Grande dizionario della lingua italiana

Prototipo edizione digitale

Risultati per: cui Nuova ricerca

Numero di risultati: 77344

vol. I Pag.1 - Da A a A (3 risultati)

. la legge di commutazione, per cui ab = ba; o quella di assorbimento

; o quella di assorbimento, per cui a [a + 6) = a

la consonante molte volte si raddoppia, a cui ella sta dinanzi: sì come è

vol. I Pag.2 - Da A a A (1 risultato)

di fughe da un campo all'altro in cui è diviso il mondo, da oriente

vol. I Pag.3 - Da A a A (2 risultati)

testa, drizza, e vedi a cui / s'aperse alli occhi de'teban la

): a reverenza di colui a cui tutte le cose vivono, e consolazione di

vol. I Pag.4 - Da A a A (1 risultato)

valentuomo e mio maestro, / da cui 'mparai far gli orioli a sole. g

vol. I Pag.5 - Da A a A (1 risultato)

anche da lontano quell'ottava maraviglia, di cui aveva tanto sentito parlare fin da bambino

vol. I Pag.6 - Da A a ABATE (1 risultato)

dalla musa texilis o manila (per cui la fibra prende anche il nome di *

vol. I Pag.7 - Da ABATINO a ABBACINARE (1 risultato)

con il bacchio; il tempo in cui si bacchiano le noci, le olive,

vol. I Pag.8 - Da ABBACINATO a ABBAGLIAMENTO (4 risultati)

fui dapprima abbacinato da quella realtà in cui mi parve che tutto fosse svisato e falsato

spirito può riaversi dagli abbacinati stupori in cui lo immerse il bianco metafisico dell'africa

: ognuno dee fare quell'ufficio per cui viene in una casa richiesto e pagato.

, 6-242: sull'assicella davanti a cui il bambino siede come a una piccola tavola

vol. I Pag.10 - Da ABBAGLIATAMENTE a ABBAIARE (2 risultati)

dagli autori. monti, iv-354: al cui fino discernimento non isperate di far abbaglio

, 12-15: una palestra sterminata in cui d'inverno s'abbaiava dal freddo.

vol. I Pag.12 - Da ABBANCATO a ABBANDONARE (1 risultato)

donando morto / il dolce aedo, sopra cui moveva / le foglie secche e l'

vol. I Pag.13 - Da ABBANDONATAMENTE a ABBANDONATO (4 risultati)

i-1034: un certo torpore, per cui l'animo s'abbandona in seno di

idem, 9-88: dopo tanti indugi cui m'ero abbandonato fin dal principio del

, i-m: coloro che non hanno a cui piacere, di niuna cortese maniera cercano

una di quelle sue movenze indescrivibili in cui era quanto di abbandonata dolcezza la più femmina

vol. I Pag.14 - Da ABBANDONATORE a ABBARBAGLIARE (3 risultati)

generosamente centocinquanta lire al mese, su cui ella prevedendo l'abbandono, faceva delle

. troppo è noto l'abbandono in cui la lascio; troppo son noti i miei

10. sport. l'atto per cui un competitore o una squadra si ritira

vol. I Pag.15 - Da ABBARBAGLIATAMENTE a ABBARRATO (1 risultato)

appigliavano reti lucenti di finissima seta al cui centro irradiava un bozzolo d'oro.

vol. I Pag.16 - Da ABBARUFF AMENTO a ABBASSARE (2 risultati)

di compressione dall'alto al basso, per cui i terreni si abbassavano, e,

gentile, / ch'abbassa orgoglio a cui dona salute. iacopone, 65-100:

vol. I Pag.17 - Da ABBASSATO a ABBASSO (1 risultato)

abbassate le lunghe ciglia di una vergine cui si parli d'amore. bontempelli, 6-282

vol. I Pag.18 - Da ABBASTANZA a ABBATTERE (2 risultati)

: il riparo contro l'eccesso in cui s'annida il male. piovene,

donna incinta che inseguiva un camion su cui era stato caricato suo marito per il servizio

vol. I Pag.19 - Da ABBATTIFIENO a ABBATTUTA (1 risultato)

in uno di quei genii agresti la cui gola era gonfia delle glandule stesse che

vol. I Pag.20 - Da ABBATTUTO a ABBELLIRE (4 risultati)

le potenti mura di tufo giallastro di cui sono fatti la chiesa, la torre,

abbiccì, di nuova formazione, rispetto a cui abbecedario risulta posteriore e letterario.

: nessun sia vile e negligente / a cui abbella buon pregio seguire. dante,

moglie l'oro e le perle di cui s'abbelliva, e volle che si mostrasse

vol. I Pag.22 - Da ABBÌ a ABBIGLIARE (1 risultato)

come tu se'? ». a cui giotto prestamente rispose: « messere, credo

vol. I Pag.23 - Da ABBIGLIATO a ABBISOGNARE (1 risultato)

pace, di speranza: la parola di cui abbisognavo in quel momento. svevo,

vol. I Pag.24 - Da ABBISOGNEVOLE a ABBOCCATO (2 risultati)

giusto il denaro di cui la famigliuola abbisognava. idem, 4-972

un capocomico allampanato..., il cui collo era abboccato da un colletto andata

vol. I Pag.25 - Da ABBOCCATOIO a ABBONDANTE (2 risultati)

vino che piace alla bocca; il cui gusto, cioè, non è né ingrato

sm. bocca delle fornaci, entro cui si introduce il combustibile. biringuccio,

vol. I Pag.26 - Da ABBONDANTEMENTE a ABBONDARE (3 risultati)

bene, per rispetto di coloro, in cui sono le virtudi abbondantissimamente. imitazione di

. dicendo essere venuto il tempo in cui sarebbesi abbondantemente vendicata la morte del conte

che avesse abondanza de la cosa di cui il marito le faceva tanta carestia e così

vol. I Pag.27 - Da ABBONDATO a ABBORDAGGIO (2 risultati)

uomo, e bisogna sorbirsi i malanni di cui abbonda soverchiamente con rassegnazione e con forza

, 3: persona abbordabile, cioè a cui si può facilmente avvicinare per trattare di

vol. I Pag.28 - Da ABBORDARE a ABBOTTONARE (1 risultato)

svevo, 5-12: se avessi qualcuno con cui parlare! -pensò e fu in procinto

vol. I Pag.29 - Da ABBOTTINATO a ABBOZZATO (2 risultati)

esprimere, figurati che la sposa di cui si parla è l'anima tua, lo

volgendosi al colpevole ad abbozzar sorrisi in cui erano tutti i misteri impenetrabili, tutti

vol. I Pag.31 - Da ABBRACCIARE a ABBRACCIARE (4 risultati)

la luna / cosa non ha di cui più si compiaccia / venere, o

avara terra, / ch'abbracci quella cui veder m'è tolto. —

. croce, ii-13-53: quell'età in cui la vita trascorsa oppure un passato che

: che dalla croce di cristo, di cui si era abbracciato, per vivere e

vol. I Pag.91 - Da ACCOLLATA a ACCOMANDANTE (2 risultati)

deriv. dal provenz. acolada (da cui il fr. accolade):

iv-2-607: gli occhi... su cui il soffio delle parole sembrava alternare le

vol. I Pag.92 - Da ACCOMANDARE a ACCOMIATARE (4 risultati)

so onde fugire, / né a cui m'acomandare. malispini, 1-123: il

accomàndita, sf. società commerciale il cui capitale sociale è costituito di somme accomandate

molto usitato ne'tempi addietro, mercé cui un commerciante affidava una somma di denaro

essere tenuto né perdere oltre al fondo di cui aveva confidato l'amministrazione al commendatarius »

vol. I Pag.94 - Da ACCOMODATAMENTE a ACCOMODATO (2 risultati)

me, seduta su una poltrona in cui temeva quasi di accomodarsi. pioverle, 2-115

non c'è turpitudine o dolore a cui non s'adatti. può anche essere che

vol. I Pag.95 - Da ACCOMODATORE a ACCOMPAGNARE (6 risultati)

idèa di un'altra cosa simile a cui si riferisce quella. una profezia nella

: si scontrò nella bara in cui portavano a sotterrare una poverella, senza

2. quanto integra o perfeziona ciò a cui è unito, aggiunto. baretti

. 5. dir. atto con cui la forza pubblica, per disposizione del

sm. ant. designazione grammaticale con cui un tempo s'indicava l'articolo indeterminativo

amarezza accumulata per tutti quei giorni in cui era stato costretto ad accompagnare il giovane

vol. I Pag.96 - Da ACCOMPAGNATA a ACCOMPAGNATO (1 risultato)

e lenti / giorni di vita, cui si lungo tedio / e fastidio insoffribile accompagna

vol. I Pag.97 - Da ACCOMPAGNATORE a ACCONCEZZA (5 risultati)

; anche di una voce strumentale a cui si accorda un'altra meno importante.

: dànno questo nome alla lettera con cui si spedisce un atto, un inserto,

sm. invar. denominazione grammaticale con cui un tempo si indicavano le particelle che

. da accompagnare. gente con cui doveva accomunarsi. d'annunzio, iv-2-159:

della comunità: di uno stato i cui ordinamenti consentono la più larga partecipazione

vol. I Pag.99 - Da ACCONCIATAMENTE a ACCONCIATURA (1 risultato)

perdere vacconciatura: perdere l'occasione per cui uno si è preparato. getti,

vol. I Pag.102 - Da ACCONTATO a ACCOPPIARE (2 risultati)

i sassi alle finestre e i calci con cui picchiavano alla porta, si misero a

ogni on nemico ontra, / ver cui bastarda fu sarna subilia, / per che

vol. I Pag.103 - Da ACCOPPIATO a ACCORATO (2 risultati)

. 4. tecn. dispositivo di cui sono dotati in genere i veicoli stradali

aria, idrauliche, elettriche, di cui ciascuna vettura è fornita per l'illuminazione

vol. I Pag.104 - Da ACCORATOIO a ACCORDANZA (2 risultati)

manzini, 10-46: nello sguardo con cui per un attimo lo accompagno trema un'

, alla condizione di colui, con cui usiamo le cirimonie, ed alla nostra;

vol. I Pag.105 - Da ACCORDARE a ACCORDATO (1 risultato)

nell'animo verun sentimento di stima su cui fondarla? leopardi, iii-13: ella corregga

vol. I Pag.106 - Da ACCORDATORE a ACCORDO (1 risultato)

: un altro... dalla cui nuca scendevano sui paternostri scarniti del dorso

vol. I Pag.107 - Da ACCORDONARE a ACCORRERE (1 risultato)

franco. idem, 4-23: donna a cui di beltà le prime lodi / concedea

vol. I Pag.108 - Da ACCORRUOMO a ACCORTO (3 risultati)

altro / dal gioco reo, la cui ragion gli è chiusa / eternamente,

voce diceva con la accortezza, con cui avrebbe parlato a lolò: « dormi,

non genti accorte / veggio, a cui mi lamenti del mio male: /

vol. I Pag.109 - Da ACCOSCIARE a ACCOSTARE (3 risultati)

». / e l'altro, cui pareva tardar troppo, / gridava: «

prima palla o pallino, verso cui ogni giocatore tira la propria cercando

ciò mi avrebbe permesso di accostare persone cui avrei mostrato le mie qualità, e

vol. I Pag.110 - Da ACCOSTARELLO a ACCOSTO (4 risultati)

tolse ancora alla città marco furio, in cui solo consisteva ogni umano aiuto. tasso

s'accostò col sire della guardia, a cui manifestò il suo pensiero. idem,

di dio, quanto la persona a cui, o per cui si dicono, è

la persona a cui, o per cui si dicono, è più per alcuno ordine

vol. I Pag.111 - Da ACCOSTO a ACCOVACCIATO (3 risultati)

non tutte belle,... a cui l'occhio si è accostumato.

accostumato nelle cose, e un altro a cui le riescono affatto nuove. bertola

trovò un fare ben diverso da quello a cui era accostumato. leopardi, i-119:

vol. I Pag.113 - Da ACCREDERE a ACCRESCERE (1 risultato)

iii-304: nuda erma valle, ai cui taciti orrori / accrescon tema ombre solinghe

vol. I Pag.114 - Da ACCRESCIMENTO a ACCULARE (1 risultato)

accrescimento del debito universale, il di cui interesse va pagato puntualmente a forza di nuove

vol. I Pag.115 - Da ACCULATO a ACCURATEZZA (3 risultati)

deriv. da acculare. a c cui a t tare, tr. afferrare per

chierici sostenevano larghi vassoi di metallo, su cui le offerte s'accumulavano sonando. idem

3. geogr. processo per cui i materiali prodotti dall'erosione e trasportati

vol. I Pag.116 - Da ACCURATO a ACCUSARE (7 risultati)

dichiarazione di colpa; l'atto con cui si imputa a una persona una mancanza,

, le accuse ignominiose contro l'uomo di cui egli portava nelle vene il sangue.

cominciò a gridar la fiera bocca, / cui non si convenìa più dolci salmi.

: / questi è nembròt, per lo cui mal coto / pur un linguaggio nel

. atto di accusa: l'atto con cui si imputaè quello di che vostro marito v'

- capi d'accusa: fatti di cui l'imputato è chiae pensava nel cuore

modigliani gli piacque proprio nelle parti in cui accusava una digestione degli antichi.

vol. I Pag.117 - Da ACCUSATA a ACERBITÀ (1 risultato)

), comprendente due generi, di cui uno è l'acero. =

vol. I Pag.118 - Da ACERBO a ACERO (6 risultati)

. pirandello, 7-1143: un omettino a cui la raffinata eleganza dell'abito..

