Grande dizionario della lingua italiana

Prototipo edizione digitale

Risultati per: cio Nuova ricerca

Numero di risultati: 28729

vol. I Pag.1 - Da A a A (2 risultati)

che significa tanto quanto 'legare parole cioè 'auieo e chi ben guarda lui,

di legame di parole è fatto, cioè di sole cinque vocali, che sono

vol. I Pag.4 - Da A a A (1 risultato)

senza posate, parlando turco, mettendo cioè un « a » in ogni sillaba.

vol. I Pag.6 - Da A a ABATE (1 risultato)

il « padre » per antonomasia, cioè dio (e poi anche i superiori delle

vol. I Pag.7 - Da ABATINO a ABBACINARE (1 risultato)

: uno il quale sia buono abbachista, cioè sappia far bene di conto. segneri

vol. I Pag.9 - Da ABBAGLIANTE a ABBAGLIARE (4 risultati)

faccendo il diavolo ludifìcazione e fascinazione, cioè con inganno e con un abbagliamento così

finalmente è quello abbagliantissimo del sole, cioè quel vivissimo lume che ci rimane,

cosa abbagliante; e giacché egli abbaglia, cioè offende l'occhio interno, bisognerà che

10 intelletto nostro guardare non può, cioè dio e la etter- nitate e la

vol. I Pag.10 - Da ABBAGLIATAMENTE a ABBAIARE (3 risultati)

sua figura o è convessa, cioè più grossa nel mezo che verso gli

gli estremi, o è concava, cioè più sottile nel mezo, o è compresa

dee l'uomo del tutto ischifare, cioè gli uomini che tutto dì abbaiano come

vol. I Pag.11 - Da ABBAIARE a ABBANCARE (2 risultati)

i quali abbaiano e non mordono, cioè riprendono a torto e senza cagione coloro

sciorinar le lenzuola e le coperte, cioè spiegarle all'aria libera; poi rivoltare

vol. I Pag.12 - Da ABBANCATO a ABBANDONARE (1 risultato)

ogni uomo virtudioso, e spregia, cioè abbandona, ogni uomo vizioso. fioretti,

vol. I Pag.13 - Da ABBANDONATAMENTE a ABBANDONATO (2 risultati)

, 6: tu ami abbandonatamente, cioè ti abbandoni affatto; perdutamente, cioè

cioè ti abbandoni affatto; perdutamente, cioè nell'amore ti perdi, o risichi

vol. I Pag.15 - Da ABBARBAGLIATAMENTE a ABBARRATO (4 risultati)

, per attaccarsi, s'abbarbica, cioè con le barboline s'apprende al terreno

; quand'è abbarbicata, allora barbifica, cioè distende qua e là, moltiplica le

sul tuo hai portato i cavalletti; cioè masse di spighe prima di abbarcarle.

: abbarcare è fare una barca, cioè una mole non rotonda come il moncello

vol. I Pag.16 - Da ABBARUFF AMENTO a ABBASSARE (1 risultato)

lance e traggonsi a ferite, cioè lancilotto incontro a tristano, e dannosi

vol. I Pag.20 - Da ABBATTUTO a ABBELLIRE (1 risultato)

de l'audienza, questa persuasione, cioè, dico, abbellimento, annunziando loro

vol. I Pag.21 - Da ABBELLITO a ABBEVERATOIO (3 risultati)

roba, c'è da abbellirsi, cioè da scegliere come uno vuole:

'soave'è tanto quanto * suaso cioè abbellito, dolce, piacente e dilettoso.

., 5-11: torremo la rubrica, cioè terra rossa liquida, e messa in

vol. I Pag.22 - Da ABBÌ a ABBIGLIARE (2 risultati)

alia terra ciascuna s'abbica ', cioè s'aggiugne. fazio, i-5-79: quando

niuno abbigliamento maggior bellezza di quella [cioè della zazzera] e minor dispendio ci

vol. I Pag.23 - Da ABBIGLIATO a ABBISOGNARE (1 risultato)

che consiste nel togliere gli scarti, cioè i fogli rotti o altrimenti guasti,

vol. I Pag.24 - Da ABBISOGNEVOLE a ABBOCCATO (1 risultato)

: messi molta carne al fuoco, cioè abboccai parecchi lavoretti di pittura, di

vol. I Pag.25 - Da ABBOCCATOIO a ABBONDANTE (4 risultati)

per me amerei il vino abboccato, cioè con un poco di vena di dolce,

alla bocca; il cui gusto, cioè, non è né ingrato, né grave

il suo astuccio con li suoi ferri, cioè, la misura del peso delle palle

... a morire abbocconati, cioè tagliando loro con un sottil rasoio le

vol. I Pag.26 - Da ABBONDANTEMENTE a ABBONDARE (3 risultati)

aprire i sua granai e'sua cellieri, cioè dare con abbondanza del suo. boccaccio

dovere spettava la cura dell'abbondanza, cioè dei viveri dei soldati. =

all'uomo i doni della ventura, cioè le ricchezze, se sarà sanza amici,

vol. I Pag.27 - Da ABBONDATO a ABBORDAGGIO (1 risultato)

. ugolini, 3: persona abbordabile, cioè a cui si può facilmente avvicinare per

vol. I Pag.28 - Da ABBORDARE a ABBOTTONARE (3 risultati)

abborracciare significa adunare insieme la borraccia, cioè la borra cattiva; il che si

e il modo del dire, aborra', cioè acciabatta e non dice così ordinato come

par., 26-73]: aborre: cioè non distingue vel avviluppa. fazio,

vol. I Pag.29 - Da ABBOTTINATO a ABBOZZATO (1 risultato)

552: voglio darti un'abbozzata: cioè, ti voglio descrivere alquanto o in

vol. I Pag.33 - Da ABBRANCARE a ABBREVIATORE (1 risultato)

il quale è nella sua epitome, cioè nel suo abbreviamento delle storie di tito

vol. I Pag.34 - Da ABBREVIATURA a ABBRONZAMENTO (1 risultato)

, ii-61: io scriveva in gergo, cioè con trasposizioni di lettere ed abbreviazioni,

vol. I Pag.35 - Da ABBRONZARE a ABBRUCIARE (3 risultati)

, 1-374: all'uredine degli antichi, cioè bruciatura e abbronzatura, dubito si debbano

vista altre cause di sterilità nelle piante, cioè... l'abbru- ciacchiamento,

salvini, v-424: ustolare... cioè abbruciacchiare: lo che segue a'peli

vol. I Pag.37 - Da ABBRUTIMENTO a ABBURATTARE (2 risultati)

fatti de la masserizia di casa, cioè... abburattare e cuocere e far

e in là nell'abbu- rattarsi, cioè nel separarsi la farina dalla crusca.

vol. I Pag.39 - Da AB ESPERTO a ABETINO (1 risultato)

la materia stessa niuno cominciamento ebbe, cioè a dire che ella è per sua

vol. I Pag.40 - Da ABEZZO a ABILE (4 risultati)

.. nasceva da un contrasto, cioè dal contrasto fra l'abiezion passata e la

si potrebbe fare una forte obiezione, cioè che... non ho pensato al

ottimo, iii-21: elli trasumanò, cioè divenne più abile e più disposto a

inf., 1-134]: pietro cioè il sommo pontefice e tutt'i sacerdoti,

vol. I Pag.41 - Da ABILITÀ a AB INITIO (2 risultati)

: in quello che è disonorevole, cioè in abilitare gli uomini nuovi e nobilitare

indicare gli anni dell'èra volgare, cioè dopo l'incarnazione di cristo.

vol. I Pag.43 - Da ABITABILE a ABITARE (2 risultati)

et bissus, quod est candor: cioè luogo dove non è niuno lume *.

che nel dificio del corpo abita, cioè l'anima. idem, vita nuova,

vol. I Pag.44 - Da ABITARE a ABITO (2 risultati)

abitato2, sm. luogo abitato, occupato cioè da un complesso più o meno fitto

corpo usa la sua cotidiana abitazione; cioè, se quella è sanza ordine e confusa

vol. I Pag.45 - Da ABITO a ABITUALE (2 risultati)

possa; però che 'l primo studio, cioè quello per lo quale l'abito si

vertù morale viene da uno principio, cioè buona e abituale elezione. vallisnieri,

vol. I Pag.46 - Da ABITUALITÀ a ABITURO (2 risultati)

volta cagione di beni agli infermi, cioè a coloro che non ancor sono ben saldi

29-146]: erano abituati, cioè erano vestiti di bianco a uno

vol. I Pag.47 - Da ABIURA a ABNEGAZIONE (1 risultato)

i greci, chiamarono i latini ablativo, cioè togli- tivo o levativo, dal togliere

vol. I Pag.49 - Da ABOMINATO a ABORIGENO (3 risultati)

extra *, et « homine », cioè « fuori d'uomo ». verbigrazia:

manifestamente si chiami il nome aborigeni, cioè senza origine e senza principio di luogo

inteso come derivato di ab origine (cioè * originario '), da cui pare

vol. I Pag.50 - Da AB ORIGINE a ABORTIRE (2 risultati)

classica) con * schifava ', cioè * rifuggiva, evitava '.

quel ch'è peggio, giudei, cioè di una gente allora al mondo abbiettissima

vol. I Pag.51 - Da ABORTITO a ABRAXEA (4 risultati)

ad eterna requie gl'infanti abortivi, cioè che innanzi tempo sono partoriti morti? sannazaro

mi capisci meglio? ». cioè: un buon poeta non comincia a raccontare

singole lettere hanno nell'alfabeto greco, cioè 365 (a = 1 tre

con altri simboli su gemme usate come cioè, secondo l'uso romano, dall'antipasto

vol. I Pag.52 - Da ABREAGIRE a ABUNA (1 risultato)

l'abrotino è di due ragioni, cioè di piano e di poggio: con quello

vol. I Pag.53 - Da ABURTO a ACALEFA (2 risultati)

obbligo di usarne e di usarne bene, cioè di non abusarne. idem, ii-13-244

me porta si va nella città dolente, cioè nell'inferno, che è pieno di

vol. I Pag.54 - Da ACALIFA a ACCA (1 risultato)

leopardi, i-776: giambo trimetro acatalètto, cioè di sei piedi puri, e la

vol. I Pag.55 - Da ACCACCHIARE a ACCADEMICO (6 risultati)

acquattare, che vuol dire star quatto, cioè basso, e che più bassamente si

chiamati per luogo così dove plato studiava, cioè acadèmia. maestro alberto, 17:

nel giorno della nascita del re, cioè recitare versi italiani, latini, e greci

: andare all'accademia, al saggio cioè di esperimenti in varie discipline che ad

è parlato di questo affare accademicamente ', cioè per casualità, per incidenza, superficialmente

chiamati per luogo così dove plato studiava, cioè aca- demia. seneca volgar.,

vol. I Pag.56 - Da ACCADEMISMO a ACCAGLIARE (2 risultati)

., 21-54]: accaffi, cioè pigli-, come se'usato nel mondo di

inf., 21-54]: accaffi, cioè rapisca: a dinotare che il barattiero

vol. I Pag.58 - Da ACCALORIRE a ACCANEGGIATO (2 risultati)

hanno da essere bene accampanate, larghe cioè di fondo e strette di bocca.

[purg., 8-80]: cioè che quelli di melano tegnono per maggiore

vol. I Pag.59 - Da ACCANIMENTO a ACCANTONARE (2 risultati)

. diciamo: va ratto ratto, cioè rattissimo; io era piccol piccol, cioè

cioè rattissimo; io era piccol piccol, cioè piccolissimo...; e infiniti

vol. I Pag.62 - Da ACCAREZZATORE a ACCASARE (2 risultati)

, se si sieno ancora accarnati, cioè cacciati dentro le tuniche. pasta, 1

da un più acuto morso ferito sono, cioè da quello dell'amore della filosofia,

vol. I Pag.63 - Da ACCASATO a ACCATASTARE (1 risultato)

dei castelli (o incastellature), cioè delle strutture costruite, per lo più

vol. I Pag.64 - Da ACCATASTARE a ACCATTATO (1 risultato)

, 2-51: che sia così vero, cioè che la luna accatti il suo lume

vol. I Pag.66 - Da ACCAVALCIATO a ACCECARE (1 risultato)

quali non si confondono nel mezzo, cioè nell'aria,... ma rimangono

vol. I Pag.67 - Da ACCECATAMELE a ACCEFFARE (5 risultati)

inf., 23-18]: ei, cioè li demoni, 'ne verranno dietro

, 'ne verranno dietro ', cioè a noi, cioè a virgilio ed a

verranno dietro ', cioè a noi, cioè a virgilio ed a me, '

a quella lievre ch'elli acceffa', cioè piglia col ceffo. fazio, ii-27-36:

arno, che serpeggiando acceffa il corpo, cioè passa per mezzo a firenze ed a

vol. I Pag.68 - Da ACCEGGIA a ACCENDERE (1 risultato)

la confessione, si è accelerata; cioè che altri si confessi tosto fatto il

vol. I Pag.70 - Da ACCENDEVOLE a ACCENNARE (3 risultati)

: « da una partita accesa, cioè in lat. accensa, da accenseo,

tu che ài ricevuta la fiamma, cioè l'accendimento della grazia, corri operando

che serve per provocare l'accensione, cioè l'inizio di una combustione [accenditore

vol. I Pag.71 - Da ACCENNATAMENTE a ACCENSIONE (1 risultato)

tuono si producono nel tempo medesimo, cioè nel primo atto dell'accensione e dello squarciamento

vol. I Pag.72 - Da ACCENSO a ACCENTO (2 risultati)

resta a veder dove quest'accento, cioè dove questo segno si mette, perché

, s'ha a battere colla voce, cioè mandarla fuori con una certa spinta,

vol. I Pag.73 - Da ACCENTORE a ACCERRARE (1 risultato)

, le quali si chiamano orbiculate, cioè accerchiellate, tutto l'anno senza altra

vol. I Pag.75 - Da ACCESPUGLIARE a ACCESSO (1 risultato)

quell'ora, quando la luna appare, cioè quando ella comincia a vedere il sole

vol. I Pag.91 - Da ACCOLLATA a ACCOMANDANTE (3 risultati)

in tal modo la vela s'accolla, cioè si rovescia addosso all'albero.

di un debito altrui, una convenzione, cioè, tra il debitore ed un terzo

quali erano feriti in simili luoghi (cioè sotto le braccia), morivano ridendo.

vol. I Pag.93 - Da ACCOMIATATO a ACCOMODARE (1 risultato)

talora si usa, specie al plurale, cioè di transazione, accordo, conciliazione,

vol. I Pag.94 - Da ACCOMODATAMENTE a ACCOMODATO (1 risultato)

« s'accomodi pure », cioè « faccia pure ». panzini, ii-138

vol. I Pag.95 - Da ACCOMODATORE a ACCOMPAGNARE (1 risultato)

]: perché non m'accompagne: cioè perché non stai tu meco? m.

vol. I Pag.97 - Da ACCOMPAGNATORE a ACCONCEZZA (2 risultati)

