: appena egli fu tocco da questo pensiero che il

non cristo, che per niuno modo egli doveva acconsentire alle sue suggestioni. idem,

: quando tu andasti oggi ad uccellare, egli rimase qui, e quando tempo

vol. I Pag.102 - Da ACCONTATO a ACCOPPIARE (4 risultati)

e da molto che io accontai mai, egli è per certo un de'più.

quella sua bocca silenziosa e prudente; egli s'accontentava di tacere, e di

ti so dir, che al primo ch'egli accoppa, / tutta l'armata ha

macchie. magalotti, 21-6: adattando egli [l'uomo] impropriamente le cagioni agli

vol. I Pag.103 - Da ACCOPPIATO a ACCORATO (3 risultati)

alle accoppiature, dette scolasticamente concordanze, egli non ha dubbio che gli baldinucci

. carducci, i-406: di questa discordia egli porta innocente la pena, e se

io di quel tempo all'io presente. egli sentiva pur sempre di rimanere estraneo all'

vol. I Pag.104 - Da ACCORATOIO a ACCORDANZA (1 risultato)

scorciatoia. silone, 5-299: egli aveva preso la via più lunga, quella

vol. I Pag.105 - Da ACCORDARE a ACCORDATO (8 risultati)

i ribelli gli hanno accordati de'patti ch'egli non avrebbe di sicuro accordati loro nello

caso. alfieri, 4-171: s'egli nelle mani gli dava o vivo o morto

. monti, iv-64: come poteya egli accordarmi la sua [amicizia] non

: gli accordò subito il prestito ch'egli domandava. panzini, ii-464: la marchesa

madre molto avere, quello di che egli s'accordano. boccaccio, i-430: non

tanto andò d'una in altra, che egli si fu accordato con lei e seco

sacchetti, 2-75: fu loro detto ch'egli era presso a due dì, ch'

era presso a due dì, ch'egli avea accordato toste, e credeano si fosse

vol. I Pag.106 - Da ACCORDATORE a ACCORDO (1 risultato)

rimasero d'accordo che per un anno egli fosse signore. pulci, 18-160: mor-

vol. I Pag.107 - Da ACCORDONARE a ACCORRERE (4 risultati)

ella non s'avvedesse del cammino ch'egli prendeva]. nievo, 71: e

di cervello in un suicida; perché egli non dovea ignorare che l'azione da lui

: con tutto il suo travaglio creativo, egli [lo sceneggiatore] non può essere

scaturia mormorando un picciol rio. / egli v'accorse e l'elmo empiè nel fonte

vol. I Pag.108 - Da ACCORRUOMO a ACCORTO (7 risultati)

intelletto subitamente e di facile, dove egli [il verbo essere] manchi, accorre

guerra e le accortezze politiche... egli seppe con tanta purità, leggiadria,

forza, la magnanimità, l'accortezza egli le riponeva nel saper volere pertinacemente.

tu accorta e segreta, ed egli avvedutissimo e coperto. tasso, 692:

loro sentimento ostile. alvaro, 9-371: egli sapeva attraverso quali insidie una donna può

): sta'bene accorto, che egli non ti ponesse le mani addosso, perciò

ti ponesse le mani addosso, perciò che egli ti darebbe il mal dì. pulci

vol. I Pag.109 - Da ACCOSCIARE a ACCOSTARE (4 risultati)

o mi diminuisca. alvaro, 9-372: egli pensò... che questi accostamenti

cortecce, si mette nelle medicine; imperocch'egli è sì piccolo e accostante, che

. seguace. boccaccio, 3-2-98: egli erano salvatichetti intorno a'costumi cittadineschi,

suo cantuccio. collodi, 22: [egli] accostò l'uscio di casa

vol. I Pag.110 - Da ACCOSTARELLO a ACCOSTO (4 risultati)

già, / alla sua sposa, egli si fu accostato. fioretti, xxi-948 (

sole, che, per potere che egli abbia, oggi non ci si accosterà egli

egli abbia, oggi non ci si accosterà egli giamai. ariosto, 46-128: ruggier

. in picciol tempo consumò ciò ch'egli aveva. guicciardini, iii-372: accostatosi

vol. I Pag.111 - Da ACCOSTO a ACCOVACCIATO (5 risultati)

di coloro che gli stavano accosto, egli sarebbe stato un buon padre. de

, accosto accosto. deledda, ii-616: egli le andava accosto accosto e il

i-493: erano accosto accosto; bastava ch'egli si sporgesse ancora di quattro o

carne, per la rea accostumanza ov'egli era tutto tempo istato. libro de'

anche rifl. giamboni, iv-131: egli è buona cosa che l'uomo s'accostumi

vol. I Pag.112 - Da ACCOVACCIOLARE a ACCOZZO (3 risultati)

accozza erminlone. machiavelli, 33: perché egli è difficile accozzarli insieme, è molto

sparsi. carducci, i-239: avrebbe egli mescolato insieme anzi accozzato in un sol

grosso alla città di firenze, ch'egli coperse tutto il piano. idem, 12-65

vol. I Pag.113 - Da ACCREDERE a ACCRESCERE (4 risultati)

sua simpli- cità gli faceva accredere che egli avesse, i segreti diletti della sua

artefice accreditatissimo in grecia, per quanto egli desse l'opere sue; e rispondendo

più spazio a serbare la robba, egli accresceva i granai. bisticci,

monsignor suo accresce, / accresce anco egli, e n'ha da viver lieto.

vol. I Pag.114 - Da ACCRESCIMENTO a ACCULARE (4 risultati)

sarà finito. nievo, 88: egli seguiva con occhio premuroso e 'innamorato ma tranquillo

, gli accrescimenti di quell'affetto ch'egli veniva istillando nell'anima. 2.

d'amicizia. carducci, i-1319: maestro egli stesso e accresci tore degli studi.

fallo. viani, 10-229: [egli] acculò il carretto e scaricò..

vol. I Pag.116 - Da ACCURATO a ACCUSARE (11 risultati)

accuse ignominiose contro l'uomo di cui egli portava nelle vene il sangue. deledda,

e nelle arti. moravia, ii-203: egli era ricco, sembrava che i ragazzi

di accusa. viani, 10-182: egli rifischiò tutto alla polizia e volle essere

è che non si conturbi, quando egli vuole insozzare le virtudi per accusaménto de'viziosi

.. / disse a me: « egli stesso s'accusa: / questi è

di francesi. collodi, 750: [egli] accusò un dolore molto accusante

è chiae pensava nel cuore suo com'egli lo potesse accusare e vendicarsi di lui

: il podestà, volendosi prima accusare egli della forza che fare l'avea voluta

che fare l'avea voluta, che egli da lei accusato fosse, lodando prima

, per1 accusargli umilmente del pensiero ch'egli avea avuto inverso di lui. s.

arrivare alla porta e ad entrare, egli si accusò di mille torti verso di lei

vol. I Pag.119 - Da ACEROSO a ACETILENE (1 risultato)

mie commuovono. machiavelli, 888: egli è per certo gran cosa a considerare quanto

vol. I Pag.120 - Da ACETILENICO a ACETOSO (1 risultato)

parte di pagamento per fiorini seimila; ed egli 11 si prese, seguendo il proverbio

vol. I Pag.121 - Da ACETUME a ACHIRO (2 risultati)

i lor pugnimenti, in quanto che egli è parte dell'organo del tatto.

e che l'acchinea, della quale egli grandemente si dilettava, dalle parti di dietro

vol. I Pag.122 - Da ACHIROPOIETA a ACIDOFILO (1 risultato)

di imbottigliarle. svevo, 3-558: egli suppose che il mio stomaco mancasse di acidi

vol. I Pag.124 - Da ACONTISTA a ACQUA (4 risultati)

, leva via la stanchezza (s'egli è però da credere) a chi se

essere più grave di quella dove che egli più leggero apparisce galleggiando per essa.

mi avevi detto il vero, ch'egli [il bambino] era nato di

è tanta la sua esterminata forza, che egli penetra per quei piccolissimi fessi. salvini

vol. I Pag.126 - Da ACQUA a ACQUA (1 risultato)

ammettere che all'epoca del suo matrimonio egli era già in cattive acque. idem,

vol. I Pag.127 - Da ACQUA a ACQUA (1 risultato)

acqua alla gola. verga, ii-381: egli non le aveva scritto che due o

vol. I Pag.128 - Da ACQUA a ACQUA (3 risultati)

inconciliabili. de marchi, 869: egli rappresentava la parte della conciliazione, ma

idem, 16-iii-308: or non sarebbe egli gentil rimedio... dar da bere

... quale rompeva in pezzi, egli metteva ad uno per volta a rinvenire

vol. I Pag.129 - Da ACQUA a ACQUA (1 risultato)

tutta quella... famiglia che egli aveva nutrita d'arsenico, di ferro

vol. I Pag.132 - Da ACQUARIO a ACQUATINTA (1 risultato)

s'io dico « greco », egli intende « acquaticcio ». moretti,

vol. I Pag.133 - Da ACQUATIVO a ACQUEDOTTO (4 risultati)

quelle parti di qualche arbore, donde egli ha di già appostato che sogliono far

testa acquattata. bocchelli, 1-68: egli s'era rifugiato, dalla chiesa,

stava acquattato. alvaro, 2-33: egli ora vedeva le due figure acquattate nel vicolo

acqua vite. settembrini, 1-302: egli si leva, e con feroce sorriso dice

vol. I Pag.134 - Da ACQUE ITÀ a ACQUETTA (3 risultati)

chiliini, iii-112: che cosa è egli mai questo fomite o seminario pestifero.

o seminario pestifero... è egli accidente o sostanza?... se

d'acquarella, di mano (diceva egli) di giulio romano. baldinucci,

vol. I Pag.135 - Da ACQUICOLA a ACQUIETARE (3 risultati)

ari il campo... quando egli è, dopo lungo secco, bagnato di

, e sta'contento a quello ch'egli vuole, e datti pace. landino,

, ii-413: il solo pensiero che egli sapeva ciò che essi volevano fare, anche

vol. I Pag.136 - Da ACQUIETAZIONE a ACQUISTARE (1 risultato)

: mattamente fa chi lascia quel ch'egli ha, per acquistare quello che non ha

vol. I Pag.138 - Da ACQUITRINA a ACRE (1 risultato)

gran sepolcro liberò di cristo: / molto egli oprò co 'l senno e con la

vol. I Pag.139 - Da ACRE a ACRIMONIOSO (4 risultati)

profumo della terra sconvolta,... egli sentì il desiderio di vivere con la

mare. d'annunzio, iv-2-677: egli voleva riconoscere alla luce del mattino e all'

uno particulare, ma lo puniate acremente se egli erra contro el bene comune. machiavelli

e seguace sincero deu'evangelo, ch'egli, siccome parroco, interpretava a'fedeli

vol. I Pag.140 - Da ACRINIA a ACROMATICO (2 risultati)

sottili e più esquisiti, i quali egli chiamava acroamatici, cioè auscultatorii, non

su l'acrocòro / dell'orbe, dov'egli avea vinto, / eresse una stela

vol. I Pag.142 - Da ACUITÀ a ACUTAMENTE (3 risultati)

delle sensazioni. manzini, 12-47: egli sembrava tirarsi indietro in vista d'un

i-477: non c'è parola ch'egli dica,... la quale non

il cervio tiene le orecchie chinate, egli non ode bene, e quando le dirizza

vol. I Pag.143 - Da ACUTANGOLO a ACUTO (1 risultato)