; e quei la discolora / per cui ella esce dalla terra acerba. idem,

e le tenere fronde, / fra cui vaghi concenti / fan gli augeletti al

: questo sdegno fu l'asta con cui recò tante sconfitte all'inferno, sdegno

, 9-369: era nell'età in cui un uomo che non si può dire ancora

pulitura. conta molte varietà: tra cui l'acero campestre o te- stucchio (

vol. I Pag.119 - Da ACEROSO a ACETILENE (8 risultati)

, 10-39: l'acero ne le cui parti secrete / tanti diversi e bei colori

, 2-275: l'acero ignudo i cui rami si dipartivano dal tronco a raggera

legno o di marmo), in cui i romani conservavano l'incenso per i sacrifici

imbrio distese, acerrimo guerriero, / cui mèntore di ricche equestri razze / possessor

sillogismo acervale, altrimenti sorite, di cui narrano inventore crisippo, era una subdola

* cumulo, ammasso ', con cui cicerone traduce il greco ocopeittjg.

faccia esterna dell'osso iliaco, in cui è contenuta la testa del femore.

acetico che si trova nei locali in cui si produce o si detiene aceto,

vol. I Pag.121 - Da ACETUME a ACHIRO (4 risultati)

acetume, sm. tutto ciò in cui entra l'aceto; cibi preparati con

tingoli, iii-187: costei cui sol di tenebre e d'orrori /

corpo; ma il suo calcagno con cui teti lo sorreggeva rimase vulnerabile, ed

altra più sottile e densa, di cui si fanno i pennelli, che si addimanda

vol. I Pag.122 - Da ACHIROPOIETA a ACIDOFILO (6 risultati)

. zool. setole acutissime, di cui sono provviste le papille setifere di parecchi

qualche facile criterio, per mezzo di cui si possa riconoscere una sostanza acida da

-bagno acido: di acqua in cui è stato sciolto un acido.

-rocce acide: rocce eruttive in cui la silice è presente in alta percentuale

acide, ingl. acid), la cui origine risale al sec. xvii.

, agg. scient. di sostanza il cui colore è alterato da coloranti acidi (

vol. I Pag.123 - Da ACIDOSALINO a ACONITO (4 risultati)

-acme di una civiltà: il momento in cui essa raggiunge l'apogeo.

di un processo morboso ', in cui i sintomi hanno il massimo di intensità.

pelle. -anche le pustole con cui si manifesta questa malattia. tommaseo

. 7) 4 punta ', da cui 4 efflorescenza, eruzione (della pelle

vol. I Pag.124 - Da ACONTISTA a ACQUA (2 risultati)

aconito quale 'pianta velenosa '(a cui si attenne la tradizione medievale).

tempo per la rapidità dello scatto con cui si avventa contro il nemico (detta comunemente

vol. I Pag.125 - Da ACQUA a ACQUA (3 risultati)

-acqua dolce: l'acqua in cui scarseggiano le sostanze saline (come quella

, 69-7: dirol, come persona a cui ne calse, / e che 'l

. dal pretore quinto marco re da cui quest'acqua prese il nome, che

vol. I Pag.126 - Da ACQUA a ACQUA (2 risultati)

-dir. acque private: acque la cui utilizzazione spetta di diritto a un privato

-acqua in bocca!: frase confidenziale con cui si raccomanda di tacere e tenere segreto

vol. I Pag.127 - Da ACQUA a ACQUA (3 risultati)

acqua! all'acqua!: grido con cui, quando scoppiava un incendio, si

non conoscere chiaramente la situazione in cui uno si trova, non raccappezzarsi

sul capo del battezzando (o in cui il battezzando viene immerso). boccaccio

vol. I Pag.128 - Da ACQUA a ACQUA (8 risultati)

: però quello non era tal lupo cui l'acqua santa del matrimonio potesse far

acciaiata. -acqua acconciai acqua a cui sono state mescolate altre sostanze, per

acqua odorosa di squisito profumo, in cui erano mescolate diverse essenze rare e di

. -acqua bianca1: acqua in cui si scioglie farina o semola, che

-anat. acqua dewamnio: liquido in cui è immerso il feto nel ventre della

è altro che semplice acqua pura, in cui sieno stati in fusione più pezzi di

, limone, arancio), a cui un tempo si attribuivano anche proprietà medicinali

-medie. acqua ferrala: acqua in cui venivano sciolte materie ferrose, per lo

vol. I Pag.129 - Da ACQUA a ACQUA (8 risultati)

. -acqua medicata: acqua in cui sono state sciolte sostanze medicinali; anche

-acqua odorosa, acqua d'odore: acqua cui sono mescolate essenze profumate. magalotti

-acqua parlata: brodo leggero in cui si fa cuocere pane. si somministra

-chim. acqua pesante: acqua la cui molecola è composta da un atomo di

argento. -acqua saponata: in cui è sciolto sapone. lastri, 1-4-108

. -acqua ferruginosa: acqua minerale in cui sono sciolte sostanze ferrose. stoppani

acque spruzzarono. -l'acqua in cui ha bollito qualche vivanda o erba medicinale

o erba medicinale o altra sostanza di cui l'acqua 5 — battaglia, i

vol. I Pag.130 - Da ACQUACCHIARE a ACQUAIO (4 risultati)

acqua! fuoco, fuoco! voci con cui in un gioco di bimbi si indica

. incisione all'acquafòrte: procedimento con cui si incidono con l'acido nitrico lastre di

buonarroti il giovane, 9-397: nella cui prima carta e frontispizio, / ch'

giusto, dell'attimo puntuale, in cui la corrosione giungeva a dare tal preciso

vol. I Pag.131 - Da ACQUAIO a ACQUARIO (2 risultati)

acqua, tirati da stanchi asinelli, a cui gli acquaioli non risparmiavano il peso del

in commercio ha forme varie, tra cui predominano quelle a gradini e a tavoletta

vol. I Pag.132 - Da ACQUARIO a ACQUATINTA (2 risultati)

il più possibile simili a quelle in cui l'animale vive in natura (col regolare

tecnica di incisione su metallo, in cui si stende l'inchiostro, col pennello

vol. I Pag.133 - Da ACQUATIVO a ACQUEDOTTO (4 risultati)

paternostro dava una sonata di campanello a cui il cane rispondeva aprendo un occhio e

parti delle fantasie settentrionali, parti la cui straordinaria forza non è vitale, ma

, e molta nelle conserve, a cui vanno le piogge per li canali delle

messa, /... / in cui tanti son posti e ben distinti /

vol. I Pag.134 - Da ACQUE ITÀ a ACQUETTA (4 risultati)

condursi per quella parte del fondo per cui, a giudicio dei periti, si

altrui fondo dee pagare il valore a cui saranno stati stimati i siti da occuparsi

le gambe piegate un fiasco d'acquerello a cui stava per attaccarsi, avendo finito il

: certi viottoli angusti e sdrucciolevoli, per cui passava una compagnia di soldati sotto un'

vol. I Pag.135 - Da ACQUICOLA a ACQUIETARE (2 risultati)

davanzati, i-54: aurelio pio senatore, cui fu rovinata la casa per fare una

giacomo, i-412: un prelato di cui bastava soltanto soddisfare l'olimpica vanità

vol. I Pag.136 - Da ACQUIETAZIONE a ACQUISTARE (3 risultati)

che trattengono a lungo l'acqua di cui si imbevono. -vie acquifere: i

5. psicol. tutto ciò di cui la coscienza non è in possesso originariamente

che quel tal genere di sensibilità con cui l'uomo suol riguardare la donna, e

vol. I Pag.137 - Da ACQUISTARELLO a ACQUISTO (3 risultati)

massini, iii-276: viva neve, cui tinge e non disface / il sol,

a proposito, e da quelli a cui deve premere d'acquistarla. leopardi,

, mal acquisto face, / in cui già mai non tace / la coscienza.

vol. I Pag.138 - Da ACQUITRINA a ACRE (3 risultati)

del suo poter, del conto in cui ci tiene, / de'nostri acquisti

, 7-217: popolazioni povere, per cui l'acquisto di un quaderno, di una

. chim. soluzione acquósa: soluzione in cui l'acqua agisce da solvente.

vol. I Pag.139 - Da ACRE a ACRIMONIOSO (2 risultati)

quel faticoso anelito / da l'osseo petto cui la tosse scuote / acre profonda ed

; e aristocratico era il modo in cui consideravo e avversavo le cose del fascismo.

vol. I Pag.140 - Da ACRINIA a ACROMATICO (4 risultati)

o comportamento artificioso e sofistico, con cui si tenta di giustificare un'azione riprovevole

: incredibili le mattie: le acrobazie a cui si può abbandonare la famiglia dei panni

astratto, da acrobazia sul filo, con cui a napoli esistono le cose e si

di farfalle, comprendente varie specie le cui larve sono parassite dei vegetali.

vol. I Pag.141 - Da ACROMATINA a ACUIRE (4 risultati)

. bot. detto di piante, i cui rami più giovani si sviluppano all'apice

, sf. componimento poetico, in cui le prime parole di ogni verso iniziano con

imperatore con un madrigale acrostico, il cui italiano tien qualche cosa d'imperiale sapor

zool. gruppo di pesci, le cui pinne pari hanno cartilagini basali rudimentali a

vol. I Pag.142 - Da ACUITÀ a ACUTAMENTE (6 risultati)

lei l'istinto, acuito dall'abbandono in cui ella veniva lasciata. borgese, 1-302

capovolti, posate a trapezio, a cui pareva sospeso il piatto maiolicato.

i forti alti aculei verdi su cui cresce, a fatica si spezzano. pea

è già quella acuminata figura, in cui ci si rappresenta la fiamma, suo proprio

, sf. scienza dei suoni, di cui studia le proprietà, il modo

le proprietà, il modo in cui si formano, si propagano, vengono

vol. I Pag.143 - Da ACUTANGOLO a ACUTO (5 risultati)

mali a una perversità umana, contro cui possa far le sue vendette, che di

è consapevole di nuocere alla creatura da cui prende il godimento? papini, 27-1180

ironica, 143 — con cui pareva che un animo sospettoso si sporgesse a

sporgon su tonde acuti sassi, a cui / l'impetuoso flutto intorno freme.

, iv-1-129: una faccia olivastra a cui davan fierezza le punte de'baffi rilevate e

vol. I Pag.144 - Da ACUTO a ADACQUATOIO (1 risultato)

/ spargean lungo, acutissimo lamento / cui di lontano per lo vasto buio /

vol. I Pag.145 - Da ADACQUATORE a ADAGIO (3 risultati)

che sia sicuramente adagiabile nel luogo a cui si destina. = deriv.

del popolo, quale la costituzione in cui potrà adagiarsi ed acchetarsi? tenca, 1-85

san martino,... in cui roma adagiavasi, tutta quanta d'oro come

vol. I Pag.146 - Da ADAGIO a ADAMO (4 risultati)

li accompagnasse una musica d'adagio di cui le foglie rigide frantumate dai tacchi misuravano

quell'adagio e di quel presto di cui è fatta l'arte della stiratrice:

: egli ha verificato l'adagio greco per cui si dice che gl'iddìi han data

né c'è figlia d'adamo in cui dispensi / cotanto il ciel di sua luce

vol. I Pag.147 - Da ADANAIATO a ADATTATAMELE (3 risultati)

manzini, 11-127: la festa con cui di solito mi dispongo ad entrare nella

, lì era la realtà, a cui bisognava adattarsi. palazzeschi, i-299: s'

purtroppo non siamo più ai tempi in cui si poteva uscire a predicare sulle piazze

vol. I Pag.148 - Da ADATTATO a ADDECIMAZIONE (2 risultati)

sicuro possedimento di quella lingua in cui si scrive, acciocché ogni pensiero

lastri, 1-5-54: abuso, di cui può addebitarsene i proprietari. monti,

vol. I Pag.149 - Da ADDEMANNARE a ADDENTELLARE (2 risultati)

, ii-821: navigammo / il patrio mare cui trieste addenta / co'i forti moli

(detto special- mente di ruote i cui denti si incastrano a vicenda).

vol. I Pag.150 - Da ADDENTELLATO a ADDESTRARE (4 risultati)

erano ancora in vigore nel tempo in cui gli storici ne trasmisero le memorie, racchiudono

sorga, non vedrete / uom, cui di me più addentro amore impiaghe. monti

insieme delle istruzioni e degli esercizi con cui si mira a conferire al soldato una

: sì come coloro che non hanno a cui piacere, di niuna cortese maniera cercano

vol. I Pag.151 - Da ADDESTRATO a ADDIETRO (2 risultati)

non hanno quell'ambiente sociale o familiare in cui l'infanzia e l'adolescenza si addestrano