. sono stato il suo boy-friend, cioè il suo accompagnatore fisso, per circa

ogni sentimento che accomuna due creature umane, cioè che ravvicina due egoismi. idem,

vol. I Pag.98 - Da ACCONCIABILE a ACCONCIARE (1 risultato)

ch'ella aveva con quest'acconciapadelle [cioè vulcano], cominciò ad avere a

vol. I Pag.100 - Da ACCONCIME a ACCONCIO (1 risultato)

castagneti, acconce in diversa maniera, cioè in pulenda, nicci [ecc.]

vol. I Pag.102 - Da ACCONTATO a ACCOPPIARE (1 risultato)

o di accoppiare appetente, l'amante cioè, e ciò che s'ama?

vol. I Pag.104 - Da ACCORATOIO a ACCORDANZA (1 risultato)

, iii-230: domta altresì è aggettivo, cioè raccorciato del latino domina.

vol. I Pag.109 - Da ACCOSCIARE a ACCOSTARE (1 risultato)

altri; ma se gli approprii materia, cioè, che dichi io uomini, o

vol. I Pag.110 - Da ACCOSTARELLO a ACCOSTO (1 risultato)

due pastori: uno per toccarle, cioè farle girare e correre sopra la sterta,

vol. I Pag.111 - Da ACCOSTO a ACCOVACCIATO (1 risultato)

quello non si dice cotone ma accotonato; cioè che ha il pelo a guisa de'

vol. I Pag.113 - Da ACCREDERE a ACCRESCERE (2 risultati)

la sua figura o è convessa, cioè più grossa nel mezo che verso gli estremi

gli estremi, o è concava, cioè più sottile nel mezo, o è compresa

vol. I Pag.115 - Da ACCULATO a ACCURATEZZA (1 risultato)

l'autore stipa quelle cose stipate, cioè accumulatamente poste, siccome i naviganti le

vol. I Pag.116 - Da ACCURATO a ACCUSARE (1 risultato)

male accusano e incolpano la materia, cioè lo volgare proprio. petrarca, 360-44:

vol. I Pag.117 - Da ACCUSATA a ACERBITÀ (3 risultati)

lo qual verbo ha due significazioni, cioè: una di dimandar consiglio da altrui,

con increpa- zione di se medesimo, cioè che l'uomo si biasimi. bibbia

del paradiso, 303: superbia acefala, cioè sanza capo. manzoni, 179:

vol. I Pag.120 - Da ACETILENICO a ACETOSO (2 risultati)

della lingua son questi in otto spezie: cioè dolcezza, amaritudine, salsezza,

scipidezza, gravità di dilicate e agute, cioè di pugnenti. guglielmo da piacenza

vol. I Pag.121 - Da ACETUME a ACHIRO (3 risultati)

* dolore, afflizione ', cioè 'fiume del dolore ', ed anche

di achille 'al femm., cioè * pianta di achille ': perché l'

trovo delle spugne di moltissime spezie, cioè delle ircine,... delle schiacciate

vol. I Pag.122 - Da ACHIROPOIETA a ACIDOFILO (1 risultato)

foglie conformate a maniera di ago, cioè sottili, rigide, pungenti, come

vol. I Pag.123 - Da ACIDOSALINO a ACONITO (2 risultati)

boccaccio, viii-1-136: ed è questo, cioè 4 dove 'l sol tace ',

dice qui che l'un tace, cioè il sole, e il luogo è muto

vol. I Pag.125 - Da ACQUA a ACQUA (2 risultati)

non con l'acqua di vita eterna, cioè con la visione di dio. s

fa tanti pollici d'acqua all'ora, cioè che l'acqua nella stiva si solleva

vol. I Pag.126 - Da ACQUA a ACQUA (1 risultato)

numaziano] andare a pisa per acqua, cioè dal porto pisano entrando in mare e

vol. I Pag.128 - Da ACQUA a ACQUA (3 risultati)

a cagione ch'ell'è più gelosa, cioè sente prima di quella le minime alterazioni

partire si fa in questo modo, cioè: piglia otto libbre di allume di rócca

è l'acqua di felsina, cioè degli etruschi. -acqua di gomma

vol. I Pag.130 - Da ACQUACCHIARE a ACQUAIO (3 risultati)

de infusione d'acqua di cacio, cioè siero, mundifica il sangue [ecc.

cellini, 559: pigliando duoi colori, cioè l'azzurro et il giallo, e

invaghito di tre forme diversamente eleganti, cioè della donna, della tazza e del

vol. I Pag.131 - Da ACQUAIO a ACQUARIO (2 risultati)

quando il sole entra in capricorno, cioè a mezo dicienbre, alora comincia il

passato capricorno, aquario e pescie, cioè da mezo dicienbre insino a mezo marzo

vol. I Pag.132 - Da ACQUARIO a ACQUATINTA (2 risultati)

sono vietate le gocciole della terra, cioè che non piova e lo vento acquatico serotino

è distinta n due massime parti, cioè nella terrestre e nell'acquatica.

vol. I Pag.134 - Da ACQUE ITÀ a ACQUETTA (2 risultati)

che rimaneva di un acquedotto romano, cioè qualche arcata, e pilastri che avevano perso

le pieghe d'acquerelle d'inchiostro, cioè acqua quanto un guscio di noce tenessi,

vol. I Pag.135 - Da ACQUICOLA a ACQUIETARE (1 risultato)

faceva gittare negli acquidocci del campidoglio, cioè la gora d'arno che andava sotterra per

vol. I Pag.136 - Da ACQUIETAZIONE a ACQUISTARE (2 risultati)

ragionamento eziandio è mestiere nella scienza, cioè in acquisizione della ragione. leone ebreo

, diletta per la medesima cagione, cioè per la ricognizione dell'errore e per

vol. I Pag.137 - Da ACQUISTARELLO a ACQUISTO (3 risultati)

varii di quelli dell'altra affine [cioè, comprare]: acquistare forze, un

passa le più volte terza reda [cioè, il terzo erede]. leone ebreo

giovi meno alla medicina dell'animo, cioè all'acquisto di quelle scienze, che

vol. I Pag.138 - Da ACQUITRINA a ACRE (2 risultati)

29-13]: di bene acquisto, cioè accrescimento di bene. 7.

segnali da trovar tacque..., cioè il giunco sottile, il soli- gastro

vol. I Pag.140 - Da ACRINIA a ACROMATICO (2 risultati)

, i quali egli chiamava acroamatici, cioè auscultatorii, non faceva proemio.

colorazione, esente da aberrazioni cromatiche (cioè, non mostra i colori dell'iride intorno

vol. I Pag.141 - Da ACROMATINA a ACUIRE (1 risultato)

. idem, 1-212: gli acroteri, cioè le sommità angolari di sopra tutte le

vol. I Pag.142 - Da ACUITÀ a ACUTAMENTE (2 risultati)

animale sien corrispondenti alla sua età; cioè che il giovane non mostri vene o nervi

foro che chiamiamo il condotto acustico, cioè uditore. d'azeglio, 1-156:

vol. I Pag.143 - Da ACUTANGOLO a ACUTO (2 risultati)

e picchi; da'francesi, poincte, cioè punte. c. dati,

tore dovemo combattere con due vizii, cioè contra la gola e contra la subita ed

vol. I Pag.144 - Da ACUTO a ADACQUATOIO (1 risultato)

]: fec'io sì acuti, cioè sì volenterosi. 6. di

vol. I Pag.146 - Da ADAGIO a ADAMO (3 risultati)

tale quale fu lo primo generante, cioè adamo, conviene essere tutta l'umana generazione

idem, 130: per uno uomo, cioè per adamo, che fu principio dell'

viene a dire quanto « humo », cioè terra. sì che quasi e l'

vol. I Pag.147 - Da ADANAIATO a ADATTATAMELE (1 risultato)

: ecco l'adattamento della similitudine, cioè: non altramente si scosse achille, che

vol. I Pag.148 - Da ADATTATO a ADDECIMAZIONE (2 risultati)

, iii-388: mentre ch'io dico: cioè in questo mezzo ch'io dante dico

bruni, assai adatta nel busto, cioè né grassa né magra; è piccoletta,

vol. I Pag.150 - Da ADDENTELLATO a ADDESTRARE (2 risultati)

la terra si trova più soluta, cioè meno tegnente, si deono i fondamenti

che sia, nel più adentro membro, cioè nel cuore dentro: e però è

vol. I Pag.152 - Da ADDIETTIVAZIONE a ADDIMANDATO (1 risultato)

ancora esse da dommasco s'addomandano [cioè, le dommaschine], che hanno i

vol. I Pag.153 - Da ADDIMANDATORE a ADDIRE (1 risultato)

ditto ai dolci amici addio ': cioè che si sono accommiatati da le famiglie

vol. I Pag.154 - Da ADDIRE a ADDISCIPLINARE (1 risultato)

sua opera [di dante], cioè di rimuovere gli mondani dagli vizi e adirizzargli

vol. I Pag.155 - Da ADDISCIPLINATO a ADDIVIDERE (4 risultati)

., 25-89]: ed esso, cioè segno, lo m'addita, cioè

cioè segno, lo m'addita, cioè mi dimostra col dito, cioè manifestamente

addita, cioè mi dimostra col dito, cioè manifestamente quello che promette la speranza.

: la seconda maniera è caso, cioè impedimento ch'adiviene, sì che non

vol. I Pag.156 - Da ADDIVINARE a ADDOBBATO (1 risultato)

volse [il nepero] così chiamare [cioè logaritmi] certi numeri artificiosi, l'

vol. I Pag.157 - Da ADDOBBATORE a ADDOLCIRE (1 risultato)

distinto in due specie totalmente diverse, cioè in semplice o puro, e in

vol. I Pag.160 - Da ADDOPPIATO a ADDORMENTARE (2 risultati)

siano atti alla tramutazione degli ordini, cioè se noi vorremo addoppiare o raddoppiare la

, ed è quello che induce stupore, cioè sonno e addormentamento. di giacomo,

vol. I Pag.161 - Da ADDORMENTATICCIO a ADDOSSARE (2 risultati)

è frigido troppo, sicché sia stupefattivo, cioè addor mentativo.

alcuno iudicio cattivo di noi medesimi, cioè di avere addormentato animo e sonnacchioso; la

vol. I Pag.163 - Da ADDOTTRIN ABILE a ADDURRE (3 risultati)

, e non però essere dotto, cioè conoscere e usare le dottrine altrui, non

volte più rettamente che la sapienza, cioè la ragione col tivata e

]: doppio lume s'addua; cioè doppio splendore s'addoppia. vellutello [

vol. I Pag.165 - Da ADEGUATAMENTE a ADEMPIERE (2 risultati)

, overo della cosa allo intelletto, cioè quando la cosa creduta e lo intelletto

medici, 343: amore sarà tranquillo, cioè il desiderio della bellezza sarà adempiuto,

vol. I Pag.166 - Da ADEMPIMENTO a ADERENTE (2 risultati)

, 19-1: riluce nel suo specchio, cioè in cristo figliuolo di dio, nel

adepto e poi maestro della scuola tantrica, cioè della più reputata magia d'oriente.

vol. I Pag.167 - Da ADERENTEMENTE a ADERMIA (2 risultati)

che la sfiora, amare la cultura, cioè i morti indimenticabili? gentile, 3-27

. così la corolla detta monopetala, cioè d'un sol pezzo nel suo primo

vol. I Pag.168 - Da ADERPICARE a ADESO (1 risultato)

, 5-145: l'atteggiamento estremo, cioè l'adesione al comunismo (o almeno

vol. I Pag.169 - Da ADESPOTO a ADIETTIVO (1 risultato)

tre angoli, trovare qualunque lato, cioè la base, purché gli angoli aggiacenti ad

vol. I Pag.170 - Da ADIETTO a ADIRATAMENTE (2 risultati)

. buti, 2-454: s'adima, cioè va a basso. chiabrera,

padri, non chiamate ad ira, cioè non adirate i vostri figliuoli, ma

vol. I Pag.171 - Da ADIRATICCIO a ADIUNGERE (1 risultato)

questa condizione: se sapienzia sia presta, cioè se ella sia adiunta con eloquenzia

vol. I Pag.172 - Da ADIURARE a ADOCCHIATO (2 risultati)

nientedimeno ad alcuni dà adiutorio abundante, cioè adiutorio più che sufficiente. idem,

29-138]: se ben t'adocchio, cioè s'io ben ti veggio, sicch'

vol. I Pag.173 - Da ADOCCHIATORE a ADOMBRARE (4 risultati)

malagevole a conoscere come debia riuscire, cioè l'adolescenza. dante, conv.,

la gioventute, così lo discendere, cioè la senettute, è altrettanto tempo che succede

la vita e il principio del vivere, cioè la generazione, nel caldo e nell'

la terza età de l'omo, cioè la adolescenzia, è de marte, cum

vol. I Pag.174 - Da ADOMBRATAMENTE a ADONE (3 risultati)

che non sanno che si dicano, cioè per li uomini le corpora delli quali sono

inf., 6-34]: adona, cioè fa stare giù e doma. boccaccio,

su per l'ombre ch'adona, cioè prieme e macera, la grave pioggia.

vol. I Pag.175 - Da ADONE a ADOPERARE (4 risultati)

., 6-72]: n'adonti: cioè n'abbi onta e dispetto. dante

: dice che era pieno di sonno, cioè non adoperante virtù. b.

bisogno adoperare due ragioni di pennelli: cioè pennelli di vaio e pennelli di setole

, 133: uno governatore di popoli, cioè magistrato, debbe guardarsi quanto può di

vol. I Pag.178 - Da ADORDIN ARE a ADORNARE (5 risultati)

., 1-123]: dove adorezza, cioè dove è ombra, sicché 'l sole

quando fummo dove la rugiada pugna, cioè combatte col sole, il quale col caldo

, ma essa perché in parte, cioè in luogo dove adorezza, cioè dove è

parte, cioè in luogo dove adorezza, cioè dove è rezzo, cioè ombra,

adorezza, cioè dove è rezzo, cioè ombra, si difende, poco si dirada

vol. I Pag.179 - Da ADORNATAMENTE a ADOTTARE (1 risultato)

accidentali adomezze che quivi sono connesse, cioè la rima, e lo ri [tim

vol. I Pag.180 - Da ADOTTATIVO a ADSTRATO (2 risultati)

adottatolo lo vennero appoco appoco perfezionando, cioè accomodando alla loro lingua, finché lo

natura sanza cominciamento e sanza fine, cioè il verace figliuolo di dio; ma

vol. I Pag.183 - Da ADULTERIA a ADULTO (4 risultati)

venne questo nome dall'effetto del vizio, cioè 'adul- terium, alterius ventrem terens

terium, alterius ventrem terens ', cioè l'adulterio è il priemere l'altrui

sono adulteri del verbo di dio, cioè che non lo spargono per guadagnare,

è la filosofia del filosofo e cioè la filosofia dell'uomo comune, c'è

vol. I Pag.184 - Da ADUMILIARE a ADUNATO (1 risultato)

, 7-60]: non è adulto, cioè cresciuto nella fiamma del divino amore.

vol. I Pag.186 - Da ADUSATO a AERE (2 risultati)

[della feccia del vino], cioè del bene arderla. soderini, iii-217:

il fienile abbia buon aeraggio ', cioè * sia ben ventilato '. panzini

vol. I Pag.187 - Da AERE a AEREO (2 risultati)

essere tre maniere d'anime razionali, cioè nelli iddii celesti, nelli demoni aerei

quella cosa che noi chiamiamo spiriti, cioè di quelli aerei che dimesticamente parlano con le

vol. I Pag.188 - Da AEREOPLANANTE a AEROFOBO (1 risultato)

al di sopra del terreno (che ha cioè radici aeree); che si sviluppa

vol. I Pag.190 - Da AEROPOSTALE a AFA (1 risultato)

fichi afati, guasti dall'afa, cioè dall'eccessivo caldo. targioni pozzetti, 12-4-380

vol. I Pag.191 - Da AFACA a AFFACCENDAMENTO (1 risultato)

, malsano, dichiamo volgarmente malescio, cioè mal complessionato. 2. intristito

vol. I Pag.193 - Da AFFACCIATO a AFFANGARE (3 risultati)

si vede conti nuamente, cioè affaitaménto di meretrici, abito di buffoni.

