Grande dizionario della lingua italiana

Prototipo edizione digitale

Risultati per: ancora Nuova ricerca

Numero di risultati: 37318

vol. I Pag.1 - Da A a A (4 risultati)

alla z. varchi, v-50: sono ancora, si può dire, all'a

musicale arcaica (scala ipodorica), ancora in uso nei paesi germanici, indica

eziandio si dice, è cagione che ancora ad altre voci, e non pur agli

novelle narratrice. idem, 3: siano ancora cum tua gloria a la posterità del

vol. I Pag.2 - Da A a A (3 risultati)

(97): io non sono ancora tanto all'ordine di san benedetto stato,

sbarbaro, 2-82: e stupisco che ancora al mondo sian / gli alberi e

, 5-136: ma silvia non era ancora a questo punto. -presso.

vol. I Pag.3 - Da A a A (2 risultati)

. vasari, i-584: nella chiesa ancora di s. niccolò di là d'arno

vuol dormire? io la farò ancora addormentare al canto delle cicale. idem

vol. I Pag.4 - Da A a A (1 risultato)

osservata, che il suo cuore faceva ancora a mezzo con renzo, forse più

vol. I Pag.5 - Da A a A (2 risultati)

lama contro lama. beltramelli, ii-342: ancora pochi secondi e avrebbe dovuto trovarsi a

scrivere che ho fatto, eppure ho ancora a rispondere a una lunga lettera. dossi

vol. I Pag.6 - Da A a ABATE (2 risultati)

banda, dagli antichi detta rinoceronte, ancora che in persia ella ritiene il nome

antico in quelle specie di stati non ancora uniti. leopardi, i-1296: perché

vol. I Pag.8 - Da ABBACINATO a ABBAGLIAMENTO (2 risultati)

. idem, 19-345: essi avevano ancora negli occhi abbacinati i riflessi abbaglianti del

, è l'abbaco, prima dell'abbiccì ancora. nitri, 223: non aveva

vol. I Pag.10 - Da ABBAGLIATAMENTE a ABBAIARE (3 risultati)

che si sia appena svegliata e sia ancora abbagliata dalla gran luce. viani,

sollecito petto fra me volgea; e ancora che abbagliato fosse il mio conoscimento,

di evitare. emanuelli, 1-79: ancora oggi mi chiedo inutilmente per quale abbaglio

vol. I Pag.11 - Da ABBAIARE a ABBANCARE (1 risultato)

che abbaino s'appella, si mette ancora [ecc.]. manzoni, pr

vol. I Pag.12 - Da ABBANCATO a ABBANDONARE (3 risultati)

. giamboni, 4-47: e taccio ancora li fatti delli crudeli lemniadi; e

volto. baretti, ii-324: ho caro ancora di sapere questo e quell'altro fatto

4-268: la bocca dell'uomo si abbandonava ancora con la stessa freddezza dell'adolescente,

vol. I Pag.13 - Da ABBANDONATAMENTE a ABBANDONATO (3 risultati)

città per aver sforzate le mura, ancora i terrazzini vi hanno qualche rimedio,

quasimodo, 1-40: dove gli alberi ancora / abbandonata più fanno la sera.

vuoto. idem, 1-259: lo presi ancora addosso con le braccia che cadevano abbandonate

vol. I Pag.14 - Da ABBANDONATORE a ABBARBAGLIARE (1 risultato)

un innamorato giovane che non vuole credere ancora all'abbandono e alla morte. cicognani

vol. I Pag.15 - Da ABBARBAGLIATAMENTE a ABBARRATO (3 risultati)

, / giacché non se ne sono ancora accorti, / dalle lor faci stesse abbarbagliati

panzini, ii-33: gli occhi erano ancora abbarbagliati dal sole e non distinguevano bene

. soderini, i-376: è bene ancora cacciar nelle fosse sterpi, ricci di

vol. I Pag.17 - Da ABBASSATO a ABBASSO (2 risultati)

. idem, iv-83: commosso ancora [cesare] da alcuni del consiglio

palagio]..., più ancora il lodarono. crescenzi volgar., 5-5

vol. I Pag.18 - Da ABBASTANZA a ABBATTERE (3 risultati)

dato tutto, non si è dato ancora abbastanza. 2. locuz. averne

iv-2-1123: l'aveva abbattuta sul tappeto ancora tutta anelante, come un violatore micidiale,

or perché non sarà permesso all'anima ancora di abbattere il corpo con digiuni,

vol. I Pag.19 - Da ABBATTIFIENO a ABBATTUTA (2 risultati)

adagio, guardando però se ci fosse ancora qualche uscio aperto. idem, pr.

varchi, 16-120: non accade egli ancora negli abbattimenti, che l'uno dei combattenti

vol. I Pag.20 - Da ABBATTUTO a ABBELLIRE (2 risultati)

cedario, per usare questa voce usata ancora da sant'agostino. collodi, 30

, par., 32-107: così ricorsi ancora alla dottrina / di colui che abbelliva

vol. I Pag.21 - Da ABBELLITO a ABBEVERATOIO (2 risultati)

, i-329: la vita repubblicana abbellivasi ancora di fogge cavalleresche. 5. rifl

... se il fiasco è ancora intatto? 5. rifl. figur

vol. I Pag.22 - Da ABBÌ a ABBIGLIARE (2 risultati)

a bologna...; e ancora vi dico più, che voi non apparaste

di sventura. varchi, 18-1-209: fu ancora ruberto acciaiuoli... da i

vol. I Pag.23 - Da ABBIGLIATO a ABBISOGNARE (1 risultato)

. soffici, 6-186: restava ancora però l'abbigliatura della zia..

vol. I Pag.25 - Da ABBOCCATOIO a ABBONDANTE (3 risultati)

. magalotti, 16-393: si vedono ancora alcune tazzette... con le

: se ne fanno [delle palle] ancora per artiglierie delle grosse, secondo loro

all'alba, la sera non aveva ancora ultimato l'opera; e v'erano degli

vol. I Pag.26 - Da ABBONDANTEMENTE a ABBONDARE (2 risultati)

., 2-17: per la qual cosa ancora diciamo che cotali campi diventano abbondanti per

. b. adriani, i-31: ebbe ancora a chi piacque menocare, la virtù

vol. I Pag.28 - Da ABBORDARE a ABBOTTONARE (1 risultato)

tromba. pirandello, 6-262: qua ancora abbottata e intumidita, là floscia, ammaccata

vol. I Pag.29 - Da ABBOTTINATO a ABBOZZATO (4 risultati)

; poi di qualunque opera incominciata e ancora imperfetta. s'abbozza e in pittura

in una data posizione. è ritenere l'ancora pendente sotto la prua, mediante la

che ha ricevuto una prima forma, ancora imperfetta e provvisoria; di prima stesura

. vasari, ii-237: si veggiono ancora molte figure grandi e finite ed alcune

vol. I Pag.31 - Da ABBRACCIARE a ABBRACCIARE (4 risultati)

oceano.,, vede in certo modo ancora quel che non vede; in quanto

reciprochi; implicando e abbracciando questa generalità ancora il cristianesimo. varchi, v-321:

2-2-19: prego v. ecc., ancora a nome di sua beatitudine, che

delle virtù, abbracciandone le occasioni, e ancora incontrandole, sii pur sicuro che.

vol. I Pag.32 - Da ABBRACCIARE a ABBRANCARE (1 risultato)

allegrerei, quanto ringiovanirei, se potessi ancora dare una sola stretta abbracciata a ciascuna

vol. I Pag.33 - Da ABBRANCARE a ABBREVIATORE (2 risultati)

. déledda, ii-993: il cane va ancora avanti per conto suo, anzi balza

, ii-1-101: e uno [libro] ancora oltr'a questo ne conserva..

vol. I Pag.34 - Da ABBREVIATURA a ABBRONZAMENTO (2 risultati)

molte parole, perché in quel tempo ancora non s'usavan l'abbreviature. varchi,

269: il rapitore cammina e cammina, ancora nell'abbrivio della intrapresa, mezzo correndo

vol. I Pag.35 - Da ABBRONZARE a ABBRUCIARE (1 risultato)

abbruciacchiati, umidicci, che s'agitavano ancora quasi fossero cose vive. d'annunzio,

vol. I Pag.36 - Da ABBRUCIATICCIO a ABBRUSTOLITO (1 risultato)

corpo bruciato. soderini, ii-118: ancora gli ammazza [i bruchi] la polvere

vol. I Pag.37 - Da ABBRUTIMENTO a ABBURATTARE (2 risultati)

a cena questa sera sarà più buono ancora. targioni tozzetti, 12-1-309: i loro

abbuiato dalla vecchiaia... dura ancora un poetico barlume delle eterne speranze.