5-299: con un consiglio generale ciascuna, cui presiede un priore, e, carica

vol. I Pag.152 - Da ADDIETTIVAZIONE a ADDIMANDATO (3 risultati)

che è a venire, contraria di cui è per adietro, che al passato si

bello cavallo, suole altri addimandare di cui è questo cavallo. bartolomeo da s

sono forme artistiche elementari e primitive la cui produzione e percezione non addimanda, si può

vol. I Pag.153 - Da ADDIMANDATORE a ADDIRE (3 risultati)

e quelle ballate e quei canti la cui licenza non era comportabile in un libretto

che te ne vai, tu con cui il mio cuore ha vissuto! addio tu

così libera -come un filo a cui nulla sia ancora rimasto attaccato davvero e

vol. I Pag.154 - Da ADDIRE a ADDISCIPLINARE (6 risultati)

non li intendano se non coloro a cui è addiritto lo scrivere. idem, 176

del giudice, e di colui per cui si dà la sentenza. l. bellini

finisce il capitolo della discrezione, il cui lume addirizza l'anima alle cose celestiali

(204): l'uomo a cui renzo s'indirizzava, era un agiato abitante

1827 (201): l'uomo a cui renzo si addirizzava...].

fantolino [fa] della balia, del cui latte ha mestieri. addirizzatura (

vol. I Pag.155 - Da ADDISCIPLINATO a ADDIVIDERE (2 risultati)

un uscio in faccia a quello per cui erano entrati. nievo, 153: fermò

fine al 'giorno ', / per cui cercato a lo stranier ti addita.

vol. I Pag.157 - Da ADDOBBATORE a ADDOLCIRE (1 risultato)

basta ogni mio tosco, / quella per cui sospiro. soderini, ii-41: conviene

vol. I Pag.158 - Da ADDOLCITIVO a ADDOMANDARE (1 risultato)

che ci dispiaceva; e colui, i cui comandamenti ci erano stati amari, immantinente

vol. I Pag.159 - Da ADDOME a ADDOPPIARE (2 risultati)

gli è l'integumento della cavità in cui sono rinchiuse le viscere del basso ventre

s'addoppia quando da colui, da cui tu non l'hai servita (meritata)

vol. I Pag.160 - Da ADDOPPIATO a ADDORMENTARE (1 risultato)

il cavalier armato / veder, in cui più forze addoppia l'arte. baretti,

vol. I Pag.161 - Da ADDORMENTATICCIO a ADDOSSARE (2 risultati)

colui a non moversi dal muro contro cui lo avevano addossato. verga, i-19

, 2-907: avanzi di frane a cui s'addossano casupole dove non si sa

vol. I Pag.162 - Da ADDOSSATO a ADDOTTORATO (1 risultato)

5-46: avendo addosso il legato a cui al continovo accresceva forza...

vol. I Pag.163 - Da ADDOTTRIN ABILE a ADDURRE (1 risultato)

dentro in camera nova, / le cui pareti son sì adrapati / che non si

vol. I Pag.164 - Da ADDUTTORE a ADEGUARE (3 risultati)

arma talor a dolersi / l'anima a cui vien manco / consiglio, ove 'l

, / sì come il sole al cui esser s'adduce / lo calore e la

-trice). anat. muscolo la cui azione consiste nell'avvicinare una parte del

vol. I Pag.165 - Da ADEGUATAMENTE a ADEMPIERE (6 risultati)

conoscenza dei fatti e nella misura in cui è adeguata, è il risultamento della

, è sempre adeguato al momento in cui sorge e sempre inadeguato al momento successivo

5. sm. contab. calcolo con cui si sostituisce a quantità della medesima specie

chiamato l'estrazione per adequato, mercé cui si accordava il permesso di estrarre grani

adelfia, sf. bot. fenomeno per cui i filamenti degli stami si presentano

limon nave o galea, / su la cui poppa i vaghi augei cantanti / l'

vol. I Pag.166 - Da ADEMPIMENTO a ADERENTE (1 risultato)

tutto in oblio, né l'ufficio a cui adempivano è diventato del tutto superfluo.

vol. I Pag.167 - Da ADERENTEMENTE a ADERMIA (2 risultati)

segneri, iii-vi: questo aderimento a cui mira la carità, non consiste in

quella tendenza ad aderire candidamente al reale cui son poi quasi sempre restato fedele nella

vol. I Pag.168 - Da ADERPICARE a ADESO (5 risultati)

, profumo, ecc.) di cui sono dotati alcuni organi vegetali, per attirare

sotterra ancor più bramo / del bene a cui m'adeschi e neghi forte. bartolini

degli organi e delle funzioni con cui certe piante atti rano gli

signor suo. caro, i-272: dalle cui promesse adescato driante, fu tutto mosso

). -contratto per adesióne: le cui modalità sono fissate dall'imprenditore e npn

vol. I Pag.169 - Da ADESPOTO a ADIETTIVO (4 risultati)

... l'avverbio adesso, a cui non manca né l'autorità de'buoni

-come esclamazione, in frasi ellittiche con cui si risponde a una chiamata: ora

comportano alcun emolumento per la persona a cui sono conferiti). -laurea ad

.) appartenente alle felci, la cui denominazione più corrente è capelvenere (v.

vol. I Pag.170 - Da ADIETTO a ADIRATAMENTE (4 risultati)

guittone, 3-43: a'figliuli, a cui padre dea magione adifìcare. idem,

adira di quello che dee, e con cui, e quanto, e come,

. sannazaro, 4-76: quella per cui sospiro, / per cui piango e

: quella per cui sospiro, / per cui piango e m'adiro. tasso,

vol. I Pag.171 - Da ADIRATICCIO a ADIUNGERE (2 risultati)

egli disse: -che cosa è questa? cui va messer lambertuccio così adirato minacciando?

4-812: la porta del soccorso, per cui si aveva l'adito nella cittadella,

vol. I Pag.172 - Da ADIURARE a ADOCCHIATO (1 risultato)

, sf. l'adire: atto con cui l'erede dichiara di accettare l'eredità

vol. I Pag.173 - Da ADOCCHIATORE a ADOMBRARE (4 risultati)

di saggezza forza il debole vaso in cui oscilla il sangue chiaro dell'adolescente, ne

la mia nutrice filosofia, con la cui famiglia dalla mia adolescenza sono usato.

degli altissimi prencipi romani discesa, le cui opere hanno tanta chiarezza, che ogni reale

iii-217: pinto hai quel volto, cui non sdegno adombra. battista, iii-392:

vol. I Pag.174 - Da ADOMBRATAMENTE a ADONE (2 risultati)

raguel della tribù di neftalin, a cui era una figliuola che aveva avuti sette mariti

i-1158: la vita futura, di cui questa presente è a pena una falsa adombrazione

vol. I Pag.175 - Da ADONE a ADOPERARE (2 risultati)

; comprende circa quindici varietà (tra cui adonis anurensis, a fiori gialli;

: perché era in origine il verso con cui si celebrava adone).

vol. I Pag.177 - Da ADORANDO a ADORAZIONE (5 risultati)

segni d'ossequio o d'affetto di cui taluni son larghi a persone da chi sperano

, 5-1-26: voi, famoso signor, cui solo adora / il gallico terren.

fanciulla, / la gentil pasitèa, cui sempre adoro. foscolo, ii-2-9:

salvini, 39-v-149: i fiorentini, a cui piace sommamente il buon vino, adorano

adoratòrio, sm. disus. luogo in cui si adorano gl'idoli.

vol. I Pag.178 - Da ADORDIN ARE a ADORNARE (2 risultati)

attiguo al teatro vedi una candeluccia il cui raggio a mezzo l'andito si smarrisce

loro senno non sanno addomar di cui laude so'adornata. idem, 53-42:

vol. I Pag.179 - Da ADORNATAMENTE a ADOTTARE (2 risultati)

alta finestra il viso adorno, / in cui natura ogni sua grazia pose, /

[ii] palazzo del magnifico le cui finestre erano adorne di preziosi ciondoli per

vol. I Pag.180 - Da ADOTTATIVO a ADSTRATO (5 risultati)

allora il mirabile ripiego delle cambiali, con cui facevano volare ingenti tesori da un angolo

piedi, della figura intera, in cui sia descritta tutta la presenza dell'uomo

', città sul mare adriatico (a cui ha dato il nome). cfr

una striscia di terribil fuoco, / cui forza è loco -dien tostili squadre.

arici, 191: le bolle, / cui rossicce da pria, più scure ed

vol. I Pag.181 - Da ADUGGERE a ADULATORE (4 risultati)

che iniqua nebbia i fiori adugge, / cui vede alteri ognora in loro stelo.

aduggia e fa morire tutto quello sopra cui si stende. 2. per

misura approssimativa di quel tal cavo di cui si parla, la quale varia necessariamente a

* avvolgere a doppio '(da cui lo spagn. aduja e adujar).

vol. I Pag.182 - Da ADULATORIAMENTE a ADULTERAZIONE (4 risultati)

altera le qualità di un prodotto a cui viene aggiunta a scopo di lucro (

è commutare gli inabili di quella, nella cui mente ella si guasta e adultera,

vino chiamasi chi mischia nel vino di cui fa commercio, altre materie proprie a contraffarne

era allora un sussidio di finanza a cui si ricorreva nelle straordinarie necessità. idem

vol. I Pag.183 - Da ADULTERIA a ADULTO (6 risultati)

, stabiliti per ciascuna delle industrie, cui gli stessi oli sono destinati. ibidem,

illecita tra uomo e donna, in cui l'uno o entrambi tradiscono il

ad altra persona che a quella a cui ha dato la fede matrimoniale. frezzi

, iii-219: le adulte matrone, a cui segreto / di spetto fanno

ironico di certi ragazzi poveri in cui la miseria è un avvizzimento precoce. qua

marotta, 6-19: nell'età in cui si formava il mio scheletro non mi

vol. I Pag.184 - Da ADUMILIARE a ADUNATO (8 risultati)

/ a li occhi di ciascuno il cui ingegno / ne la fiamma d'amor

... è nascosto a quegli il cui ingegno non è adulto, ciò è

sono sempre meno adulti dei mezzi di cui si servono, meno maturi delle loro

di quelle adunanze solenni e plenarie a cui partecipavo allora per la prima volta, e

: l'ampia tavola è questa, a cui s'aduna / quanto mai per aspetto

, 132: le imagini de'grandi in cui s'aduna / quantunque è del buon

me favorite da quel silenzio medesimo in cui s'adunavano tante forme estinte di nostra umanità

idem, 18-20: o taupino, a cui aduni? a ar- riccar li toi

vol. I Pag.186 - Da ADUSATO a AERE (2 risultati)

auser e provenz. ausar (da cui la forma ausare dell'ital. ant.

2. chim. di preparati a cui sono state aggiunte sostanze aeranti (cemento

vol. I Pag.187 - Da AERE a AEREO (6 risultati)

il vano dell'aria, lo spazio in cui s'aggirano o stanno sospesi i corpi

. da aere2 'maniera ', a cui l'ital. ha preferito aria (

aveva la fiamma nella furiosa bufera, cui chiamarono aeremoto. — comp

tessuto fornito di spazi aeriferi, di cui sono dotati alcuni organi di piante acquatiche

vive vita aerea, e oblia questa in cui fu rinchiuso. idem, 2-197:

un organismo, una prestazione, in cui siano impiegati mezzi aerei e navali (cfr

vol. I Pag.188 - Da AEREOPLANANTE a AEROFOBO (6 risultati)

aerificazìóne, sf. fis. operazione con cui si converte un corpo solido o liquido

forma e il volume del recipiente in cui è contenuta) e un elevato grado

avèa ad insegnare a quella gentile, cui il cielo era stato il maestro, e

. aereo. sosa in cui sono immersi. aerobacter (pronuncia aerobàcter)

campo d'aviazione: termine generico con cui si designa qualsiasi località terrestre o acquea

o meno di gruppo motopropulsore, per cui con questo nome si indicano sia gli

vol. I Pag.189 - Da AEROFONISTA a AEROPORTO (5 risultati)

mus. classe di strumenti musicali il cui corpo vibrante è costituito da una colonna

. rappresentazione fotografica del terreno (di cui, mediante prese successive e combacianti,

aerogiro, sm. aerodina il cui sostentamento è dovuto a uno o più

aeromobili più leggeri dell'aria, la cui sostentazione è dovuta alla spinta di archimede

volo a vela (planeur), con cui si lanciavano da pendii. idem,

vol. I Pag.190 - Da AEROPOSTALE a AFA (4 risultati)

, sm. aeroplano a razzi (in cui i mezzi normali di propulsione sono sostituiti

. medie. sistema di cura in cui i medicamenti, portati allo stato di aerosol

guisa di un pallone aereostatico, a cui fossero state attaccate due gambe, e

, sf. movimento di traslazione con cui i batteri dell'acqua cercano una determinata

vol. I Pag.191 - Da AFACA a AFFACCENDAMENTO (5 risultati)

non può compiere l'accomodamento, per cui richiede l'uso di due paia di

nare da alcune definizioni due termini di cui l'uno si ottiene per aferesi dell'

: punto iniziale dell'arco celeste alla cui lunghezza era commisurata la lunghezza della vita

da fari 'parlare ', da cui affari * parlare a qualcuno ') '

parlare a qualcuno ') 'persona con cui si può facilmente parlare '.

vol. I Pag.192 - Da AFFACCENDARE a AFFACCIARE (4 risultati)

il corteo tra due casamenti altissimi dalle cui finestre si affacciavano poche donne inorridite, andava

riflessi che appunto rende verdi le acque su cui s'affaccia mergellina. moravia, vii-20

o turbamento / il fantastico mondo a cui m'affaccio? de sanctis, ii-117:

vagamente a quell'aspetto nuovo, sotto cui le si affacciava alla mente suo marito

vol. I Pag.193 - Da AFFACCIATO a AFFANGARE (2 risultati)

voi tutti nel mondo magni, a cui s'affaitan tutti ei minori vostri e

boccaccio, i-51: i tristi corpi, cui la fortuna non avea conceduto né fuochi

vol. I Pag.194 - Da AFFANGATO a AFFANNO (4 risultati)

veduto [a] manti / a cui pare forte amare / e non vole penare

: non per lo mondo, per cui mo s'affanna / di retro ad ostiense

il batticuore e per la sospensione in cui erano stati. idem, pr. sp

latini, rettor., 98-11: per cui amore è composto il presente libro non

vol. I Pag.195 - Da AFFANNONE a AFFARACCIO (2 risultati)

un sogno perverso e affannoso, da cui non ha mezzo di riscotersi. 3

e rotti, qual suole ansare uno a cui sia data la caccia; talora lenti

vol. I Pag.196 - Da AFFARATO a AFFARE (2 risultati)

i-271: vi ringrazio della domestichezza a cui m'ammettete, facendomi un cenno de'vostri

; / e il grand'affar, di cui fra noi si tratta, / stabilito

vol. I Pag.197 - Da AFFARE a AFFARUCCIO (3 risultati)

che non ci concerne, o di cui non ci si vuole occupare.

le possessioni dell'uomo, i diritti su cui versavano le sue faccende...