è di vedere le cose affamate, cioè vacillanti e deboli come se fossero esse

4-740: le ruberie de'suoi provveditori, cioè affamatori, d'esercito. manzoni,

vol. I Pag.196 - Da AFFARATO a AFFARE (1 risultato)

bisognava aspettare. -buon affare: cioè, conveniente, vantaggioso. tommaseo [

vol. I Pag.200 - Da AFFATICATORE a AFFAZZONAMENTO (1 risultato)

delle sue relazioni, è indistinto, cioè nient'affatto pensato. palazzeschi, 4-294:

vol. I Pag.201 - Da AFFAZZONARE a AFFERMARE (1 risultato)

no li sae assettare per ordine, cioè mettere ciascuno argomento in quella parte e

vol. I Pag.202 - Da AFFERMATAMENTE a AFFERRARE (3 risultati)

falso e vile... falso, cioè rimosso dalla verità; e vile,

rimosso dalla verità; e vile, cioè da viltà d'animo affermato e fortificato.

la negazione, o l'affermazione; cioè, che d'ogni cosa si può dire

vol. I Pag.203 - Da AFFERRATO a AFFETTARE (1 risultato)

i-288: il traduttore necessariamente affetta, cioè si sforza di esprimere il carattere e

vol. I Pag.204 - Da AFFETTARE a AFFETTIVO (3 risultati)

v-60: favellano in punta di forchetta, cioè troppo squisitamente e affettatamente. manzoni,

vorrei la scrittura appunto come il parlare, cioè ch'avesse... del corrente

lezioso. se sola, cioè in quanto è una qualità continua dell'opera

vol. I Pag.205 - Da AFFETTO a AFFETTUOSITÀ (2 risultati)

sì dolci, che la mia anima, cioè lo mio affetto, arde di potere

: l'arco dell'ardente affetto: cioè lo fervore dell'ardente sua carità. petrarca

vol. I Pag.206 - Da AFFETTUOSO a AFFEZIONE (3 risultati)

affezione del mandante...: cioè com'elli manda al ricevente salute 0

male, secondo la sua affezione, cioè secondo la sua volontade. passavanti,

possono quelli occhi mossi da amore, cioè con affezione, guardare cosa che non sia

vol. I Pag.207 - Da AFFEZIONEVOLE a AFFIBBIARE (4 risultati)

4-98]: l'affezion del vel: cioè la voluntà e lo desiderio della religione

cocchi, ii-i-iio: affezione ipocondriaca, cioè affezione nervosa convulsiva. targioni pozzetti,

ugolini, 13: 'affiancare una persona', cioè 'andare con alcuno per onorarlo ',

pubbliche avevano il libro degli afflati, cioè di quelli che avevano dal comune ogni

vol. I Pag.209 - Da AFFIDATAMENTE a AFFIGGERE (1 risultato)

buti, 2-266: s'affisse, cioè si puose a stare. cantari, 81

vol. I Pag.210 - Da AFFIGLIARE a AFFILATO (1 risultato)

ne segue l'affilamento del ferro; cioè ne segue ch'egli si fa di non

vol. I Pag.213 - Da AFFIOCATO a AFFISARE (2 risultati)

. landino, 28: voci alte, cioè grida, e fioche: il secondo

. idem, 421: l'anfione, cioè oppio, col quale si sostentano i

vol. I Pag.214 - Da AFFISATO a AFFITTANZA (2 risultati)

certe particelle le quali s'affigono, cioè si congiungono nel fine delle dizioni..

dizioni..., come dammi cioè dà a me. cattaneo, i-1-227:

vol. I Pag.215 - Da AFFITTARE a AFFIZIARE (2 risultati)

sulla strada, per pochi giorni, cioè finché durava la festa del patrono del villaggio

pagare l'affitto di questa casa ', cioè 4 la somma della pigione', o

vol. I Pag.217 - Da AFFLIZIONE a AFFLUENZA (2 risultati)

impedimento della penitenza si è il timore, cioè la paura d'afflizione, o di

i'passai con tanta piòta ', cioè con tanta afflizione, sì per la diritta

vol. I Pag.218 - Da AFFLUIRE a AFFOGANTE (6 risultati)

inf., 16-11]: incense, cioè accese e affocate dalle fiamme che pioveano

s'era accostato al carbone affocato, cioè a frate simone, tutto diventò infiammato

verso il fuoco, si chiama igneo, cioè fuoco. ma in quanto egli è

9-97: indugiando a patir quel male, cioè l'affogagione o affogamento che vogliam dirgli

che si fa dentro alle gran piante, cioè dell'affogamento e ammortamento dello spirito vitale

: indugiando a patir quel male, cioè l'affogagione o affogamento che vogliam dirgli

vol. I Pag.221 - Da AFFOLTATA a AFFONDARE (1 risultato)

finir la briga come l'ha cominciata, cioè colla sola penna e per sola virtù

vol. I Pag.227 - Da AFFRONTARE a AFFUMICARE (1 risultato)

è, che bisogna uscire di regola, cioè affrontare il caso individuale, che come

vol. I Pag.228 - Da AFFUMICATA a AFONO (1 risultato)

dizionario militare hanno ad essere affusate, cioè gentilmente sottili in punta. [

vol. I Pag.229 - Da AFORISMA a AFRODISIACO (3 risultati)

alcuno se n'andava dirieto ad aforismi, cioè breve sermone: questi aforismi fece ipocrate

iii- 215: ad aforismi, cioè a medicina; e dice aforismi, perché

iv-3-66: e quel di coo [cioè, ippocrate] che fe'vie miglior l'

vol. I Pag.232 - Da AGENZARE a AGERE (4 risultati)

da sapere che lo primo agente, cioè dio, pinge la sua virtù in cose

tutti gli animali è un senso agente, cioè quello che fa sentir tutti, e

atto; ed uno intelletto agente, cioè quello che fa intender tutti, e per

passione, ovvero agere e patire, cioè fare e esser fatto. campanella,

vol. I Pag.233 - Da AGEVILE a AGEVOLE (4 risultati)

: le due prime, il latino, cioè, e il toscano, oltre il

è molto malagevole; ma questo, cioè l'essere dottorato in sapienza, è

cui la nostra s'avvicina molto più: cioè agibilis, quod agi potest, siccome

tommaseo-rigutini, 1648]: donna agevole, cioè, che soffra esser trattata con qualche

vol. I Pag.235 - Da AGGANGARE a AGGETTARE (5 risultati)

suoi modi assai mi aggarbano ', cioè 1 mi garbano, mi vanno a genio

: 'è giovane pieno di aggarbatézza', cioè 'molto di garbo, gentile '.

* è una persona molto aggarbata ', cioè * garbata '. aggarettare, tr

truova in su li occhi rintoppo, cioè riscontro delle lagrime che vi sono aggelate.

quante [queste fattorie] acquisti, cioè bonificazioni fatte dentro all'antichissimo alveo del

vol. I Pag.236 - Da AGGETTATO a AGGHIACCIARE (3 risultati)

si conviene loro questo adiettivo pie, cioè pietose. sacchetti, 11-56: dillo

: il muro sia fatto a scarpa, cioè che ogni due braccia abbia un'oncia

caggia nel vizio detto agge- zione, cioè schifiltà: s. andromico dice che questo

vol. I Pag.238 - Da AGGIGLIATO a AGGIOTATORE (2 risultati)

ogni quinto palo sia spazio libero, cioè, sieno i pali aggiogati a cinque

che fa a mangiare pane aggiogliato, cioè misto col loglio. = voce

vol. I Pag.241 - Da AGGIUNGIMENTO a AGGIUNTO (5 risultati)

fosse alte, e grandi intervalli, cioè di trenta piedi, vel circa, acciocché

si trovò assediato intra le due infortunate, cioè, saturno e marte, congiunte insieme

luogo le aggiuntive, alle prime (cioè alle copulative) assai simili, se non

natura e per origine nome aggiuntivo, cioè che d'accostarsi a un sustantivo ha

ha bisogno, siccome poetica arte, cioè arte fattiva, o in alcun altro simil

vol. I Pag.243 - Da AGGIUSTARE a AGGLOMERAZIONE (2 risultati)

che da sinistra le si aggiusta, cioè: colui che dalla parte sinistra le sta

magalotti, 16-129: il che fece [cioè il racconto] così aggiustatamente al vero

vol. I Pag.245 - Da AGGRADEVOLE a AGGRANDIRE (3 risultati)

d'umiltà] è la gratificazione, cioè aggradire, e meritare gli servigi che gli

: con vocabolo soldatesco detto caligola, cioè calzarino, portando egli per aggradarsi i

: noi pure diciamo di questi tali [cioè degli avari], aver la gotta

vol. I Pag.246 - Da AGGRANDITO a AGGRAVARE (1 risultato)

v-506: ogni mio acquisto aggraffi; cioè aggranfi con le granfie, cogli artigli

vol. I Pag.249 - Da AGGREDITO a AGGRESSIONE (1 risultato)

aggregativa è quella che aggiunge, unisce cioè le particelle e molecole per formarne masse

vol. I Pag.250 - Da AGGRESSIVAMENTE a AGGRONDATURA (1 risultato)

... fa gli uomini rigidi, cioè aggrezziti, intirizziti, assiderati. idem

vol. I Pag.251 - Da AGGROPPAMENTO a AGGRUMATO (4 risultati)

., 16-in]: porgela aggroppata, cioè annodata e rinvolta, cioè ravviluppata

, cioè annodata e rinvolta, cioè ravviluppata, perché la fraude è sempre

l'effetto dell'aggrop- pare, cioè i groppi stessi. = deriv

, mascheroni e altro, tutto aggrottescato, cioè spro = deriv. da aggrumare1-.

vol. I Pag.252 - Da AGGRUMO a AGGUAGLIARE (3 risultati)

modo adattato che non paia disabitato, cioè che non paia un'aggruppamento di panno

, e due sono le cagioni, cioè agguaglianza e disuguaglianza: ed in quelle

aggua- gliarla per questa sola continenza, cioè del digiuno corporale. 4.

vol. I Pag.253 - Da AGGUAGLIATAMENTE a AGGUANTARE (2 risultati)

tali sono le scienze matematiche pure, cioè la geometria e l'aritmetica, delle

quale si agguaglia e conferma mercatanzia, cioè oro ed ariento. bartolomeo da s

vol. I Pag.254 - Da AGGUARDAMENTO a AGGUATO (1 risultato)

0 imboscate possono farsi di più maniere, cioè nei villagi, nelle vigne, nel

vol. I Pag.255 - Da AGGUATTARE a AGHIRONE (3 risultati)

., 23-16]: s'aggueffa, cioè si collega e congiugne col mal volere

., 23-16]: s'aggueffa, cioè s'aggiunge e unisce col mal volere

salvini, v-420: un grande agguìndolo; cioè guindolo, bindolo, arcolaio

vol. I Pag.261 - Da AGLIONZA a AGNELLO (2 risultati)

aspetto malsano. lippi, 2-27: cioè mentr'ell'è verde, anch'io allora

buone pecore si conoscono all'etade: cioè se non son vecchie, né del

vol. I Pag.262 - Da AGNELLOTTO a AGNOSTICISMO (1 risultato)

li meriti del sangue dello agnello, cioè di iesu incarnato. papini, 21-224

vol. I Pag.263 - Da AGNOSTICO a AGO (3 risultati)

dottor piace, si deono intendere così: cioè essere in ieru- salem stata una porta

uno al dieci, e oltre, cioè di tutte le grossezze, dai più sottili

buti, 29: illibra, cioè fa pari all'altro punto, come fa

vol. I Pag.264 - Da AGOCCHIA a AGONE (1 risultato)

. l'ago fermo è sempre tondo cioè cilindrico; vago mobile intorno al suo

vol. I Pag.266 - Da AGORAIO a AGRARIA (1 risultato)

. augustalis 'pertinente ad augusto ', cioè 'imperiale '(dall'imagine dell'

vol. I Pag.267 - Da AGRARIO a AGRESTO (2 risultati)

un poco agresta, che fracida; cioè dire l'uffizio innanzi più ratto, che

uomo il giorno per e'lingi, cioè tovaglie e tovagliuoli, aceto e agresto

vol. I Pag.268 - Da AGRESTONE a AGRIFOGLIO (2 risultati)

trapiantare; e 'l na- sturcio, cioè l'agretto, e 'l coriandro si seminano

par., 12-71]: agricula, cioè ortolano dell'orto. masuccio, 450

vol. I Pag.269 - Da AGRIGNO a AGRO (1 risultato)

o l'ingegnere leva di pianta, cioè fa il disegno regolare della superficie e

vol. I Pag.270 - Da AGRO a AGRUME (1 risultato)

alla voce cedrato si sottintenda limone, cioè limone che partecipi del cedro. casti

vol. I Pag.271 - Da AGRUMETO a AGUGLIA (2 risultati)

ado- prano gucchie, o agucchie, cioè pali di ferro acciari ti, di

. qui si vede che vale agugliatore, cioè lavoratore coll'ago. =

vol. I Pag.272 - Da AGUGLIARA a AGUZZARE (3 risultati)

allo scendere... son due, cioè la leggerezza del mobile e la vicinità

ogni cosa che altri à a fare, cioè né per aguri, né per osservanza

nave sia chiusa e salda sanza chiovi, cioè aguti. marco polo volgar.

vol. I Pag.273 - Da AGUZZATA a AGUZZO (1 risultato)

ch'e'mangia presto e bene, cioè dimolto. 4. figur.

vol. I Pag.275 - Da AIACE a AIRONE (2 risultati)

'quando l'una pallia è trita': cioè poi ch'è battuta l'ima aiata de

3-25: quivi si fanno l'aiette, cioè porche larghe, purgandole d'ogni erba

vol. I Pag.277 - Da AIUOLO a AIUTARE (2 risultati)

, 22-151]: l'aiuola, cioè la piccola aia, cioè la terra che

l'aiuola, cioè la piccola aia, cioè la terra che appar fuor dell'acqua

vol. I Pag.278 - Da AIUTATIVO a AIUTORIO (2 risultati)

e sforzansi d'uscire de'vizii carnali, cioè gola, lussuria ed avarizia, e

, che sia quasi uno angelo, cioè che li metta a molta stretta dieta.