vol. I Pag.38 - Da ABBURATTATA a ABERRAZIONE (2 risultati)

mai. beltramelli, ii-321: lucevano ancora, nell'abdicante cielo, le ultime

di aberrazione, un momento che rammentava ancora con confusione e rossore. svevo

vol. I Pag.39 - Da AB ESPERTO a ABETINO (2 risultati)

1-318: la furia selvaggia del mare che ancora sommergeva la pianura di tessaglia, ed

ed in cui nessun abete cavo era ancora disceso dal pelio degli argonauti. 4

vol. I Pag.40 - Da ABEZZO a ABILE (1 risultato)

vincono restino abili... ricordomi ancora che delle case che sono abili ne

vol. I Pag.41 - Da ABILITÀ a AB INITIO (1 risultato)

testa... egli si dibattè ancora, ma invano. abilmente i ragazzi

vol. I Pag.42 - Da AB INTESTATO a ABISSO (3 risultati)

partono. monti, x-1-66: stavasi ancora la terrestre mole / del càos sepolta

tu, che un abisso, veduto ancora dalla finestra di sicurissima torre, ti mette

fede. soffici, iv-245: ritirarsi ancora vorrebbe dire l'abisso, il buio,

vol. I Pag.43 - Da ABITABILE a ABITARE (2 risultati)

di tebe, la grande, dov'erano ancora le aguglie, con lettere egizie,

v-169: ne'primi secoli, quando ancora la innocenza abitava nel mondo, le ghiande

vol. I Pag.45 - Da ABITO a ABITUALE (1 risultato)

di certi abiti determinati; e altri ancora ne acquista lungo la vita, per

vol. I Pag.91 - Da ACCOLLATA a ACCOMANDANTE (3 risultati)

ancora a stabilire l'ufficio. palazzeschi, 4-146

capitano... ha sodisfatto pienissimamente ancora a costoro. tommaseo-rigutini, 3285:

in picciol'uma, in breve fossa ancora / crasso, il ricco roman, giace

vol. I Pag.92 - Da ACCOMANDARE a ACCOMIATARE (2 risultati)

di baroni,... ed ancora avere di credenze e di mercanzie,

una scritta fatta da giovanbatista camerini e ancora al libro delle accomandite alla mer- catanzia

vol. I Pag.93 - Da ACCOMIATATO a ACCOMODARE (2 risultati)

idem, 5-3: non si sapeva accomiatare ancora, / ché la donzella lo teneva

con i mobili nuovi che non avevo ancora finito di pagare. -figur.

vol. I Pag.94 - Da ACCOMODATAMENTE a ACCOMODATO (1 risultato)

voluptà. idem, 216: sono ancora in noi acomodati a guadagnare quelli exercitii

vol. I Pag.95 - Da ACCOMODATORE a ACCOMPAGNARE (1 risultato)

: posciaché proprio titolo non l'è ancora, che noi sappiamo, stato dato nel

vol. I Pag.97 - Da ACCOMPAGNATORE a ACCONCEZZA (5 risultati)

: quasi un canto accompagnatorio, indistinto ancora, nella regione del sogno. =

, i-93: di questa pietra si fanno ancora, segandola, tavole, tondi,

delle porte di firenze, 120: sieno ancora tenuti detti cassieri scrivere al libro dell'

ii-1-270: scrivonlo [l'accento grave] ancora la maggior parte de'presenti uomini sopra

il quale [letto] egli s'ha ancora accumunato con me, non bastandogli d'

vol. I Pag.98 - Da ACCONCIABILE a ACCONCIARE (2 risultati)

per li messi di mezzo, e ancora per le nostre persone, se abbisognasse

sciagurataggini. redi, 16-ix-270: può ancora accomodarsi l'infusione conforme si acconciano le

vol. I Pag.99 - Da ACCONCIATAMENTE a ACCONCIATURA (2 risultati)

pena. idem, 5-686: non sapeva ancora acconciarsi al fasto e allo splendore della

petto, si gittoe in sul ferro ancora tepido dell'altra morte. viani,

vol. I Pag.100 - Da ACCONCIME a ACCONCIO (1 risultato)

, sale ed aceto in insalata; ed ancora cotto, acconcio nel medesimo modo.

vol. I Pag.101 - Da ACCONCIONI a ACCONTARE (1 risultato)

presso a casa, mi sono stato ancora laggiù parecchi giorni per fare qualche mio

vol. I Pag.103 - Da ACCOPPIATO a ACCORATO (6 risultati)

/ ti fa contento, e due fiate ancora / sotto l'italo ciel spongon lor

donna, ha da lasciar la vita ancora: / o che l'accorerà il duolo

inf., 13-84: « domanda tu ancora / di quel che credi ch'a

questo m'atterra, che voi desideriate ancora di scusarvi. leopardi, i-253: quello

importuni e falsi, che mi accoravano ancora più di quello che m'annoiassero.

poi ch'il vero intese, e intese ancora / che dèe l'aspra tenzon rinovellarsi

vol. I Pag.104 - Da ACCORATOIO a ACCORDANZA (2 risultati)

6-305: allora il costume da bagno aveva ancora un gonnellino, che d'anno in

dal latino vobiscum, nobiscum, eglino ancora qua riduconsi. salvini, iv-1-257:

vol. I Pag.107 - Da ACCORDONARE a ACCORRERE (2 risultati)

17-79: non se ne son le genti ancora accorte / per la novella età.

nondimeno sola non basta, ma gli bisogna ancora la buona fortuna. galileo, 701

vol. I Pag.108 - Da ACCORRUOMO a ACCORTO (2 risultati)

. segneri, iv-671: è lodevole ancora l'uscir di strada, per accorrere

idem, 16-ix-331: e'vi vuole ancora l'accorta industria e disinvoltura del medico

vol. I Pag.109 - Da ACCOSCIARE a ACCOSTARE (1 risultato)

per seguire l'ordine imposto, ma ancora per farvi accorte. ciro di pers,

vol. I Pag.110 - Da ACCOSTARELLO a ACCOSTO (1 risultato)

i divini ammaestramenti, ma si tolse ancora alla città marco furio, in cui solo

vol. I Pag.111 - Da ACCOSTO a ACCOVACCIATO (2 risultati)

; bastava ch'egli si sporgesse ancora di quattro o cinque centimetri.

lucida come seta, che non si reggeva ancora sulle gambe, e stava accovacciato al

vol. I Pag.112 - Da ACCOVACCIOLARE a ACCOZZO (2 risultati)

, parlare a quelli che non sono ancora nati né saranno se non di qua a

che amato. idem, 741: sono ancora inimici de'svizzeri tutti quelli uomini delle

vol. I Pag.113 - Da ACCREDERE a ACCRESCERE (1 risultato)

che dalla natura concedute vi sono, ancora con maravigliosa arte quelle cercate d'accrescere

vol. I Pag.115 - Da ACCULATO a ACCURATEZZA (1 risultato)

bisogno. machiavelli, 24: trovò ancora la via aperta al modo dello

vol. I Pag.116 - Da ACCURATO a ACCUSARE (3 risultati)

per altra pruova, che per arme, ancora / se sono queste accuse o false

. d'annunzio, iv-1-722: conservava ancora nell'orecchio il suono di quella voce;

ogni creatura che possono acciuffare, prima ancora dell'esame è accusabilissima.

vol. I Pag.117 - Da ACCUSATA a ACERBITÀ (2 risultati)

dante, conv., i-x-n: mossimi ancora per difendere lui [il volgare]

medesima, che siete accusatrice, siate ancora giudice. ariosto, 4-64: sia

vol. I Pag.118 - Da ACERBO a ACERO (11 risultati)

il sapore o il colore di frutto non ancora maturo (perciò: duro, aspro

st., 1-26: al giorno ancora acerbo, / allor ch'ai tufo toma

apre 'l sen, ma nel suo verde ancora / verginella s'asconde e vergognosa.