8. dir. questione o causa su cui il magistrato deve esprimere il proprio giudizio

vol. I Pag.198 - Da AFFASCIARE a AFFATICAMENTO (3 risultati)

paese con le proprie gesta, e la cui persona aveva rappresentato lo spettacolo più affascinante

m'affacciavo talvolta alla bottega, di cui m'affascinavano le teste di donna in

momento sublime? -esclamò l'affascinato nel cui volto scarno parve ribalenare quella folgore di

vol. I Pag.199 - Da AFFATICANATURE a AFFATICATO (5 risultati)

accontentarsi di un sonno senza intensità in cui il cervello continuava un lavorìo sordo,

man'volse / a la donzella, cui di ceppi intanto / greve pondo il bel

a crollarsi mormorando / pur come quella cui vento affatica. frezzi, i-1-71:

s'affatica chi nuocere vuole a colui cui dio vuole aiutare. paolo da certaldo,

, non trovandosi al capo colei / per cui e's'era afaticato molto, /

vol. I Pag.200 - Da AFFATICATORE a AFFAZZONAMENTO (1 risultato)

... paese, l'aria di cui nulla affatto si confà colla mia complessione

vol. I Pag.201 - Da AFFAZZONARE a AFFERMARE (2 risultati)

che hanno udito la buona fama di colui cui è la statua, e ne li

in verità (ad affermare cosa per cui si possa anche giurare).

vol. I Pag.202 - Da AFFERMATAMENTE a AFFERRARE (3 risultati)

negativo). -risposta affermativa: con cui si risponde di sì a una domanda.

una proposizione affermativa; l'espressione con cui si afferma; proposizione affermativa; asserzione

alla gravità delle vostre affermazioni, di cui dovrete rispondere davanti al tribunale di dio

vol. I Pag.203 - Da AFFERRATO a AFFETTARE (3 risultati)

rapì in una visione dolce e confusa di cui non avrebbe saputo afferrare una sola immagine

idem, 9-214: un dialogo di cui ella da principio non afferrò che qualche

/ che più d'un seco tragge a cui s'afferra. monti, x-2-19:

vol. I Pag.205 - Da AFFETTO a AFFETTUOSITÀ (2 risultati)

che sotto la sua ombra, pensando di cui era stato, mi fosse più dolce

dalla quiete o scompiglio dell'aria a cui lo spirito loro è attaccato, antiveggono

vol. I Pag.206 - Da AFFETTUOSO a AFFEZIONE (3 risultati)

queste selve anco tal volta / quegli a cui di me forse or nulla cale.

affettuoso pianto egli confonde, / in cui pudica la pietà sfavilla. marino,

, come della sua esecuzione; per cui ella si mostra animata da accenti forti bensì

vol. I Pag.207 - Da AFFEZIONEVOLE a AFFIBBIARE (2 risultati)

alcuno buon signore o barone o rei da cui teneste tutto il poder vostro affiato,

a mercé servente siate ad esso, da cui solo tenete core, e corpo,

vol. I Pag.208 - Da AFFIBBIATO a AFFIDARE (2 risultati)

fede e potere, o cosa da cui dipenda il proprio destino. affidare alla provvidenza

/ deh! l'anime supreme in cui s'affida / l'umana compagnia, proteggi

vol. I Pag.209 - Da AFFIDATAMENTE a AFFIGGERE (5 risultati)

sangue il duro legno asperse, / a cui pietà del nostro error l'affisse.

: / perché il misero tronco a cui m'affisse / il mio duro destino anco

prudenza l'esporre un ragazzo alle rappresaglie cui poteva andar incontro un cavallante, andando

/ già suo consorte in vita, a cui le vene / sdegno di zelo e

seno e ne trasse uno scapolare su cui affisse a più riprese le labbra.

vol. I Pag.210 - Da AFFIGLIARE a AFFILATO (4 risultati)

sono sigillo ed impronta delle cose medesime, cui esse affigurano talora, ed appropriano con

rovina una quercia o pioppo o pino / cui sul monte tagliò con affilata / bipenne

affilato e aguzzo, a serramanico, di cui la mamma si serviva per mondare le

[un] pallido volto affilato in cui gli occhi sono come un abisso. cardarelli

vol. I Pag.211 - Da AFFILATOIO a AFFINATO (5 risultati)

usata per affilare gli utensili, il cui organo di lavoro essenziale è una mola

forma di contratto di successione, in cui l'affiliato veniva nominato erede e con gli

boccardo, i-38: il mistero di cui circondasi coloro che si danno all'arte

della vigna, ii-117: vagliami amore per cui no rifino / ma senza speme affino

il mal di quelle opere, à cui trascorrono gl'invidiosi, non è mal fatto

vol. I Pag.212 - Da AFFINATOIO a AFFIOCARE (6 risultati)

. affìnatóio, sm. fornace in cui si affinano i metalli.

. in metallurgia: il processo per cui un metallo o una lega fusa viene

boccardo, i-37: una delle scienze i cui recenti progressi e le molteplici applicazioni abbiano

per antonomasia applicata all'operazione, mercé cui separansi dalle materie d'argento le particelle

te sia, vigila affinché la mala femina cui gli umani dicono speranza non adeschi l'

78: nella linea e nel grado in cui taluno è parente d'uno dei coniugi

vol. I Pag.213 - Da AFFIOCATO a AFFISARE (5 risultati)

ojetti, ii-82: la laguna marezzata le cui terre motose affioranti su dai gorghi azzurri

un mare oscuro di nebbia, da cui affioravano le creste dei monti come umide

: come sullo specchio d'un pozzo in cui possa affiorare un nostro viso più lontano

dal croce, che crea la situazione in cui è possibile l'educazione reale alla vita

, il vento, i barchetti, in cui a lungo s'affissa. b.

vol. I Pag.214 - Da AFFISATO a AFFITTANZA (2 risultati)

di autografi, brandelli del passato, su cui appena qualche solitario si affissa.

bandi, immagini, insegne, a cui si vuole dare notorietà). de

vol. I Pag.215 - Da AFFITTARE a AFFIZIARE (7 risultati)

affitta un podere o altro terreno da cui si ricava un frutto, e se ne

'delle case o altro stabile, di cui si gode l'uso, e se

: l'affitto è il contratto, con cui il proprietario, o chi per esso

, ii-3-149: diversi sono i modi con cui si effettuano i contratti d'affitto:

il maggio di quell'anno (mese in cui scadevano allora e si rinnovavano gli affitti

mercede pattuita quasi sempre in generi con cui si vogliono ricompensare anno per anno le

produttiva, mobile o immobile, di cui l'affittuario deve curare la gestione in

vol. I Pag.216 - Da AFFIZIO a AFFLITTO (2 risultati)

pietosi, di compassione insomma, da cui era circondato mio padre -altra volta sì fiero

lucenti. tasso, 12-90: come usignuol cui 'l villan duro invole / dal nido

vol. I Pag.217 - Da AFFLIZIONE a AFFLUENZA (4 risultati)

alle donne sorprese in un momento in cui non hanno belletto né rossetto e sembrano

idioma gentil sonante e puro, / per cui d'oro le arene amo volgea /

dalla provvidenza con tutto il male di cui vi lagnate, e troverete che una cosa

non avrò più un fedele compagno a cui senza timore manifestarmi. alfieri, i-41

vol. I Pag.220 - Da AFFOGATOIO a AFFOLTARE (1 risultato)

: affollate venivano belando / le pecorelle, cui l'umido vespro / pungea dall'alto

vol. I Pag.221 - Da AFFOLTATA a AFFONDARE (3 risultati)

di certo vizio nel recitare, per cui alcuni certe cose, sapute anche troppo a

nulla era più soave dell'atto con cui ella affondava il viso tra le ciocche delicate

, il buon odore del fieno in cui si affondavano i gomiti. negri,

vol. I Pag.222 - Da AFFONDATA a AFFORZARE (1 risultato)

costituito da due piastre triangolari) di cui sono fornite le catene delle due ancore

vol. I Pag.223 - Da AFFORZATO a AFFRANCARE (3 risultati)

la terra e 'l mare, / al cui vivo splen dore / ogni

1-85: era un di quei giorni in cui... si affossano nel fango

: se questo è lo scrupolo per cui sei sempre stata riluttante al mio amore,

vol. I Pag.224 - Da AFFRANCATO a AFFRATELLATORE (3 risultati)

zione postale vende ai privati, e la cui apposizione sopra una lettera, che viene

visione allucinante d'una sua esistenza futura in cui egli, affrancato da ogni abitudine funesta

e viene istituita con una cerimonia in cui gli uomini si scambiano del proprio sangue

vol. I Pag.225 - Da AFFRATELLEVOLE a AFFRETTARE (1 risultato)

essi pure fermarsi e attendere, per cui riprese, non affrettando il passo o

vol. I Pag.226 - Da AFFRETTATAMENTE a AFFRONTARE (3 risultati)

segnor mio », / come persona in cui dolor s'affretta, / « se

famelico. era arrivato all'età in cui le seconde o le terze o le quarte

non aspettando fine naturale di quella in cui natura / mise tutta sua misura.

vol. I Pag.227 - Da AFFRONTARE a AFFUMICARE (3 risultati)

mai t'affronti / con gente a cui diletti legger libri. s. bernardino

dell'abban dono, di cui sentiva istintivamente tutta la vergogna.

incenso. 2. procedimento con cui alcuni prodotti commestibili (come salami,

vol. I Pag.228 - Da AFFUMICATA a AFONO (4 risultati)

istanbul. 2. trattamento con cui alcuni prodotti alimentari (carni salate,

le diverse piante che attaccano e di cui assumono il colore): assai piccoli

tombari, 2-113: era un mandriano il cui compito nei giorni di pace era di

di pascolare il bestiame degli afidi da cui le formiche mungono il latte. calvino,

vol. I Pag.229 - Da AFORISMA a AFRODISIACO (1 risultato)

nuvoli, una di quelle giornate in cui i contadini si strappano i capelli dinanzi

vol. I Pag.230 - Da AFRODISIO a AGATA (6 risultati)

cresce d'un vitale occulto / di cui l'esterior somiglia in tutto / a capelluto

: una tetra cloaca nerastra, su cui si prolungavano i mugghi degli animali malati

110-43: nelle stalle o nei pascoli in cui si è manifestata l'afta epizootica,

; pianta ad arbusto, il cui legno (più noto come legno aloe)

basidiomiceti comprendente oltre diecimila specie, di cui molte mangerecce, come l'ovolo,

ad altrettanti anni di vegetazione, e da cui si può conoscere l'età del fungo

vol. I Pag.231 - Da AGATA a AGENTE (6 risultati)

, come di àgata e crisoprasio, cui sormonta la valva raggiata d'una conchiglia.

ch'è una specie d'agave da cui gli antichi messicani facevano papiri, e

casina araba... su cui erano due anforette di terra cotta con due

. agènda, sf. taccuino in cui vengono segnati giorno per giorno gl'

appartenenza e uno stato straniero, presso cui è accreditato e nel cui territorio deve

, presso cui è accreditato e nel cui territorio deve risiedere (ambasciatore, nunzio

vol. I Pag.232 - Da AGENZARE a AGERE (5 risultati)

, tra agenti e folla, in cui venivo sbalzato e rimbalzato come un fantoccio;

che fa sentir tutti, e per cui tutti son sensitivi in atto; ed uno

che fa intender tutti, e per cui tutti sono intellettivi in atto; ed appresso

e indica la persona da parte di cui il soggetto patisce l'azione).

quant'io son distretto / di quel signore cui servir m'agenzo. =

vol. I Pag.233 - Da AGEVILE a AGEVOLE (6 risultati)

innanzi i guastatori avea mandati / da cui si debbe agevolar la via / e

e spianar gli erti, / e da cui siano i chiusi passi aperti. idem

e tenere grandemente cari coloro, della cui grata famigliarità sentiamo diletto. varchi,