vol. I Pag.279 - Da AIZOON a ALA (4 risultati)

cosa che più aiutare mi può, cioè a la veritade. idem, conv.

d'avoltoio si vendono a uccello, cioè 2 alie e 1 coda per 1 ucciello

la destra 0 la sinistra alia, cioè quella alia ch'è da quello lato dove

queste sono le compagne della avarizia, cioè superbia e vanagloria. poliziano, st

vol. I Pag.280 - Da ALA a ALA (1 risultato)

dalle cose terrene con due ale, cioè con la semplicità e con la purità

vol. I Pag.281 - Da ALA a ALABASTO (2 risultati)

e dietro quello, la porta, cioè due aiacce di mino, con una tettoia

dell'ala o del braccio ', cioè * ascella '), dalla forma

vol. I Pag.282 - Da ALABASTRAIO a ALACRE (2 risultati)

e dice che questa cara gemma, cioè quest'anima, non si partì però dalla

questa pietra è di due sorti, cioè maschio e femmina: la femmina è più

vol. I Pag.283 - Da ALACREMENTE a ALANO (2 risultati)

... e la vana alacrità, cioè letizia gestente, non molto dalla stoltizia

romani, quando signoreggiavano la germania, cioè alamagna »; e machiavelli, 22:

vol. I Pag.284 - Da ALAPA a ALBA (2 risultati)

borchia di metallo per libri ', cioè * tavoletta '; cfr. spagn.

frutto alcuno, ma né anco seme, cioè... l'olmo, l'attinia

vol. I Pag.285 - Da ALBA a ALBASTRELLO (1 risultato)

portare albara [ma leggi albarà], cioè polizza della dogana del signore, per

vol. I Pag.288 - Da ALBERGATO a ALBERGO (1 risultato)

quando si truova la sua camera, cioè l'anima in cui essa alberga. ed

vol. I Pag.289 - Da ALBERINO a ALBERO (1 risultato)

che favellano in punta di forchetta, cioè troppo squisitamente e affettatamente, e,

vol. I Pag.290 - Da ALBERO a ALBINO (2 risultati)

i-744: i [fichi] leucomfalii, cioè bianchi um- bilicati, saranno quelli che

bianchissimo, nero presso; vario, cioè il nero colore mischiato con colore albino.

vol. I Pag.292 - Da ALBORELLA a ALCADE (1 risultato)

uovo il bianco e 'l rosso, cioè 'l tuorlo e l'albume, e dell'

vol. I Pag.294 - Da ALCHERMES a ALCHIMISTICO (2 risultati)

non ne sono se non due perfetti, cioè oro e ariento: e questi sono

cosa se non simile a sé, cioè bugie; il che nonne interviene nella

vol. I Pag.296 - Da ALCOOLIMETRIA a ALCUNO (1 risultato)

la volizione produce alcunché di diverso, cioè di nuovo, che prima non esisteva

vol. I Pag.298 - Da ALDIO a ALENA (2 risultati)

. salvini, v-425: alieggiare, cioè quasi girare intorno con la ruota dell'

e spesse volte avvenire malvagia alena, cioè puzzolente alito. d'annunzio, iv-2-59:

vol. I Pag.299 - Da ALENAMENTO a ALETTA (6 risultati)

contiene: figurativamente qui si dice alep, cioè iddio, sì come principio di

usiamo la prima nostra lettera, cioè a, ed è « alep » appo

prima lettera del loro alfabeto, cioè a; e per questo vuole dimostrare che

, dicendo papè satàn, papè satàn, cioè, oh satàn, oh satàn

è nell'arme un aquilotto disarmato, cioè senza becco e senza piedi, con l'

* protezione, soccorso '(cioè: sostanze soccorritrici). alessitèrio,

vol. I Pag.300 - Da ALETTARE a ALFABETISMO (1 risultato)

adottatolo lo vennero appoco appoco perfezionando, cioè accomodando alla loro lingua. b.

vol. I Pag.301 - Da ALFABETO a ALFINE (2 risultati)

alfabèto, sm. insieme di lettere (cioè tutti i segni corrispondenti ai suoni di

, digiuno, ciliccio, cenere, cioè giacere in terra, lagrime, confessione e

vol. I Pag.302 - Da ALFINO a ALGEBRICO (1 risultato)

regola di uno dei capitoli di algebra, cioè dei censi eguali al numero.

vol. I Pag.304 - Da ALIARE a ALIEETO (1 risultato)

frutte alide, lo stesso che passe, cioè per mancanza d'umore divenute rasciutte e

vol. I Pag.305 - Da ALIENABILE a ALIENAZIONE (1 risultato)

alienazione, gli ebrei dicono anathema, cioè separazione. 3. figur.

vol. I Pag.306 - Da ALIENIGENA a ALIMENTARE (2 risultati)

. scala del paradiso, 24: alieni cioè strani e peregrini da dio sono

voleva che 'l possedessero aliene rede, cioè strane rede fuori del suo legnaggio.

vol. I Pag.307 - Da ALIMENTARE a ALIMENTO (2 risultati)

nella composta viscera del condotto alimentario, cioè esofago, ventricolo ed intestini. d'annunzio

i dottori intorno alla materia degli alimenti, cioè da chi sieno dovuti e quando.

vol. I Pag.309 - Da ALISTERESI a ALITO (2 risultati)

e spesse volte avvenire malvagia alena, cioè puzzolente alitare di bocca. fazio,

furon l'anime per lo spirare, cioè, per lo alitare, che dante

vol. I Pag.310 - Da ALITO SO a ALLACCIATO (1 risultato)

se non tre dì della settimana, cioè il mercoledì e 'l venerdì e 'l sabato

vol. I Pag.311 - Da ALLACCIATO a ALLAMPANATO (2 risultati)

: fiumana è più che fiume, cioè allagazione di molte acque. 2

deriv. da làmpana * lampada '; cioè 'essere tanto smunto e macilento da

vol. I Pag.312 - Da ALLAMPARE a ALLARGARE (1 risultato)

più sapore afro, lazzo, ostichissimo, cioè astringente, e perciò allappano la

vol. I Pag.315 - Da ALLATTANTE a ALLEFICARE (2 risultati)

, da aller = andare, cioè viale, passeggio ». alleanza

, non è ivi buono mellificare, cioè cercar per api, né alle- ficarvele

vol. I Pag.316 - Da ALLEGABILE a ALLEGARE (4 risultati)

: del quale allegamento noi dobbiamo fare, cioè a venti carati d'oro e a

l'uno e de l'altro, cioè in quanto ella è intellettiva, e participa

bene confessavano, ma allegavano imprudenzia, cioè che non sapeano, e perciò diceano

dio, che quegli de'pisani; cioè non avere in noi né fede né carità

vol. I Pag.317 - Da ALLEGATO a ALLEGGERIRE (2 risultati)

): * allegare '(cioè 'citare secondo la legge ').

buono da accettare la seguente proposizione: cioè che alleggerissimo entrambi il peso della nostra

vol. I Pag.318 - Da ALLEGGERITO a ALLEGORIA (4 risultati)

alleggerir ti voglia di quel peso, cioè ti voglia portar via i denari,

di quella ragionerò la sua allegoria, cioè la nascosa veritade. boccaccio, viii-162

enea nella sua gioventù molto amava troia, cioè la vita voluttuosa, e per la

pericolo, insino a tanto che venere, cioè l'amore delle cose celesti..

vol. I Pag.319 - Da ALLEGORICAMENTE a ALLEGRAMENTO (4 risultati)

l'uomo inanzi che salga al cielo, cioè alla contemplazione delle cose divine, che

non era necessario a questo beatrice, cioè la teologia cristiana, ma bastava virgilio,

teologia cristiana, ma bastava virgilio, cioè la ragione superiore dell'uomo con la filosofia

alla dolcezza testuale nudrire i semplici, cioè quelli li quali ancora tanto non sentono

vol. I Pag.320 - Da ALLEGRANZA a ALLEGREZZA (1 risultato)

forse di questi così lieti riposi, cioè che te allegrino e non offendano, non

vol. I Pag.322 - Da ALLELOTROPIA a ALLENTARE (4 risultati)

sono due insieme dizioni composite, cioè: allelu la, onde allelu tanto è

, e la è nome di dio: cioè alleluia, lau date iddio

salvini, 30-1-170: la vacanza, cioè allentamento delle corde dell'animo troppo tese

destra del cielo allenta e tira: cioè le quali corde la grazia dello spirito santo

vol. I Pag.325 - Da ALLETTARE a ALLEVARE (5 risultati)

dimostri, nel cuor t'allette, cioè chiami colla falsa estimazione la qual fai

fate, in voi s'allettai, cioè si chiama e si ritiene. vellutello

, 9-93]: onde s'alletta, cioè da qual vostra autorità si ricovera e

di voce le dicono allettate, cioè spianate per terra e distese a

1-389: scelse già per cuna fida, cioè per fedele allevamento; imperocché cuna è

vol. I Pag.326 - Da ALLEVARE a ALLIBIRE (1 risultato)

]: la rivestita carne alleviando, cioè alleggerendo li corpi loro: imperò che risusciteranno

vol. I Pag.330 - Da ALLOCHESSIA a ALLODOLA (1 risultato)

luogo in cui compariscono gli allocutori, cioè l'ambone. = voce dotta,

vol. I Pag.334 - Da ALLONTANATO a ALLORA (1 risultato)

che prese un sonno eterno, cioè morì. = variante toscana di

vol. I Pag.336 - Da ALLORQUANDO a ALLUCINANTE (1 risultato)

puri che salutavano i poeti impuri, cioè affetti di allòtria. = voce dotta

vol. I Pag.338 - Da ALLUMARE a ALLUMINANZA (1 risultato)

e si fa dell'isola del mare, cioè d'una isola del marmoro [

vol. I Pag.339 - Da ALLUMINARE a ALLUMITE (2 risultati)

questa [cimatura] in questo modo; cioè, piglia once quattro di allume [

sole dentro alla metà dell'orizzonte, cioè la metà orientale, son trasparenti.

vol. I Pag.340 - Da ALLUNAMENTO a ALLUNGARE (3 risultati)

altrettanti o più diserti in settentrione, cioè sotto la tramontana, ove nulla gente abita

per la grande freddura che v'è, cioè per l'allungamento del sole che si

schietto l'unguento medesimo dopo fatto, cioè non allungato, come potrebbe allungarsi la manteca

vol. I Pag.343 - Da ALMANACCATO a ALMENO (1 risultato)

filosofo, almeno amante di filosofia, cioè di retto ragionare. c. gozzi,

vol. I Pag.344 - Da ALMIRAGLIO a ALOÈ (1 risultato)

375: aloe sono di tre maniere, cioè cetrino epatico e cavallino...

vol. I Pag.347 - Da ALPIERE a ALQUANTO (1 risultato)

conv., iv-xx-9: ad alquanti, cioè a quelli che hanno intelletto, che

vol. I Pag.348 - Da ALSÌ a ALTAMENTE (1 risultato)

due fanciulli che facevano all'altalena, cioè che aveano attraversato un legno sopra un

vol. I Pag.349 - Da ALTANA a ALTARE (1 risultato)

all'austro s'aggiungono il leuconoto, cioè bianco noto, aitano o aitino,

vol. I Pag.350 - Da ALTARINO a ALTERARE (5 risultati)

la sua figura o è convessa, cioè più grossa nel mezo che verso gli estremi

gli estremi, o è concava, cioè più sottile nel mezo, o è compresa

leve, se vi si mischi altea, cioè foglie, ower radici tenere di malvavischio

farsi potente così. di altea, cioè di malvavischio le foglie ovvero le radici ovvero

tu sarai in ogni luogo quel medesimo, cioè non alterabile. alterabilità,

vol. I Pag.351 - Da ALTERATAMENTE a ALTERAZIONE (1 risultato)

, i-367: l'uomo alterato, cioè divenuto imperfetto relativamente alla sua propria natura

vol. I Pag.353 - Da ALTERNAMENTE a ALTERNATIVAMENTE (1 risultato)

fece di questo legato l'alternativa [cioè una tavola o una somma di contanti]

vol. I Pag.356 - Da ALTEZZOSAMENTE a ALTITUDINE (1 risultato)

: all'austro s'aggiungono il leuconoto cioè, bianco noto, aitano, o aitino

vol. I Pag.357 - Da ALTIVOLANTE a ALTO (1 risultato)

, 16-26: e questa altissima cosa, cioè eloquenzia, non si acquista solamente per

vol. I Pag.358 - Da ALTO a ALTO (2 risultati)

i-m: pensieri alti e dolci, cioè più degni che a me non si convenia

nascendo, e venendo da alto, cioè da cielo. idem, 4-150: come

vol. I Pag.359 - Da ALTO a ALTORILIEVO (1 risultato)

di avere degli alti e dei bassi, cioè alterni miglioramenti e peggioramenti. manzoni,

vol. I Pag.360 - Da ALTORITÀ a ALTRETTANTO (1 risultato)

, altressì come l'altre scienzie, cioè di fuori e dentro. idem,

vol. I Pag.361 - Da ALTRI a ALTRIMENTI (1 risultato)

debbono esser personali, ma reali, cioè non sulle teste, ma sui beni:

vol. I Pag.362 - Da ALTRO a ALTRO (2 risultati)

si dimandano quadrati, i producenti, cioè quelli che si multiplicano, si chiamano lati

l'altra potenza è non razionale, cioè la potenza concupiscibile. idem, 6-7:

vol. I Pag.363 - Da ALTRO a ALTRO (2 risultati)

senz'altro vale sovente senz'alcuna cosa, cioè senza nulla. nieri, 245:

volgar., 7-8: questa virtù, cioè prudenza, non è altro che senno

vol. I Pag.365 - Da ALTRUI a ALTRUI (1 risultato)

chi la seguisse, mai non errerebbe, cioè: non fare altrui quello che non

vol. I Pag.366 - Da ALTRUISMO a ALURGITE (1 risultato)

prima parte delle quattro che avemo proposte, cioè, la incognoscibihtà deha maestà, per

vol. I Pag.368 - Da ALZAMENTO a ALZARE (1 risultato)

giurare. -anche: alzare la fede (cioè fanello che si porta al dito)

vol. I Pag.369 - Da ALZARE a ALZATA (1 risultato)

opposta al sole et al bollore, cioè dov'è mezza notte. baretti, i-126

vol. I Pag.370 - Da ALZATO a AMABILE (2 risultati)

toscani... chiamiamo porca, cioè quella terra alzata, la quale è fra

alcuno iudicio cattivo di noi medesimi, cioè di avere addormentato animo e sonnacchioso;

vol. I Pag.371 - Da AMABILITÀ a AMANITA (1 risultato)

argento fine calcinato in questa maniera, cioè amalgami questo argento con mercurio al solito

vol. I Pag.373 - Da AMARACCIOLA a AMARE (1 risultato)

però vedemo che 'l suo contrario, cioè la ingiustizia, massimamente è odiata.

vol. I Pag.374 - Da AMAREARE a AMAREGGIATO (1 risultato)

141: chi ama l'anima sua, cioè di fare la sua propria volontade,

vol. I Pag.375 - Da AMAREGGIOLA a AMARITUDINE (1 risultato)