, non vorrà anticipare bruscamente il genio ancora acerbo della nazione, ma veglierà

17: fasci enormi di stelle alpine ancora acerbe. campana, 157: l'aroma

jovine, 3-213: la terra era acerba ancora e il grano appena spuntava. pratolini

il suo corpo è esile, patito o ancora acerbo, non sapremmo dire.

per l'età, perché morì non finiti ancora quaranta- quattro anni; acerba alla patria

sconsolato. idem, 22-101: quell'imago ancora / sospirar mi farà, farammi acerbo

cui un uomo che non si può dire ancora vecchio, sente la giovinezza passata da

5. dimin. acerbétto: non ancora pienamente maturo, duretto; alquanto aspro

vol. I Pag.119 - Da ACEROSO a ACETILENE (1 risultato)

esempio, le foglie dei pini; tali ancora le stipole del crespino, i picciuoli

vol. I Pag.120 - Da ACETILENICO a ACETOSO (4 risultati)

sete. idem, 203: mentre è ancora verde, si condisce nell'aceto con

aceto odoroso e pettinata... era ancora bianca e con tanti capelli come una

piedi, con la bottiglia dell'aceto ancora nella mano, osservava. baldini,

x-3-191: viene ad essi [bufali] ancora una specie di male epidemico,

vol. I Pag.122 - Da ACHIROPOIETA a ACIDOFILO (1 risultato)

pini. cotali foglie sono dette ancora aghiformi, acerose. = voce dotta

vol. I Pag.123 - Da ACIDOSALINO a ACONITO (2 risultati)

vellutati da una bianca nebbiolina tra altri ancora rossi ed in agresto. e. cecchi

usa l'autore pur qui, ma ancora in altre parti in questa opera, sì

vol. I Pag.124 - Da ACONTISTA a ACQUA (1 risultato)

che è da libera terra, è migliore ancora che la pietrosa, purché ella sia

vol. I Pag.125 - Da ACQUA a ACQUA (3 risultati)

tiene in vasi di creta, piglia ancora essa, stando all'ombra, il fresco

acqua prese il nome, che conserva ancora oggi). domenichi [plinio]

pulita e di ghiaccio cristallino. chiamano ancora acqua pura l'acqua di sorgente quando è

vol. I Pag.126 - Da ACQUA a ACQUA (1 risultato)

se ne andò mentre l'acqua veniva ancora giù dal cielo come dio la mandava.

vol. I Pag.127 - Da ACQUA a ACQUA (3 risultati)

marino, 124: quivi mi venne voglia ancora a me di farmi ramazzare, ma

lascia correre l'acqua per la china; ancora: ne caveremo guadagno. giusti,

don antonio, che non sapeva ancora in quali acque navigava.

vol. I Pag.128 - Da ACQUA a ACQUA (4 risultati)

facile e credono che il diavolo abbia ancora paura dell'asperges; ma il diavolo

1-91: tutte queste osservazioni non bastano ancora a decidere un dubbio antico, se

attribuivano anche proprietà medicinali. oggi è ancora largamente usata, ma soltanto come profumo

che mangiare. -io so ben far altro ancora. -credolti troppo, ma che

vol. I Pag.129 - Da ACQUA a ACQUA (2 risultati)

sangue. dossi, 32: mentre titubo ancora a fare la scelta tra le due

. cocchi, 4-1-51: si è osservato ancora, che ottime sono le acque termali

vol. I Pag.130 - Da ACQUACCHIARE a ACQUAIO (3 risultati)

note al malmantile, 398: si dice ancora dalla plebe pacchiare; e s'intende

. dei dipinti vernacoli che si vedono ancora sulle insegne di certe osterie di campagna

mercato di campo de'fiori non aveva ancora imparato. = voce romanesca: l'

vol. I Pag.131 - Da ACQUAIO a ACQUARIO (1 risultato)

ci additò moltissime piccole bolluzze e non ancora marciose, le quali volgarmente son chiamate

vol. I Pag.132 - Da ACQUARIO a ACQUATINTA (7 risultati)

... l'inscrizioni antiche somministrano ancora altri esempi di devoti aquari. =

ha di stazionario nella società, e stendeva ancora largamente le sue radici.

parete. pirandello, 5-33: ecco lì ancora, accanto al let- tuccio d'ottone

, 1-29: c'era la catena dell'ancora, tesa obliqua che ogni tanto oscillava

decozioni e i sali essenziali; ci sono ancora i sali di ginestra. verga,

b. cavalcanti, 2-44: puossi ancora considerare in quegli [dei] l'

terrestri. idem, 2-48: considerisi ancora... la comodità degli esercizi a

vol. I Pag.133 - Da ACQUATIVO a ACQUEDOTTO (3 risultati)

ti vedo, e guarderai se c'è ancora tanto sole da farti distinguere l'albero

di spirito di vino canforato, sarà ancora miglior effetto. lustri, 1-4-99:

molto sopravvegnenti, l'uve nella vigna ancora stanti, ovvero dopo la vendemmia,

vol. I Pag.134 - Da ACQUE ITÀ a ACQUETTA (2 risultati)

crescenzi volgar., 2-13: noi ancora vedemo seccar molte piante...

alle midolle. pirandello, 6-24: spruzzolava ancora dalle nuvole... un'acquerugiola

vol. I Pag.138 - Da ACQUITRINA a ACRE (2 risultati)

m. cecchi, 6-3-3: un acquitrino ancora, / che s'è scoperto sotto

. crescenzi volgar., 1-8: e ancora questi sono i segnali da trovar tacque

vol. I Pag.139 - Da ACRE a ACRIMONIOSO (1 risultato)

amaro e insieme una risoluzione più acre ancora. pascoli, 239: e

vol. I Pag.140 - Da ACRINIA a ACROMATICO (2 risultati)

variabile nei diversi paesi che l'usano ancora (da 40 a 80 are)

. de marchi, 91: era ancora di quei vecchi maestri [di musica

vol. I Pag.142 - Da ACUITÀ a ACUTAMENTE (2 risultati)

: svegliò il domestico; lo interrogò ancora, con più acume, con più pazienza

negli altrui fatti, e ne'pensieri ancora, possegghiamo un

vol. I Pag.143 - Da ACUTANGOLO a ACUTO (4 risultati)

b. croce, iii-23-40: se oggi ancora noi tutti proviamo insofferenza e avversione per

eccelse cime, innanzi, intorno / sovrastanmi ancora; altre, di neve / da

7-35: questi [buccheri], ancora bagnati, cavano fuori un odore o tanfo

di muschio. soffici, ii-204: ancora risento l'odore umidiccio, acuto di quei

vol. I Pag.144 - Da ACUTO a ADACQUATOIO (1 risultato)

, 2-25: l'acqua dell'irrigazione fa ancora un giro tutt'attomo i muri del

vol. I Pag.145 - Da ADACQUATORE a ADAGIO (1 risultato)

293: loisi, sentendosi chiamare, ancora che duro gli fusse l'andare e

vol. I Pag.146 - Da ADAGIO a ADAMO (1 risultato)

adagio, guardando però se ci fosse ancora qualche uscio aperto. [ediz.

vol. I Pag.147 - Da ADANAIATO a ADATTATAMELE (4 risultati)

adamo, a un vivaio di razze ancora allo stato primitivo. manzini, 11-127

pria s'adastia al ben fare, ancora che li sia caro, / mentr'unque

ch'avemo cominciato, e non l'avemo ancora compiuto. m. villani, 9-3

perché sono ancor giovane e non mi sono ancora adattato al fatto d'esser marito e

vol. I Pag.148 - Da ADATTATO a ADDECIMAZIONE (3 risultati)

adatto ha le qualità, e i mezzi ancora. chi è atto a insegnare,

, / sì che nessun se n'è ancora addato. boccaccio, iii-5-26: e

: sono nella trappola entrati, ed ancora non se ne addanno. manzoni,

vol. I Pag.149 - Da ADDEMANNARE a ADDENTELLARE (3 risultati)

mi dico... che non basta ancora, che per farla finita l'orrore

. baldinucci, 72: guida diciamo ancora ad uno strumento di finissimo acciaio,

[della canapa], né son bene ancora / tutte le scheggie conquassate e dome

vol. I Pag.150 - Da ADDENTELLATO a ADDESTRARE (1 risultato)

lui, e molte delle quali erano ancora in vigore nel tempo in cui gli

vol. I Pag.151 - Da ADDESTRATO a ADDIETRO (1 risultato)

leone, d'un cane. si dice ancora dello scudo, quando lo smalto della

vol. I Pag.152 - Da ADDIETTIVAZIONE a ADDIMANDATO (4 risultati)

, l'antiche formule coll'antica maestà ancora furono tolte via. monti, 5-803:

che al passato si dà; e dissersi ancora per lo innanzi e per lo adietro

ii-318: le rosse scarlattine, che ancora esse da dommasco s'addomandano [cioè

sorte. idem, iii-638: danno fuori ancora di questi nocchi a piè o nel

vol. I Pag.153 - Da ADDIMANDATORE a ADDIRE (7 risultati)

casa natia... addio, casa ancora straniera... addio chiesa,

/ all'uomo il cor dogliosamente, ancora / ch'estranio sia, chi si diparte

in quelli ch'erano, e sono ancora, i quartieri nuovi... addio

addio senz'altra speme / di riscontrarla ancora / per la mondana via. giusti,

stagionata di un impiegato pensionato potesse essere ancora così leggera e così libera -come