, e deriva da un'altra a cui la nostra s'avvicina molto più: cioè

poco conosciuti o poco familiari, e di cui spesso non è neppur agevole avere tra

: l'esiguità delle ginocchia agevoli in cui era il segreto del passo talare.

vol. I Pag.234 - Da AGEVOLEMENTE a AGGANCIO (1 risultato)

timorosi la fugace prole, / di cui suol farsi agevolmente in caccia / larga

vol. I Pag.235 - Da AGGANGARE a AGGETTARE (3 risultati)

legno, munito di un saltaleone su cui bisogna picchiare con una grossa mazzuola con

. dossi, 374: tu, cui la natura fu illiberale nelle grazie del

decorato di semplici pilastri o fasce, cui servono di capitello i membri della cornice

vol. I Pag.236 - Da AGGETTATO a AGGHIACCIARE (2 risultati)

attributi essenziali o accidentali del sostantivo a cui si riferisce (cfr. anche adiettivo)

rinfusa che ci suggerisca il miscuglio con cui torino si presenta, direi francese, gesuitica

vol. I Pag.237 - Da AGGHIACCIATO a AGGIARDINARE (1 risultato)

agghiaccio dicesi anche della rete, con cui il pecoraio chiude di notte il gregge sul

vol. I Pag.238 - Da AGGIGLIATO a AGGIOTATORE (1 risultato)

sole] non giunga, / al cui nuovo apparir l'aria s'aggiorna. tasso

vol. I Pag.239 - Da AGGIOVARE a AGGIRARE (1 risultato)

e pria lo scudo aperse, / cui sette volte un duro cuoio aggira.

vol. I Pag.240 - Da AGGIRATA a AGGIUNGERE (3 risultati)

colui che va attorno mostrando cani, cui fa fare certi giocolini, come di

col beneficio del quarto meno del valore cui lo stabile era stato stimato. ojetti

(9): iddio padre, la cui misericordia è infinita più che il peccato

vol. I Pag.241 - Da AGGIUNGIMENTO a AGGIUNTO (4 risultati)

buoni sempre s'aggiunge, e a cui sarà stata congiunta, non fa buoni.

di fortuna ora vedete, / di cui gran fama a voi, ma incerta

, chiuso cerchio, / nove anni cui né giorni, né minuti / mai più

significa alcuno accidente nel sustantivo, a cui s'accosta. idem, 102: aggiuntivo

vol. I Pag.242 - Da AGGIUNZIONE a AGGIUSTARE (4 risultati)

non accenna la qualità della persona a cui si aggiunge? ergo, aggiunto sta bene

insieme, v'aggiustarono una colubrina, la cui palla... percosse in un

bocca alla femmina le parole, con cui dovea ricevere al suo cospetto l'antico

cospetto l'antico drudo, e con cui doveva correggerlo. i. neri, 3-21

vol. I Pag.243 - Da AGGIUSTARE a AGGLOMERAZIONE (4 risultati)

di maneggio, l'andatura artificiale a cui si addestra il cavallo, la quale

basso, con 1'aggiustata indifferenza con cui un cavaliere elegante tien le redini sull'

ammassato. bruno, 405: in cui [nel mondo] son tutte forme,

ag vasto abitato, in cui le palazzine e le ville costruite di

vol. I Pag.244 - Da AGGLOMERO a AGGRADARE (2 risultati)

, 2-128: quella rossa vigna / di cui era aggobbita la collina, / con

che v'aggradi / per quel signor da cui mandata fui. idem, iv-229:

vol. I Pag.246 - Da AGGRANDITO a AGGRAVARE (4 risultati)

ojetti, ii-700: il suolo vulcanico su cui i re e la repubblica fondarono e

croce, i-2-10: un concetto, mercé cui si cerca di negare il concetto,

19-433: allora s'aggrappò all'inferriata da cui si scorgeva il porto e spinse lo

amici e conoscenti, venne un tempo in cui ne fu invasa la città..

vol. I Pag.247 - Da AGGRAVARE a AGGRAVATIVO (3 risultati)

, 18-78: come palma suol, cui pondo aggreva, / suo valor combattuto

crin d'elmo pesante, / al cui terso diamante / serto s'attorce d'

donna di dordona calorosa, / a cui mirabilmente aggrava e incresce / che quel dì

vol. I Pag.248 - Da AGGRAVATO a AGGREDIRE (3 risultati)

: sia obbligo di ciascun cancelliere, di cui è cura particolare il distribuir tali spese

. malattia dei cuscinetti digitali, a cui sono soggetti i cani d'estate, per

per effetto del calore del suolo su cui camminano. = da un infinito aggraviare

vol. I Pag.249 - Da AGGREDITO a AGGRESSIONE (5 risultati)

città a uno stato costituito, di cui viene a far parte. - anche rifl

, i-39: una domenica, giorno in cui gli uomini... si aggregano

capolino o a spica serrata, i cui invogli fanno corpo insieme, e talvolta si

servizio presso un ente diverso da quello cui appartiene. 4. geol. aggregato

aggressióne, sf. assalto proditorio (in cui la vittima è colta di sorpresa e

vol. I Pag.250 - Da AGGRESSIVAMENTE a AGGRONDATURA (1 risultato)

. -patto di non aggressióne: con cui due stati o gruppi di stati si

vol. I Pag.251 - Da AGGROPPAMENTO a AGGRUMATO (1 risultato)

'l trespol v'è, su cui numa pompilio / stava'in collo ad egeria

vol. I Pag.252 - Da AGGRUMO a AGGUAGLIARE (3 risultati)

1-136: senza scomporsi dalla situazione in cui stavano aggruppati ad ascoltarlo. settembrini,

, è il sale della terra, la cui mancanza non solo renderebbe scipita ma farebbe

, 2-64: tirrena mia, il cui colore agguaglia / le matutine rose e

vol. I Pag.253 - Da AGGUAGLIATAMENTE a AGGUANTARE (4 risultati)

, saggio,... cui nessun tebano agguagliava nell'eloquenza.

solamente d'agguagliarsi a coloro, a cui sono obbligati, ma eziandio di vincerli

in altri ha ritrovato: / ben, cui quaggiù non debbe altro agguagliarsi. manzoni

i-30: il figliuolo di dio, le cui vestigie ci conviene seguitare, non schifò

vol. I Pag.254 - Da AGGUARDAMENTO a AGGUATO (1 risultato)

gli colse, / de l'aguato in cui stava uscito il zoppo, / prese

vol. I Pag.255 - Da AGGUATTARE a AGHIRONE (3 risultati)

wahta 'vedetta, guardia '(da cui guatare, v.).

: aghetti, quella sorta d'aghi con cui si stringono gli stivaletti a'bambini,

aghetto, dalle due punte in cui termina. dirò dunque: infilare l'aghetto

vol. I Pag.256 - Da AGIAMENTO a AGIBILITÀ (2 risultati)

pensavo alle tante agiatezze e mondanità a cui egli era abituato. palazzeschi, i-285

, uno appunto di quei signori di cui la mamma parlava così spesso. 2

vol. I Pag.257 - Da AGILE a AGIO (5 risultati)

idem, 3-6: agili mensole i cui steli s'inarcano fuggendo verso l'abside

: quel gioco libero ed elegantissimo in cui egli sembrava esperimen- tare l'agilità del

quella viziosa agilità di certi cantanti, in cui le note, spiccandosi l'una dall'

peraltro lat. agina 'foro in cui passa l'ago della bilancia 'e

agio ed il caldo del letto, le cui forze non son piccole,..

vol. I Pag.258 - Da AGIOGRAFIA a AGITAMENTO (1 risultato)

(già in tacito), da cui il fr. aisance. cfr. leopardi

vol. I Pag.259 - Da AGITANTE a AGITATO (5 risultati)

anzi era da'flutti / in cui lungo digiun sostenne, e visse. ma

una giovane che regge due faci le cui fiammelle il vento agita e allunga. palazzeschi

annunzio, iv-2-1205: certe danze arabe in cui il solo ventre s'agita incessantemente in

: l'uomo giungendo le mani, le cui dita s'agitavano pian piano sul petto

con tutta la persona nel fermento da cui si sentiva possedere. idem, 4-274:

vol. I Pag.260 - Da AGITATORE a AGLIO (5 risultati)

strada piena d'un suono agitato in cui si mescolavano clamori della gente, correre

agitare: una semplice spatola, con cui si dimeni un liquido, diventa un agitatore

fosse d'intorno qualche vicino, da cui potesse forse aver qualche informazione più precisa

e scherzosa per * agitatore-propagandista con cui si designano gli aderenti al partito comunista

capponi, capretti sovrani / e, cui piacesse, manza con l'agliata. sacchetti

vol. I Pag.261 - Da AGLIONZA a AGNELLO (5 risultati)

che hanno gusto di cipolla (per cui è detta cipollina). =

. figliatura delle pecore; epoca in cui questa avviene. lastri, ir2-i47

agnellino proprio bianco qua e là, cui la lana non aveva fatto a tempo

giuntura della zampa degli agnelli, con cui si gioca dopo averlo annerito bene e

leggero molto vincer leoni, e senza cui, perder con agnelli. dante,

vol. I Pag.262 - Da AGNELLOTTO a AGNOSTICISMO (1 risultato)

e semi hanno odore di pepe (per cui è detto albero del pepe o pepe

vol. I Pag.264 - Da AGOCCHIA a AGONE (10 risultati)

dell'aco, ver quella tramontana a cui quella faccia giace. dante, par.

annunzio, iv-2-494: quei cangiamenti subitanei cui è soggetta la declinazione degli aghi magnetici

altra fissata a un perno, in cui può ruotare, consentendo alla vettura (

di sè insieme colla chiave femmina, nella cui canna è un vano di simil figura

, 26: paolino uomo consolare, le cui ricchezze i can di palagio già

, la bella / felicità, cui solo agogna e cerca / la natura mortai

poesia, lasciai / i deliri a cui par che dietro agogni / l'età malata

osservare nella vetrina una sciarpa di seta di cui, qualche giorno addietro, aveva chiesto

solenni festeggiamenti religiosi o civili (in cui simili competizioni avevano una parte importantissima)

stesso. 3. luogo in cui si svolgono gare agonali: stadio,

vol. I Pag.266 - Da AGORAIO a AGRARIA (4 risultati)

, d'avorio o di altro, in cui si tengono gli aghi per averli prontamente

da san germano ci scopre il tempo in cui si fece la battuta di essi agostari

si riferisce alle parti degli alberi i cui tessuti, avendo già subito il processo

romano (perciò detto sextilis), a cui fu cambiato nome nell'8 a

vol. I Pag.267 - Da AGRARIO a AGRESTO (1 risultato)

: uno di quei genii agresti la cui gola era gonfia delle glandule stesse che

vol. I Pag.268 - Da AGRESTONE a AGRIFOGLIO (4 risultati)

, 128: coloro... il cui sangue sia viziato per agrezza o lentore

regione: adatta all'agricoltura, in cui l'agricoltura è principale fonte del reddito

oh! troppo fortunati / agricoltori, cui la madre terra / latta da sé,

con fiori piccoli e bianchi, a cui succedono bacche rosso

vol. I Pag.269 - Da AGRIGNO a AGRO (4 risultati)

verde metallico fino al nero, la cui larva è dannosa per le piante fruttifere

lavoro che fa l'agrimensore, il cui scopo è di delineare sul foglio il perimetro

ferro magnetico, ossia calamitato, la cui naturale direzione verso tramontana serve all'agrimensore

, dal nome di un divano su cui sta seduta questa imperiale donna romana.

vol. I Pag.270 - Da AGRO a AGRUME (3 risultati)

scriva scriva latina (ager), di cui, senza alcun bisogno, oggi si

conosce le teoriche e i principii da cui dipende l'arte dell'agricoltura. ferd

in logge a pareti sottili, nella cui polpa sono contenuti i semi. soderini

vol. I Pag.271 - Da AGRUMETO a AGUGLIA (3 risultati)

, se i beni tuoi conosci, a cui abbondano eziandio aguale quelle cose, che

aquila. cfr. aquila, rispetto a cui la forma aguglia è di formazione popolare

vanto, / ripieno d'alga la cui pelle mostra / da qual parte del

vol. I Pag.272 - Da AGUGLIARA a AGUZZARE (4 risultati)

il maschio dei cardini intorno a cui gira il timone a destra e a

stesso mentre le * femmine ', in cui essi girano, sono inchiodate nella ruota

apparecchiata / la fiamma di ninfemo a cui s'aguna [= per chi si raduna

ficca nell'occhio a colui con cui parla. cavalca, iii-99: la morte

vol. I Pag.273 - Da AGUZZATA a AGUZZO (2 risultati)

nelle proprie [iniziative] e per la cui realizzazione aguzzava la mente.

nelle galee destinato alla custodia della ciurma, cui è dato l'incarico di levare e

vol. I Pag.274 - Da AH a AIA (5 risultati)

quasi senza mento,... da cui sporgeva un lungo naso, aguzzo come

ahi, com'è morto bene / cui ha [l'amore], sì come

riso de la mia donna, di cui io parlo, che mai non si sentia

), esci. dial. espressione con cui si apostrofa qualcuno per richiamarne bruscamente

bibbia volgar., ix-306: nella cui mano è la pala, epur- garà

vol. I Pag.275 - Da AIACE a AIRONE (1 risultato)

attaccato un cavallino giovane da corsa, cui era dato l'aire, pareva spiccare

vol. I Pag.276 - Da AITA a AIUOLA (5 risultati)

compiuta una macchina leggera e potente la cui ombra somigliava l'ombra dell'airone. e

. ant. derivò aigreta, da cui il fr. aigrette * piumino dell'airone

e per que'tempi / sacri, cui desti e cui dar cerchi aita; /

tempi / sacri, cui desti e cui dar cerchi aita; / il mio desir

: sì è debile il filo a cui s'attene / la gravosa mia vita /

vol. I Pag.277 - Da AIUOLO a AIUTARE (1 risultato)

voglia. paolo da certaldo, 184: cui la ventura aiuta troppo, sì lo

vol. I Pag.278 - Da AIUTATIVO a AIUTORIO (5 risultati)

aria avversa e contra il corpo in cui caddero che non l'assorba. baretti,

aiutatore od al govemator suo. e cui abbiam noi [femine] governatori ed aiutatori

si trova in difficoltà; mezzo con cui si facilita ad alcuno l'esecuzione di

albertazzi, 86: il signore in cui fidarono i martiri e gli schiavi, è

una facilità di operare grandissima, a cui venne in aiuto la coltura della dottrina.

vol. I Pag.279 - Da AIZOON a ALA (2 risultati)

, 7-53: stupì tutti l'impeto con cui sandro interruppe quelle aizzanti maniere.