: in amaritudine dell'anima mia, cioè con amaro dolore. anighetto, 216

vol. I Pag.376 - Da AMARO a AMARO (1 risultato)

., 19-117]: più amara cioè più piena d'amaritudine e dolore.

vol. I Pag.377 - Da AMAROGNO a AMATO (2 risultati)

cera nuova once cinque, amatita rossa, cioè lapis rosso da disegnare, una mezza

figliuola possiamo intendere la virtù amativa, cioè la dilezione. iacopone, 81-39:

vol. I Pag.379 - Da AMATRICIANO a AMBASCERIA (4 risultati)

): all'usanza di amatrice, cioè con sugo fatto di guanciale, pomodoro

varia amaurosi, o cecità serena, cioè che non altera in apparenza la chiarezza di

17-31]: non per ambage, cioè non per circuizione o involuzione di parole

17-31]: non per ambage, cioè per parole doppie e dubitative, piene d'

vol. I Pag.385 - Da AMBODUE a AMBROSIA (3 risultati)

loro lagrime gettano ogni anno elettro, cioè ambra, appresso il fiume che si chiama

abbondante di ambrosia e di nettare, cioè cibo e liquore eterno. poliziano, st

degli dei, quasi sieno ambrosiotti, cioè fatti pel palato de i numi immortali

vol. I Pag.386 - Da AMBROSIA a AMBULANTE (1 risultato)

degli dei, quasi sieno ambrosiotti, cioè fatti pel palato de i numi

vol. I Pag.387 - Da AMBULANZA a AMEN (4 risultati)

fare cure mediche o chirurgiche ambulatoriaménte, cioè dove i malati possono andare ogni tanto

fare cure mediche 0 chirurgiche ambulatoriaménte, cioè dove i malati possono andare ogni tanto

e prodigalità] lo freno di larghezza, cioè tenere e dare quel che dèi.

volgar., 5-32: l'amedano, cioè l'ontano, è un albero

vol. I Pag.388 - Da AMENAMENTE a AMENTO (3 risultati)

degli eletti procede da sei parti, cioè dalla beata trinità, dall'amenità del

: questa parte del luogo prima, cioè la parte di dentro, si chiama

'amenti 'e 'dementi ', cioè sanza mente. tommaseo-rigutini, 2295:

vol. I Pag.389 - Da AMENTO a AMETROPIA (2 risultati)

magi tiene per vero e chiaro, cioè, che quelle pietre, che si chiamano

simili nel colore a quelle di francia, cioè cariche, e d'un mediocre spirito

vol. I Pag.390 - Da AMETROPICO a AMICIZIA (2 risultati)

, che da per sé si fende, cioè al fior di pietra: e

fece l'uomo mansueto e disarmato, cioè senza coma o becco o unghie,

vol. I Pag.392 - Da AMICO a AMILENE (1 risultato)

simile a quella tipica dell'amido, cioè si colora d'azzurro. = voce

vol. I Pag.395 - Da AMMACCHIATO a AMMAESTRATORE (2 risultati)

ella era [la selva] forte, cioè difficile a uscirne o passarla, per

l'una di queste tre cose: cioè o che renda l'uditore più

vol. I Pag.396 - Da AMMAESTRATURA a AMMALATO (1 risultato)

(mmajenaré), deriv. da vagina cioè invagindre * riporre nella vagina,

vol. I Pag.398 - Da AMMANETTARE a AMMANNITO (1 risultato)

s'affaccendano in far le manne, cioè i covoni. = deriv.

vol. I Pag.399 - Da AMMANNITORA a AMMANTATURA (1 risultato)

o ragazzo che nello spanditoio ammanisce, cioè mette all'ordine e separa a due

vol. I Pag.401 - Da AMMASSARE a AMMATASSARE (1 risultato)

due classi di compratori di grano, cioè i panettieri rivilegiati e gli ammassatori per

vol. I Pag.402 - Da AMMATASSATO a AMMAZZARE (1 risultato)

, non ardiscono spasseggiare l'ammattonato, cioè capitare in piazza. baldinucci, 9:

vol. I Pag.403 - Da AMMAZZARE a AMMAZZATO (2 risultati)

sarebbe non più attore ma omicida, cioè uomo pratico. idem, i-3-344: dio

agli, e le cipolle ', cioè fa mazzi, delle cipolle e degli agli

vol. I Pag.404 - Da AMMAZZATOIO a AMMENDARE (1 risultato)

[tommaseo]: ammemmati, cioè fitti nella memma, loto, suolo,

vol. I Pag.405 - Da AMMENDATO a AMMESSO (2 risultati)

, 6-41]: non s'ammenda cioè non si purga; il difetto, cioè

cioè non si purga; il difetto, cioè il peccato. soffredi del grazia,

vol. I Pag.407 - Da AMMEZZATO a AMMINISTRANTE (2 risultati)

, 21-109]: ch'ammicca, cioè come chi accenna ad altri. vellutello

, che i latini dicevano nictare, cioè accennare cogli occhi: il che leggiadramente

vol. I Pag.409 - Da AMMINISTRATORIO a AMMINUIRE (1 risultato)

il segreto del nostro carpi, l'amministrazione cioè di quel possente specifico alla più sozza

vol. I Pag.410 - Da AMMINUTAMENTO a AMMIRARE (2 risultati)

, che spereranno di farsi ammiragli, cioè capitani generali de l'armata. dante

vi sono altre classi di ammiraglio, cioè il vice-ammiraglio o contro-ammiraglio che corrisponde al

vol. I Pag.411 - Da AMMIRATIVAMENTE a AMMISSIBILE (3 risultati)

, e per lo valore ammiratissimi, cioè gli ateniesi, e i romani, seggo

levano l'amore a'propri figliuoli, cioè a'suoi cittadini. bar etti, ii-186

produce se non un interesse debole, cioè l'ammirazione. nievo, 87: la

vol. I Pag.412 - Da AMMISSIBILITÀ a AMMODINO (2 risultati)

potere or fare, e non fare, cioè s'egli non avesse animista la

: « la modonatrice di tutte cose, cioè sapienzia »): deriv. da

vol. I Pag.413 - Da AMMODITE a AMMOLLATO (3 risultati)

e dice che sono molti animali, cioè uomini dati a questo vizio, li

son li uomini a'quali la lupa, cioè l'avarizia, s'ammoglia, cioè

cioè l'avarizia, s'ammoglia, cioè si congiunge inseparabilmente, come la moglie

vol. I Pag.414 - Da AMMOLLATO a AMMONIACO (1 risultato)

una cosa mirabile si racconta di esso, cioè, che essendo egli leggerissimo nella spelonca

vol. I Pag.416 - Da AMMONTAGNARE a AMMONTICELLARE (1 risultato)

salvini, 6-171: anche pinaci, cioè piatti, chiamarono gl'indici e

vol. I Pag.417 - Da AMMONTICELLATO a AMMORBIDIRE (1 risultato)

alia terra ciascuna s'abbica », cioè s'ammonzicchia l'una sopra l'altra,

vol. I Pag.418 - Da AMMORBIDITO a AMMORTIRE (1 risultato)

418 — alle gran piante, cioè dell'affogamento e ammortamento dello spirito vitale

vol. I Pag.419 - Da AMMORTIRE a AMMOSTARE (1 risultato)

in ciò che non s'ammorza », cioè s'attuta per martirio che tu abbi

vol. I Pag.420 - Da AMMOSTATO a AMMUSARE (1 risultato)

, 26-34]: s'ammusa, cioè tocca lo muso dell'una lo muso dell'

vol. I Pag.422 - Da AMNIO a AMORAZZO (4 risultati)

dentro al corio è l'amnio, cioè un più sottile involto, che contiene

. giamboni, 4-16: amnestia, cioè un dimenticamento de'mali. f.

imbrogli...: si poteva, cioè, gettare l'amo del tornaconto oppure

risponde senza dubbio al piacere individuale, cioè all'utile dell'individuo, quale egli

vol. I Pag.423 - Da AMORCA a AMORE (1 risultato)

pensamento della forma dell'altro sesso, cioè all'uomo della femmina, e alla femmina

vol. I Pag.424 - Da AMORE a AMORE (1 risultato)

tu fussi l'amor platonico e socratico, cioè celeste e divino, sarebbe a punto

vol. I Pag.426 - Da AMORE a AMORE (1 risultato)

cristo non è di questo mondo, cioè ch'egli non ebbe amore di regnare temporalmente

vol. I Pag.428 - Da AMOREGGIARE a AMORFA (1 risultato)

220: vedi di darle buona compagnia, cioè ricerca se hai parenti che sieno amorevoli

vol. I Pag.430 - Da AMOROSO a AMPELOPRASO (3 risultati)

tornati alla vita di prima: agli amoruzzi cioè, ai dispetti, alle gelosie,

la quale in sicilia chiamano ampelodesmo, cioè lega vite. domenichi [plinio],

la quale e'greci chiamano ampeloleuce, cioè ampelos vite e leuce bianca. domenichi

vol. I Pag.431 - Da AMPELOPSIS a AMPLAMENTE (2 risultati)

, 16-2: che s'indraca, cioè [la schiatta de'cavicciuli] fa come

ciò che c'era di più importante, cioè la distinzione appunto delle varie epoche.

vol. I Pag.432 - Da AMPLESSICAULE a AMPLIFICARE (1 risultato)

quistano, ampliano e mantengono gli stati, cioè gente di guerra e denari.

vol. I Pag.433 - Da AMPLIFICATIVO a AMPOLLA (2 risultati)

ma un fine solo immediato, quello cioè di riparare ai danni prossimi o minacciati o

salvini, v-428: alle sue ampolle, cioè alle sue parole ampollose e turgide.

vol. I Pag.434 - Da AMPOLLIERA a ANABBAGLIANTE (1 risultato)

, succino bianco, ana (cioè parti eguali, o sia di cadauno)

vol. I Pag.435 - Da ANABIOSI a ANACREONTICO (4 risultati)

chiamano anacoluti (o anacolutie), cioè inconseguenti, che è quanto dire senza forme

quali isole stavano tre santi padri, cioè cerimone e nestorette e gioseppe anacoreti antichissimi

fiori e i frutti delli anacoriti, cioè romiti. della qual professione sappiamo che ne

cui seguitatori furono chiamati degnamente anacoriti, cioè iscostanti. serdonati, 9-513: i pontefici

vol. I Pag.436 - Da ANACRONISMICO a ANAGALLIDE (2 risultati)

, iv-23: anafilassi: termine medico, cioè riluttanza organica a tollerare un dato medicamento

risaliva l'etimo, puntava contro corrente, cioè contro l'erosione operata dagli anni.

vol. I Pag.437 - Da ANAGENESI a ANALE (2 risultati)

lo quarto senso si chiama anagogico, cioè sovrasenso: e questo è quando spiritualmente

riflessioni!... hera, cioè giunone, per anagrammatismo, essere lo stesso

vol. I Pag.438 - Da ANALECTA a ANALISTA (2 risultati)

fil. ugolini, 27: analfabeto, cioè che non conosce l'alfamassime funzioni logiche

in parte spontaneamente da loro medesime in cioè 'ignoranza popolare 'o meglio * del

vol. I Pag.440 - Da ANALOGICAMENTE a ANAPESTO (4 risultati)

sintomi della malattia: anamnesi prossima, cioè delle malattie precedenti, sistema di vita,

, ecc.; anamnesi remota, cioè indagine sui precedenti ereditari e personali.

tutte quante della classe dello spato, cioè o d'augite piramidali di tre facce,

: nove specie di versi adoperavano, cioè iambici, trocaici, anapestici, coriambici [

vol. I Pag.441 - Da ANAPLASMA a ANASARCHICO (3 risultati)

mazzini, ii-205: l'autorità sola, cioè il consenso universale forma unità: dove

essendo con greco vocabolo chiamati anargiri, cioè senza argento, da questo loro cognome

specialmente di un'anasarca,... cioè a dire di uno stagnamento e inondazione

vol. I Pag.442 - Da ANASTALTICO a ANATOME (3 risultati)

gambe anasarchiche o idropiche, il tenerle cioè sopra a de'carretti,...

alienazione, gli ebrei dicono anathema, cioè separazione. allora aranno alienazione i perversi

comunemente ricevuta opinione sta in contrario, cioè che questa superfetazione, che da'giuristi

vol. I Pag.447 - Da ANCOI a ANCORA (2 risultati)

due maniere si lavora in vetro; cioè, in finestre, o in pezzi di

sul grosso dell'anche ', cioè alli anconi, dove sta incavicchiata la coscia

vol. I Pag.448 - Da ANCORAGGIO a ANCORCHÉ (1 risultato)

le gambe, diafane ancora quelle, cioè con scarpette e calze di seta, sempre

vol. I Pag.454 - Da ANDARE a ANDARE (2 risultati)

l'andare ornai dietro a queste cose, cioè a ragionar di donne o a compiacer

, per carpi s'intende carpire, cioè rubare: e per borselli, le borse

vol. I Pag.455 - Da ANDARE a ANDARE (4 risultati)

... andare a fuligno, cioè a fune e legno, dar de'calci

: s'ei non va a legnaia, cioè se egli non è legnato e bastonato

il modo toscano, andare a babboriveggoli, cioè a rivedere il babbo.

più o meno temperata che soglia, cioè o che 'l verno va secco, o

vol. I Pag.456 - Da ANDARE a ANDARE (2 risultati)

esso dovresti fare non si declina: cioè seguire i tuoi costumi ed esserti arrendevole;

: se n'andò con dio, cioè se n'andò via. viene da certe

vol. I Pag.457 - Da ANDARE a ANDARE (2 risultati)

si move le sue quattro membra: cioè, se caccia innanti il piè destro

sull'andare di quelli otto discorsucci, cioè tutte intorno alle sue opere e a'suoi

vol. I Pag.460 - Da ANDITO a ANDROGINIA (1 risultato)

verticilli di organi che compongono il fiore, cioè del verticillo degli stami.

vol. I Pag.461 - Da ANDROGINICO a ANELANTE (5 risultati)

ottenuto che si denominassono dal migliore, cioè dal maschio, però che niuno giammai

altro, che i greci chiamano androgini, cioè uomo e donna, ovvero maschio e

donna: ma soltanto l'androgino, cioè l'uomo-donna. idem, ii-265:

di fuori, è chiamata vestibulo, cioè androne. 3. per estens.

aneddoto, come dire cosa inedita, cioè non divulgata, non nota a chi

vol. I Pag.463 - Da ANELLO a ANELLO (1 risultato)

, che sono nel vano dell'anello, cioè la staffa, oppure la gruccia,

vol. I Pag.464 - Da ANELLOSO a ANEMOSCOPIO (1 risultato)

. o <; 'vento ': cioè * fiore che s'apre soltanto al

vol. I Pag.465 - Da ANEMOTROPISMO a ANFANEGGIARE (4 risultati)

che sono più gravi della legge, cioè il giudicio e la misericordia. manzoni,

. cantoni, 342: un uomo cioè sempre assorto nella cura preventiva dell'aneurisma,

: tu hai le cervella a rimpedulare, cioè a racciabattare, come si fanno le

, o rattoppano li peduli, cioè li scappini. buonarroti il giovane,

vol. I Pag.466 - Da ANFANI A a ANFISBENA (1 risultato)

: formò iddio degli anfibii, cioè che stanno tanto nelle acque quanto

vol. I Pag.467 - Da ANFISTOMA a ANFRATTO (1 risultato)

due cause prin cipali, cioè alla debolezza dell'anfizionìa delfica, e al

vol. I Pag.468 - Da ANFRATTUOSITÀ a ANGELICA (2 risultati)

, 1-2-523: né altre ragioni ancora, cioè angaria e perangaria, o qualunque tale

quello che noi facciamo per angaria, cioè a dire che noi siamo costretti di

vol. I Pag.469 - Da ANGELICALE a ANGELO (2 risultati)

mente la spirituale e corporale creatura, cioè l'angelica e la mondana, e appresso

cielo sono sustanze separate da materia, cioè intelligenze, le quali la volgare gente chiama

vol. I Pag.470 - Da ANGELORO a ANGHERIA (2 risultati)

angelo è derivato da un nome greco, cioè aggelos, il quale in latino viene

vostre mani sono piene di sangue, cioè piene d'ingiustizie, piene di angherie,

vol. I Pag.471 - Da ANGHIERE a ANGLICANO (1 risultato)

oggi sono chiamati di pessimo gusto, cioè angioletti di gesso, frutti di scagliola.

vol. I Pag.472 - Da ANGLICISMO a ANGOLO (4 risultati)

di breccia formata di pezzuoli angolari, cioè non scantonati. settembrini, 1-293: nell'

tutti i lati e per ciascun verso, cioè innanzi e indietro,...