-come un filo a cui nulla sia ancora rimasto attaccato davvero e che non abbia

filo s'addipana. / ne tengo ancora un capo. = comp. di

vol. I Pag.155 - Da ADDISCIPLINATO a ADDIVIDERE (1 risultato)

che tra altra gente addivenisse, e addivegna ancora, sì come in grecia, non

vol. I Pag.156 - Da ADDIVINARE a ADDOBBATO (2 risultati)

pellico, 187: diverse cose concorsero ancora a recarmi dispiacere, e furono tra

mulo così addobbato co'cavoli innanzi, ancora più si maravigliavono. boiardo, 2-11-56

vol. I Pag.157 - Da ADDOBBATORE a ADDOLCIRE (1 risultato)

colli, la visione grandiosa della pianura ancora più emozionante. 4. stor

vol. I Pag.158 - Da ADDOLCITIVO a ADDOMANDARE (2 risultati)

frontoni a linee precise, non addolciti ancora dai millenni. campana, 53: ho

dall'argento lunare che lo rendeva però ancora più misterioso. comisso, 14-103: in

vol. I Pag.159 - Da ADDOME a ADDOPPIARE (2 risultati)

talora si astengono di accordar colla lingua ancora le mani... i leoni stessi

... o popoli brutali non ancora addimesticati, senza legge e senza cognizione

vol. I Pag.160 - Da ADDOPPIATO a ADDORMENTARE (1 risultato)

ora direbbesi addoppiarlo, e, con ancora più intensità, raddoppiarlo. dossi,

vol. I Pag.161 - Da ADDORMENTATICCIO a ADDOSSARE (4 risultati)

gravissimo sonno...; facendo ancora le bestie sonnacchiose et addormentate. pallavicino,

risiede felicità, essendo una tal'esenzione comune ancora agli addormentati. vico, 227:

della casa, 553: diamo ancora alcuno iudicio cattivo di noi medesimi,

mi pareva di sentirlo muovere per la casa ancora addormentata e buia, svegliare il cane

vol. I Pag.162 - Da ADDOSSATO a ADDOTTORATO (1 risultato)

medico, perché i medici s'addottorano ancora in filosofia. leggi di toscana,

vol. I Pag.163 - Da ADDOTTRIN ABILE a ADDURRE (1 risultato)

come i medesimi [argomenti] militassero ancora contro ad archimede, adducente lo scacciamento

vol. I Pag.164 - Da ADDUTTORE a ADEGUARE (1 risultato)

mia qualità vile e popolaresca, e ancora in servitudine, e atta in niuna

vol. I Pag.165 - Da ADEGUATAMENTE a ADEMPIERE (2 risultati)

, vissuti, intravisti e non ancora adeguatamente pensati. = comp.

a tutti i tuoi doveri non sei ancora in pace con te stesso, gli

vol. I Pag.167 - Da ADERENTEMENTE a ADERMIA (2 risultati)

e gli stami. questi ultimi possono ancora farsi aderenti fra loro per mezzo dei filamenti

poeta fiorentino. arici, 345: intorno ancora / a le pareti osserva come forte

vol. I Pag.168 - Da ADERPICARE a ADESO (3 risultati)

4-1-168: non è irragionevole il sospettare ancora, che... possa essersi formata

. verga, 4-361: non s'avevano ancora indizii d'ulcerazione; l'adesione stessa

superficie di altri corpi. adesione significa ancora la forza che li ritiene attaccati, chiamata

vol. I Pag.169 - Da ADESPOTO a ADIETTIVO (2 risultati)

..: le fiondi dell'adianto, ancora che si gittino nell'acqua, non

sotto forma di sciroppo. se ne fanno ancora tisane raccomandate nella tosse.

vol. I Pag.170 - Da ADIETTO a ADIRATAMENTE (1 risultato)

1-397: era grosso, con l'adipe ancora consistente. fracchia, 425: rideva

vol. I Pag.171 - Da ADIRATICCIO a ADIUNGERE (5 risultati)

regresso alla potenza primigenia dell'inizio, ancora privo di determinazioni etiche. =

adiroso; è che io non ho ancora ordinato il modo di vivere: questo fa

reputazione, che essendo irati s'adiravano ancora più, però ch'erano stati vinti

: se quindi, si voleva tentare ancora la strada degli accordi, la cosa stessa

adiungervi questa parte: che la cosa dipinta ancora per sé diletti.

vol. I Pag.172 - Da ADIURARE a ADOCCHIATO (3 risultati)

adocchiando. de marchi, 281: mandò ancora un sordo gemito, adocchiando collo sguardo

, v-13-3: io ero ad ascoltare ancora attento, / quando mi puose mente

occhiata in fretta a renzo, disse, ancora tra sé: -non ti conosco.

vol. I Pag.173 - Da ADOCCHIATORE a ADOMBRARE (1 risultato)

sm. latin. appena adolescente, ancora ragazzo. dante, conv.,

vol. I Pag.174 - Da ADOMBRATAMENTE a ADONE (2 risultati)

volgar., 10-1 (218): ancora continuamente favella il diavolo per li uomini

aduna e ristrigne insieme »; e ancora, landino [purg., 11-19

vol. I Pag.175 - Da ADONE a ADOPERARE (4 risultati)

adonis aestivus, l.), conosciuto ancora sotto i nomi di fior rosso,

domandi ti saràe adempiuto; e spero ancora più di fare, ché sapienza co molte

quale non solamente l'opera manuale, ma ancora lo 'ngegno e la 'ndustria dell'artefice

paolo da certaldo, 332: ancora s'appartiene al giudice d'essere pia toso

vol. I Pag.176 - Da ADOPERATO a ADORAMENTO (2 risultati)

loro e servirsene; ma più riverente ancora sarà: porre in opera e simili.

all'unione, il sito e 'l movimento ancora esser possono cagione onde le particelle degli

vol. I Pag.177 - Da ADORANDO a ADORAZIONE (4 risultati)

i-180: seguitò ne'suoi privati ragionari ancora di rifiutare simili adoramenti. tommaseo [s

vero. savonarola, iv-15: adorare ancora in ispirito è aprossimarsi a dio,

potresti ben, tante n'ho meco ancora, / renderne il tuo desio contento

: ma egli è venuto tempo, e ancora è, nel quale li veri adoratori

vol. I Pag.178 - Da ADORDIN ARE a ADORNARE (2 risultati)

luogo lo raggio del sole non avea ancora risoluta la rugiada. landino, 201

del poeta che io leggevo non adomava ancora i tavolinetti dei salotti mondani. palazzeschi

vol. I Pag.180 - Da ADOTTATIVO a ADSTRATO (3 risultati)

tramontata ai nostri anni: la adottano ancora alcuni personaggi ai quali conviene la socialità

i-449: « in età buona, ancora, che le reni e ghiandole adrenali

le reni e ghiandole adrenali potevano rendergli ancora qualche servigio »; e, in

vol. I Pag.181 - Da ADUGGERE a ADULATORE (1 risultato)

, tuttavolta che sia la nave all'ancora, o voglia far bella mostra.

vol. I Pag.182 - Da ADULATORIAMENTE a ADULTERAZIONE (2 risultati)

587: e forse peggio gli avverrebbe ancora, che egli sarebbe avuto per malvagio

non solamente non gli obbedisce, ma ancora prevarica e adultera tutti i suoi consigli

vol. I Pag.183 - Da ADULTERIA a ADULTO (3 risultati)

, non solamente matrimoniali con iunone, ma ancora adulterini. 3. dir.

carletti, 136: questi popoli, ancora che siano gentili, usano di maritarsi

ita a persona che ne la pagherà ancora; e l'adultero che l'ha menata

vol. I Pag.184 - Da ADUMILIARE a ADUNATO (2 risultati)

opinione differente, e giudicando dalla tragedia ancora potersi trarre per la civile adunanza qualche

e di vivere in povertade, e ancora poveramente morire. scala del paradiso,

vol. I Pag.187 - Da AERE a AEREO (1 risultato)

. non solamente lo spirito, ma ancora il sangue e quel vapore aereo, che

vol. I Pag.190 - Da AEROPOSTALE a AFA (1 risultato)

), abbrev. da aérostatier (ancora docum. nel 1798), connesso con

vol. I Pag.191 - Da AFACA a AFFACCENDAMENTO (1 risultato)

: la vita / che t'affabula è ancora troppo breve / se ti contiene.

vol. I Pag.192 - Da AFFACCENDARE a AFFACCIARE (3 risultati)