: incitare qualcuno a un'impresa in cui non lo si vuole seguire.

vol. I Pag.280 - Da ALA a ALA (2 risultati)

tuo; / le torri i cui merli tant'ala di secolo lambe, /

, la direzione del partito liberale di cui noi eravamo l'ala sinistra.

vol. I Pag.281 - Da ALA a ALABASTO (3 risultati)

dalla forma, appunto, axla di cui è un dimin. axilla * ascella '

-ala basso (alabbasso): corda con cui si abbassa alabardato, agg. a forma

la vela di straglio; qualsiasi cima con cui si tira in basso o si accompagna

vol. I Pag.282 - Da ALABASTRAIO a ALACRE (4 risultati)

fiamma / come cuor di cristallo, da cui le loro dita / son fatte alabastrine

ii-193: tutto è marmo bianco, su cui è passata la mano giallina del tempo

lampada: lampadetta d'alabastro, della cui fiamma interna non si scorge la forma

portato l'alabastro occhiuto, i di cui colori son rossi, gialli, bianchi,

vol. I Pag.283 - Da ALACREMENTE a ALANO (8 risultati)

grazie a una lampada magica di cui viene in possesso, può soddisfare ogni suo

che pallido, terreo era il volto, cui dava strano risalto una capigliatura lucida e

nome della germania: alamagna (da cui nel medioevo 'la magna'). cfr.

. varietà di uva bianca (il cui odore somiglia all'uva moscatella).

carena, i-53: alamari, bottoni la cui anima è allungata in forma di ghianda

di mille guardie del corpo, le cui uniformi erano così coperte di ricami e

coperchio e raccoglie i vapori, a cui s'innesta il serpentino, tubo a

immerso nel refrigerante, un vaso in cui circola l'acqua fredda e che produce

vol. I Pag.284 - Da ALAPA a ALBA (4 risultati)

'mano aperta, piatta', da cui l'immagine della pala; cfr.

l'argano. -alati comando con cui si richiede di tirare in senso orizzontale

'l costante dolore. salvini, 16-30: cui, chiamandolo, disse alati accenti.

ii-629: le sorelle oceanine / a cui l'alba asciuga il vólto / col suo

vol. I Pag.285 - Da ALBA a ALBASTRELLO (4 risultati)

/ mare di luce incerta, / in cui tutto ha foce. sbarbaro, 1-13

-l'alba dei tafani: l'ora in cui i tafani imperversano; il mezzogiorno.

materdona, iii-323: l'alma città, cui danno il nome i fiori, /

, 195: un orto / rosso, cui cinge il bosso e l'alba

vol. I Pag.286 - Da ALBATA a ALBERATURA (4 risultati)

provenz. mod. aubada, da cui il fr. aubade. albàtico,

di funghi e spiri la malia, / cui tutto io già scampanellare udia / di

con un occhio già cambiato, in cui pareva albeggiare una disposizione d'animo mortificata

bianco. tingali, iii-187: costei cui sol di tenebre e d'orrori /

vol. I Pag.287 - Da ALBERCOCCO a ALBERGARE (1 risultato)

miner. pietra calcarea bianchiccia, dalla cui cottura si ottiene la calce idraulica e

vol. I Pag.288 - Da ALBERGATO a ALBERGO (2 risultati)

sua camera, cioè l'anima in cui essa alberga. ed essa filosofia non

donna dello albergo chi egli fosse. a cui l'albergatrice rispose: - questi è

vol. I Pag.289 - Da ALBERINO a ALBERO (3 risultati)

di pietra da calcina... in cui si vede l'effige di molti alberi.

della croce): la croce su cui fu crocifisso gesù cristo. -ant.

forma di croce e con tondi in cui erano immagini e storie di santi.

vol. I Pag.290 - Da ALBERO a ALBINO (1 risultato)

* frutto precoce '(da cui il merid. percoco). albicolóre

vol. I Pag.291 - Da ALBIO a ALBORE (5 risultati)

, ecc.); registro in cui sono iscritti coloro che esercitano una professione

stor. albo pretorio: tavola bianca su cui si affiggevano gli editti del pretore nell'

in lo suo gran valore, / a cui son tutto dato / ed infiammato di

v-125: e questa albore, sotto le cui ombre divoti porgiamo i prieghi, con

sortì vederne alcune amorosa, dal cui seno ardente / par che spunti la pace

vol. I Pag.292 - Da ALBORELLA a ALCADE (3 risultati)

, 107: perciocché niun uomo, in cui sia difetto, vi si deve appressare

.. con un occhio semichiuso da cui le colava di continuo un liquido giallognolo

epiteto dato a tutte quelle parti nella cui composizione entra la fibra albuginea. àlbulo

vol. I Pag.293 - Da ALCAICO a ALCHEMILLA (9 risultati)

, dicesi di una sostanza, in cui le proprietà alcaline già cominciano a rendersi

già cominciano a rendersi manifeste, per cui se ne può riconoscere l'alcalinità col

appresso agli arabi il kali, di cui abbiamo il sale alcali. ricettario fiorentino,

cesio). -metalli alcalino-terrosi: i cui composti binari con l'ossigeno presentano reazione

più o meno cospicuo le proprietà per cui si riconoscono gli alcali minerali. moretti,

azzurri e radici rosso scure, da cui si ricava una tintura rosso-viola; detta

), della famiglia cervidi, tra cui si distingue per la grande e

e alcès (anche alx aids) di cui la prima menzione e descrizione è dovuta

acquatico (della famiglia alcionidi) la cui denominazione più comune è quella di '

vol. I Pag.294 - Da ALCHERMES a ALCHIMISTICO (2 risultati)

: quel fondo oscuro della coscienza in cui, per una specie di misteriosa alchimia,

gente affumata e di carbon ritinta, / cui rubano il cervel bocce e fornelli.

vol. I Pag.295 - Da ALCHIMIZZARE a ALCOOLICO (5 risultati)

comprendente specie che vivono in colonie in cui un'impalcatura scheletrica, per lo più

dalla riva si staccava una barchetta, in cui un fazzoletto bianco si agitava per salutare

[crusca]: l'alcionio, di cui fanno loro nido gli alcioni, si

spesso contuso per via delle convulsioni in cui si era dibattuto: ora era lui

etilico destinato a uso industriale, a cui sono state aggiunte sostanze sgradevoli al gusto

vol. I Pag.296 - Da ALCOOLIMETRIA a ALCUNO (3 risultati)

notissimo in città, l'uomo a cui l'alcool aveva a poco a poco ingrossata

si doveva immediatamente pensare all'alcova per cui ella era fatta. d'annunzio, iv-1-312

rintracciare alcunché di quel sapere, di cui [ecc.]. bertola, 168

vol. I Pag.297 - Da ALDACE a ALDINO (2 risultati)

di mondo a dio, / nel cui lavoro non credo bastasse / anche uomo,

deledda, ii-782: sono malattie in cui non è vero che la coscienza si

vol. I Pag.298 - Da ALDIO a ALENA (1 risultato)

terre pensose..., / su cui perenne aleggia il mito e cova /

vol. I Pag.299 - Da ALENAMENTO a ALETTA (5 risultati)

si addossava dietro quattro aste su cui era imbullettato un telo di iuta, il

nome della città siriana di aleppo, da cui la stoffa proveniva. alèppo2

ovvia metafora delle epoche storiche in cui pare che certe forme o certe

sesta): medievale e moderno (da cui deriva il verso martelliano).

sf. medie. forma di afasia in cui si perde la capacità di comprendere

vol. I Pag.300 - Da ALETTARE a ALFABETISMO (4 risultati)

elemento (ala o impennaggio) su cui è montata (a seconda della funzione si

montana, ecc.), i cui frutti (drupe) contengono oli usati

5. chim. la posizione in cui si è avuta una determinata sostituzione in

lunghe fino a un metro, le cui fibre, dopo macerazione e maciullatura,

vol. I Pag.301 - Da ALFABETO a ALFINE (4 risultati)

tutti i segni corrispondenti ai suoni di cui dispone una lingua), ordinate secondo

che avevano nell'alfabeto le lettere con cui esse parole si scrivevano. tommaseo,

cominciar l'alfabeto della morale, di cui, vostra mercé, ho imparati i primi

gora / al mar del vero di cui s'innamora, / nel nostro ospizio alfin

vol. I Pag.302 - Da ALFINO a ALGEBRICO (6 risultati)

. 000 specie di alghe: di cui alcune addirittura microscopiche, altre a grandi

ricciute, alghe di seta su cui è così voluttuoso strisciare per mattino

al-gdra (come termine guerresco), da cui il senso traslato di4 tumulto, grido

chiamasi algebra cartesiana, è un metodo con cui trat tando quantità finite,

posto delle ossa dislocate ': il cui significato si è continuato nello spagn.

certezza e la trepidazione d'animo con cui alla specola di arcetri o all'osservatorio

vol. I Pag.303 - Da ALGEBRISTA a ALIANTE (5 risultati)

geometri algebristi,... di cui non starò a farvi la spiegazione. si-

leopardi, 6-7: dalle selve ignude / cui l'orsa algida preme, / a

di gelo (come stato patologico in cui il corpo assume una frigidità cadaverica).

(sec. ix), le cui opere tradotte rinnovarono nella cultura occidentale lo

delicate e forti come la materia da cui esso ha da trar forza per vincerla

vol. I Pag.304 - Da ALIARE a ALIEETO (3 risultati)

non munita di organo motopropulsore e il cui sostentamento è assicurato dalle reazioni aerodinamiche derivanti

un altro luogo nel preciso momento in cui è stato commesso il crimine o delitto

stato commesso il crimine o delitto di cui è accusata o sospettata (il termine

vol. I Pag.305 - Da ALIENABILE a ALIENAZIONE (2 risultati)

da sé e disperda nell'analisi in cui si moltiplica l'oggetto. bocchelli,

di una proprietà); la persona a cui si trasferisce il diritto di possesso.

vol. I Pag.306 - Da ALIENIGENA a ALIMENTARE (4 risultati)

, sul modello di indigèna (di cui significa l'opposto); voce rara

che mai egli cadeva in quei discorsi in cui di solito cadono i giovani, mi

, raffigurato sul vaso di ruvo, cui adduce sul limitare d'un mirteto un

il ponte stesso, il colmo di cui s'alimentava, un tempo, il mulino

vol. I Pag.307 - Da ALIMENTARE a ALIMENTO (5 risultati)

di giudizio,... di cui lagnavasi l'alfieri. idem, ii-203:

, chiuso cerchio, / nove anni cui né giorni, né minuti / mai

come un fossato d'acque limacciose a'cui cigli crescessero fiori alimentati dalla putredine.