... e di più angolarmente cioè per traverso, come pigliano le pedone

quanto el nascimento loro è più basso, cioè più vicino alla parte più grossa e

vol. I Pag.473 - Da ANGOLOIDE a ANGOSCIA (1 risultato)

militare, zona o luogo defilato, cioè riparato dai colpi; quindi angolo morto

vol. I Pag.475 - Da ANGOSTURA a ANGUILLA (1 risultato)

che nasce di limaccio di terra, cioè di mota, e però quando la pigli

vol. I Pag.476 - Da ANGUILLAIA a ANGUSTIA (1 risultato)

zi pàrrucu (zio parroco), cioè rubicondo come il volto del parroco. grazioso

vol. I Pag.477 - Da ANGUSTI ANTE a ANIDRITE (1 risultato)

solfato di calcio anidro (privo, cioè, d'acqua): minerale per lo

vol. I Pag.479 - Da ANIMA a ANIMA (1 risultato)

, 2-318: la seconda [proprietà] cioè l'efficacia, avviva e dà l'

vol. I Pag.480 - Da ANIMA a ANIMA (2 risultati)

d'oggidì si riduce a due generi; cioè quella che ha l'anima inuguale,

lattea è l'anima di saturno, cioè la parte più nobile che serve per li

vol. I Pag.481 - Da ANIMABILE a ANIMALE (3 risultati)

colla fede l'odio del cuore, cioè del senso puro animale, che non

menti di suoni di due maniere, cioè animali, e non animali. li

. li suoni animali son doppi, cioè ragionevoli, gli quali s'appartengono a

vol. I Pag.482 - Da ANIMALERIA a ANIMALESCO (1 risultato)

quest'animaletto [l'armellino], cioè, che si lascia piuttosto prendere che

vol. I Pag.484 - Da ANIMATORE a ANIMISTICO (1 risultato)

, è come l'anima della treccia, cioè la parte interna formata di più foghe

vol. I Pag.489 - Da ANNABISSARE a ANNALISTA (2 risultati)

; e si chiama riso annacquato, cioè non puro, non vero, ma finto

una coppia di gravissimi annalisti ecclesiastici, cioè abramo bzovio e oderigo

vol. I Pag.491 - Da ANNEBBIAMENTO a ANNEGARE (1 risultato)

1-497 [inf., 19-20]: cioè per qualche fanciullo, che vi s'

vol. I Pag.492 - Da ANNEGARE a ANNERIRE (2 risultati)

, ma confitta tra due tavole, cioè tra due legni di croce, ed era

, o vogliam dire corbaccio, libro cioè che le annera [le donne],

vol. I Pag.493 - Da ANNERITO a ANNESTO (1 risultato)

della propria qualità dell'annessa mostra, cioè, che e'sia circa sei o

vol. I Pag.494 - Da ANNETTERE a ANNIDARE (1 risultato)

annichilarsi il mostrarsi quel che non sei, cioè d'essere re, d'essere buono

vol. I Pag.496 - Da ANNIZZAMENTO a ANNO (2 risultati)

altro che un giorno e una notte, cioè sei mesi di giorno e sei mesi

allo stesso punto della sfera celeste, cioè alla medesima stella. tempo impiegato dalla

vol. I Pag.497 - Da ANNO a ANNO (2 risultati)

, 1-33: son anni domini, cioè sono anni moltissimi: sono tanti anni

quello anno de la nostra indizione, cioè de li anni domini, in cui

vol. I Pag.499 - Da ANNODATO a ANNOMINAZIONE (1 risultato)

i cui giuochi sono per essi, cioè sono in realtà, lavoro...

vol. I Pag.500 - Da ANNONA a ANNOTTARE (1 risultato)

, creò prima il prefetto della annona, cioè sopra provedere la vittuaglia. colletta,

vol. I Pag.501 - Da ANNOVALE a ANNUALITÀ (2 risultati)

due generazioni di virtù si annoverano, cioè virtù morali, e virtù intellettuali:

all'ultimo, che fu detto dicembre, cioè il decimo, annoverato in ordine dopo

vol. I Pag.503 - Da ANNULLATIVO a ANNUNZIARE (1 risultato)

, 39-vi-116: invece di dire apotheosi, cioè consecrazione o annumerazióne tra gl'iddii,

vol. I Pag.507 - Da ANOPISTOGRAFO a ANSEATICO (1 risultato)

premessovi va greca privativa o negativa, cioè * non secondo, non conforme alla

vol. I Pag.508 - Da ANSERI a ANSIO (1 risultato)

naufrago che uscito fuor del pelago, cioè del mare, con l'ansietà del

vol. I Pag.509 - Da ANSIOSAMENTE a ANTANELLA (3 risultati)

mezo giorno vi facevano due anti, cioè pilastri, che reggevano le travi de i

: l'uno si nomina in antis, cioè faccia in pilastri: perché ante si

caro, 4-44: nacqui nel 7 [cioè nel 1507] e son giunto a

vol. I Pag.510 - Da ANTARES a ANTECESSORE (1 risultato)

, per la regola de la grammatica, cioè che lo relativo... dà

vol. I Pag.511 - Da ANTECRISTO a ANTENATO (2 risultati)

dato all 'ombrella quando è semplice, cioè fatta di raggi o pedicelli direttamente terminati

; altri nei giorni chiamati antelunari, cioè solamente in que'tre dì del novilunio

vol. I Pag.513 - Da ANTEPILANO a ANTESIGNANO (1 risultato)

si trovava nelle prime due schiere, cioè davanti ai triari o pilani (armati

vol. I Pag.514 - Da ANTESISTENTE a ANTIBOLSCEVICO (1 risultato)

, per la loro azione batteriostatica (cioè inibitrice dell'accrescimento dei germi).

vol. I Pag.517 - Da ANTICIPATAMENTE a ANTICIPO (1 risultato)

è concitato ad ira per anticiparlo, cioè in prima dicere sua colpa e perdonare e

vol. I Pag.519 - Da ANTICO a ANTICREPUSCOLO (3 risultati)

di quello che i moderni vivano, cioè si accostavano di più ai confini stabiliti

che si trova spesso anche nell'antico, cioè i risarcimenti. leopardi, i-48:

, 22-93: dunque l'anticonoscenza, cioè, il conoscer le cose innanzi, non

vol. I Pag.520 - Da ANTICRESI a ANTIDILUVIANO (1 risultato)

, 6-2-209: sono venuti molti anticristi, cioè a cristo contrari e dissimili. leggende

vol. I Pag.521 - Da ANTIDINASTICO a ANTIFONA (4 risultati)

liquore di bacco un farmaco antidoto, cioè un veleno buono contro a'mali,

io non propongo che rimedi antelmintici, cioè contra i vermi, come mercurio e

bagni di pisa] rimedio universale antelmintico, cioè contra i vermi efficace. targioni tozzetti

tali, dovrebbero essere parzialmente filosofiche, cioè entrare in lotta con una filosofia.

vol. I Pag.522 - Da ANTIFONALE a ANTILIBERTÀ (3 risultati)

per antiphrasim, quasi dica sentiere, cioè pieno di spine e di stecchi, li

conceduta da dio, questi, cioè dante, preliba, cioè antigusta di quella

, cioè dante, preliba, cioè antigusta di quella vivanda. =

vol. I Pag.523 - Da ANTILLIDE a ANTIMONOPOLISTA (2 risultati)

fosse la cagione di questa predestinazione, cioè antimandare, è solo a dio nota

solo in questo è differente dal piombo, cioè che l'antimonio si trita e non

vol. I Pag.524 - Da ANTIMORALISMO a ANTIPATE (1 risultato)

. adriani, 1-25: l'antipallage, cioè lo scambiamento de'casi, come omero

vol. I Pag.525 - Da ANTIPATIA a ANTIPODE (2 risultati)

1-6-147: dicono che sono antipodi, cioè uomini dell'altra parte della terra, ove

, perché fanno giusto come noi, cioè tengono le piante de'piedi verso 'l centro

vol. I Pag.526 - Da ANTIPOESIA a ANTIQUATO (3 risultati)

altra di città o di casa; cioè un conveniente spazio che si lascia fra la

una spezie di vestibolo detto propileo, cioè antiporta, da'greci. giusti, i-387

, 1-2-300: antiquari,... cioè amatori ed ammiratori di cose antiche.

vol. I Pag.527 - Da ANTIQUITÀ a ANTISOCIALE (1 risultato)

l'arco celeste] esser presaga, cioè antisaputa, la gente che il mondo

vol. I Pag.528 - Da ANTISOCIALISTA a ANTITRAGO (5 risultati)

.. nelle sue strofe ed antistrofe: cioè volte e rivolte, puntualmente va raddoppiando

va raddoppiando, concludendo coll'epodo, cioè col sopraccanto, che dà alle strofe pomposo

volge, qual moto appellavano strofe, cioè rivolgimento; e poi da sinistra a

che è in luogo di figura, cioè il reale per opposizione al figurato.

licenza, detta dai greci antitopèia, cioè rappresentazione di persona da luogo a luogo

vol. I Pag.529 - Da ANTITRINITARI a ANTOCARI (2 risultati)

] con gli antivenerei medicamenti, cioè con medicamenti che si danno per

in me la grazia di dio, cioè che io mi conosceva da essa antivenuto in

vol. I Pag.530 - Da ANTOCARPO a ANTRISCO (1 risultato)

più eccellente, e perciò per antonomasia, cioè per eccel- lenzia, potè esser detta

vol. I Pag.531 - Da ANTRO a ANTROPOMORFO (2 risultati)

in cui si vede un antro, cioè una strada ricorrente al buco, in

tutti i popoli ne'loro principii (cioè per lunghissimo tempo) furono antropofagi.

vol. I Pag.533 - Da ANZIANATICO a AORISTO (4 risultati)

alcuni l'averanno solamente in potenza, cioè che, avendo l'anzianità,

agli anziani e a tutta la chiesa, cioè a tutta l'assemblea dei fedeli.

diritto a chi gli succedea di ragione, cioè alla sorella anzinata. = comp

: ambeduoi questi tempi sono aoristi, cioè passati indeterminatamente. panzini, i-381: mi

vol. I Pag.535 - Da APELIOTA a APERTO (2 risultati)

api sono di due spezie, salvatiche, cioè, e domestiche. le salvatiche sono

: le quali cose io apertissimamente confesso, cioè che voi mi piacete e che

vol. I Pag.537 - Da APERTOIO a APERZIONE (1 risultato)

e di distanze fra i soldati, cioè a file aperte e a file serrate.

vol. I Pag.539 - Da APLACENTATO a APOCINO (2 risultati)

., x-487: descrivasi l'apocalissi, cioè libro di rivelazione. passavanti, 83

che provengono da un pistillo semplice, cioè da un solo carpello. = voce

vol. I Pag.540 - Da APOCIZIO a APOLIDE (5 risultati)

, per quella figura chiamata apocope, cioè tagliamento dal fine della parola.

vecchio testamento] ne sono alcuni apocrifi, cioè occulti, e de'quali si dubita

molto volano quelle che sono chiamate apode cioè senza piedi, perché non adoprano e'

simili a quegli uccelli, chiamati apodi, cioè senza piedi, che trovandosi in sulla

muscolo palmare, che nasce dall'apofisi, cioè dal gonfiamento interno del braccio. targioni

vol. I Pag.541 - Da APOLITICITÀ a APOPLESSIA (1 risultato)

a cui servon benissimo gli apologhi, cioè, non a provare, ma a render

vol. I Pag.542 - Da APOPLETTICO a APOSTEM AZIONE (1 risultato)

volte cade nella colpa dell'apostasia, cioè rinnegamento di suo stato, e condizione,

vol. I Pag.543 - Da APOSTEMOSO a APOSTOLO (2 risultati)

priori, ma tutto a posteriori, cioè dall'effetto che veggiamo. = voce

hae a sciogliere la mano apostolica, cioè l'autorità de'prelati della santa chiesa

vol. I Pag.544 - Da APOSTROFARE a APPACIFICARE (2 risultati)

. salvini, 39-vi-116: apoteosi, cioè consecrazione, o annumerazione tra gl'iddìi.

tommaseo]: apotome,... cioè ritaglio; perché è il resto del

vol. I Pag.545 - Da APPADIGLION ARE a APPAIATO (1 risultato)

, per lo più s'appaiano male, cioè, si maritano male.

vol. I Pag.546 - Da APPAIATOIO a APPALTO (1 risultato)

. si stringa ed aduni in sé, cioè tenda e s'appallottoli al centro.

vol. I Pag.547 - Da APPALTONE a APPANNATO (2 risultati)

olio di tartaro, appannano un poco, cioè diventano albice. baretti, ii-9:

3-79: per vetri trasparenti e tersi, cioè forbiti, sì che non siano macchiati

vol. I Pag.548 - Da APPANNATO a APPARATO (4 risultati)

, che sia ben fermo oro, cioè appannato. g. m. cecchi,

in questa maniera: seminano appannume, cioè lupini e ruchetta, o lupini soli

., 1-7-207: essi le inducono, cioè introducono quasi nelli cuori delli apparanti,

in questo mondo vive: per natura, cioè per filosofia..., per

vol. I Pag.549 - Da APPARATORE a APPARECCHIARE (2 risultati)

già è detto che è elocuzio, cioè apparecchiamento di parole e di sentenzie che facciano

per quel che non era suo, cioè per li maravigliosi riuscimenti del predicar che

vol. I Pag.551 - Da APPAREGGIARE a APPARENTE (1 risultato)

corruscazione de la dilettazione de l'anima, cioè uno lume apparente di fuori secondo sta

vol. I Pag.552 - Da APPARENTEMENTE a APPARENZA (1 risultato)

desideravo ancora che 'l sembiante suo, cioè l'apparenzia, mi fussi mostra dal

vol. I Pag.556 - Da APPARTENERE a APPASSIONATAMENTE (3 risultati)