. v.]: affaccettare, dicesi ancora di certi pezzi che si usano nelle

novo / affacciarsi alla vita, e indietro ancora / volgere il guardo ove non lice

beni;... ma che per ancora non si trova chi si affacci,

vol. I Pag.193 - Da AFFACCIATO a AFFANGARE (1 risultato)

quel glorioso lume, e dall'animo ancora quello spirituale contento, che n'affacilitava

vol. I Pag.194 - Da AFFANGATO a AFFANNO (2 risultati)

andare. crescenzi volgar., 1-5: ancora è da provvedere del luogo, dove

che la donna diceva, non gli fosse ancora 11 polso e 'l battimento del cuore

vol. I Pag.195 - Da AFFANNONE a AFFARACCIO (3 risultati)

della scarperia... appena aveano ancora dell'affanno del di preso alcuno riposo

cicognani, 3-130: il paragone non arriva ancora a dire abbastanza l'affannosità, la

dati tanti affannosi sospiri allontanandoci, se ella ancora con mortai sentenza non ci vuole dividere

vol. I Pag.196 - Da AFFARATO a AFFARE (5 risultati)

strano che fra poco agli orecchi nostri ancora suonasse affarato o affaroso, per *

e le spalle; e non ne sono ancora libero. verga, i-24:

xi-315: quando la questione romana era ancora lontana,... sarebbe stato savio

1-189: i ministri, non trovandosi ancora i successori, rimanevano al loro posto per

terzo affare di medicinali americani e guadagnai ancora. piovene, 2-159: la prosperità degli

vol. I Pag.197 - Da AFFARE a AFFARUCCIO (4 risultati)

solo gli uomini, ma le donne ancora di alto affare debbono coltivar la parte

fatti per propria cortesia dalle donne, ancora che forse alla mia nobiltà s'affacessero

. idem, iii-125: agli arbori ancora nei lati asciutti s'affà l'acqua,

perfetto e dell'imperativo nella seconda persona ancora meno ». affarétto, sm

vol. I Pag.198 - Da AFFASCIARE a AFFATICAMENTO (1 risultato)

dipender l'ultima risoluzione, sì che quella ancora non possa esser in parte affascinata da

vol. I Pag.199 - Da AFFATICANATURE a AFFATICATO (1 risultato)

senza darmi pensiero di quello che dovrò ancora affaticare colà per consumare con decenza quel

vol. I Pag.200 - Da AFFATICATORE a AFFAZZONAMENTO (2 risultati)

, 4-209: una città che è ancora da farsi e dove di necessità la vita

farsi e dove di necessità la vita ha ancora un ritmo grandemente affaticato e contradittorio.

vol. I Pag.201 - Da AFFAZZONARE a AFFERMARE (1 risultato)

tu vuoi che si creda, perché, ancora che in contrario siano molti riscontri e

vol. I Pag.203 - Da AFFERRATO a AFFETTARE (5 risultati)

svevo, 1-133: per qualche tempo ancora vi si costringeva [alla lettura]

marinaio, che va a liberare l'ancora, che s'è afferrata a scoglio o

vedete? si direbbe che c'è ancora del sangue. bontempelli, 9-270:

intr. marin. ant. calare l'ancora (il ferro), attraccare.

in maschera / di sorriso / affetta ancora un'aria disinvolta / prima che scada

vol. I Pag.205 - Da AFFETTO a AFFETTUOSITÀ (2 risultati)

quel poco tempo, mi pare di essere ancora quello stesso... che fui

nizione e natura sua solamente, ma bisogna ancora conoscere tutti gli affetti, ovvero accidenti

vol. I Pag.206 - Da AFFETTUOSO a AFFEZIONE (2 risultati)

d'incanto, / che vuol ch'ancora la riverisca e inchine, / e nelle

dal portamento della voce, ond'è chiamato ancora * canto legato '. -anche

vol. I Pag.207 - Da AFFEZIONEVOLE a AFFIBBIARE (1 risultato)

. della casa, 573: male fanno ancora quelli, che tratto tratto si pongono

vol. I Pag.208 - Da AFFIBBIATO a AFFIDARE (3 risultati)

e mala voce, il che si dice ancora appiccar sonagli e affibbiar bottoni senza ucchiegli

francesco da barberino, 221: pognamo ancora che queste parole / che segui tan

erano affidate a una donna, giovane ancora, una specie di massaia o di

vol. I Pag.210 - Da AFFIGLIARE a AFFILATO (2 risultati)

croce di cristo, si è l'ancora della nave. fiore di virtù, 31

ceppi aspri di nodi, drizzano i rami ancora spogli, armati d'affilatissime spine.

vol. I Pag.212 - Da AFFINATOIO a AFFIOCARE (5 risultati)

la persona inferma affinisca, nondimeno però ancora è vivo infino che v'è lo

[crusca]: l'affinità si contrae ancora per fornicario congiungimento. idem [crusca

voi fatta, / tra voi sia ancora affinità contratta. bandello, 1-1 (i-12

piovene, 2-16: l'inghilterra serbava ancora una certa attrattiva, fondata su una presunta

: convien [il nome d'incesto] ancora a quella copula, la quale segua

vol. I Pag.213 - Da AFFIOCATO a AFFISARE (4 risultati)

]: in questi venti pruo- vano ancora i cavalli frequentemente le affiocature.

cece. redi, 16-vi-184: le rimanderò ancora la lira, che ella ha speso

fior d'acqua '): voce non ancora registrata dalla crusca né dal tommaseo.

capra -poi me -e poi la sua capra ancora - e così ora l'una,

vol. I Pag.214 - Da AFFISATO a AFFITTANZA (1 risultato)

. tassoni [tommaseo]: dicono ancora che quando l'im- maginazione passa leggermente

vol. I Pag.215 - Da AFFITTARE a AFFIZIARE (1 risultato)

, parlando di questi la si può dire ancora una classe comoda e danarosa. idem

vol. I Pag.216 - Da AFFIZIO a AFFLITTO (1 risultato)

invole / dal nido i figli non pennuti ancora, / che in mi- serabil canto

vol. I Pag.217 - Da AFFLIZIONE a AFFLUENZA (2 risultati)

pace la sua età non molto provetta ancora, ma pur afflitta pei sofferti disagi

abbondanza. fra giordano, 11: ancora è più, e maggiore la sua

vol. I Pag.218 - Da AFFLUIRE a AFFOGANTE (3 risultati)

, 16-ix-389: al che può molto aver ancora cooperato la debolezza dell'ischio medesimo ricevente

il ponte fatto dai franzesi, e ancora affuocarne qualcuna di dette barche per vedere

, 3-134: gli pareva di vederlo ancora... bocconi nel barroccio vuoto nelle

vol. I Pag.219 - Da AFFOGARE a AFFOGATO (2 risultati)

panni e paglia da quella parte che ancora non ardeva. v. borghini, i-1-180

nuovo, che elsa non le aveva ancora conosciuto ne'bei parlari di famiglia; parole

vol. I Pag.221 - Da AFFOLTATA a AFFONDARE (1 risultato)

giù dall'altra gamba. forse stava ancora affondando a pochi palmi sotto di lei.

vol. I Pag.222 - Da AFFONDATA a AFFORZARE (5 risultati)

istante; poi la falce s'affondava ancora, lucida e affilata. serra, ii-432

23-147: la quale [coscienza], ancora che affondata dal- l'onde deu'altnii

li bera la manovra dell'ancora. = deriv. da affondare.

è dar fondo e gettare una seconda ancora dalla parte di prua, per tenersi

non affortificavan quel luogo, il quale ancora non era occupato. machiavelli, 532

vol. I Pag.223 - Da AFFORZATO a AFFRANCARE (1 risultato)

f. giambullari, 2-197: dicesi ancora: io ti affosso il campo,

vol. I Pag.225 - Da AFFRATELLEVOLE a AFFRETTARE (2 risultati)

parlo. arici, 143: i bruti ancora / dolce affiena un bel canto,

del trecento, e la cripta conserva ancora alcuni bassorilievi romanici. sbarbaro, 1-65

vol. I Pag.226 - Da AFFRETTATAMENTE a AFFRONTARE (1 risultato)

16-iv-85: l'osservano [il tempo] ancora tutti gli altri uccelli di passo;

vol. I Pag.227 - Da AFFRONTARE a AFFUMICARE (2 risultati)

contrario si accorga, che dopo il perdono ancora vuole la sleale tenere con quel traditore

esso. crescenzi volgar., 12-2: ancora di questo mese si posson comprar le

vol. I Pag.228 - Da AFFUMICATA a AFONO (1 risultato)

gadda, 532: si lisciò ancora i baffi, nerissimi, affusolandoli tra

vol. I Pag.229 - Da AFORISMA a AFRODISIACO (1 risultato)

cerebro. idem, 5-20: hanno ancora le pere questa proprietà, che se saranno

vol. I Pag.230 - Da AFRODISIO a AGATA (2 risultati)

di necessità (aftizzazióne) sugli animali ancora sani. aftóso, agg.