. galileo, 4-3-134: conviene egli confessare la virtù della geometria essere il

vol. I Pag.144 - Da ACUTO a ADACQUATOIO (2 risultati)

una velata. pirandello, 5-115: se egli la avesse toccata appena appena anche senza

molto adacquati da un timore continuo che egli avea. 4. ant. abbeverare

vol. I Pag.145 - Da ADACQUATORE a ADAGIO (3 risultati)

dell'estremo oriente. deledda, ii-1062: egli cercava la mia sostanza, come gli

sua gli è insufficiente per adagiarsi com'egli ha bisogno nella vita. 6

m. cecchi [tommaseo]: se egli acconsente... - adagio.

vol. I Pag.146 - Da ADAGIO a ADAMO (5 risultati)

come la nebbia. idem, ii-498: egli camminava adagio adagio, levando i piedi

tra'simboli. cuoco, 1-9: egli ha verificato l'adagio greco per cui si

alziate al vólto, / sì ch'egli vi si specchi, e 'l suo sembiante

indelebile. luca pulci, 4-11: egli avea scritto in adamante / quell'atto

prima con mille adamantini nodi annodarono che egli di nulla s'accorgesse. berni, 37-8

vol. I Pag.147 - Da ADANAIATO a ADATTATAMELE (2 risultati)

gran fascio di robe vecchie, ch'egli ha molto ben saputo adattare a suo dorso

di ciascuno. montanari, i-496: egli è fuori d'ogni controversia che l'

vol. I Pag.148 - Da ADATTATO a ADDECIMAZIONE (4 risultati)

ci offre. tozzi, ii-507: egli alzò gli occhi alle sue trecce nere;

una corda. beltramelli, ii-437: egli non avvertì il passo leggerò, non si

: se fusse uno soldato virile, egli te la torrebbe [la soprawesta],

, a suo debito, ciò che egli deve. 2. attribuire, riferire

vol. I Pag.149 - Da ADDEMANNARE a ADDENTELLARE (2 risultati)

le ossa a colpi di tacchi ferrati; egli aveva addentato una mano che lo stringeva

viani, 13-301: ogni parola ch'egli proferiva era addentata nelle articolazioni.

vol. I Pag.150 - Da ADDENTELLATO a ADDESTRARE (1 risultato)

dall'addentellato di una fabbrica letteraria, egli trae invito e possibilità di appoggiàrvene contro

vol. I Pag.151 - Da ADDESTRATO a ADDIETRO (4 risultati)

della quale viveva. viani, 19-394: egli si addestrava a camminare sui rovi a

vuole la società. moravia, v-207: egli mi spiegò in seguito che, talvolta

più gagliarda positura per reggere pesi ch'egli abbino imparato in loro scuola. alfieri

piacere, ma al mondo al quale egli appartiene. negri, 2-583: crede

vol. I Pag.152 - Da ADDIETTIVAZIONE a ADDIMANDATO (5 risultati)

., 3-7 (326): ed egli mi piace di parlarne, acciò che

mai a persona. soderini, i-362: egli è stato osservato per cosa chiara che

sì potea troppo ben tacere, ma s'egli allora avesse taciuto e non detta la

, 529: stringendolo pertanto neri, egli addimandò patti, e trovogli tali quali in

. d'annunzio, ii-876: non è egli su la bara che inghirlandi; /

vol. I Pag.153 - Da ADDIMANDATORE a ADDIRE (3 risultati)

la sua simplicità gli faceva accredere che egli avesse, i segreti diletti della sua

coniugi. d'annunzio, iv-1-264: egli ripensò anche alla lacrima che le avea velato

.. alla voce soffocata dell'addio quando egli le aveva posato su le ginocchia il

vol. I Pag.154 - Da ADDIRE a ADDISCIPLINARE (6 risultati)

. tozzi, ii-525: dichiarava ch'egli ormai non aveva più bisogno di ascoltare

qua un esemplare. carducci, i-211: egli pone a dirittura dante innanzi a tutti

gli altri. deledda, ii-28: egli provò una forte delusione. era questa

... ma non tanto come egli s'era immaginato: le montagne poi,

ritegno. comisso, 14-53: ma egli stesso non sapeva scegliere e avrebbe addirittura

26: come quasi uno segno dove egli adrizi ogni suo ingegno et consiglio per

vol. I Pag.155 - Da ADDISCIPLINATO a ADDIVIDERE (2 risultati)

gli fu additata la canonica, ed egli vi entrò con piglio da padrone. panzini

per impadronirmi di questa lingua, poiché egli è disposto di volerla imparare. idem,

vol. I Pag.156 - Da ADDIVINARE a ADDOBBATO (1 risultato)

cantari, 281: i'vi dirò com'egli era adob- bato: / forma avea

vol. I Pag.157 - Da ADDOBBATORE a ADDOLCIRE (2 risultati)

comunemente raddolca, quando di freddo grande egli si fa più temperato.

d. bartoli 18-108: bastava ch'egli andasse a guadagnare anime a dio:

vol. I Pag.158 - Da ADDOLCITIVO a ADDOMANDARE (4 risultati)

addolcito con dirgli, che... egli era di necessità il fare a quel

cavalca, 9-71: e bisogno, se egli avesse quasi cuore di pietra, che

persona fosse. tasso, 7-25: quivi egli ferma addolorato il passo, / e

tempo. monti, 11-543: ond'egli addolorato e mesto / seco nel chiuso

vol. I Pag.159 - Da ADDOME a ADDOPPIARE (2 risultati)

, lo aveva istruito alla manovra ch'egli ora veniva compiendo. -rendere domestica una

bestiola selvatica, in apparenza addomesticata, egli meditava continuamente la fuga.

vol. I Pag.160 - Da ADDOPPIATO a ADDORMENTARE (4 risultati)

ho modo di dargli la sicurtà che egli desidera. monti, 4-552: essa

. girolamo volgar. [tommaseo]: egli, ritornato alla sua terra, addormentato

bisticci, 268: tutte queste cose egli le fingeva per addormentare altri. machiavelli

rispose et- torre, / * ch'egli scemar potria mie forze, e in petto

vol. I Pag.161 - Da ADDORMENTATICCIO a ADDOSSARE (3 risultati)

, 15-n: mentre addormito un tratto egli si giacque, / gli apparse e disse

l. bellini, 5-1-15: piglia egli [l'arrotino] fra le sue mani

suoi doni a proporzion delle cariche ch'egli addossa. magalotti, 9-1- 110:

vol. I Pag.162 - Da ADDOSSATO a ADDOTTORATO (9 risultati)

papini, 27-789: non aveva anch'egli addosso la sua soma di peccati?

fra michele, 67: chi diceva: egli à il diavolo a dosso. chi

il diavolo a dosso. chi: egli muore eretico. savonarola, iii-102: e'

aria aperta. pea, 1-21: egli chiudeva gli occhi e restava sbigottito, con

fratelli addosso ad aldobrandin palermini, ed egli l'ha confessata. paolo da certaldo

mora. pellico, ii-76: non potrebb'egli essere un raffinamento d'arte, quel

la lingua loro predice le cose che sa egli. fioretti, xxi-975 (41)

guido da pisa, 64: e come egli tornava, udìo lo strepito e lo

parte, e di più quelle che egli di sua invenzione adduce. marchetti,

vol. I Pag.163 - Da ADDOTTRIN ABILE a ADDURRE (2 risultati)

, istruirsi. magalotti, 7-17: egli si era addottrinato in questa scuola,

, si dovria sommettere, però che egli è d'onore privatore, adducitóre d'affanni

vol. I Pag.164 - Da ADDUTTORE a ADEGUARE (2 risultati)

. bibbia volgar., vi-179: egli è una vergogna che adduce peccato, e

. albertazzi, 452: gli argomenti che egli adduceva a sostegno della sua fiducia,

vol. I Pag.165 - Da ADEGUATAMENTE a ADEMPIERE (4 risultati)

iddio medesimo,... essendo egli l'oggetto indeficiente e adeguatissimo del suo

occhi, mancavano parole adeguate, ed egli le cercava nei versi altrui, negli

non perché si spenga, ma perché egli si adempie. lorenzo de'medici,

. iacopone, 30-51: e s'egli è omo che voi predecare, /

vol. I Pag.166 - Da ADEMPIMENTO a ADERENTE (4 risultati)

volte interviene che non sono tanti ch'egli [i soldati] adempino il numero di

. cavalca [crusca]: egli sarà fine e adempimento d'ogni nostro

lxxxi vii novembre, nel quale egli era nato, sedendo a mensa,

scorretto vivere degli europei: il che egli vide adempiuto non più tardi che indi

vol. I Pag.167 - Da ADERENTEMENTE a ADERMIA (3 risultati)

vento. d'annunzio, iv-1-916: egli aveva esperimentata l'aderenza materiale con lo

. de marchi, 465: egli ha forti aderenze anche fuori del suo partito

combattere. quando aderì al socialismo, egli non era spinto che da quel risentimento.

vol. I Pag.168 - Da ADERPICARE a ADESO (4 risultati)

, 88-3-2: se conven carlo suo tesoro egli apra / e sua potenza mostri a

giocarvi entro. svevo, 5-140: egli ricordava com'era stato adescato con le viste

annunzio, iv-1-297: temendo forse ch'egli le sfuggisse, ella aveva voluto legarlo,

iv-2-1157: dal suo contegno appariva che egli avesse sorpresa nella piazza quella sconosciuta e

vol. I Pag.169 - Da ADESPOTO a ADIETTIVO (3 risultati)

]. targioni tozzetti, 12-1-288: egli è un codice adespoto, antigrafo,

: pigliate queste cose, che le manda egli, e ordinate da desinare, ch'

non si bagnano, dal che s'ha egli preso il nome. domenichi [plinio

vol. I Pag.170 - Da ADIETTO a ADIRATAMENTE (7 risultati)

alcuno interesse, e perciò non fa egli nella riscossione che figura di mero procuratore

ei vi abbia alcun diretto interesse. egli non ha altra figura che di semplice

verro. d'annunzio, ii-762: membruto egli era / e gravato di giallo adipe

ha forza d'occupare l'animo sì che egli non possa disceradipocéra, sf. chim

crepa. marino, 373: cieco egli è, ma fanciullo; / se

, 34: dicesi in oltre ch'egli dipignesse un fanciullo, il quale aveva

ad alcuno e molta grazia, ed egli non le conoscesse per grazia ma per disgrazia

vol. I Pag.171 - Da ADIRATICCIO a ADIUNGERE (6 risultati)

e piena di paura; alla quale egli disse: -che cosa è questa? cui

; ma mitigandola sì gli dicano che egli nella sua presenza venga. paolo da

idio; e io vi dico che egli è adirato, massime contra di voi,

mancato il primo sostituto, o non volendo egli adire l'eredità, in essa succederà

aggira, /... / tale egli intorno spia s'adito alcuno, /

dagli aditi sacrati / tai dolorosi detti egli riporta. parini, giorno, iv-259:

vol. I Pag.172 - Da ADIURARE a ADOCCHIATO (5 risultati)

opera, che innanzi al distretto giudice egli porga a me lo adiutorio della sua

che vengono ab intestato. e morendo egli in questo tempo senza l'adizione,

211: il popolo, secondo che egli è adizzato, s'adira. ariosto,

giorno dopo questa spariva; pareva che egli rubasse con gli occhi. papini,

, 214-6: avvenne per caso, ch'egli ebbe aocchiato vicario capitolare che ha autorizzato

vol. I Pag.173 - Da ADOCCHIATORE a ADOMBRARE (6 risultati)

armeggiando. baretti, 2-395: mi cred'egli tanto adolescentulo da scegliermi per consiglierò chi

un figlio di popolo in specie. egli si è definitivamente licenziato dall'adolescenza;

giov. cavalcanti, 360: [egli] le mura di cremona più volte

gruppo di forme ossute e mute e che egli non vedeva, una donna biondiccia e

è la specie intelligibile più alta che egli s'abbia possuto formar della divinità; e

e maraviglioso,... come poteva egli farlo superiore agli altri uomini e singolarmente

vol. I Pag.174 - Da ADOMBRATAMENTE a ADONE (2 risultati)

sp., 1 (22): egli v'entrò, con un passo così

dee., io-7 (450): egli cominciò sì dolcemente sonando a cantar questo

vol. I Pag.175 - Da ADONE a ADOPERARE (3 risultati)

s'ei vuole adoneggiare ha da trovarsi egli stesso la venere. = deriv.