.. la privazione d'ogni colore, cioè il nero -un gran malumore contro gli

e 'n bere per il corpo, cioè per la lussuria..., però

: se quello che bonifacio dice, cioè che la potestà temporale, quando erra

vol. I Pag.557 - Da APPASSIONATEZZA a APPASTELLARE (1 risultato)

in fondo ella vendeva la sua presenza; cioè la sua vista e le velleità che

vol. I Pag.558 - Da APPATRINO a APPELLATIVO (1 risultato)

s'appellarono nimiche per due nuovi nomi, cioè guelfi e ghibellini. francesco da barberino

vol. I Pag.559 - Da APPELLATO a APPENA (1 risultato)

appello è dalla coscienza alla rivelazione, cioè dall'incerto al certo.

vol. I Pag.560 - Da APPENARE a APPENDICE (1 risultato)

e dico, che è vie peggiore, cioè di far beffe degli appenati, ed

vol. I Pag.562 - Da APPESANTITO a APPETIRE (1 risultato)

o di accoppiare appetente, l'amante cioè e ciò che si ama?

vol. I Pag.563 - Da APPETITEVOLE a APPETITO (4 risultati)

medesime, ma sieno fuori d'esse, cioè collocate in un altro essere. leopardi

naturale inclinazione di tutta la terra, cioè d'appetire il centro. 3

sono quattro virtudi,... cioè appetitiva, retentiva, digestiva ed espulsiva

le volle nominare per lo proprio nome, cioè femine, ma disse: -elle si

vol. I Pag.566 - Da APPIASTRO a APPICCARE (4 risultati)

[vitellio] incendiario e patinario, cioè appiccafuoco e leccapiattelli. = comp

3-7: bisogna lasciare, morse, cioè alcune pietre di qua e di là

fato] un appiccaménto di cagioni, cioè ordine e legame immutabile. 3

e chiamasi infertà contagiosa e malea, cioè appiccante e mortale. appiccare (

vol. I Pag.567 - Da APPICCARE a APPICCARE (1 risultato)

: l'altra maniera d'infermità passa, cioè s'appicca, all'altre bestie,

vol. I Pag.572 - Da APPIGLIO a APPISOLARE (3 risultati)

olusatro, el quale chiamano ipposelino, cioè appio cavallino, è rimedio a'morsi

.. quello che chiamano elioselino, cioè appio di palude, ha propria virtù contro

può l'uomo appisolarsi un istante, cioè cominciare a entrare in quella quiete obliviosa

vol. I Pag.573 - Da APPISOLATO a APPLICARE (2 risultati)

critica, dei limiti di validità, cioè del campo di applicabilità del suo segno

: lo studio è un applicaménto, cioè pensamento dell'animo, sopra una cosa,

vol. I Pag.575 - Da APPO a APPOCO APPOCO (2 risultati)

, e perciò à nome translativa, cioè tramutativa:... quando non muove

questione appo coloro che si conviene, cioè davanti a quelle persone che dee

vol. I Pag.578 - Da APPOIARE a APPORRE (1 risultato)

, 59-13: è questione di nome, cioè che l'una parte appone un nome

vol. I Pag.580 - Da APPORTARE a APPOSTA (2 risultati)

far decorosa comparsa in quel senso, cioè, di * convenevolmente, acconciamente,

v'intitolate de'lucardesi di lucardo, cioè di quel paese dove si fa i buon

vol. I Pag.582 - Da APPOZZARE a APPRENDERE (1 risultato)

: il grano prima mette il pinolo, cioè comincia a gettare sotto terra,

vol. I Pag.583 - Da APPRENDEVOLE a APPRENSIONE (2 risultati)

[crusca]: a me dante, cioè al mio intelletto, veniva, cioè

cioè al mio intelletto, veniva, cioè apprendevole e intelligibile. = deriv

vol. I Pag.584 - Da APPREN SIONIRE a APPRESO (2 risultati)

. a confermare la verità proposta, cioè quanto poco giovi alla nostra apprensiva tesservi

è più nobile intra le virtù apprensive, cioè all'intelletto possibile. boti, 2-418

vol. I Pag.585 - Da APPRESSAMENTO a APPRESSO (1 risultato)

a sua diritta beltà naturale, alla sembianza cioè di dio. boccaccio, i-354:

vol. I Pag.587 - Da APPRESTATO a APPREZZAZIONE (1 risultato)

elementi ripulsivi siano vicinissimi fra loro, cioè a quelle distanze nelle quali la forza

vol. I Pag.588 - Da APPREZZO a APPROFITTARE (1 risultato)

]: non approda il sole, cioè non s'approssima la luce del sole

vol. I Pag.589 - Da APPROFITTATO a APPROPOSITO (2 risultati)

renderla più profonda e oscura ', cioè tutto il rovescio di quel che si vuol

trova / sortita cotal prova, / cioè il disio ch'appronta / di passare

vol. I Pag.590 - Da APPROPRIABILE a APPROSSIMAMENTO (2 risultati)

, l'artefice dipoi con ferri appropriati, cioè bulini,... scarpelli e

appropriatori di vocaboli, chiamano horistico, cioè definitivo e determinativo. appropriazióne,

vol. I Pag.591 - Da APPROSSIMANTE a APPROVARE (1 risultato)

iddio d'appresso e non da lungi, cioè che m'approssimo al peccatore e noi

vol. I Pag.593 - Da APPRUARE a APPUNTARE (4 risultati)

]: parole non ci appulcro, cioè, non ci abbellisco parole a dire

ché io non ci appulcro parola, cioè senza che io lo abbellisca e lo accresca

ove s'appunta l'anima tua, cioè a che fine viene lo desiderio dell'

3-296: l'ombra s'appunta, cioè l'ombra che la terra fa, stende

vol. I Pag.594 - Da APPUNTARE a APPUNTATURA (2 risultati)

neri, pettinati ancora alla sarda, cioè a trecce strette appuntate fortemente sulla nuca

quattro piè [= quattro distici, cioè le due quartine] / e con

vol. I Pag.595 - Da APPUNTATURA a APPUNTO (1 risultato)

e non solo scrivere delle lettere: cioè fare un'inchiesta, prendere degli appunti

vol. I Pag.596 - Da APPUNTONARE a APRILE (1 risultato)

semina la ruta ne'luoghi aprici, cioè in lieto ed aperto. lorenzo de'

vol. I Pag.597 - Da APRILINO a APRIRE (1 risultato)

, che sono quelle empiriche, desunte cioè dall'esperienza. — nell'uso comune

vol. I Pag.602 - Da APRONE a AQUILA (4 risultati)

e questa virtù è appellata aprospatia, cioè di non amare neuna cosa viziosamente,

i fogli, e ne formano quiderni, cioè ne mettono un dentro l'altro,

terrene, non può volare in alto, cioè che non può venire a perfezione.

e non ad alcuno uccello sottoposto, cioè che sempre lo suo cuore è signorevole.

vol. I Pag.603 - Da AQUILARIA a AQUILINO (1 risultato)

v-431: la pietra àercrr) ^, cioè aquilaria, perché è gravida d'un'

vol. I Pag.604 - Da AQUILINO a AQUILONE (1 risultato)

di un moto contrario all'aquilone, cioè nascer dal basso e, radendo il terreno

vol. I Pag.605 - Da AQUILOTTO a ARABICO (1 risultato)

di lingue orientali, dell'ebraica cioè, della caldea, dell'ara

vol. I Pag.607 - Da ARAGNOLO a ARANCINO (1 risultato)

v-495: gli occhi a'pan pepati, cioè i tasselli d'aranciata. palazzeschi,

vol. I Pag.609 - Da ARATIVO a ARATURA (1 risultato)

d'allora innanzi fu chiamata arezzo, cioè città arata. simintendi, i-m: comanda

vol. I Pag.610 - Da ARAUCARIA a ARBITRARE (3 risultati)

dee farsi come dicono a cigna, cioè coll'alternativa di sei braccia sì e sei

3-5-485: senza comandare e insegnare, cioè senza arazióne e semenza, produce e nutrisce

avere una operazione d'arbitraggio: può, cioè, nascere direttamente dagli affari del traffico

vol. I Pag.611 - Da ARBITRARIAMENTE a ARBITRIO (1 risultato)

grado più eccelso della potenza sacerdotale, cioè l'arbitrato morale del mondo,.

vol. I Pag.613 - Da ARBO a ARBORESCENZA (1 risultato)

4-34: i signori di firenze, cioè i priori, mandarono a lucca per

vol. I Pag.614 - Da ARBORETO a ARCA (3 risultati)

, e netti, grandi e fruttiferi, cioè peri salvatichi, e pruni rossi,

dove fossero stati lecci o corbezzoli, cioè alberi che i latini chiamano arbuti, ed

l'arca venire, se la materia, cioè lo legno, non è prima disposta

vol. I Pag.615 - Da ARCA a ARCA (4 risultati)

dannati, saranno salvi ragunati nella arca, cioè nella unità della chiesa vivendo con gli

di bitume dentro e di fuori, cioè di pece. idem, i-

che cibi vi avete a cibare, cioè del ben vivere. imitazione di cristo,

marchi, 407: l'arca santa, cioè il carrozzone foderato di stoffa color castagna

vol. I Pag.619 - Da ARCHEGGIAMENTO a ARCHETTO (1 risultato)

questa immaginazione è appellata mondo archetipo, cioè a dire mondo in similitudine.

vol. I Pag.622 - Da ARCHITETTATO a ARCHITETTORE (1 risultato)

. molto assodato nell'architettoniche discipline, cioè appartenenti all'architettura. l. bellini

vol. I Pag.623 - Da ARCHITETTURA a ARCHITRICLINO (1 risultato)

, n'attinsero e portarono altarchitriclino, cioè capo e ordinatore del convito. =

vol. I Pag.624 - Da ARCHITTERIGIO a ARCI (1 risultato)

, ii-69: degli archivi, cioè di luoghi deputati per raccogliervi e

vol. I Pag.625 - Da ARCI a ARCI (1 risultato)

i primi interpreti di quel gius resuscitato, cioè irnerio, martino,...

vol. I Pag.627 - Da ARCIFANFANO a ARCIONE (1 risultato)

in branco separato; i mastiumi, cioè arcieri, che sono i padri,

vol. I Pag.628 - Da ARCIONE a ARCIVESCOVO (1 risultato)

, 16-2-224: venendo l'ora undecima, cioè dopo vespro, mandò per lo suo

vol. I Pag.629 - Da ARCIVESSILLIFERO a ARCO (1 risultato)

che occupala metà di un cerchio, cioè quello che ha per corda il diametro del

vol. I Pag.630 - Da ARCO a ARCO (2 risultati)

vivi devono voltare a semi- circolo, cioè che il concavo dell'arco sia un perfetto

sorte a tirare il grano ad arco cioè spargerlo colla pala a mezzo cerchio,

vol. I Pag.632 - Da ARCOBALESTRO a ARCTOPITECI (1 risultato)

, bindolo, arnese per dipanare, cioè per ridurre la matassa in gomitolo. è

vol. I Pag.633 - Da ARCTOSTAFILO a ARDENTE (1 risultato)

arco dell'orizzonte di stadi mille, cioè miglia 125, è talmente arcuato, che

vol. I Pag.635 - Da ARDERE a ARDERE (1 risultato)

sì dolci, che la mia anima, cioè lo mio affetto, arde di potere

vol. I Pag.636 - Da ARDESIA a ARDIRE (1 risultato)

sec. xiii come « lingula » (cioè 'linguetta ', 'piccolo legaccio

vol. I Pag.639 - Da ARDUAMENTE a AREA (3 risultati)

li autori latini così alla grossa, cioè il capire i loro pensieri, non è

circonferenza multiplicata nel semidiametro di essa, cioè per un mezzo braccio, ci dà l'

vorrà trovare radici quadrate di numeri, cioè duplicare o moltiplicare comunque, di

vol. I Pag.643 - Da ARGENTALE a ARGENTINO (1 risultato)

., ix-714: uno demetrio argentario, cioè che lavorava argento e altri metalli,

vol. I Pag.644 - Da ARGENTINO a ARGENTO (2 risultati)

corso cade la nostra etade ora, cioè dal ferro in terra. idem, 253

son tre scudi di moneta bianca, cioè d'arienti. a. f. doni

vol. I Pag.645 - Da ARGENTONE a ARGILLACEO (1 risultato)

l'orto in terra creta o rossa, cioè argiglia. crescenzi volgar., 2-17

vol. I Pag.648 - Da ARGOMENTATIVO a ARGOMENTO (5 risultati)

la quale noi sapemo trovare cose vere, cioè argomenti necessarii -e nota necessarii, cioè

cioè argomenti necessarii -e nota necessarii, cioè a dire che conviene che pure così

-e sapemo trovare cose veri- simili, cioè argomenti acconci a provare che così sia,

adunque la fede sustanzia di cose sperate, cioè, di cose che si sperano,

..; et è argomento, cioè, dimostrazione de le non parventi, de

vol. I Pag.652 - Da ARIA a ARIA (1 risultato)

. egli è dunque il respiro, cioè il pigliamento dell'aria o introduzione di

vol. I Pag.654 - Da ARIA a ARIDEZZA (1 risultato)

, e la terra chiamò arida, cioè secca. tasso, 8-3-82: disse il

vol. I Pag.656 - Da ARIDUME a ARIETTA (3 risultati)

, 28-117]: notturno ariete-, cioè quando ariete è nel nostro emisperio di

: quando il sole entra in aries, cioè a mezzo marzo, e passerà tauro

sessanta gradi, hanno mezza amicizia, cioè imperfetta (come... aquario con

vol. I Pag.657 - Da ARIETTA a ARINGO (9 risultati)

non è altro, che un intonarle, cioè dare loro il tuono nella prima stanza

d'intendersi bene con gli operati, cioè con quanti dialoghi, soliloqui, ariette

del dramma si occupa dalle ariette, cioè da parole non necessarie; altra ne

pagavano i diretti sudditi del sovrano, cioè gli arimanni). -per estens.:

arimanni erano considerati 'liberi ', cioè i sudditi diretti del sovrano, aventi

superficie solo al tempo della riproduzione, cioè nei mesi di aprile, maggio e

debbo parlare posso io fare docili, cioè intenditori,, da tal fatto:

sopra 'l quale io di cerò, cioè brevemente et apertamente dicendo la somma della

al popolo in aringhièra ed al senato, cioè: ch'egli governerebbe sì la repubblica

vol. I Pag.658 - Da ARINGO a ARISTA (2 risultati)

alli maghi ed agli arioli, cioè indovini, per dimandarli di alcuna cosa

in intervalli... estremi, cioè molto piccoli e molto grandi, e

vol. I Pag.659 - Da ARISTA a ARISTOTELICAMENTE (4 risultati)

l'aristologia è di due maniere, cioè lunga e ritonda, e catuna è calda

nome alla aristolochia, perché è arista cioè ottima, lecuses cioè a le partorenti

perché è arista cioè ottima, lecuses cioè a le partorenti. mattioli [dioscoride]

di parto, ritrovacene tre spezie. ritonda cioè, chiamata femina, le cui frondi

vol. I Pag.660 - Da ARISTOTELICO a ARLECCHINO (4 risultati)