gli alberi che fanno ghiande, fanno ancora l'agarico. questo è un fungo

vol. I Pag.231 - Da AGATA a AGENTE (2 risultati)

altari, i mausolei, si trovano ancora rigurgitanti di agate, di ori,

lazzeruolo. tanaglia, 3-151: perfetto ancora è il vertice agazzino / che al

vol. I Pag.233 - Da AGEVILE a AGEVOLE (1 risultato)

, 6-6-460: il papa non lo tratta ancora come prigione per la vita;.

vol. I Pag.234 - Da AGEVOLEMENTE a AGGANCIO (3 risultati)

tanto sono più degne e più nobili ancora esse, e che quanto ciascuna cosa

nobile. vasari, i-103: cavasi ancora in istria una pietra bianca livida, la

= neol. che il tommaseo non registrava ancora. agganciante (part. pres

vol. I Pag.235 - Da AGGANGARE a AGGETTARE (2 risultati)

sotto i capelli o la pelle avevano ancora la pnirigine, capitavano al negozio per

d. bartoli, 34-106: ma ghiaccia ancora il mare... benché non

vol. I Pag.236 - Da AGGETTATO a AGGHIACCIARE (1 risultato)

all'aggetto della finestra, col viso ancora rivolto a lei. c. e.

vol. I Pag.237 - Da AGGHIACCIATO a AGGIARDINARE (2 risultati)

è deposta su due cavalletti. è ancora coperta dalla coltre e dai miei fiori.

la sua prosa [di carducci] ancora agghindata si snodò come quella di manzoni

vol. I Pag.238 - Da AGGIGLIATO a AGGIOTATORE (1 risultato)

veder più tosto, e tu medesmo ancora. anguillara, 2-112: cento e più

vol. I Pag.239 - Da AGGIOVARE a AGGIRARE (2 risultati)

compra tutto a vilissimi prezzi, et ancora l'argento vivo, con il quale ancora

ancora l'argento vivo, con il quale ancora loro s'aggirano per fermarlo in buono

vol. I Pag.240 - Da AGGIRATA a AGGIUNGERE (2 risultati)

amleto, ofelia, forse, non capisce ancora. 3. rifl. ant.

machiavelli, 630: a questi mali questo ancora mi si agiugne. vasari, i-122

vol. I Pag.241 - Da AGGIUNGIMENTO a AGGIUNTO (2 risultati)

47-74: io non la vidi tante volte ancora / ch'io non trovasse in lei

cellini, 508: nessuno altro uomo ancora non l'ha aggiunto. s. caterina

vol. I Pag.242 - Da AGGIUNZIONE a AGGIUSTARE (1 risultato)

verso la porta. baldini, 4-187: ancora non si può dire lo stile che

vol. I Pag.244 - Da AGGLOMERO a AGGRADARE (1 risultato)

stato di vello, era davvero ancora così come una pecora innocente: non capiva

vol. I Pag.245 - Da AGGRADEVOLE a AGGRANDIRE (1 risultato)

: in que'tempi non era ritrovato ancora il modo di trarlo [lo zucchero]

vol. I Pag.246 - Da AGGRANDITO a AGGRAVARE (4 risultati)

4-610: convertita in fine la pace ancora in un ozio molle ed effemminato,

va giuso / talora a solver l'ancora ch'aggrappa / o scoglio o altro

gli olmi. vettori, i-72: è ancora opinione de'lavoratori di terre più intendenti

sempre da tutti coloro i quali hanno ancora il culto, non dicesi neppure delle

vol. I Pag.247 - Da AGGRAVARE a AGGRAVATIVO (1 risultato)

: le deboli spalle si possono aggravare ancora di oro e di ricchezze, e niente

vol. I Pag.249 - Da AGGREDITO a AGGRESSIONE (2 risultati)

lucido di sudore, che si torcevano ancora e sbattevano i piedi sulla cenere sparsa

sbattevano i piedi sulla cenere sparsa tentando ancora di difendersi. cardarelli, 6-17:

vol. I Pag.250 - Da AGGRESSIVAMENTE a AGGRONDATURA (3 risultati)

trent'anni, d'una bellezza sfiorita ma ancora aggressiva. c. e. gadda

alla prima notte dei nostri strampalati viaggi, ancora mi si aggriccia la pelle. pratolini

pelle. pratolini, 3-16: spesso ero ancora insonnolito, e le mani mi si

vol. I Pag.252 - Da AGGRUMO a AGGUAGLIARE (1 risultato)

ii-155: poveri piemontesi, che non sapete ancora come le lettere agguagliano l'uomo di

vol. I Pag.253 - Da AGGUAGLIATAMENTE a AGGUANTARE (1 risultato)

di- siderino aguagliarsi come al nome così ancora alla virtù. sannazaro, 2-61:

vol. I Pag.254 - Da AGGUARDAMENTO a AGGUATO (3 risultati)

. soffici, 6-68: possiamo essere ancora felici: io non sono mai stato tuo

: altri, che non avevan potuto ancora avvicinarsi a gertrude così asse

lei se ha dovuto lottare e se ancora deve lottare per non essere vista e presa

vol. I Pag.255 - Da AGGUATTARE a AGHIRONE (1 risultato)

artigli, / al falcon giovinetto e non ancora / uso a le cacce agevola i

vol. I Pag.257 - Da AGILE a AGIO (2 risultati)

molto ben grassa; non di meno è ancora una bellissima giovane, e porta così

e fresco agio della mia intelligenza, crescerà ancora sempre più. -avere,

vol. I Pag.259 - Da AGITANTE a AGITATO (2 risultati)

serpentino. deledda, ii-637: è ancora bambina,... a volte ride

sognò, si svegliò che era buio ancora e non potè riaddormentarsi. bontempelli,

vol. I Pag.260 - Da AGITATORE a AGLIO (3 risultati)

le pastinache, che voi le mettete ancora nell'agliata cotta. 2.

sm. bot. aglio in erba, ancora privo di bulbo (usato per condire

che l'aglio e la cipolla talliscono ancora che siano fuor della terra, e come

vol. I Pag.261 - Da AGLIONZA a AGNELLO (2 risultati)

capitolo antecedente delli fidecommissi masculini, entrano ancora nelli fidecommissi agnatizi, o familiari,

nato della pecora, quando non ha ancora compiuto tanno. fra giordano,

vol. I Pag.262 - Da AGNELLOTTO a AGNOSTICISMO (3 risultati)

calca ci facemmo strada per uscire, ancora con belato d'agnelli ci ripetevano:

ch'avia comperate in picardia, è ancora preso. = dal lat.

ti fa contento, e due fiate ancora / sotto l'italo ciel spongon

vol. I Pag.263 - Da AGNOSTICO a AGO (1 risultato)

accanto, ma le mani le tremavano ancora talmente che l'ago punzecchiava la stoffa

vol. I Pag.264 - Da AGOCCHIA a AGONE (1 risultato)

de'vizi e delle virtù, 310: ancora è segnale di questo puzzolente agognaménto

vol. I Pag.266 - Da AGORAIO a AGRARIA (3 risultati)

/ la folle cometa agostana / nell'aria ancora serena. 2. pianta,

boccaccio, i-317: e tanto più ancora avea operato la virtù degli sparti liquori,

temere non fosse morto, ma pure ancora gli 'ncominciò a strignere agramente le carni

vol. I Pag.267 - Da AGRARIO a AGRESTO (3 risultati)

vellutati da una bianca nebbiolina tra altri ancora rossi ed in agresto. 2

non mature. cennini, 46: e ancora bel colore mettendovi entro l'azzurro della

ogni villanello. -in agresto: non ancora giunto a maturazione. d. bartoli

vol. I Pag.268 - Da AGRESTONE a AGRIFOGLIO (2 risultati)

dei suoi acini, altri, siccome ancora in agresto, verdeggiano, piccioli e

alba che affretta rosea / al campo ancora grigio gli agricoli. 2.

vol. I Pag.269 - Da AGRIGNO a AGRO (1 risultato)

seguitare. idem, 7-170: ed ancora quello ha l'uso trovato, che agri

vol. I Pag.270 - Da AGRO a AGRUME (1 risultato)

i semi. soderini, ii-34: ancora sopra le loggie dei lati ripieni di

vol. I Pag.271 - Da AGRUMETO a AGUGLIA (2 risultati)

assai fertile di riso e di grano ancora e d'ogn'altra sorte di biade e

78 (104): egu hae ancora il signore grande abondanza d'aguglie,

vol. I Pag.273 - Da AGUZZATA a AGUZZO (1 risultato)

, i-13: gran spaccio si fa ancora in quel fondaco di alcuni morselletti fatti di

vol. I Pag.274 - Da AH a AIA (1 risultato)

il cavallino aguzzo che lo porta pare che ancora fiuti nel vento odore di battaglia.

vol. I Pag.275 - Da AIACE a AIRONE (1 risultato)

i-183: eravamo in aperta campagna che ancora cantavano i galli usciti appena su le aie

vol. I Pag.276 - Da AITA a AIUOLA (2 risultati)

fosse, e oramai giovinetto, abbisognava ancora di tante cure, di guida soprattutto

solatio, dove la dura terra portava ancora il disegno di aiuole. idem, ii-318

vol. I Pag.278 - Da AIUTATIVO a AIUTORIO (5 risultati)

crescenzi volgar., 2-13: noi ancora vedemo seccar molte piante,...