caso le poteva disporre, adoperan ciò ch'egli adoperano. fontanella, iii-365: questa

spuntare un impegno... doveva egli stesso mettere in opera molti mezzi di

vol. I Pag.176 - Da ADOPERATO a ADORAMENTO (8 risultati)

lo 'ngegno. petrarca, 126-15: s'egli è pur mio destino, / e

non ci si adoperano, che egli mi debba mai da dio esser perdonato.

tutto adoprarsi. pellico, ii-164: egli erasi adoperato colla più generosa e costante

l'essere: non adopera alcuno dove egli non è, e dovunque egli è,

alcuno dove egli non è, e dovunque egli è, adopera. savonarola, iii-74

papa giovanni fosse più lungamente vivuto, egli avrebbe adoperato ogni abbassamento e dammaggio de'

del paradiso della dilettanza, acciò ch'egli adoperasse la terra della quale era fatto.

, logoro. berni, 96: egli ha una berretta, adoperata / più che

vol. I Pag.177 - Da ADORANDO a ADORAZIONE (3 risultati)

dileggiano l'adorazione del fedele ad oggetti che egli sinceramente e pensatamente crede maggiori dell'uomo

-inchinate e adorate. e così tosto com'egli ha detto, questi hanno tutti la

bibbia volgar., ix-480: ma egli è venuto tempo, e ancora è,

vol. I Pag.178 - Da ADORDIN ARE a ADORNARE (2 risultati)

tua persona. d'annunzio, iv-1-172: egli era spinto come da un bisogno di

: nobile per bellezza, la quale egli accresca col ricco adornamento. bibbia volgar.

vol. I Pag.179 - Da ADORNATAMENTE a ADOTTARE (2 risultati)

fior d'amaranto. deledda, ii-334: egli era là, curvo sulla terra che

le sue speculazioni, come abbondantissimo ch'egli n'era, ne fu insieme liberalissimo,

vol. I Pag.180 - Da ADOTTATIVO a ADSTRATO (2 risultati)

non lo ubbidisce, onde per questo egli è privato della eredità del suo zio e

padre adottivo. foscolo, ii-2-166: egli [augusto] vide perire sul fior degli

vol. I Pag.181 - Da ADUGGERE a ADULATORE (2 risultati)

. b. davanzali, i-159: dava egli [tiberio] a'troppo adulanti in

m. adriani, 3-1-149: se egli [l'adulatore] imita alcuna buona

vol. I Pag.182 - Da ADULATORIAMENTE a ADULTERAZIONE (3 risultati)

e forse peggio gli avverrebbe ancora, che egli sarebbe avuto per malvagio e per lusinghiero

... ti accorgi subito ch'egli è mal regolato in ordine a sé.

: alle quali [le colleghe] egli fa una corte alta e velata che non

vol. I Pag.183 - Da ADULTERIA a ADULTO (1 risultato)

tutta mia? -sempre... ed egli, che in questo non avea creduto

vol. I Pag.185 - Da ADUNATORE a ADUSARE (1 risultato)

l'uomo speranza in dio, ch'egli gli perdoni suo peccato. guinizelli, iv-18

vol. I Pag.188 - Da AEREOPLANANTE a AEROFOBO (1 risultato)

d'arancio. dossi, 263: egli sedèa presso di lei, ch'era un

vol. I Pag.189 - Da AEROFONISTA a AEROPORTO (1 risultato)

melata. mattioli, 1-82: tiene egli quasi come per certo che l'eleomele

vol. I Pag.191 - Da AFACA a AFFACCENDAMENTO (3 risultati)

viii- 82: nel salutarmi, egli mi sorrideva, in maniera assai affabile

sovente avvenne che... egli celasse la propria scommodità e s'infingesse

oneste e care / con que'soprani egli iterò più volte, / placido affabilmente

vol. I Pag.192 - Da AFFACCENDARE a AFFACCIARE (1 risultato)

. magalotti, 9-1-9: che importava egli a me di andare a riconoscere le stufe

vol. I Pag.193 - Da AFFACCIATO a AFFANGARE (3 risultati)

quel che fece vir- giglio, quando egli gli vide aprir così affamatamente le bocche

. bibbia volgar., ix-292: egli ha empiuto di beni gli affamati,

che figura affamata è quella! oh! egli m'ha aria del bel poltrone.

vol. I Pag.194 - Da AFFANGATO a AFFANNO (1 risultato)

come lo nibio certamente; / ch'egli è bello e possanti / e non

vol. I Pag.195 - Da AFFANNONE a AFFARACCIO (5 risultati)

, dettono ordine fra loro che [egli] da mezza notte in là,

trovato falananna languire e rammaricarse come se egli avesse l'affanno della morte, ognuno

bara. foscolo, vii-144: egli aveva acquistato sommo potere, somma gloria,

immobile. d'annunzio, iv-2-694: ora egli credeva di salire per un'erta con

fine, e la crudele morte ch'egli per noi sostenne, e similmente l'

vol. I Pag.196 - Da AFFARATO a AFFARE (3 risultati)

a fianco delltmperatore; a quell'ora egli mi espone gli affari dello stato e mi

: familiarmente parlando, diciamo: 'egli è un affare ', 'di questa

difficoltà però che lo ritiene è che egli non può far l'affare solo, non

vol. I Pag.197 - Da AFFARE a AFFARUCCIO (5 risultati)

semplici gentiluomini. tasso, n-ii-338: mentr'egli queste cose diceva, io gli teneva

: continuò, ne'pochi giorni ch'egli andava capitando a parigi, a favorirmi spontaneamente

, 12-51: si dicea palese che [egli] avea affare colla reina. leggenda

sanctis, ii-175: un re costituzionale, egli dice, è ridicolo, come gli

quella comunità e appresso ogni male che egli e'suoi aveano mai fatto. =

vol. I Pag.198 - Da AFFASCIARE a AFFATICAMENTO (4 risultati)

affascina l'intelletto. idem, ii-55: egli [il demonio] ci assalta con

assalta con traversie, come giobbe; egli ci affascina con trufferie, come giuda

casa del malato, e diceano: egli è affatappiato, non gli parlare.

borgo a san sepolcro, là dove egli merita, ahimè, « lode grandissima per

vol. I Pag.199 - Da AFFATICANATURE a AFFATICATO (3 risultati)

38): ma, veggendo che egli era pure a questo disposto e che alla

ragioni sottili s'affaticò di provare ch'egli non sia altro che sostanza. baretti,

stanchi. segneri, ii-426: era egli [giosuè] affaticatissimo dalla battaglia oramai

vol. I Pag.200 - Da AFFATICATORE a AFFAZZONAMENTO (2 risultati)

dee., 9-3 (355): egli entratosene tutto affaticato nella camera, disse

. ariosto, 30-86: ma ch'egli alla promessa sua mancasse / non però

vol. I Pag.201 - Da AFFAZZONARE a AFFERMARE (6 risultati)

: quello che non si sa s'egli è o no,... altri

il dicitore] di cose, ond'egli afferma il detto suo. dante, conv

palladio volgar., 12-13: mentre che egli [gli agnelli] si penano ad

testa, dicendo che tutto ciò che egli [giove] col capo accenna,

.. con saramenti ad affermare che egli prima sofferrebbe d'essere squartato che tal

'l fanciullo affermava a loro pur ch'egli era venuto in quel giardino. giovanni

vol. I Pag.202 - Da AFFERMATAMENTE a AFFERRARE (5 risultati)

. salviati, 9-82: qual provenienza adduce egli di sua sentenzia, altro che la

quel linguaggio un accento e una cadenza ch'egli aveva dimenticato. era il sapore del

distese braccia. alfieri, 1: ecco egli afferra / lo astuto schermidor con man

arribisciava sulla murata come un serpe; egli l'afferrò e quelli di sopra lo

quando la follìa vagabonda afferrava il titano, egli passava come un'ombra tra i peschi

vol. I Pag.203 - Da AFFERRATO a AFFETTARE (3 risultati)

, che credendo prender l'esca / ed egli à preso l'amo in tal maniera

terra. tasso, 9-39: così cade egli, e la sua furia è tanta

[ediz. 1827 (128): egli all'opposto alza uno strido: uno

vol. I Pag.204 - Da AFFETTARE a AFFETTIVO (1 risultato)

baretti, i-205: chi scrive com'egli scriveva, stentato d'arte.

vol. I Pag.205 - Da AFFETTO a AFFETTUOSITÀ (3 risultati)

, i-160: era nata opinione che egli avesse qualche affetto alle cose luterane. marino

a maria, in contemplar la quale egli si compiaceva. caro, 5-646:

, 13-418: onesto e cortese, egli con fare patriarcale benediceva le nozze,

vol. I Pag.206 - Da AFFETTUOSO a AFFEZIONE (7 risultati)

né potendolo avere, tal pena sostengo qual egli. ottimo, ii-64: questo repetere

occhi stilla, / l'affettuoso pianto egli confonde, / in cui pudica la pietà

affezionarti alle vanità. idem, iv-257: egli giu dicò che un tal

per quell'insegnamento allegorico e allusivo che egli affezionava. idem, 28-186: i

sua bisogna così affezionatamente operarmi, come egli in tutte le mie si travaglia sempre

bocchelli, 1-iii-13: ma al mestiere [egli] non è mai stato affezionato,

affezion del figliuol lo strinse, che egli non pose l'animo allo 'nganno fattogli

vol. I Pag.208 - Da AFFIBBIATO a AFFIDARE (4 risultati)

ragazza premeva sul coperchio col ginocchio mentre egli affibbiava le correg- gie. paolieri,

fermagli. boccaccio, v-34: egli le ben fatte braccia, in istret-

buoni affidamenti. palazzeschi, 4-280: egli dimostrava un maggior rispetto per esse,

. p. verri, 1-119: era egli permesso a un generoso e nobile uomo

vol. I Pag.209 - Da AFFIDATAMENTE a AFFIGGERE (2 risultati)

. pratolini, 2-266: camminando, egli l'aveva preso a braccetto. inavvertitamente

suo stato giornaliero. nievo, 672: egli fece col viso un certo atto come

vol. I Pag.210 - Da AFFIGLIARE a AFFILATO (3 risultati)

proprio affigurato al demonio, però ch'egli è nero e ha voce infernale.