., 32-16: la prima scienza, cioè arisme- trica, tratta de'conti e

sono le scienze matema- tichfe pure, cioè la geometria e l'aritmetica, delle quali

conservi una ritmicità vera e propria, cioè un eguale spazio di tempo fra una pulsazione

: arlecchino, un secondo zanni, cioè un servo semplice in commedia così nominato,

vol. I Pag.661 - Da ARLIQUIA a ARMA (1 risultato)

di loro leggieri armi da offendere, cioè l'arco colle freccie ne'loro turcassi

vol. I Pag.662 - Da ARMA a ARMA (4 risultati)

: l'uomo nasce coll'arme, cioè che ha conoscimento e virtude, le quali

arme che sia è la innocenzia, cioè il non offendere altrui. bufi [crusca

la sua arme era quella di francia, cioè il campo azzurro e fiordaliso d'oro

idem, 7-iv-944: armi parlanti, cioè esprimenti col simbolo il cognome di chi

vol. I Pag.663 - Da ARMA a ARMA (3 risultati)

ch'egli andava dicendo da alcuni mesi, cioè da quando il figliuolo era sotto le

voi di donarmi una nobile grazia: cioè, che un torneamento feggia, là

un significato più vicino all'etimo, cioè da armus 1 spalla, scapola'(

vol. I Pag.664 - Da ARMA a ARMAMENTARIO (2 risultati)

cerchi gloria per moltitudine di libri; cioè di non avergli solo, ma di sapergli

(certi bastimenti da pesca), cioè affibbiarne le maglie, e fare come una

vol. I Pag.667 - Da ARMATOLI a ARMATURA (1 risultato)

armadura chiamano quella che è intera, cioè che ha morione, cosciali, stincaletti,

vol. I Pag.668 - Da ARME a ARMEGGIATORE (1 risultato)

salvaggia e grossa armadura chiamano godendac, cioè in nostra lingua, buono giorno.

vol. I Pag.669 - Da ARMEGGIO a ARMENTO (1 risultato)

stamperia di lingue orientali, dell'ebraica cioè, della caldea, dell'arabica,

vol. I Pag.670 - Da ARMERIA a ARMISTIZIO (1 risultato)

o vogliam dire le insegne reali, cioè la spada, il cinto, la

vol. I Pag.671 - Da ARMO a ARMONIA (1 risultato)

teorizzazioni permettono di costruire le cadenze (cioè il passaggio da uno o più accordi

vol. I Pag.672 - Da ARMONIACO a ARMONIOSO (1 risultato)

successione melodiosa di tuoni sia melodiosa, cioè armonica successivamente. nievo, 95:

vol. I Pag.673 - Da ARMONISTA a ARNESE (2 risultati)

la complessione, e bene armonizzati, cioè belli, atanti e prò'della persona.

la quale appartiene alla hypocritica, cioè all'istrionica. = deriv.

vol. I Pag.675 - Da ARNICINA a AROMATICO (1 risultato)

si dedusse un'ulteriore unità superficiale, cioè l'aro, che vale dieci per

vol. I Pag.677 - Da ARPEGGIO a ARRA (4 risultati)

parti rette, con chiavi di ferro, cioè arpesi. = dal venez. àrpes

e viso umano e furono tre, cioè aellopo, occipito e celeno; le

il primo che voga in prora, cioè l'arponiere, prende l'arpone o

, 15-94]: e tale arra, cioè tale annunziazione non è nuova agli orecchi

vol. I Pag.678 - Da ARRABATTARE a ARRABBIATO (1 risultato)

, i calzolai, arrabbiano dalla fame, cioè non hanno da lavorare.

vol. I Pag.679 - Da ARRABBIATURA a ARRAMPICARE (2 risultati)

: dicevano quelli scribi e farisei, cioè gli arrabbiati di quel tempo: -costui ha

per gli alberi, appiccandosi co'rampi, cioè coll'ugna delle zampe. lambruschini,

vol. I Pag.680 - Da ARRAMPICATA a ARRANDELLARE (2 risultati)

arrampica un poco con le sue gambe, cioè con le ruote, ma poi domanda

* rango, fila di soldati ': cioè * rompere la fila, sbandare '

vol. I Pag.686 - Da ARRETARE a ARRIBISCIARE (1 risultato)

che spesso a'giuochi è arrèto, cioè la notte, nimica di castità e amica

vol. I Pag.687 - Da ARRICAVO a ARRICCIARE (1 risultato)

, 1-386: io ebbi uno raccapriccio, cioè uno arricciamento de'capelli del capo,

vol. I Pag.688 - Da ARRICCIATO a ARRICCIOLATO (1 risultato)

, se li duoi ultimi, cioè lo arricciato e lo intonico, saranno

vol. I Pag.690 - Da ARRINGO a ARRISO (3 risultati)

spettacolo misto di compiacimento e d'orrore; cioè grotte e abissi e stendimenti e

doveva scegliere i più arrischiati, cioè i più ribaldi. tommaseo-rigutini, 3023:

vale il contrario di spericolato; uomo, cioè, che affronta i rischi con

vol. I Pag.691 - Da ARRIVABILE a ARRIVARE (1 risultato)

pulita. gli arriva e picchia. cioè picchia addirittura. non sta a dir

vol. I Pag.692 - Da ARRIVATA a ARRIZZARE (4 risultati)

, 9-3: io non arrivo, cioè io non arrivo col mio giudizio a

coda. boccaccio, 3-2-330: arrivò, cioè mise sopra la riva; la testa

riva; la testa e 'l busto, cioè il rimanente del corpo.

agitata età in cui viviamo, cioè il bisogno di far presto,

vol. I Pag.693 - Da ARROBBIARE a ARROGANTEMENTE (1 risultato)

a colui ch'era già fioco, cioè arrocato. s. bernardo volgar.,

vol. I Pag.695 - Da ARROLARE a ARROSSARE (2 risultati)

, scrivere i soldati a ruolo, cioè nei registri di questo o quel reggimento.

, 22-35]: gli arroncigliò: cioè col rinciglio prese le impegolate chiome. tassoni

vol. I Pag.696 - Da ARROSSATO a ARROSTARE (2 risultati)

quella lettura scolorocci 'l viso »: cioè fuesi tal volta venir palidi e tal rossi

si sanno bene arrostare dalle mosche, cioè dalle tentazioni. dante, inf.,

vol. I Pag.699 - Da ARROTOLAMENTO a ARROVENTARE (1 risultato)

all'una e all'altra di loro, cioè la peste. vasari, iii-426:

vol. I Pag.700 - Da ARROVENTATO a ARRUBINATO (1 risultato)

] secondo le dimostrazioni della pietra, cioè, che deve arroventire. tommaseo [s

vol. I Pag.702 - Da ARRUFFONE a ARSENALE (1 risultato)

vinegia ne l'arsenale, a rimpalmar, cioè a rinfrescar di pece, stoppa e

vol. I Pag.705 - Da ARTAGOTICAMENTE a ARTE (1 risultato)

par., 8-108]: arti cioè non sarebbono cose fatte con ordine e con

vol. I Pag.707 - Da ARTE a ARTE (2 risultati)

ciascuno per alcuna delle ventiune arti, cioè bisognava, la voler esser cittadino fiorentino,

di scrivere sopra la prima arte, cioè sopra la grammatica, che è la

vol. I Pag.708 - Da ARTEFARE a ARTEFICE (4 risultati)

spesso di dire quel proverbio greco, cioè: che ogni articèlla trova ricapito in qualunque

si trovano mescolati degli artefatti umani, cioè medaglie,... pietre incise e

è rettorica, e del suo artefice, cioè di colui che la mette in opera

genere a tutti i detti impedimenti, cioè l'uno a'mandriani, l'altro agli

vol. I Pag.709 - Da ARTEFICIATO a ARTERIORRAFIA (2 risultati)

lodare l'ar tefice, cioè la natura umana, che tanta bellezza produce

una erba che si chiama acheni, cioè artemisia, e aneti, e fa'bollire

vol. I Pag.710 - Da ARTERIOSCLEROSI a ARTICOLATO (2 risultati)

]: l'articolar del cerebro, cioè lo formar del cerebro, con tutte le

tutte le sue parti è perfetto, cioè compiuto. d. bartoli, 24-24:

vol. I Pag.711 - Da ARTICOLATO a ARTICOLO (1 risultato)

articolo principalmente par che sia questa: cioè di determinar la cosa, o la

vol. I Pag.712 - Da ARTIERE a ARTIFICIALE (1 risultato)

gli astrologi questo chiamarsi dì artificiale, cioè quello spazio il qual si contiene tra

vol. I Pag.714 - Da ARTIFICIOSAMENTE a ARTIGIANATO (2 risultati)

buti, 2-206: non ti meravigliar, cioè tu lettore, s'io la

lettore, s'io la rincalzo cioè s'io dante la fortifico con più

vol. I Pag.715 - Da ARTIGIANELLI a ARTIGLIERIA (3 risultati)

eminente lor grado i costumi popolari; cioè un uomo parlatore, un avaro,

, viii-3-232: 'due branche ', cioè due piedi artigliati, come veggiamo che

l'uno notabilmente maggior dell'altro, cioè uno d'un tiro di moschetto, l'

vol. I Pag.717 - Da ARTO a ARUSPICINA (2 risultati)

grande frutto per i sentimi, cioè catarri e dolori artritici inveterati. jovine

: appo gli antichi ebbe l'aruspicina, cioè l'arte dello indovinare guardando altinteriora degli

vol. I Pag.719 - Da ASBERGO a ASCENDENTE (2 risultati)

4 asse, perno, stelo', cioè 4 punto d'articolazione'). cfr.

gli antichi credevano alla creazione, e cioè a una gerarchia sacra e ascendente.

vol. I Pag.720 - Da ASCENDENTE a ASCENDERE (1 risultato)

le donne, quale ascendente potesse cioè per vincolo di salendo generato generazione

vol. I Pag.721 - Da ASCENDIMENTO a ASCESA (1 risultato)

che si cominciano da quattro punti, cioè da due solstiziali e da due equinoziali,

vol. I Pag.722 - Da ASCESI a ASCIA (1 risultato)

cristiani parevano respirare veracemente in dio, cioè non nell'aria comune, non nei vènti

vol. I Pag.723 - Da ASCIALE a ASCIUGAMANO (4 risultati)

l'ore determinate del mangiar usitato, cioè dell'asciolvere, del desinare, della merenda

è preso per mangiamento in generale, cioè per la materia da mangiare. idem,

: sono tre spezie d'idropisi, cioè tre maniere: l'una è appellata iposarca

2-574: con men secchezza; cioè con minore asciugaggine, che non avea

vol. I Pag.725 - Da ASCIUTTO a ASCIUTTO (2 risultati)

baci di corte asciutti, cioè cirimoniosi che non si appiccano. manzoni,

alcuna volta rimane colla mente asciutta, cioè che non li paia aver sentimento di devozione

vol. I Pag.728 - Da ASCONDIGLIO a ASCRIVERE (1 risultato)

assai t'è ora aperta la latebra: cioè l'ascosaglia e celamento che ti nascondeva

vol. I Pag.729 - Da ASCRIVIBILE a ASFISSIANTE (2 risultati)

che dai moderni è chiamata asfissia, cioè mancanza di polsi. idem, 2-4:

della possibilità e teoria delle asfissie, cioè morti apparenti. = voce dotta

vol. I Pag.730 - Da ASFISSIARE a ASILO (1 risultato)

nasce nelle selve. le sue cipolle, cioè i capi delle radici che mettono,

vol. I Pag.731 - Da ASIMA a ASINITÀ (4 risultati)

luogo il quale egli chiamò asilo, cioè luogo di refugio, ove gran moltitudine

si fabbricarono in atene l'asilo, cioè il tempio della misericordia, donde non

suppongano le equazioni liberate dalla asimmetria, cioè da'radicali. marotta, 5-31: un

, 1-80: ed è ancora asindeto, cioè scioglimento, perché si pronunziò senza congiunzione

vol. I Pag.732 - Da ASINO a ASINO (2 risultati)

da far festa. la pelle loro, cioè la robba loro, rimane alli figliuoli

terrestre paradiso, nel quale erano asini, cioè semplici ed ignoranti del bene e del

vol. I Pag.734 - Da ASINTOTICO a ASOLO (1 risultato)

cibo... agli asmatici, cioè a coloro che hanno secca tossa, e

vol. I Pag.736 - Da ASPERGILLOSI a ASPETTANZA (1 risultato)

vero bruscoli ardenti, e nascono empetiggini, cioè asperità o vero asprezze. giusti,

vol. I Pag.737 - Da ASPETTARE a ASPETTARE (1 risultato)

andava dicendo d'aver tre poderi, cioè uno, ch'egli aspettava per eredità

vol. I Pag.740 - Da ASPIDISTRA a ASPIRAZIONE (2 risultati)

39-vi-138: l'eolica è molto aspirativa, cioè, quello che l'altre lingue proferiscono

invece d'arithmetica; e da arithmo, cioè un numero, una quantità, vennero

vol. I Pag.744 - Da ASPRO a ASSAGGIARE (5 risultati)

., e l'aspre parole, cioè le ree, fanno il contrario. cellini

il suono dell'altre nostre zete: cioè dell'aspra che in 'zoppo'si profferisce:

la non mi sappia d'aglio, cioè, che non mi sia di forte e

lingua son questi in otto spezie: cioè dolcezza, amaritudine, salsezza, untuosità

, gravità di dilicate e agute, cioè di pugnenti. seneca volgar.,

vol. I Pag.745 - Da ASSAGGIATO a ASSAI (1 risultato)

., 29-123]: d'assai: cioè di molto avanzano li sanesi in vanità

vol. I Pag.747 - Da ASSALITO a ASSALTARE (1 risultato)

non dimostrano essi un'origine comune, cioè un assalire latino, che non trovandosi

vol. I Pag.749 - Da ASSAPO a ASSASSINIO (1 risultato)

aveva fatti di molti ianizzari asapi, cioè di fanti a piè soldati a cavallo,

vol. I Pag.751 - Da ASSE a ASSECCARE (3 risultati)

iii-311: l'asse del nostro cielo, cioè quella linea che noi immaginiamo avere l'

da aristotile nel libro del mondo; cioè l'asse è il diametro, che passando

ridursi ad unità, l'eredità intiera, cioè il complesso totale dei diritti e degli

vol. I Pag.755 - Da ASSEGNATO a ASSEMBLEA (2 risultati)

maffei, 5-5-266: assistean sempre locari, cioè asse- gnatori de i luoghi, quali

quando viene il tempo del parto, cioè due anni dopo loro assembiamento, elli [

vol. I Pag.757 - Da ASSEMPLARE a ASSENTAZIONE (2 risultati)

: « però t'assenno », cioè t'insegno e faccioti savio e cauto.