. soderini, i-469: per fare ancora i vini piccanti, saporiti e dolci

cercato di tirare innanzi aiutata dal genitore ancora vivo. -iron. m

accidenti, a'dicitori, la fortuna ancora, alcuna volta aiutatrice de'paurosi, sopra

... qual privilegio s'estende ancora ai loro aiuti. c. e.

vol. I Pag.279 - Da AIZOON a ALA (1 risultato)

deledda, ii-417: dentro si sentiva ancora il rumore monotono della macina del grano

vol. I Pag.280 - Da ALA a ALA (4 risultati)

: quell'amor ch'è nudo, ancora ha l'ali, / onde sen fugge

. marsilio ficino, 1-941: volo ancora io liberamente in ogni parte, elevato

e quelli che della guerra conoscevano ancora soltanto le bandiere vivaci e le uniformi splendenti

la sua faccia appare per un momento ancora più slavata e triste, poi torna in

vol. I Pag.281 - Da ALA a ALABASTO (1 risultato)

bruno, 224: cossi fanno ancora color che portan birra ed ala;

vol. I Pag.284 - Da ALAPA a ALBA (2 risultati)

dei due mulini era trattenuto da un'ancora di prua, alando sulla quale a forza

alba modesta e pallida, che ho ancora dinanzi agli occhi, striata di larghi riflessi

vol. I Pag.285 - Da ALBA a ALBASTRELLO (2 risultati)

era un'alba leggera, tra le forme ancora confuse delle case e dei tetti i

idem, 3-39: quant'albe nasceranno ancora al mondo / dopo di noi!

vol. I Pag.286 - Da ALBATA a ALBERATURA (3 risultati)

magalotti, 21-150: svanisce questo albeggiamento ancora per piccola dose di spirito di zolfo

quella parte di cielo che albeggiando manteneva ancora le tracce del suo splendore: -o

, 5-43: i sassolini della strada erano ancora gli stessi, e i fusti freschi

vol. I Pag.287 - Da ALBERCOCCO a ALBERGARE (1 risultato)

nudi. poi qualche pezza di granoturco ancora. poi delle vigne, poi delle

vol. I Pag.288 - Da ALBERGATO a ALBERGO (2 risultati)

paternostro di san giuliano spesse volte, ancora che abbia buon letto, alberga male

mezzogiorno ma per i corridoi c'era ancora buio. il tanfo del sonno,

vol. I Pag.289 - Da ALBERINO a ALBERO (3 risultati)

2-97: albero tagliato che rimette: ancora spero. idem, 2-413: sono li

fa quando è sopraggiunta la notte, ancora secchi. / iddio non si dà

: la montagna, nel fondo portava ancora i suoi alberi suscitando sempre la vecchia

vol. I Pag.290 - Da ALBERO a ALBINO (2 risultati)

carletti, 118: vi sono ancora pere,... le quali acconcie

/ primo e solo, nell'orto ancora ignudo. govoni, 1-195: io che

vol. I Pag.291 - Da ALBIO a ALBORE (1 risultato)

passata nella nostra lingua in altre piante ancora, per distinguerle, con ciò sia

vol. I Pag.293 - Da ALCAICO a ALCHEMILLA (5 risultati)

. bencivenni [crusca]: ancora alcanna e galla, distemperate in olio

egitto, conosciuto da tempo antichissimo, e ancora al dì d'oggi coltivato dagli

de'piedi, e per tingere ancora il dorso, la criniera, il zoccolo

[plinio], i-244: nascevi ancora uno animale, che si chiama alce,

simili alla verbenaca, la quale si chiama ancora aristereo: ha tre o quattro gambi

vol. I Pag.294 - Da ALCHERMES a ALCHIMISTICO (3 risultati)

barilli, 2-182: non ho ancora capito bene se metton le banane nel brodo

compra tutto a vilissimi prezzi, et ancora l'argento vivo, con il quale ancora

ancora l'argento vivo, con il quale ancora loro s'aggirano per fermarlo in buono

vol. I Pag.295 - Da ALCHIMIZZARE a ALCOOLICO (3 risultati)

della pineta nel tratto che aveva ancora della verginità favolosa alcionèa. =

plinio], ii-1006: fassi in mare ancora l'alcioneo, così chiamato, come

. la forma àlcole è il tentativo (ancora inefficace) di assimilare il termine straniero

vol. I Pag.296 - Da ALCOOLIMETRIA a ALCUNO (1 risultato)

1-41: e pure ci sarà alcuno ancora che, ridendo prima alcun poco, domanderà

vol. I Pag.297 - Da ALDACE a ALDINO (1 risultato)

avevo cominciato a dir le bugie, ancora con maggior aldacia seguitavo di dime,

vol. I Pag.298 - Da ALDIO a ALENA (2 risultati)

. stor. servo semilibero, tenuto ancora a osservare certi obblighi (specie nel

: gli antichi lari... aleggiano ancora, erranti spiriti, su le dimore

vol. I Pag.299 - Da ALENAMENTO a ALETTA (2 risultati)

. soderini, ii-404: sono ancora di vantaggiosa sorte le zucche alessandrine,

speciali sostanze presenti nel sangue (non ancora isolate, ma soltanto supposte),

vol. I Pag.301 - Da ALFABETO a ALFINE (4 risultati)

. celimi, 603: è necessario ancora fare un'alfabeto d'acciaio, intagliando

, ignaro dell'alfabeto, non sporcava ancora i muri. viani, 19-346: stendeva

e latino, ma che non sapeva ancora l'alfabeto di quello vecchio; così dico

dico a voi, che non avete ancora imparato l'alfabeto del bene vivere.

vol. I Pag.302 - Da ALFINO a ALGEBRICO (1 risultato)

ii-76: la bestemmia del marinaio che stringe ancora le alighe secche nelle falangi contratte.

vol. I Pag.303 - Da ALGEBRISTA a ALIANTE (2 risultati)

idem, 8-6-516: e benché lunge ancora / sian di stagion molesta i giorni algenti

i-363: il mincio a peschiera è ancora fatto di venti fiumicelli e di cento

vol. I Pag.304 - Da ALIARE a ALIEETO (2 risultati)

pozzetti, 12-11-57: vi si pescano ancora in grandissima copia le alici o acciughe,

crescenzi volgar., 4-17: avviene ancora spessamente, che nel tempo del calore

vol. I Pag.305 - Da ALIENABILE a ALIENAZIONE (1 risultato)

suoi antenati, quello che rimaneva costituiva ancora un possesso terriero di valore ingentissimo.

vol. I Pag.306 - Da ALIENIGENA a ALIMENTARE (3 risultati)

1-708: la qual bevanda si dà ancora nell'alienazione di mente, e

, 1-158: la vecchia dà ancora segni di alienazione mentale, da stamane non

è da preferirsi che siano vivi ancora, o almeno che diano qualche segno

vol. I Pag.307 - Da ALIMENTARE a ALIMENTO (2 risultati)

compiacenza. leopardi, i-579: questo serve ancora ad alimentare e confermare e mantenere quella

8-266: insieme col medesimo sangue scorre ancora per quella vena una parte del nuovo sugo

vol. I Pag.308 - Da ALIMENTOSO a ALISSO (1 risultato)

, donde è arrecato, benché d'altronde ancora ne venghi. = lat

vol. I Pag.309 - Da ALISTERESI a ALITO (7 risultati)

: tra l'altre operazioni naturali è ancora il respirare o, vogliamo dire,

vogliamo dire, alitare, il quale ancora s'intermette. leonardo, 1-77:

ha il suo oceano mare il quale ancora lui cresce e discresce ogni sei ore per

, iv-15: e per questa ragione ancora chiamano l'aria spirito, perché è sottile

per lo alitare, che dante era ancora vivo, si maravigliarono. della casa,

, in cui gli uomini non avrebbero ancora conosciuto la lavorazione della pietra.