affilamento del ferro; cioè ne segue ch'egli si fa di non tagliente, tagliente

col microscopio, si vede chiaramente ch'egli è scabroso ed ineguale. monti,

vol. I Pag.212 - Da AFFINATOIO a AFFIOCARE (7 risultati)

addosso. m. villani, 7-56: egli conoscendo la necessità, affinché l'acquisto

è parente d'uno dei coniugi, egli è affine dell'altro coniuge. 2

ma per trarlo di tanta pena che egli aveva. segneri, ii-183: poco

gli usci. leopardi, ii-267: egli intendeva di mostrarlo a tutti superiore e

la maraviglia. collodi, 525: egli prese la risoluzione di andare a trovare

uomo congiuntoli per affinità di parentado, egli lo mandò a governo di tutte quelle terre

d'annunzio, iv-1-139: segrete affinità egli scopriva tra la vita apparente delle cose

vol. I Pag.213 - Da AFFIOCATO a AFFISARE (5 risultati)

nella descrizione d'india di questa gente ch'egli chiama opiofagi. idem, 421:

radice affiorante, là un caratteristico sasso ch'egli ricordava bene. 2.

occhi altrui nel viso, come se egli vi avesse alcuna maraviglia. tasso,

core. nievo, 479: a tratti egli s'affisava sorridendo in me e dava

g. bentivoglio, 4-761: egli s'affissò tutto in usar la forza

vol. I Pag.214 - Da AFFISATO a AFFITTANZA (3 risultati)

tommaseo]: ed utica, la quale egli aveva destinata per affissarvi il piede,

potesse stargli punto punto a mano ch'egli non lo pigliasse in considerazione, podere

pigliasse in considerazione, podere affittabile ch'egli non lo visitasse. affittacàmere,

vol. I Pag.215 - Da AFFITTARE a AFFIZIARE (1 risultato)

2-18: il quale [benefizio] egli affitta ad uno qui di salerno, persona

vol. I Pag.216 - Da AFFIZIO a AFFLITTO (5 risultati)

. influsso. passavanti, i-237: egli [il diavolo] cognosce e sa delle

affligge... coloro i quali egli s'ha eletti per suoi carissimi etemalmente.

padre degli uomini, che affligge coloro ch'egli ama; e gli affligge non a

. affliggendosi per le loro persecuzioni, egli lasciava in loro potestà la dignità e

discorsi senza costrutto veruno e senza fondamento, egli doveva affliggersi, ché assumeva degli atteggiamenti

vol. I Pag.217 - Da AFFLIZIONE a AFFLUENZA (6 risultati)

e afflitta nell'intimo del cuore, egli gioiva e riamava chiunque gli facesse dimostrazione

suoi membri erano per magrezza assottigliati, ed egli era divenuto debole e stanco. imitazione

loro finisca. tasso, 10-7: vinto egli pur da la stanchezza, in lete

noncuranza manifesta. nievo, 270: egli disegnava metter in pace la sua età

le tenebre della notte, donde né come egli si potesse alla diritta via ritornare.

doloroso. collodi, 496: [egli] se ne andò col cuore pieno di

vol. I Pag.218 - Da AFFLUIRE a AFFOGANTE (7 risultati)

aveva veduta; e, quanto che egli immagini il nuovo disio non devere al

innalzamento che fa il lino in quanto egli, sospinto dal fuoco, si volge

, cioè fuoco. ma in quanto egli è nel lino (nel lino, dico

(49): nel detto tempo egli parea tutto affocato ed inceso dall'amore di

di fra michele, 41: di che egli affocato di stizza, disse: io

, 4-58: -oh, guardate, egli entroe dentro di già: oh!

entroe dentro di già: oh! egli l'ha baciata innanzi tutto. - affogàggine

vol. I Pag.219 - Da AFFOGARE a AFFOGATO (6 risultati)

: s'io non gli darò aiuto, egli sarà affocato dalla bocca de'tori.

con dolori e con pianti, ch'egli tentava di affogare nel vino e nel canto

seppe giammai quali notti ardenti di visioni egli avesse passato... e qual nodo

fioretti, xxi-966 (36): egli vide alquanti frati, caricati, intrare

noia. d'annunzio, iv-2-212: egli ansava, sul letto, affogato dalla

... dagli altri strumenti; eppure egli è quello che gli regge tutti.

vol. I Pag.221 - Da AFFOLTATA a AFFONDARE (6 risultati)

venissero così affoltati,... egli comandò ai prefetti de'cavalieri che facessero

con una simulata bonaccia, ora pare ch'egli vogli afondare altrui. firenzuola, 358

aveva affondato nel pelago amoroso sì ch'egli non ci era più via di ripescarlo

gran pensiero del suo dire, se egli volesse finir la briga come l'ha cominciata

deledda, ii-657: appena si trovavano soli egli si volgeva a lei, la stringeva

degnitadi immortali. magalotti, 9-1-9: egli è pure il bel gusto trovarsi alle falde

vol. I Pag.222 - Da AFFONDATA a AFFORZARE (2 risultati)

verde. fracchia, 129: egli ne pianse con il viso affondato nei cuscini

parte dell'animo tanto molle, la quale egli colla preparazione e colla ragione non affortifichi

vol. I Pag.223 - Da AFFORZATO a AFFRANCARE (2 risultati)

. bembo, 5-2-249: deliberò d'andare egli all'oste, per osteggiare la mirandola

siccome lo cavallo lo portava, ch'egli per sé non si risentia, tanto

vol. I Pag.224 - Da AFFRANCATO a AFFRATELLATORE (1 risultato)

d'una sua esistenza futura in cui egli, affrancato da ogni abitudine funesta, da

vol. I Pag.225 - Da AFFRATELLEVOLE a AFFRETTARE (2 risultati)

], 4-33: degna cosa è che egli allenti nell'amore temporale, sicché tanto

: di continuo, sentendosi mancare, egli affrettava il prete dicesse tosto. firenzuola

vol. I Pag.226 - Da AFFRETTATAMENTE a AFFRONTARE (2 risultati)

nel giardino. idem, 1-31: egli [l'amore] tanto più s'affretta

, così per quanto questa si affrettasse egli giungeva sempre solo sul piazzale. carducci

vol. I Pag.227 - Da AFFRONTARE a AFFUMICARE (5 risultati)

sia agile di moto, perché ancor egli sia lesto nell'affrontarsi sottile e sparuto di

corpo e d'accidenti forestiere, com'egli dice. g. gozzi, 3-2-386:

tu vedrai quel crudele cavaliere, qual che egli si sia, che verso te

non trova né anco le forze ch'egli ha. chi si tiene sulla semplice difesa

che così si chiamava aiolfo), egli è meglio che tu te ne vada.

vol. I Pag.228 - Da AFFUMICATA a AFONO (4 risultati)

volgar., 104 (144): egli cominciano a cantare e a ballare e

de marchi, 630: per quanto egli avesse dormito più del solito, si

stretto [il cerchietto], che egli giudicò non potesse star bene altro che

difilato. boccaccio, ii-149: ch'egli schifasse il dardo, che volando /

vol. I Pag.229 - Da AFORISMA a AFRODISIACO (1 risultato)

berni, 2-52 (i-51): egli aveva statura di gigante: /..

vol. I Pag.230 - Da AFRODISIO a AGATA (1 risultato)

sul tronco dei larici... egli è fatto di una polpa asciutta,

vol. I Pag.231 - Da AGATA a AGENTE (2 risultati)

i romani. perciocché si dice ch'egli ebbe un'agata, nella quale erano

ufficiale). cavour, vii-137: egli appuntava prima di tutto alla tabella b

vol. I Pag.232 - Da AGENZARE a AGERE (3 risultati)

, 6-37: badava a ripetere ch'egli era un vero scioperante, non un

effetto ed immmagine del calore agente, quando egli circonda e supera la materia paziente.

). panzini, ii-582: [egli] non era agli occhi della signora

vol. I Pag.233 - Da AGEVILE a AGEVOLE (4 risultati)

scaldare è fare altrui caldo similimente come egli è. 2. dir.

galileo, 712: mi agevolò [egli] poi l'intelligenza col figurarmi il fatto

è agevolissimo. idem, i-211: egli è più agevole a seguitare gli altri

285): ma poi, accortasi ch'egli era pazzo agevole e sollazzevole, lo

vol. I Pag.234 - Da AGEVOLEMENTE a AGGANCIO (4 risultati)

. angioli-eri, vi-1-397 (83-6): egli è maggior miracolo, com'io vivo

e delle figliuole di ventura; ed egli si era levato agevolmente d'imbroglio,

marotta, 1-74: dieci volte egli lo lasciava uscire dalla bottega e dieci

la risposta. deledda, ii-1004: egli non ricomparve... ella però

vol. I Pag.235 - Da AGGANGARE a AGGETTARE (3 risultati)

forza s'ha. viani, 14-206: egli trova sempre un aggeggio di stoffa da

mole col peso, san dire se egli ha dentro un'anima di ferro; ché

sa- pervela congegnar nel mezzo, mentre egli è fuso e si aggela, è

vol. I Pag.236 - Da AGGETTATO a AGGHIACCIARE (1 risultato)

merito di tanto amore ella sofferisse che egli allato a lei si coricasse tanto che alquanto

vol. I Pag.237 - Da AGGHIACCIATO a AGGIARDINARE (3 risultati)

m'assicuro. idem, ii-695: [egli impiega] tutto il suo ardore in

il metallo più presto si agghiadava che egli si scaldasse, questo detto buon uomo

. ser giovanni, 67: e veramente egli era sì forte agghiadato, che non

vol. I Pag.239 - Da AGGIOVARE a AGGIRARE (2 risultati)

lo posso da discosto, sì che egli non mi vegga, seguitare, i'non

aggira. mare amoroso, 9: ed egli ha preso l'amo in tal maniera

vol. I Pag.240 - Da AGGIRATA a AGGIUNGERE (4 risultati)

da quel barbuto e decorativo machiavelli ch'egli è, si aggiudica la stoccata affatto

ispesa grandissima. baretti, ii-272: egli ha fraudata l'italia d'una gloria

; ma che è a pensare che egli sia innamorato d'una romana popolaresca femina

idem, 35-1 (540): egli diceva: « io voglio che noi insieme

vol. I Pag.241 - Da AGGIUNGIMENTO a AGGIUNTO (5 risultati)

degli argomenti del sig. galileo. diceva egli che la condensazione ne partorisce diminuzione di

interdice il cercar di quello, che egli ama, né ad alcun si toglie il

a quel diletto aggiugnere, a che egli amando s'invia. michelangelo, 69-62:

nomi e le persone verso le quali egli aveva scoccate le sue velenose saette.

aggiungendo alla verità per ingannare altrui, egli è come se le si detraesse).

vol. I Pag.242 - Da AGGIUNZIONE a AGGIUSTARE (1 risultato)

farne parte. baldini, 4-187: egli entrò primo nella danza trascinandosi dietro la

vol. I Pag.243 - Da AGGIUSTARE a AGGLOMERAZIONE (5 risultati)

divertirle così aggiustatamente, che quasi egli non faceva più cattiva figura.