: grazie alla dieta di alimentazione forzata a cui era stato sottoposto, era diventato grassoccio

l'anima propria delle piante, per cui nascono, crescono, s'avvivano coll'

vol. I Pag.308 - Da ALIMENTOSO a ALISSO (6 risultati)

. mediev. à linea, con cui nel dettare si avvertiva l'amanuense di andare

come l'agnello): di cui si servivano i bimbi per giocare (

una delle parti fra loro uguali in cui è divisa una quantità.

mus. toni aliquoti: toni parziali di cui si compone il tono di una corda

, originario dell'arcipelago malese, la cui corteccia fornisce un farmaco contro la dissenteria

. stato morboso d'incoscienza intellettuale per cui la mente trascorre sugli oggetti e da

vol. I Pag.309 - Da ALISTERESI a ALITO (3 risultati)

simiglianza d'uno scuto doppio, il cui seme è alquanto largo: nasce ne'

alìtica: epoca della preistoria, in cui gli uomini non avrebbero ancora conosciuto la

rucellai, 2-2-15-329: un muschio, la cui finissima peluria sembra dalla natura fatta coll'

vol. I Pag.310 - Da ALITO SO a ALLACCIATO (3 risultati)

liturgia. -giorni alitùrgici: in cui è interdetta la celebrazione della messa (

allacciarsi col matrimonio proviene dall'impossibilità in cui sono quasi sempre di buttarsi a questa e

sconsigliò da quei nuovi ceppi, ih cui già era più che un mezzo allacciato.

vol. I Pag.311 - Da ALLACCIATO a ALLAMPANATO (2 risultati)

, fuori che deucalione e pirra, a cui rimase la fatica di ristaurare le perdute

deriv. da lama 'terreno basso su cui l'acqua ristagna e s'impaluda '

vol. I Pag.312 - Da ALLAMPARE a ALLARGARE (1 risultato)

allantoidèi, sm. plur. vertebrati il cui embrione è provvisto dell'allantòide (mammiferi

vol. I Pag.313 - Da ALLARGATA a ALLARME (2 risultati)

oggetti di teletta e altre simili cose di cui avevo bisogno per la mia professione,

ma anche con un giudice nascosto, di cui subiva il terribile, possente sguardo.

vol. I Pag.314 - Da ALLARMISMO a ALLATTAMENTO (5 risultati)

con prolungati fischi di sirene) con cui durante la guerra si avvertiva la popolazione

all'arme! o all'armi! con cui la sentinella avvertiva dell'improvvisa presenza del

dossi, 506: vi ha individui la cui missione si direbbe quella di opporsi ostinati

intelligenza, 27: quella di cui laudar mai non m'allasso, / co

e 'n suono, a lato a cui sarebbe reco / qual più dolce è qua

vol. I Pag.315 - Da ALLATTANTE a ALLEFICARE (1 risultato)

pratico sa che ai nove mesi in cui la creatura vive felice dentro la casa materna

vol. I Pag.316 - Da ALLEGABILE a ALLEGARE (4 risultati)

frutti e il tempo in cui avviene (v. allegamento).

iniziale della formazione dei frutti (in cui l'ovario si trasforma in frutto, dopo

quella civile e perpetua alleganza il cui concetto antichissimo è pur cat

palazzeschi, 6-479: importante rimessa, cui era annesso ufficio e deposito di rappresentanza

vol. I Pag.317 - Da ALLEGATO a ALLEGGERIRE (1 risultato)

, ne allegherò due o tre di cui mi ricordo benissimo. manzoni, 131:

vol. I Pag.318 - Da ALLEGGERITO a ALLEGORIA (2 risultati)

più infelice da iudicare, che colui la cui miseria per par- ticipazione di bene è

sensi *. l'allegoria, di cui qui si discorre, non è, dunque

vol. I Pag.320 - Da ALLEGRANZA a ALLEGREZZA (1 risultato)

fare versi d'amore, / ca cui son servidore / m'ha molto grandemente

vol. I Pag.321 - Da ALLEGRIA a ALLELOMORFO (1 risultato)

sonata] con un allegro vivace in cui era una sollevazion di coraggio e quasi un

vol. I Pag.322 - Da ALLELOTROPIA a ALLENTARE (1 risultato)

fino al giorno del giudizio, in cui i beati canteranno alleluia (cfr.

vol. I Pag.323 - Da ALLENTATA a ALLESSATO (3 risultati)

: dunque ne l'uso, per cui fùr concesse [l'ire veloci e pronte

. nievo, 479: quella reliquia cui aveva consacrato l'estremo alito di vita

/ il mal fatto ritratto, a cui diceva / s'alleonassi, non s'alleonava

vol. I Pag.324 - Da ALLESSO a ALLETTARE (5 risultati)

lésso), avv. nei modi con cui si fa il lesso; mediante cottura

filosofo. 2. mezzo di cui si vale il cacciatore per attirare gli

i-561: e nel placido sonno in cui era caduto al rumore allettante delle

non men che 'l vetro, in cui si specchia, è frale. idem,

incauta e semplice fanciulla, / lo cui desir precipitoso e folle / corre a

vol. I Pag.325 - Da ALLETTARE a ALLEVARE (3 risultati)

, dell'iterativo làctare, da cui appunto allectàre e delectàre).

parente, pregandola che, senza mai dire cui figliuola si fosse, diligentemente 1'allevasse

io son mandata / a quella di cui laude so'adomata *. alberti, 116

vol. I Pag.326 - Da ALLEVARE a ALLIBIRE (1 risultato)

i-129: o graziosa dea, i cui beneficii io sento continuamente, laudata sia

vol. I Pag.327 - Da ALLIBITO a ALLIGAZIONE (4 risultati)

come zebe [= capre], a cui, / dopo scorso un gran campo

tess. l'allicciare; operazione per cui si fa passare il filo dell'ordito fra

v-271: io dal lido marmoreo, / cui non allieta mai fiore né stelo,

ceste ti allietano di frutta, / cui sorride il ragazzo che le porta.

vol. I Pag.328 - Da ALLIGNAMENTO a ALLINEO (1 risultato)

-allineaménto monetario: operazione economica con cui si stabilisce una nuova parità monetaria fra

vol. I Pag.329 - Da ALLINGUATO a ALLOCCO (3 risultati)

fonderia per la preparazione delle forme in cui deve essere versato il metallo fuso.

-alterazioni allitiche: processo chimico per cui rocce contenenti silicati si trasformano in allititi

etate indegno / allobrogo feroce, a cui dal polo / maschia virtù, non già

vol. I Pag.330 - Da ALLOCHESSIA a ALLODOLA (9 risultati)

, e chi era quella gente con cui doveva accomunarsi. de marchi, 373:

vasta area: in contrapposto alvautocoria in cui i semi vengono sparsi a breve distanza

fisiol. specie di albinismo, in cui il colore bianco della pelle o dei peli

medie. difetto della vista, per cui si percepiscono i colori in modo diverso

. di colore alterato: minerale in cui sono mescolate sostanze estranee, per cui

cui sono mescolate sostanze estranee, per cui assume una colorazione diversa da quella che

: così si chiama quel luogo in cui compariscono gli allocutori, cioè l'ambone.

: usati per rispetto della persona a cui si rivolge il discorso (in ital.

legge a fasiani una breve allocuzione di cui non odo parole: la cartella

vol. I Pag.331 - Da ALLODOSSIA a ALLOGATO (2 risultati)

tu abbi... con cui tu participi li tuoi segreti, allogandoli

avendo la figliuola allogata e sappiendo bene a cui, diliberò di più non dimorar quivi

vol. I Pag.332 - Da ALLOGATORE a ALLOGGIATO (2 risultati)

cappella anche la tavola, della cui allegagione lo stesso tommaso fece un ricordo.

è suddito di uno stato, a cui tuttavia non appartiene etnicamente; chi è

vol. I Pag.333 - Da ALLOGGIATORE a ALLONTANARE (4 risultati)

. -biglietto d'alloggio: polizza in cui è segnato l'alloggio per ciascun militare

al patrio monte ideo, / da cui golfo sì largo / m'allontana e divide

ogni tanto un'occhiata ombrosa alla riva da cui s'allontanavano, e poi una impaziente

per noi quel periodo della vita in cui le trasformazioni sono più rapide e più

vol. I Pag.334 - Da ALLONTANATO a ALLORA (1 risultato)

dai la sua ragione al signore di cui è la terra che lavori e quando sodisfai

vol. I Pag.335 - Da ALLORAMAI a ALLORO (9 risultati)

cong. quando, nel momento in cui, nel tempo che. manzoni,

che divenne alloro, / de le cui fronde poi si ornò la fronte. boccaccio

è un arbore assai grande, le cui fronde sono lunghe e salde, ovvero

alle macchie scure delle conifere, tra cui luccicano con verde più chiaro le magnolie

anni or sono, sul colle da cui loreto guarda il mare e i campi,

igual vittoria si convenisse a colui per la cui virtù le cose umane erano e servate

e aumentate, che a colui da cui le divine eran trattate. e comeché di

bella virtù de la bell'alma / a cui si deve in terra alloro e palma

: la tua chioma annosa, / cui per doppio decoro / già circonda l'alloro

vol. I Pag.336 - Da ALLORQUANDO a ALLUCINANTE (7 risultati)

di genere femminile: pianta con le cui foglie perenni s'incoronavano i vincitori):

allorché, quando; nel momento in cui (cfr. allora,

con certa più istanza il tempo di cui vuoisi intendere. verga, i-13: ma

trova in uno strato diverso da quello in cui si è formato. = voce

e pratica, che sotto l'aspetto da cui guardiamo, possiamo chiamare « allòtria *

5-53: « la prima di color di cui novelle / tu vuo'saper »,

risulterà vincitore il possessore del biglietto il cui numero corrisponde al primo estratto in una

vol. I Pag.337 - Da ALLUCINARE a ALLUMARE (2 risultati)

annunzio, iv-2-105: tutte le cose su cui l'allucinata si rifugiava con lo sguardo

. stato di insistente alluci- nazione in cui si mantiene la lucidità di coscienza.

vol. I Pag.338 - Da ALLUMARE a ALLUMINANZA (3 risultati)

: e senti'dir: « beati cui alluma / tanto di grazia, che l'

il vulgo folle / quei pochi a cui la mente il vero alluma.

a noi tien volto / delia, in cui fere il formator del giorno, /

vol. I Pag.339 - Da ALLUMINARE a ALLUMITE (5 risultati)

(164-7): mort'è quel per cui allegro andava, / e la cui

cui allegro andava, / e la cui fama 'l mondo alluminava, / in ogni

153: sono simili agli uccelli, il cui sguardo la notte allumina e 'l dì

arco di pola] una stampa alluminata di cui mi fe'dono il maresciallo keith.

la gavetta larga come una scodella, su cui si poteva scaldare il rancio.

vol. I Pag.340 - Da ALLUNAMENTO a ALLUNGARE (4 risultati)

. forma concava se condo cui è modellata la carena delle navi.

: una pianta bassa di fico i cui grossi rami si allungavano paralleli alla terra

più da te, o fiorio, in cui l'anima mia rimane. egidio romano

, i-1-3: i malvagi, in cui la ragione insegna adoperare bene, ed

vol. I Pag.341 - Da ALLUNGATAMENTE a ALLUSIVO (3 risultati)

dai fondo della valle una voce di cui subito riconobbe il timbro: era giulia,

tecn. pezzo di cuoio con cui si fascia il calcagno nella forma, perché

si desidera indicare espressamente; mezzo con cui si allude. tasso,

vol. I Pag.342 - Da ALLUSTRARE a ALMANACCARE (6 risultati)

, uno di quei terribili giorni in cui la terra si allutta di ombre abbrividite dai

-fase alluvionale: fase di deiezione, in cui ilsilenziosa rena d'alluvione, viali e sentieri

minacciata da quelle violente alluvioni, in cui le acque portano seco la roccia, incubo

corsi d'acqua impetuosa (nella fase in cui diminuisce la velocità della corrente: alle

mondo. achillini, iil171: donna, cui fe'lo ciel povera e bella,

mediev. almagesti e almagestum, con cui fu reso il titolo arabo (e divenne

vol. I Pag.344 - Da ALMIRAGLIO a ALOÈ (7 risultati)

15-62: oh, fortunati peregrin, cui lice / giungere in questa sede alma e

ogni colle che passando io miro, / cui pingue olivo, o allegra vite adorni

ficazione, comunque prossima all'aglio: da cui deriva àlium e allium 4 aglio

è la voce francese e inglese con cui si risponde al telefono (per avvertire

2. sm. ambiente marino la cui caratteristica è data dalla presenza di sali

rietà (più di 80, tra cui le più note: aloe vulgaris,

macchia d'aloe, nell'ora in cui cala la sera come un velo grigio,

vol. I Pag.345 - Da ALOETICO a ALPE (4 risultati)

, 3-29: è l'ora in cui le cose perdono la consistenza d'ombra che

e di seta / nell'alone scarlatto in cui tu credi. dessi, 3-125:

per lo più di ammirazione) con cui si circonda una persona o una azione

, lungo circa 5 m, di cui la metà spetta al lobo inferiore della

vol. I Pag.346 - Da ALPEGGIARE a ALPESTRE (1 risultato)

il mio alpe, la valletta verde in cui per secoli e secoli vissero i

vol. I Pag.347 - Da ALPIERE a ALQUANTO (2 risultati)

le man'ti spenda, / a cui l'ottuso filo abbia l'alpina / cote

.. altrimenti da li animali, la cui anima tutta in materia è compresa,

vol. I Pag.348 - Da ALSÌ a ALTAMENTE (3 risultati)

, inter. comando (militare) con cui si ordina di fermarsi, d'interrompere

! -comandò il santa margherita, a'cui vigili occhi non isfuggiva alcun moto delle

della costellazione dell'aquila, di cui è la principale (grandezza a).

vol. I Pag.349 - Da ALTANA a ALTARE (6 risultati)

lastra di pietra o mensa su cui il sacerdote celebra la messa. iacopone

esso dio è sacerdote e sacrificio, il cui corpo e sangue nel sacramento dell'altare

altare di legno di sittim, la cui lunghezza sia di cinque cubiti e la

con le coperte di lana bruna in cui s'awolge il sonno dei combattenti nella trincea

savioli, 752: o avverso amor, cui serbansi / sol per timor gli altari

per timor gli altari, / pel cui voler sottentrano / ai lieti i giorni

vol. I Pag.350 - Da ALTARINO a ALTERARE (3 risultati)

giacomini, i-n-2-276: coloro... cui si rappresenti in nanzi cosa

disposizione, perché non ha esterno, da cui patisca e per cui venga in qualche

esterno, da cui patisca e per cui venga in qualche affezione. galileo, 402

vol. I Pag.351 - Da ALTERATAMENTE a ALTERAZIONE (1 risultato)

, facevano per impresa un tino in cui si pigiava l'uva.

vol. I Pag.352 - Da ALTERCANTE a ALTERITÀ (2 risultati)

furor battagliero di contese e di alterchi da cui si sentiva trasportato come uno scolaretto.