, per rimoto e recondito, ch'egli non avesse assaporata, e gustatone tanto

statutto. siero, ch'egli seguisse quella profonda corrente, ch'egli

ch'egli seguisse quella profonda corrente, ch'egli = comp. dall'imp.

aggiusto, sm. disus. pareggio amministrach'egli esperimentasse l'aderenza materiale con lo strato

vol. I Pag.244 - Da AGGLOMERO a AGGRADARE (1 risultato)

bruto, / quanto v'aggrada s'egli è ancor venuto / romor là giù

vol. I Pag.245 - Da AGGRADEVOLE a AGGRANDIRE (1 risultato)

detto caligola, cioè calzarino, portando egli per aggradarsi i soldati menomi, i

vol. I Pag.246 - Da AGGRANDITO a AGGRAVARE (3 risultati)

un ozio molle ed effemminato, aveva egli veduto insorgere nel regno ed aggrandirsi sempre

. pascoli, 959: così dicendo egli aggrandìa pian piano. d'annunzio,

solido, per la quale maggior pressione egli avesse ad essere cacciato.

vol. I Pag.247 - Da AGGRAVARE a AGGRAVATIVO (7 risultati)

cubo di bronzo posato sopra il pavimento, egli solo eserciterà il moto d'energia aggravando

i guai. manzoni, 77: non egli / certo dei vinti aggraverà la sorte

. d'annunzio, iv-i- 351: egli andava ciecamente incontro a torture nuove sempre

5-9 (82): io temo che egli non aggravi tanto nella infermità la quale

fuggiva continuatamente. deledda, ii-779: egli s'incaricò di andare al paese per le

. segneri, ii-21: ci ha egli forse con questa legge aggravati? ci ha

che fanno crescere l'indizio, che egli abbia commesso un delitto. =

vol. I Pag.248 - Da AGGRAVATO a AGGREDIRE (4 risultati)

un tal peso per grande, ch'egli si sia, non è finalmente all'

domandare li suoi retti iudici, ed egli faceva ragione e giustizia ad ogni aggravato

. b. davanzali, i-352: egli con gran gente e aggravio d'italia e

aggraziata e della più modesta fanciulla che egli s'abbia mai vista in tutti i

vol. I Pag.249 - Da AGGREDITO a AGGRESSIONE (4 risultati)

degli uomini, l'uomo-dio, sdegnava egli di porre il suo pietoso sguardo sulle

volgar.], 27-12: poiché egli ebbe figurata per li cardini del mare la

. torricelli, 73: fin tanto che egli [il grave] poserà sopra un

una casa. magalotti, i-623: egli è infallibile, che quelli [cannellini

vol. I Pag.250 - Da AGGRESSIVAMENTE a AGGRONDATURA (3 risultati)

generale austriaco... assicura che egli non ha nessuna intenzione aggressiva verso l'

disformità, ma esalando dal mezzo egli la rompe in arena et polvere, et

d'annunzio, ii-727: un uomo egli era, e pur sentii la pelle /

vol. I Pag.251 - Da AGGROPPAMENTO a AGGRUMATO (1 risultato)

. stuparich, 2-508: con dita caute egli sol = deriv. da

vol. I Pag.252 - Da AGGRUMO a AGGUAGLIARE (4 risultati)

, iv-1-160: un terzo libro avrebbe egli voluto scrivere sul bernini,...

agguaglianza puote essere disuguaglianza, però s'egli non puote essere disuguaglianza non vi sarebbe

[crusca] '. non attendono ch'egli fanno agguaglianza de'fatti d'un giovane

, ma tutto scosceso e ripido, ed egli l'ha agguagliato gettando nella parte bassa

vol. I Pag.253 - Da AGGUAGLIATAMENTE a AGGUANTARE (2 risultati)

l'opere di cortesia agguagliarsi, ma ch'egli cercasse con ogni sforzo d'avanzarlo o

è aguagliator di molte disaguaglianze e ch'egli tolta l'ha non per serva ma

vol. I Pag.254 - Da AGGUARDAMENTO a AGGUATO (5 risultati)

.. era sospetto al re, ed egli veramente agguardava tempo di tradirlo.

nel cuore suo t'agguata, acciò ch'egli ti stravolga nella fossa. idem,

tale compagnia [la fede], egli non ha tema di ladroni che aguatano il

livio volgar., ii-1-255: diceva che egli aveva agguatato e appostato il punto per

., vii-21 (88): egli hanno posto l'aguato in segreto come il

vol. I Pag.255 - Da AGGUATTARE a AGHIRONE (4 risultati)

dei fichi d'india ove ogni tanto egli usava cacciar le manine agguerrite contro le

. buonarroti il giovane, 9-253: egli è... fante tale, /

aghettóne. fagiuoli, 1-3-436: s'egli era possibile, non lo volevo

crescenzi volgar., 10-n: egli pigliano [i falconi] anitre,

vol. I Pag.256 - Da AGIAMENTO a AGIBILITÀ (10 risultati)

munisteri. fanzini, iii-838: mentre egli parlava, io pensavo alle tante agiatezze

alle tante agiatezze e mondanità a cui egli era abituato. palazzeschi, i-285:

: a noia m'è, quand'egli è domandato / del ben per dio a

dee., 7-1 (151): egli molto spesso, sì come agiato uomo

di costoro notò particularmente cicerone, che egli avesser consumato buona parte delle loro facultà

che l'automobile fosse sua e che egli fosse una persona agiata, uno appunto

nobili e più agiati appartamenti, ed egli mi viene a parlare di quanto si

questa, alla tal città? se egli vi dice esservene altra di gran lunga migliore

novellino, 92 (211): egli prese uno scudo di pedone ed una

vostro viaggio non è agibile '. -'egli è persona molto agibile ', sono

vol. I Pag.257 - Da AGILE a AGIO (6 risultati)

, 73: demostene ateniese oratore non fec'egli collo exercitio la lingua agile et versatile

, 2-75: e perché lo chiamò egli agile, e flessibile acciocché tu intenda

, così destra: oh dio! egli è pure un piacere a vederla caminare.

, ma 10 ti condurrò là dov'egli è, e ti fabbricherò un vascello

quel gioco libero ed elegantissimo in cui egli sembrava esperimen- tare l'agilità del suo

. tesoro volgar., 7-52: egli misfa tanto come ne ha l'agio.

vol. I Pag.258 - Da AGIOGRAFIA a AGITAMENTO (2 risultati)

, 1-32: parlisi a suo bell'agio egli oggi quanto ad esso piace. ariosto

bandello, 1-5 (1-75): [egli] che tutti i luoghi de la

vol. I Pag.259 - Da AGITANTE a AGITATO (2 risultati)

pastorale d'argento con il piviale rutilante; egli, benedicendo, allargò le braccia

che vive e s'agita nel mondo egli non sente. civinini, 1-219: un

vol. I Pag.260 - Da AGITATORE a AGLIO (4 risultati)

d'annunzio, iv-1-146: come aveva egli potuto ricercare altri gaudii dopo aver gustato

di rime e di sillabe ritmiche. egli gioiva; quella spontanea improvvisa agi- tazion

mandava un mazzuol d'agli freschi, che egli aveva i più belh della contrada in

belh della contrada in un suo orto che egli lavorava a sue mani, e quando

vol. I Pag.261 - Da AGLIONZA a AGNELLO (4 risultati)

a doppi. fanzini, ii-291: egli soffregava [il pane] con aglio,

il fugge così, immantenente conosce ch'egli è suo nemico: questo chi gli ha

fratello; / che il suo destino egli non sa, coltello / non vede

: sull'uscio assiso della pia dimora / egli mirava la nascente stella, / i

vol. I Pag.262 - Da AGNELLOTTO a AGNOSTICISMO (6 risultati)

anche ruggire. carducci, 527: egli [il mio cuore] è tenero e

altro giorno joanne vide iesù, ch'egli veniva a sé, e disse: «

bibbia volgar., ix-588: ed egli li disse: -in verità, signore

'l mondo regge! / tratto egli t'ha da le incantate soglie;

messer torello che riconosce la chiesa dov'egli fu portato per arte magica; ma questa

meglio è con gismondo, che arà anch'egli la sua. = cfr.

vol. I Pag.263 - Da AGNOSTICO a AGO (2 risultati)

. tutti gli sguardi lo trafiggevano ed egli pareva sentire sulla pelle come una serpigine

o mettere materia in campo, che egli desiderava e aveva caro di sapere; onde

vol. I Pag.264 - Da AGOCCHIA a AGONE (3 risultati)

con varii artificii, e dandogli quello ch'egli agogna, sì lo gravate troppo

dall'olocausto. idem, iv-1-797: egli persisteva ad agognare l'amore nelle forme

: quanti segni di pietà e di dolore egli prodigò in silenzio alla cara anima che

vol. I Pag.265 - Da AGONE a AGORAFOBIA (5 risultati)

angelo allora apparve a cristo, quando egli fu tentato nel deserto, e la sera

4-1-30: e già poco avanti (com'egli medesimo disse) sentiva, invece delle

chi 'l sentia in questa agonia, ch'egli visibilmente pugnasse col diavolo. seneca volgar

diavolo. seneca volgar., 2-60: egli è maggior pena questa agonia o afflizione

, concedeva ancor più di quello che egli gli domandava. 4. famil

vol. I Pag.266 - Da AGORAIO a AGRARIA (1 risultato)

dai tedeschi. mazzini, ii-71: egli inveisce agramente contro le colpe, onde l'

vol. I Pag.267 - Da AGRARIO a AGRESTO (4 risultati)

roma fondata sopra le prime rivolte agrarie egli ci dimostra essere stata una città nuova

e rustico. boccaccio, v-61: egli, benché mutasse abito, coperti sotto ingannevole

amante riceve alcuna volta agrestezza; ma egli n'è poi sì altamente meritato,

un'ampolla. soderini, i-540: egli è una certa sorte d'uve che quando

vol. I Pag.268 - Da AGRESTONE a AGRIFOGLIO (1 risultato)

insetto, per picciolo e vile ch'egli si sia. beccaria, i-383: l'

vol. I Pag.269 - Da AGRIGNO a AGRO (3 risultati)

agutofoglio meritava d'essere chiamato, avendo egli pungentissime frondi...,

domenichi [plinio], i-648: egli è contra natura, che la creatura

in domandare. angiolieri, 7-1: egli è sì agra cosa 'l disamare / a

vol. I Pag.270 - Da AGRO a AGRUME (1 risultato)

al fianco, e col flagello / ch'egli impugna di spine, agro ci

vol. I Pag.271 - Da AGRUMETO a AGUGLIA (2 risultati)

grandi e di grande podere, ch'egli non è sì grande lupo che iscampi

ad oro e l'aguglia nera, egli portò il campo d'argento e l'aguglia

vol. I Pag.272 - Da AGUGLIARA a AGUZZARE (5 risultati)

, / o gumitol di filo, s'egli 'l degnasse. = deriv.

1-2 (i-39): e nondimeno quando egli con ogni industria e fatica si sforzerà

soa rancura. angiolieri, 107-6: egli appiccat'ha con la pece / l'anima

. idem, iv-47: la quale cosa egli forse tenendo a mente, se alcuno

è molto dubbiosa cosa a sapere, s'egli è amato, sua persona, o

vol. I Pag.273 - Da AGUZZATA a AGUZZO (1 risultato)

fanno i contadini a quelle canne, che egli adoperano a nettar le vanghe e le

vol. I Pag.274 - Da AH a AIA (1 risultato)

, /... / ch'egli è nome lo qual si pò partire en

vol. I Pag.275 - Da AIACE a AIRONE (5 risultati)

giacinto] del sangue d'aiace, perocché egli ha in sé alcune vene, le

prete ne 'nvaghì sì forte, che egli ne menava smanie; e tutto il dì

b. davanzali, i-244: egli fece... claudio quasi per carità

. collodi, 570: [egli] finì col credere che fosse unicamente per

e tali airon. e tutto ch'egli prenda sua vivanda in acqua, nientemeno

vol. I Pag.276 - Da AITA a AIUOLA (3 risultati)

che incontanente che tempesta dee essere, egli vola in alto, e si alza

. (borgese, 2-170: « egli la vide da lontano col suo cappello

bandello, 1-3 (i-54): egli con l'aita d'un suo servidore

vol. I Pag.277 - Da AIUOLO a AIUTARE (5 risultati)

gran malinconia e poca gloria: / onde egli scese, el giovane aiutante, /

voce a'suoi subordinati. -aiutante maggiore: egli fa parte dello stato maggiore de'corpi

. firenzuola, 451: come villan ch'egli era, in cambio di aiutarlo,

vi nascono. baretti, ii-98: egli, sì con l'intenzione che con gli

., lo senno umano, sed egli non è aiutato e restaurato per le

vol. I Pag.278 - Da AIUTATIVO a AIUTORIO (4 risultati)

suo legato. passavanti, 47: egli è aiutatore ne'bisogni e nella tribulazione

del suo paese, è degna cosa ch'egli abbia grande disagio ne l'altrui.

: altrettante legioni e doppi aiuti guidò egli. colletta, i-m: il duca di

. idem, 2-37 (ii-5): egli ha i reami di napoli e sicilia

vol. I Pag.279 - Da AIZOON a ALA (3 risultati)

uno di quei gesti quasi violenti ch'egli usava verso la salvatichetta pel vezzo di

pecore a seguirlo. pratolini, 2-47: egli gioca col ferro di cavallo arroventato come

a mettere alie; di che, egli, con grande allegrezza, aspettava ch'elle

vol. I Pag.280 - Da ALA a ALA (4 risultati)

assai vivo. idevp, 563: invano egli cercò di far schermo al lume con

. idem, 2-53: l'accompagnò egli stesso alle camere che le aveva assegnato

. corsini, 2-290: subito ch'egli ebbe posto piede a terra, s'avanzarono

2-222: tutti si scostarono riverenti, mentre egli si avanzava, facendogli ala, lasciandogli

vol. I Pag.281 - Da ALA a ALABASTO (5 risultati)

l'ammaestra, / e fa vincere anch'egli all'ala destra. colletta, ii-5

l'armaiuolo, conforme all'arte che egli ha imparata ed esercita, qualor lavora a

conforme alla compagnia grossa o piccola ch'egli avrà. panzini, iii-166: il re

, 9-48: e perché la labarda anch'egli appoggi, / staffieri attorno a ricercar

. machiavelli, 291: e perché egli usano picche, alabarde, archi

vol. I Pag.282 - Da ALABASTRAIO a ALACRE (5 risultati)

, specie di berretto basco, che egli portava lievemente inclinata, velava di celeste

diafana. viani, 14-340: di lassù egli vedeva anche la cattedrale alabastrina di san

come d'alabastro. viani, 19-346: egli portava in dono, sulle mani ceree

cipriera d'alabastro. idem, 19-411: egli, franto dal tempo, era diventato

ebbe inteso [la donna] com'egli [gesù] era a tavola in casa

vol. I Pag.283 - Da ALACREMENTE a ALANO (2 risultati)

il comando. de marchi, 611: egli prese un badile ch'era lì;

0. rucellai, 5-19: anch'egli nobilmente vestito di fior di pesco,

vol. I Pag.285 - Da ALBA a ALBASTRELLO (3 risultati)

li ministri di santa chiesa vestono quando egli debbono servire all'altare. 2

l. scdviati, 19-53: e perch'egli abbia il cibo / quotidiano da nutrirsi

ambra, 3-4-14: se trova uno ch'egli abbia un'altra volta veduto, come

vol. I Pag.286 - Da ALBATA a ALBERATURA (2 risultati)

stelle svanivano. stuparich, 2-437: egli aveva guardata e baciata quella bocca sorridente

ogni condizione e maniera di vivere, egli si trova davanti, dentro la sua propria

vol. I Pag.288 - Da ALBERGATO a ALBERGO (9 risultati)

raggi / del gran pianeta al nido ov'egli alberga. idem, 63-5: la

d'annunzio, iv1- 865: comparendo egli su la porta della casa dove aveva

domandò la buona donna dello albergo chi egli fosse. a cui l'albergatrice rispose

fatto albergatore. tasso, x-167: egli [amore] sol vuol le chiavi

/ tener de taltrui core, / egli scacciarne fuore / gli antichi albergatori,

di mandare a dire all'albergo che egli non fosse atteso a cena. idem,

, 17-108: grifone, o ch'egli o che 'l cavallo fosse / stanco,

vita. idem, 126-19: s'egli è pur mio destino, / e 'l

altra gente in schiera; / fermossi anch'egli ov'ella albergo tolse. idem,

vol. I Pag.289 - Da ALBERINO a ALBERO (1 risultato)

ma molto, molto di più! egli aveva un orgoglio più regolare di mille alberi

vol. I Pag.291 - Da ALBIO a ALBORE (1 risultato)

finestra uno sciugatoio; vedretelo voi? egli è pur la sera albore. chiabrera,

vol. I Pag.293 - Da ALCAICO a ALCHEMILLA (2 risultati)

sia agile di moto, perché ancor egli sia lesto nell'affrontarsi sottile e sparuto di

. un acido volatile pestilenziale, così sia egli un qualche spirito antagonista di figura tutta

vol. I Pag.295 - Da ALCHIMIZZARE a ALCOOLICO (1 risultato)

volo. linati, 8-94: egli m'agguanta, mi solleva, mi porta

vol. I Pag.296 - Da ALCOOLIMETRIA a ALCUNO (3 risultati)

quasi di paura. svevo, 2-197: egli sentì che, vedendola, si doveva

lo turbò l'imagine della voluttà ch'egli avrebbe forse goduta là dentro, in

cintura. e con questo contatto d'amplesso egli cavalca, oscuramente occupato dal pensiero della

vol. I Pag.297 - Da ALDACE a ALDINO (8 risultati)

del quale il conte alcuna volta, ed egli e 'l figliuolo, per aver da

sbadigliare; non di meno, se egli è soprappreso da alcun diletto o da

alcun diletto o da alcun pensiero, egli non ha a mente di farlo.

non poteva. idem, i-329: egli è manifesto che quelle cose che più

i-15: cresce il commercio sin tanto che egli è ben inteso da alcune nazioni,

assoluta. colletta, iii-223: fece, egli primo, visita al re intrattenendosi non

dee., 2-2 (136): egli era in questo castello una donna vedova

262): se voi lo liberate, egli ve ne farà delle maggiori,

vol. I Pag.298 - Da ALDIO a ALENA (2 risultati)

, si botò a cristo, s'egli avesse vittoria per lo suo nome, si

vittoria per lo suo nome, si farebbe egli e sua gente cristiano. intelligenza,

vol. I Pag.299 - Da ALENAMENTO a ALETTA (5 risultati)

alfabeto de'giudei, la quale egli usano a quello che noi usiamo

fanciullo come è nato, a dimostrazione che egli sia venuto in questa vita,

ucciso tanti nemici in guerra quanti alerioni egli pose nello scudo. d'annunzio,

che sia agile di moto, perché ancor egli sia lesto nell'affrontarsi sottile e sparuto

un acido volatile pestilenziale, così sia egli un qualche spirito antagonista di figura tutta

vol. I Pag.300 - Da ALETTARE a ALFABETISMO (1 risultato)

unità le comprende allo stesso modo ch'egli abbraccia coll'amoroso amplesso creativo tutte le

vol. I Pag.301 - Da ALFABETO a ALFINE (2 risultati)

nomi delle lettere. idem, ii-141: egli è certissimo che da principio la lingua

soldati, tra l'altre prodezze ch'egli fece e di capitano e di soldato,

vol. I Pag.302 - Da ALFINO a ALGEBRICO (3 risultati)

. detto d'amore, 456: egli è d'amor partito / chi 'l su'

il primo luogo nella forma, s'egli è nero sempre va in nero, e

nero sempre va in nero, e s'egli è bianco sempre va in bianco,

vol. I Pag.303 - Da ALGEBRISTA a ALIANTE (1 risultato)

ispessisce l'afa. idem, iv-2-617: egli indovinava l'incanto della notte autunnale e

vol. I Pag.304 - Da ALIARE a ALIEETO (2 risultati)

perché n'è venuto il tempo suo: egli è vero che di verno tu puoi

ojetti, i-162: questo floscio terreno egli se l'è veduto dimezzar dalle frane,

vol. I Pag.305 - Da ALIENABILE a ALIENAZIONE (7 risultati)

e dominio, che v'ha sopra egli. b. segni, 4-25: chiamasi

l'oggetto. bocchelli, 10-69: egli se n'era [della musica] alienato

tempo ammonire l'adirato, nel quale egli per l'alienata mente appena può sostenere se

debiti aiuti e la mano al cavallo, egli toccò coi piè davanti la sbarra,

un fascio precipitati sul prato, ribalzò egli primo in piedi, io poi.

divina dolcezza. boccaccio, 1-4x1: egli, tirate indietro le cortine, con più

, conc., ii-669: sensibile, egli è vero, è fra noi l'

vol. I Pag.306 - Da ALIENIGENA a ALIMENTARE (3 risultati)

iii-808: anzi 10 vedendo che mai egli cadeva in quei discorsi in cui di

solito cadono i giovani, mi pensai che egli fosse alieno dalle donne. poi pensai

conto né pur dell'essere che egli avea da lei riportato nell'incamarsi,

vol. I Pag.307 - Da ALIMENTARE a ALIMENTO (4 risultati)

. d'annunzio, iv-1-513: che pensava egli? qual pensiero alimentava il suo turbamento

, essi ci hanno avvertito; se egli si presenta da voi per chiedervi alloggio

gli alimenti dal marito. ma [egli] sapeva il codice meglio di un avvocato

vidi tutto 'l mondo, / sì com'egli è ritondo, / e tutta terra

vol. I Pag.308 - Da ALIMENTOSO a ALISSO (1 risultato)

fra gli autori. perciocché alcuni dicono ch'egli è un cespuglio folto, bianco,

vol. I Pag.309 - Da ALISTERESI a ALITO (2 risultati)

53-105: il priore era grasso: egli stette un gran pezzo che non potea ricogliere

di quel grandissimo e stimatissimo scrittore che egli è, nel credere che socrate veramente credesse

vol. I Pag.310 - Da ALITO SO a ALLACCIATO (4 risultati)

che preme e tocca il petto, ch'egli allaccia. cellini, 578: io

avevo fatto a papa clemente, al quale egli s'allacciava 11 piviale. tasso,

, che tenevo accanto; con calma egli mi scoprì, mi strappò il fazzoletto

chi se fallaccia! allegri, 126: egli [il poeta] avrebbe fatto in

vol. I Pag.311 - Da ALLACCIATO a ALLAMPANATO (3 risultati)

età, che fu quello nel quale egli s'accasò, fusse vissuto allacciato in

chiusi in pugno, di modo che egli, storcendolo, ristringeva l'allacciatura,

9-114: al riso / converrà ch'egli allenti tutti i freni, / e

vol. I Pag.312 - Da ALLAMPARE a ALLARGARE (1 risultato)

questo, che parlare gli conveniva s'egli servigio voleva ricevere, allargò le forze al

vol. I Pag.313 - Da ALLARGATA a ALLARME (4 risultati)

d'argento con il piviale rutilante: egli, benedicendo, allargò le braccia.