5-275: alcuni fatti di famiglia, di cui prima non avevo mai udito parlare,

vol. I Pag.353 - Da ALTERNAMENTE a ALTERNATIVAMENTE (7 risultati)

del morire. -polso alternante: in cui una pulsazione normale segue a ima debole

fra mane e vespro, / in cui ciascuno ancor s'adopra e cessa, /

eccoli... alternare la filastrocca con cui i bimbi, nel giuoco, circuivano

nel giuoco, circuivano e illudevano quello a cui toccava di rincorrerli bendato. manzini,

sarebbe detto di sì, dal modo con cui, a volte, alternava e dosava

, / a l'alternar de la cui face il mondo / in mezzo de la

un sistema di due proposizioni, di cui una qualsiasi delle due è vera se

vol. I Pag.354 - Da ALTERNATIVO a ALTERO (4 risultati)

alternate l'acqua dei canali, su cui sono imperniate, e la rendono ai

amore, oimè quel petto, / da cui pendea già l'anima bramosa, /

: sola / sei del tuo sesso a cui piegar sostenni / l'altero capo,

piegar sostenni / l'altero capo, a cui spontaneo porsi / l'indomito mio cor

vol. I Pag.355 - Da ALTEROSO a ALTEZZA (7 risultati)

subito vidi quella altera fronde / di cui conven che 'n tante carte scriva.

bellezza, un'altezza di perfezione di cui le cose umane sono incapaci. idem

sofferenza, a un'altezza vertiginosa da cui ha potuto vedere il mondo in una

novità e altezza del soggetto intorno a cui travagliano. imbriani, 2-161: da

ingegno e della fama e degli uffici a cui era salito, né la fortuna [

divina maestà, superna altezza, / da cui le grazie vengon tutte quante, /

tornato lo splendido marco di niccolò, nel cui animo è tanta magnificenzia quanta ne gli

vol. I Pag.356 - Da ALTEZZOSAMENTE a ALTITUDINE (3 risultati)

i-535: siamo ima delle città in cui la situazione atmosferica è più grave,

, ma nello stesso tempo la città in cui si fa di più per essere all'

, iv-16 (2-36): già per cui lo meo core / altiscie in tal

vol. I Pag.357 - Da ALTIVOLANTE a ALTO (2 risultati)

321: chi se'tu, nel cui petto / tanta regna baldanza, /

ch'eo vi son servente, / a cui m'assembra alto regnar servire. iacopone

vol. I Pag.358 - Da ALTO a ALTO (2 risultati)

43-198: questo era ruggier, di cui l'ardire, / la cortesia e

si converrìa che il facesse, a cui per poca possa meno si richiedesse.

vol. I Pag.359 - Da ALTO a ALTORILIEVO (1 risultato)

, / ch'au- cide e altoregia cui li piaci e. = cfr

vol. I Pag.360 - Da ALTORITÀ a ALTRETTANTO (1 risultato)

piombo fa altrectale / a quella per cui questo m'è avenuto. anighetto,

vol. I Pag.361 - Da ALTRI a ALTRIMENTI (5 risultati)

avrà più di me doglia, / la cui salute dal mio viver pende. boccaccio

è pien di vento, / da cui si tragge sol polve e sudore. /

, su modello di qui (cujus cui). altrice, sf. poet

quel maledetto da dio vostro amico, di cui io mi vi ramaricai l'altr'ieri

c., 3-4-12: colui, a cui le cose divengono altrimenti ch'e's'

vol. I Pag.362 - Da ALTRO a ALTRO (1 risultato)

beati voi [au- gelletti], cui non avara dote, / ma solo amor

vol. I Pag.363 - Da ALTRO a ALTRO (3 risultati)

., 37-15: fine è quello per cui cagione il parlieri dice compostamente; e

43-136: anseimo che non vede altro da cui / possa saper di chi la casa

hai compagne / altre che voci di cui tu sei l'eco. idem, 738

vol. I Pag.364 - Da ALTROCHÉ a ALTROVE (3 risultati)

366): se quell'altra vita di cui m'hanno parlato quan- d'ero ragazzo

parlato quan- d'ero ragazzo, di cui parlano sempre, come se fosse cosa

diverso, e opposto a quello di cui si parlava. così diciamo: gli uomini

vol. I Pag.365 - Da ALTRUI a ALTRUI (4 risultati)

non divezzati ancora, ma pupilli / cui troppo in fretta crescano impazienze, /

i-3-101: io era un di color cui più dispiace / de l'altrui ben che

: ma ella in tanto impaziente, a cui / troppo ogni indugio par noioso e

servendo sempre, e non guardare a cui. lorenzo de'medici, i-i77: non

vol. I Pag.366 - Da ALTRUISMO a ALURGITE (5 risultati)

formato su lui, e analogo a cui, l'uso come complemento di termine

, a favore di altri, per il cui bene si è disposti a sacrificare

fa miglia galachnidi, a cui appartiene la tignola dei cereali (

scuola. il maestro, della gotta da cui era afflitto, incolpava gh alunni.

caro, 2-331: e quelli stessi / cui non potèr né 'l figlio di tidèo

vol. I Pag.367 - Da ALVANO a ALZAIA (5 risultati)

3. anat. cavità in cui è inserito un elemento dell'organismo umano

che formano gli elementi più specifici per cui il polmone respira: e somigliano ai

mascellare (superiore e inferiore) in cui stanno le radici dei denti.

(permettendogli di assolvere la funzione a cui è destinato). moravia, i-257

bordo (di fiumi o canali) da cui si conduce l'opera di rimorchio (

vol. I Pag.368 - Da ALZAMENTO a ALZARE (2 risultati)

quanto fa il resto del letto, di cui ben concedo ancora che l'alzamento e

nella sua casaccia, come persona a cui premesse più di non accostarsi troppo ai passeggieri

vol. I Pag.369 - Da ALZARE a ALZATA (1 risultato)

101: non io son fiore a cui brev'aura è infesta, / elee sono

vol. I Pag.370 - Da ALZATO a AMABILE (2 risultati)

di seta / nell'alone scarlatto in cui tu credi. -locuz. a

alzo1, sm. milit. congegno di cui sono fornite le armi da fuoco (

vol. I Pag.371 - Da AMABILITÀ a AMANITA (4 risultati)

di grazia, davanti a questo amalgama di cui si è perduta ahimè! anche la

le forme algamala e almagaia), da cui spagn. amalgama. la vecchia etimologia

appartenente alla famiglia degli amali (da cui uscì teodorico). carducci,

del nord (hamamelis virginica), le cui foglie ovali e verdi, di sapore

vol. I Pag.372 - Da AMANITINA a AMANZA (1 risultato)

diva * / diss'io appresso « il cui parlar m'inonda / e scalda sì

vol. I Pag.373 - Da AMARACCIOLA a AMARE (2 risultati)

alle donne fede punito dell'obblio in cui la desolata amanza ha mandato. parini,

di quelle, voglio dire, di cui il contadino d'ogni paese ha fatto una

vol. I Pag.374 - Da AMAREARE a AMAREGGIATO (3 risultati)

la madre] con quella forza per cui il silenzio è l'espressione più alta.

dei poveri, amano luoghi di cura in cui vadano i ricchi. slataper, 1-125

diventare salato (di fiumi, le cui acque si mescolano col mare, alla

vol. I Pag.375 - Da AMAREGGIOLA a AMARITUDINE (4 risultati)

<; -l8oc), nome con cui sono spesso chiamate le pastorelle nella poesia

odorosi (comprende numerose varietà, tra cui il narciso, la belladonna, il

siamo noi simili al poverello infermo, cui ogni cibo, quantunque dilicato e soave,

amaro, ch'alcun non è a cui l'amaritudine nel vino non fosse spiacevole,

vol. I Pag.376 - Da AMARO a AMARO (5 risultati)

è amara parola e noiosa, in cui dee l'uomo bassare lo volto che dice

, 752: o avverso amor, cui serbansi / sol per timor gli altari,

per timor gli altari, / pel cui voler sottentrano / ai lieti i giorni amari

che gli occhi giri, / per cui sola dal mondo i'son diviso.

di disinganno, di scontento, a cui non ci si sa rassegnare; sdegnoso

vol. I Pag.377 - Da AMAROGNO a AMATO (2 risultati)

c'era una rimescita di vino da cui egli faceva la spola: bottega rimescita

: nel far menzione di quella pietra con cui disegnasi, che noi diciamo matita,

vol. I Pag.378 - Da AMATO a AMATORIO (3 risultati)

l'amato viso. / felice te, cui seguono / gli amor leggiadri e 'l

una ballatina, un po'rozza, in cui è la donna che parla, e

: un libro di versi amatorii in cui molte classiche lascivie erano rimate con l'

vol. I Pag.379 - Da AMATRICIANO a AMBASCERIA (2 risultati)

amazzoni, che attraversa terre in cui questi animali sono numerosi. ama$$ònico

* condurre 'col pref. amb-per cui cfr. ambire 1 andare intorno '

vol. I Pag.380 - Da AMBASCIA a AMBASCIATORE (2 risultati)

in uno stato straniero; il luogo in cui risiedono. panzini, ii-454: [

il conte cosimo] ha due figli di cui uno segretario d'ambasciata. idem,

vol. I Pag.381 - Da AMBASCIATOLA a AMBIENTE (1 risultato)

. tasso, n-ii-312: da cui tu più potrai apprendere de la prudenza

vol. I Pag.382 - Da AMBIENZA a AMBIGUO (4 risultati)

che l'ambiente dell'aria, in cui son situate le tina, abbia io

il concetto] si distingue e nel cui ambiente tuttavia permane. idem, ii-9-284

sugli animali, ma nel modo in cui l'ha tutto il passato, tutta la

ambigue che tradivano un desiderio sensuale da cui tutti quegli uomini... erano turbati

vol. I Pag.383 - Da AMBIO a AMBIZIONE (3 risultati)

sarà dato il più alto gaudio a cui possano ambire su la terra gli eletti:

perfezione e ognuno era sempre l'ultimo cui mi accingevo. pratolini, 8-41:

la stizza, il rovello, con cui si rassegnava alla non ambita felicità d'

vol. I Pag.384 - Da AMBIZIOSAGGINE a AMBO (5 risultati)

esaminiate diligentemente il motivo, per cui tali anime bramano tanto di accostarsi alla comu

ch'esse abbiano verso d'altre, cui lo concedete più spesso, da

un infinito numero di semi-ambiziosi, a cui bastano i semplici onori senza potenza.

121: ampio elevato portico, cui sopra / d'ambe le parti si protende

i numeri debbono uscire nella sede in cui si giuocano: terzo, primo,

vol. I Pag.385 - Da AMBODUE a AMBROSIA (2 risultati)

308: questa chioma intrecciata, a cui parea / cedessero in bellezza e l'ambra

ma di quella salutevole ambrosia, il cui sapore mai non tormenta, mai non

vol. I Pag.386 - Da AMBROSIA a AMBULANTE (3 risultati)

, come scaturisse da una fonte remota cui un bel dio del- l'ellade avesse

del botanico b. ambrosini a cui linneo dedicò la pianta. ambrosino

o dal corpo delle ventose, di cui costituiscono gli organi locomotori. =

vol. I Pag.387 - Da AMBULANZA a AMEN (5 risultati)

esercito ', è voce nuova, a cui alcuni sostituiscono infermeria. ma, se

medici o chirurgici i luoghi, in cui gli esercenti l'arte salutare fanno cure e

cellula priva di membrana, il cui protoplasma è molto deformabile (emette pseudopodi

ciascun uomo è uno qualunque, a cui accade una cosa qualunque. ecco tutto

: e non è tempo da dire al cui: « vienne ». / ma

vol. I Pag.389 - Da AMENTO a AMETROPIA (2 risultati)

denominata a somiglianza delle complicate mescolanze di cui fanno abuso gli americani. beltramelli, iii-1005

malformazione del globo oculare), per cui il suo secondo fuoco non cade sulla

vol. I Pag.390 - Da AMETROPICO a AMICIZIA (4 risultati)

, lat. tardo amicabilis -e 4 con cui si può fare amicizia '.

il giovane, i-236: il viator con cui non fu congiunto / per nodo unquanco

un punto di vista più alto, in cui si riconci- liino e si amichino le

sanctis, ii-63: il giorno in cui do principio alle mie lezioni, soglio sempre

vol. I Pag.391 - Da AMICO a AMICO (3 risultati)

essa è un istituto morale, il cui significato e valore sta nella realtà del

i-543: tu similmente eri colui a cui io tutti i miei pensieri fidava;

l'amico, come l'ombra con colui cui il sole fiede, tra'quali se

vol. I Pag.392 - Da AMICO a AMILENE (10 risultati)

. del papa, 1-2-305: acqua in cui sia stata bollita una piccola porzione di

amidatura, sf. tess. operazione con cui i tessuti di cotone vengono impregnati

castagne, patate), da cui viene estratto per gli usi industriali e com