gli ammutinati assaltassero l'armata, ch'egli aveva in custodia, e volessero averla in

con le pupille allargate, la pagina ch'egli leggeva. 2. aperto (

, la tranquillità. manzini, 10-210: egli sentiva d'aver che fare non solo

vol. I Pag.314 - Da ALLARMISMO a ALLATTAMENTO (4 risultati)

più bande in un tratto, siccome egli pur fece, e toccar falsi allarmi

machiavelli, 527: « accortosi com'egli erano i nimici, gridò all'arme *

per le insorgenze troppo trascurate: ma egli credeva ed avea fatto credere al governo

qui allato. ariosto, 8-48: egli, ch'aliato avea una tasca, aprilla

vol. I Pag.315 - Da ALLATTANTE a ALLEFICARE (2 risultati)

le madri i propri figliuoli? ma egli è certo per mille esperienze che le

diss'io smarrito di confusione -e può egli darsi che un popolo allattato di delicatissimi sentimenti

vol. I Pag.316 - Da ALLEGABILE a ALLEGARE (3 risultati)

che obbliga. boccaccio, v-49: egli [mio padre] a uno..

guelfi di firenze. idem, 9-51: egli [l'imperatore] s'allegò col

punti della gola, e vedrete quanto egli s'affatica a descrivere il modo de i

vol. I Pag.317 - Da ALLEGATO a ALLEGGERIRE (3 risultati)

ai materiali scarsi e insufficienti dei quali egli disponeva. = lat. allegare [

antichissima del ducato, raramente, diceva egli, allegata; ma non però meno valida

lui alleggeriva il peso dei passi. ma egli udiva anche l'ondeggiar dell'erbe e

vol. I Pag.318 - Da ALLEGGERITO a ALLEGORIA (3 risultati)

: il primo senso, quello il quale egli [dante] ha nelle cose significate

idem, i-193: dice ben egli [aristotile] ne la poetica un non

e indovinelli, ad isciogliere i quali egli solo esser poteva l'edipo. l'allegoria

vol. I Pag.319 - Da ALLEGORICAMENTE a ALLEGRAMENTO (4 risultati)

. b. croce, iii-23-415: egli non sa tirare sino in fondo e

che meno sentimento hanno, e donde egli sospenda con ammirazione le menti de'più

a carico. de marchi, 451: egli aveva ahegramente accettato e speso un denaro

suo carretto procedeva ahegramente, ogni tanto egli faceva schioccare la frusta. 4

vol. I Pag.320 - Da ALLEGRANZA a ALLEGREZZA (3 risultati)

de dolci pensieri. savonarola, iv-19: egli è vero questo proverbio, che uno

siena, 250: per l'allegrezza ch'egli aveva, egli non poteva mangiare,

per l'allegrezza ch'egli aveva, egli non poteva mangiare, né bere, né

vol. I Pag.321 - Da ALLEGRIA a ALLELOMORFO (3 risultati)

della morte, che certamente parea che egli vedesse li santi angeli, li quali

ad una buona virilità? non v'ha egli una via di mezzo tra l'allegria

la tristezza? e non si può egli camminare per quella, quando la gioventù se

vol. I Pag.324 - Da ALLESSO a ALLETTARE (2 risultati)

paragone del fascino emanato dagli abissi ch'egli in se medesimo scrutava. panzini,

sonagli lucentissimi senza suono, i quali egli allettava; e venuti ad esso,

vol. I Pag.325 - Da ALLETTARE a ALLEVARE (4 risultati)

e ardire da resistere a tanta viltà che egli alletta e riceve nel cuore. dante

giudico che ciascuno si tegna a quello ch'egli è allevato. dante, vita nuova

. c. dati, i-377: usava egli domesticamente in quella casa, ov'io

è quella, come ognun sa, ch'egli mette nel seminare. la maggiore è

vol. I Pag.326 - Da ALLEVARE a ALLIBIRE (3 risultati)

. g. morelli, 146: egli per se medesimo, bene che fusse soro

capitale di forse cento mila lire, che egli butti poi via in poco tempo,

a mutare alcune de le cose ch'egli approva. = lat. mediev

vol. I Pag.327 - Da ALLIBITO a ALLIGAZIONE (3 risultati)

lippi, 5-26: sendosi accorti / ch'egli hanno equivocato e fatto male, /

, iv-770 [appendice]: « egli [isidoro del lungo] interpretò l'antico

che erano stati suoi allievi e che egli si sforzava di seguire nelle vicende complicate

vol. I Pag.328 - Da ALLIGNAMENTO a ALLINEO (1 risultato)

[lo zerbino], / avendo egli in ciò messo ogni pensiero. c.

vol. I Pag.329 - Da ALLINGUATO a ALLOCCO (2 risultati)

mo'... /... egli cercava / di dargnene per moglie,

, lo dipingeva contro i muri, egli chiedeva scuse, che nessuno gli aveva dimandato

vol. I Pag.330 - Da ALLOCHESSIA a ALLODOLA (1 risultato)

ai cardinali... disse che egli non voleva far guerra a nessuno.

vol. I Pag.331 - Da ALLODOSSIA a ALLOGATO (5 risultati)

, e allogò due de'migliori balestrieri ch'egli avesse. boccaccio, i-141: gl'

la chiesa sopra la porta principale, dove egli lavorò di musaico l'incoronazione di nostra

nostra donna. tasso, 10-54: egli poscia a sinistra in nobil sede / si

di pane. beltramelli, i-25: s'egli fosse nato nel medioevo, avrebbe fatto

. bartoli, 17-21-1-75: non ne allogava egli delle fanciulle altro che ne'monisteri di

vol. I Pag.333 - Da ALLOGGIATORE a ALLONTANARE (3 risultati)

m'allontana. boccaccio, i-79: egli, non disideroso del tuo studio,

pensare che, per allontanarmi da te, egli mi possa mai trarre te della mente

se non s'abatteva a passar colui, egli non avrebbe mai imparato che ci erano

vol. I Pag.334 - Da ALLONTANATO a ALLORA (7 risultati)

allopatia. papini, 25-311: egli era dominato, come gli allopatici,

ch'ei cascò caporovescio, / pigliando anch'egli un sem piterno alloppio.

era partito. pascoli, 737: ed egli tacque, ed ella tacque: allora

, ed ella tacque: allora / egli riprese, ma riprese anch'ella. d'

36-9: solea dire: che s'egli fosse vissuto da'tempi di s. francesco

bene iddio lodato e glorificato, quando egli è bene creduto veramente. iacopone,

fatti. betteioni, iii-217: se egli avesse pubblicato il suo libro allora, io

vol. I Pag.335 - Da ALLORAMAI a ALLORO (4 risultati)

minestra. d'annunzio, iv-2-477: egli, certo, le diceva cose ineffabili allorché

cesare delle coccole dello alloro, che egli portò nel trionfo fece seminare una selva

errico, iii-331: l'alta corona ond'egli ha il capo avvolto, / febo

che sangue. idem, xvi-513: egli lasciò molti allori da cogliere a chi volesse

vol. I Pag.336 - Da ALLORQUANDO a ALLUCINANTE (5 risultati)

festa si farebbe senza alloro; ma egli è la madre che vuol esser pagata,

letto, e pubblicato, / ch'egli voleva, ed era suo comando, /

, se pur vi fu, che egli nel suo generale tomismo immise di altre

la penna, e gonfio, e allotta egli sbavi- gliano. tasso, 6-16:

l. bellini, ii-45: poi s'egli alluda qualche bella dama, / che

vol. I Pag.337 - Da ALLUCINARE a ALLUMARE (5 risultati)

addossa due. magalotti, 7-65: egli dopo lungo e maturo studio asserì, fra

fece barcollando... dal primo gradino egli si voltò verso me e gli traversò

il fantasma visibile a lui solo, che egli accompagnava per le terrazze e per i

: quando, nel pomeriggio, bruscamente egli la vide riapparire, come al mattino,

gli rompevano il petto ogni qual volta egli alludeva vagamente ai suoi ideali di gioventù.

vol. I Pag.338 - Da ALLUMARE a ALLUMINANZA (1 risultato)

e lungo di file, e ch'egli non abbia molto o niente di polvere

vol. I Pag.339 - Da ALLUMINARE a ALLUMITE (4 risultati)

in ciò contraddiciamo a'preti, ch'egli non alluminino né accendano le lampane. scala

carità ch'è infinita, / perché egli è grazioso e santo e pio, /

risposta. savonarola, iv-130: egli è impossibile che es sendo

idem, 5-65: chi fosse bene alluminato egli vedrebbe che sono grandissimi beni e doni

vol. I Pag.340 - Da ALLUNAMENTO a ALLUNGARE (5 risultati)

per lo allungamento del viaggio, e perché egli anche il domandò, gli feci sopra

dagli occhi di lazzaro... ch'egli volgeva al cielo, e da certe

ai bacili dei barbieri, capii che egli bramava radersi barba e capelli.

. cavalca, 7-185: per quanto egli può l'affligge, facendogli stare aspettando

sui prati. silone, 5-16: poi egli diede una voce ai cani e in

vol. I Pag.341 - Da ALLUNGATAMENTE a ALLUSIVO (3 risultati)

e preservativa, l'allungativa, dice egli, della vita. = deriv

allungi la debbo trovare? - egli è la via ancor lunga assai.

questa [pelle di lupo] si vestì egli dagli omeri insino a'piedi..

vol. I Pag.342 - Da ALLUSTRARE a ALMANACCARE (2 risultati)

* nelle zone alluvionate della sardegna, egli vide schierati lungo la strada e i ponti

velo. idem, 126-19: s'egli è pur mio destino / (e 'l

vol. I Pag.343 - Da ALMANACCATO a ALMENO (4 risultati)

?... non vi piacerebbe egli che l'anno nuovo fosse come qualcuno

può spègnare [il bene], almanco egli l'attosica. alberti, 22:

tasso, 8-10: e invitò lui ch'egli volesse al manco / de l'ultima

tua fortuna, / giusto è forse ch'egli abbia / nel paradiso de le glorie

vol. I Pag.344 - Da ALMIRAGLIO a ALOÈ (2 risultati)

di quelle del cane, le quali egli fece confettare in uno aloè patico fresco

. della casa, 614: ma egli non è questa la cagione di ciò;

vol. I Pag.345 - Da ALOETICO a ALPE (1 risultato)

alorito, / per dolzi fiori che spande egli è 'l più fino. = deriv

vol. I Pag.346 - Da ALPEGGIARE a ALPESTRE (1 risultato)

3-10 (363): non è egli per ciò che alcuna volta esso fra'folti

vol. I Pag.347 - Da ALPIERE a ALQUANTO (2 risultati)

veder lavorare, poi a lavorare anch'egli secondo le sue manine. manzoni,

fioretti, xxi-966 (36): egli vide alquanti frati, caricati, intrare

vol. I Pag.348 - Da ALSÌ a ALTAMENTE (3 risultati)

de sanctis, i-197: irresoluto come egli era [il foscolo], fluttuante

d'italia fu una continua altalena. egli serviva e ricusava il giu

ami un uomo altamente, ami ch'egli sia amato. idem, i-93: si

vol. I Pag.349 - Da ALTANA a ALTARE (3 risultati)

piglio. de marchi, 14: egli sentiva troppo altamente di sé per scendere

che 'l prete si para innanzi, ch'egli vada all'altare. soff redi del

avvenne che quella notte, nella quale egli si dovea partire e uscire dell'ordine,

vol. I Pag.350 - Da ALTARINO a ALTERARE (3 risultati)

fa vermini. bembo, 1-15: egli [l'amore] nondimeno alterando si va

del metallo. baretti, i-150: egli non m'odia, malgrado qualche sventurata

antonio da leva magno, sì è egli bello ed alteramente adorno; per certo

vol. I Pag.351 - Da ALTERATAMENTE a ALTERAZIONE (4 risultati)

da quell'accento indovinare e commiserare, egli sentì in sé crescere la pietà di

nostro re sta alterato, e quanto egli è fatto dissimile da quello che egli soleva

egli è fatto dissimile da quello che egli soleva essere per il passato? b

specie di ebrietà. idem, iv-1-12: egli era tutto penetrato da quell'amore;

vol. I Pag.352 - Da ALTERCANTE a ALTERITÀ (3 risultati)

e combattimento de'dialoghi, sappi che egli si ha a confidare l'animo. galileo

. non passava sera, quasi, ch'egli non avesse un alterco. ojetti,

sé; il disdegno dalla bassa opinione ch'egli ha d'altri. d'annunzio,

vol. I Pag.353 - Da ALTERNAMENTE a ALTERNATIVAMENTE (2 risultati)

. b. croce, ii-7-75: egli sa come quella gioia è fatta:

tra le due fontane: / pane alterna egli col pane. d'annunzio, iv-1-653

vol. I Pag.354 - Da ALTERNATIVO a ALTERO (1 risultato)

? parini, giorno, i-487: or egli avvolto in lino / candido siede.

vol. I Pag.355 - Da ALTEROSO a ALTEZZA (2 risultati)

d'alto in basso suo marito se egli veniva dinanzi a lei, come soleva

perfettamente da lui fummo amati, che egli non disdegnò l'altezza de'suoi regni abbandonare

vol. I Pag.356 - Da ALTEZZOSAMENTE a ALTITUDINE (2 risultati)

ancora altisono nel ruggir suo, intanto che egli spaventa le bestie circumvicine che l'odono

è paziente tenditore; e coloro i quali egli lungamente sostiene, acciò che si convertano

vol. I Pag.357 - Da ALTIVOLANTE a ALTO (1 risultato)

è detto alto il pozzo, quando egli è ben profondo. dante, inf.

vol. I Pag.358 - Da ALTO a ALTO (6 risultati)

..., con quel calore ch'egli ha quando parla di cose belle,

. segneri, i-51: spera d'essere egli [il peccatore] quell'uno mostrato

amar sempre donna di più alto legnaggio ch'egli non è. idem, dee.

l'alta assemblea. / un persico egli fu tra brine involto / che diè il

un salto. alfieri, 1: ecco egli afferra / lo astuto scher- midor con

baretti, i-126: col suo improvviso favore egli m'aveva alzato tant'alto, che

vol. I Pag.359 - Da ALTO a ALTORILIEVO (9 risultati)

provenza a carsivaio a significargli, ch'egli voleva dare la figliuola [di lui]

d'alto in basso suo marito se egli veniva dinanzi a lei, come soleva

livio volgar. [crusca]: egli si pose in un luogo un poco

un'altocinta femmina. idem, 927: egli piangeva, e stava ora a lui

dopo travolto il barroccio nella corrente. egli intanto si salvava a fatica sopra uno

ad uno gli alberi della fila, ed egli lassù aspettava la morte guardando al fondo

dalla corrente. viani, 14-217: egli si salvò a fatica sopra uno degli

con tutti i maestri di nautica (com'egli diceva patentati), fu subissato di

per altore l'altrui pitture, ma s'egli imparerà dalle cose naturali, farà bono

vol. I Pag.360 - Da ALTORITÀ a ALTRETTANTO (6 risultati)

se tanto è che tu creda che egli sia pure ortolano; e non conosci

pure ortolano; e non conosci ch'egli è altresì gesù cristo? onde egli è

ch'egli è altresì gesù cristo? onde egli è ortolano verace, ed è gesù

i suoi figliuoli a cavallo, ed egli montatovi altressì, quanto più potè,

io ucciderei altressì tosto lui, come egli me. idem, dee., 3-7

tal fine, ma può fors'essere ch'egli altresì ve gli porga in copia maggiore

vol. I Pag.361 - Da ALTRI a ALTRIMENTI (5 risultati)

dee., 7-4 (171): egli si vuole inacquare, quando altri il

, senza aver mai potuto sapere chi egli si fosse altramenti che da lui udito

2-48: meglio fu il dire, come egli fe', che se egli avesse

dire, come egli fe', che se egli avesse detto altramente. castiglione,

'l conceder le grazie non altramente ch'egli fosse il signore. idem, n-iii-579

vol. I Pag.362 - Da ALTRO a ALTRO (2 risultati)

a tutti, non altrimenti che s'egli solo fosse lo spettacolo, e gli altri

... alcuni altri sostenevano ch'egli era scritto con una penna dell'ala

vol. I Pag.363 - Da ALTRO a ALTRO (4 risultati)

., 1-1 (69): egli, essendo notaio, avea grandissima vergogna quando

santi barlaam e giosafatte, 83: egli giudicano a diritto le sentenze, e

bartoli, 36-28: né altro mai cantò egli né compose, che suggetti d'argomento

i-413: quando succedevano queste cose, egli, poi, stava male almeno per

vol. I Pag.364 - Da ALTROCHÉ a ALTROVE (11 risultati)

le ferite. dopo la bella esperienza ch'egli ha fatto. altro che risanamenti,

francesco sansovino traile sue, collocandola anch'egli per la nona della sua prima giornata

mente e la gioia dell'animo, ch'egli per altro perde ad un tratto quando

, che da dio quello, ch'egli ha? petrarca, 72-74: certo il

d'altronde, che dall'ordine che egli perfettamente contiene. campanella, 1164:

gli accresce tonde, / dà quanto egli ha, né sa drizzarsi altronde. parini

, altronde, che dal vantaggio ch'egli aveva di cavalleria. monti, iv-57:

aveva di cavalleria. monti, iv-57: egli è vero che il professore di como

mentre che la anima attende altrove, ancora egli altrove vola. ariosto, 2-29:

/ s'altrove van, che dove egli li caccia. della casa, 614:

si conviene di fare sì, che egli sia lasciato ed abbandonato dagli uditori,

vol. I Pag.365 - Da ALTRUI a ALTRUI (6 risultati)

altro altrove? alvaro, 2-78: egli parlava delle donne conosciute altrove, ed

7-47: chi dona altrui cosa nocevole, egli non fa beneficio, anzi malificio.

(96): io estimo che egli sia gran senno a pigliarsi del bene,

a te. idem, 191-53: egli interviene spesse volte che di notte pare vedere

è di tutti gli uomini, ch'egli sono sopra ad altrui, o egli sono

ch'egli sono sopra ad altrui, o egli sono sotto altrui. g.

vol. I Pag.366 - Da ALTRUISMO a ALURGITE (1 risultato)

rimborsare il costo marginale della cultura, egli sa però che altro è il costo

vol. I Pag.367 - Da ALVANO a ALZAIA (1 risultato)

nato, che fuori del sapere che egli è alvernazzo, non si sa chi fosse

vol. I Pag.368 - Da ALZAMENTO a ALZARE (6 risultati)

giorno, iii-363: soave in tanto / egli alza il mento, e il

ricchirla. b. davanzali, i-181: egli è un pezzo che tu uscisti di

le corna. boccaccio, 1-512: egli loro mostrò appresso la creazione de'belli

ciascun digiuno e gemito, / ed egli pappa ed alza allegro il gomito. lami

ma siccome era dopo cena, ed aveva egli bene alzato il gomito,..

ambra, 25: io, mentre che egli badava a civettare altrove, con altra

vol. I Pag.369 - Da ALZARE a ALZATA (1 risultato)

con esso lui. idem, ii-96: egli [sansone] con una sola alzata

vol. I Pag.370 - Da ALZATO a AMABILE (2 risultati)

fare. caro, 15-ii-242: come se egli solo fosse degno d'esser amato,

matura storcono il picciuolo, a dove egli sta attaccato alla vite, a tutti i

vol. I Pag.372 - Da AMANITINA a AMANZA (2 risultati)

non perché si spenga, ma perché egli si adempie. idem, 2-34: avviene

e meritamente. perché in questo atto egli appetisce, e sforzasi di uomo farsi dio

vol. I Pag.373 - Da AMARACCIOLA a AMARE (5 risultati)

. scala dei claustrali, 442: s'egli sapesse che tu avessi preso altro amadore

51: la notte vegnente essendo egli coricato con una sua amanza, lieto

amaramente. idem, 9-80: rise egli amaramente, e: -di mia sorte /

sua natura è divisata nel nome, essendo egli così chiamato perché non marcisce. soderini

ciascuno ama la sua fattura più ch'egli non è amato da essa, e specialmente

vol. I Pag.374 - Da AMAREARE a AMAREGGIATO (12 risultati)

il quale io amai e amo quanto egli ami me, che so che m'ama

passare i dì. cuoco, 1-20: egli [bonaparte] avea tutti i talenti

e 'l viver grave; e prego ch'egli avanzi / l'empia fortuna; e

dee., 4-1 (390): egli è 11 vero che io ho amato

, forse, furono le cause perché egli amò di vivere. idem, iii-665:

il gran vino del popolo, perché egli è bevitore d'acqua. deledda, iii-287

l'avesse..., l'avrebbe egli a sé amata più tosto che a te

libro de'sagramenti, 50-1: ma egli dee amare piuttosto la signoria a sé

gli dolga! io amo meglio che egli si dolga, che io di dolore muoia

celare al principe, sì veramente ch'egli insieme conoscesse la fede. beltramelli,

sì grande inimico di dio, che s'egli a noi fa bene, non lo

eguale od amico può pur pensare com'egli sulle cose umane. fiacchi, 83:

vol. I Pag.375 - Da AMAREGGIOLA a AMARITUDINE (4 risultati)

durisi... di ciò, imperocché egli sente pure la sua propria amaritudine,

la sua propria amaritudine, in che egli ha la lingua rinvolta, con la

. l. salviati, 6-13: egli [il pico]... s'

acquista quella forza piena d'austerità ch'egli chiama amaritudine. -bevanda amara.

vol. I Pag.376 - Da AMARO a AMARO (4 risultati)

. michelangelo, 217-10: e s'egli è pur, amor, che tu sol

lieta, ma cuore amaro, sapendo egli quanto fu riso dianzi del suo falso trionfo

non risonava. panzini, ii-56: egli mi stava ad ascoltare col labbro composto

. salvini, 34-2: amaro d'ira egli è [pane], ed a