. magalotti, 21-171: quell'alito ancora di finissimo spirito che sfuma nel tagliare

vol. I Pag.311 - Da ALLACCIATO a ALLAMPANATO (2 risultati)

allacciata. malaparte, 10-94: coppie ancora lubricamente allacciate. tombari, 3-156: costeggiarono

, 73: benché per far ciò sia ancora da alcuni stato pensato uno ingegno di

vol. I Pag.312 - Da ALLAMPARE a ALLARGARE (1 risultato)

sfera. viviani, i-587: sarebbe ancora operazione di molto accurata provvidenza il

vol. I Pag.313 - Da ALLARGATA a ALLARME (1 risultato)

... dove la scrittura s'allarga ancora alle persone lontanissime e di luogo e

vol. I Pag.314 - Da ALLARMISMO a ALLATTAMENTO (1 risultato)

. bettinelli, i-113: vi ricordate ancora l'allarme che presero poeti, librai,

vol. I Pag.315 - Da ALLATTANTE a ALLEFICARE (7 risultati)

latteggiante fico,... ma ancora si può dire allattante, e allattante i

] era un fanciul piccolino, che ancora non aveva uno anno, il quale

, chi stizzoso, perché gli fate allattare ancora dalle schiave, e quel primo latte

, ii- 478: il senatore sperava ancora che l'italia avrebbe mantenuto fede alla

si ricordò di essere la città che ancora ha voglia di vedere qualcosa di nuovo

alleati, ci dissero che si trattava ancora di tedeschi in ritirata. gli alleati

,... s'alleficano nell'orto ancora, nella parte più ombrosa. idem

vol. I Pag.316 - Da ALLEGABILE a ALLEGARE (1 risultato)

testo. machiavelli, 599: non mancavono ancora al papa ragioni da giustificare la causa

vol. I Pag.317 - Da ALLEGATO a ALLEGGERIRE (2 risultati)

allegamento. soderini, ii-255: vale ancora la porcellana fresca,...

nostra regia celsitudine, come sapientissima, senza ancora alcuna mia allegazione, darà la sentenzia

vol. I Pag.319 - Da ALLEGORICAMENTE a ALLEGRAMENTO (1 risultato)

nudrire i semplici, cioè quelli li quali ancora tanto non sentono, che essi possano

vol. I Pag.320 - Da ALLEGRANZA a ALLEGREZZA (2 risultati)

, ma mieta chi voglia, che ancora chi seminerà s'allegrerrà e arà la

soff redi del grazia, 16: e ancora prega dio, lo quale mi donò

vol. I Pag.321 - Da ALLEGRIA a ALLELOMORFO (1 risultato)

grazzini, 4-24: e quell'altro ancora non arà l'allegrezza: perciocché più

vol. I Pag.323 - Da ALLENTATA a ALLESSATO (2 risultati)

. tasso, 8-6-517: e benché lunge ancora / sian di stagion molesta i giorni

pensieri,... e nuove cose ancora non istatevi, mi si cominciarono a

vol. I Pag.324 - Da ALLESSO a ALLETTARE (1 risultato)

eventi sobbalzando, / m'allettavano, ancora familiari / nel ricordo, i pensieri

vol. I Pag.325 - Da ALLETTARE a ALLEVARE (2 risultati)

allettato e chiaritosi inguaribile, era ancora in casa... insieme alla mamma

. vettori, 1-1: non mancherò ancora io d'insegnare il modo, come si

vol. I Pag.327 - Da ALLIBITO a ALLIGAZIONE (1 risultato)

7. sport. giovane non ancora diciottenne che si avvia alla carriera sportiva

vol. I Pag.328 - Da ALLIGNAMENTO a ALLINEO (3 risultati)

le fronde. redi, 16-iv-461: noti ancora... in quai luoghi del

il cuciniere, ma l'allinda- tore ancora, che vari lisci, e varie sorte

vuoti, di nenfro, che si vedono ancora oggi allineati lungo il viale. baldini

vol. I Pag.329 - Da ALLINGUATO a ALLOCCO (1 risultato)

tornano dalla scuola e che non valgono ancora tutti insieme un bottone nell'aria.

vol. I Pag.330 - Da ALLOCHESSIA a ALLODOLA (2 risultati)

solo del marchesato del monferrato, ma ancora di un milione 200 mila di contanti

: diventa un puntino nel cielo e ancora se ne sente il canto; vola

vol. I Pag.331 - Da ALLODOSSIA a ALLOGATO (4 risultati)

., 4-10 (459): ancora che loro gravetta paresse [l'arca]

si debbano cercare con ragione, ma ancora allogare; le quali amministrino alle spese

alle spese non solamente necessarie, ma ancora liberali, così [ecc.].

). vasari, i-387: dipinse ancora in santa maria novella il capitolo,

vol. I Pag.332 - Da ALLOGATORE a ALLOGGIATO (1 risultato)

per fine la comodità degli abitatori, ma ancora la maraviglia de'riguardanti. c.

vol. I Pag.334 - Da ALLONTANATO a ALLORA (2 risultati)

, 20: più t'accori s'odi ancora il suono / che s'allontana

fu allora che intrawidi / perché m'accende ancora la speranza. idem, viii-22:

vol. I Pag.335 - Da ALLORAMAI a ALLORO (4 risultati)

. redi, 16-iv-169: de'crudi ancora [pollastri e piccioni], e allora

idem, ii-245: la casetta era ancora, come una volta, circondata di fiori

deledda, ii-8: sedettero sull'erba ancora tiepida, accanto ad un fascio di

diedero luogo al romano nome; e ancora, almeno nelle coronazioni de'poeti,

vol. I Pag.336 - Da ALLORQUANDO a ALLUCINANTE (2 risultati)

. cecchi, 5-345: queste forme, ancora una volta, sembrano soprattutto mostrarcisi nella

... si pos- sino ancora fare della medesima larghezza. govoni, 2-61

vol. I Pag.337 - Da ALLUCINARE a ALLUMARE (2 risultati)

gli occhi torbidi e allucinati, sfuggivano ancora, come prima, diffidenti, inquieti,

mente? moravia, xi-254: io ero ancora impigliato nell'allucinazione e ci credevo e

vol. I Pag.338 - Da ALLUMARE a ALLUMINANZA (2 risultati)

sono più... i fattizi sono ancora molti. soderini, i-584: l'

., iii-14 (39): desiderano ancora i santi cotidianamente la scienza della

vol. I Pag.339 - Da ALLUMINARE a ALLUMITE (2 risultati)

miniatore. marino, 188: provossi ancora [dio], sì come allumina-

crescenzi volgar., 1-4: ancora dopo l'acqua alluminosa e pontica è

vol. I Pag.340 - Da ALLUNAMENTO a ALLUNGARE (3 risultati)

giovano in non piccola parte, e ancora a rilevarla dal parlare ordinario gli allungamenti

dilati. campanella, 1068: vidi ancora le zucche, dovunque si piantano, correre

le giornate! negri, 2-686: ancora, dunque, la certezza d'una

vol. I Pag.341 - Da ALLUNGATAMENTE a ALLUSIVO (2 risultati)

, e vide la galea, non molto ancora allungata, dietro tirarsi il legnetto.

140: credemo al testimonio de altro, ancora che sapi amo che 'l testificante sole

vol. I Pag.342 - Da ALLUSTRARE a ALMANACCARE (1 risultato)

. -era senza dubbio generabile e corruttibile ancora avanti... -oh se la terra

vol. I Pag.343 - Da ALMANACCATO a ALMENO (2 risultati)

(docum. nel sec. xiv, ancora nelle forme almanach e almanak),

3-iii- 171: se il tempo è ancora lontanissimo quando parrà assurdo fare versi da

vol. I Pag.344 - Da ALMIRAGLIO a ALOÈ (1 risultato)

che almeno almeno mi bisogna lasciar passare ancora assai di tempo prima di stampare quel

vol. I Pag.345 - Da ALOETICO a ALPE (4 risultati)

, o « badà », et così ancora elefanti. rapini, 20-262: comprò

nuotava, tutto l'altro mare era ancora nero. cicognani, 3-51: nell'

luce. de pisis, 121: non ancora tre quarti, / cinta di un

alvaro, 4-227: lo si distingueva ancora fra la folla come se lo attorniasse

vol. I Pag.346 - Da ALPEGGIARE a ALPESTRE (3 risultati)

dall'altro. idem, 2-574: ancora si sente nelli gioghi delle alpi le percussioni

compere per la casa e chissà quando ancora vi sarebbe tornato, che la sua

: fasci enormi di stelle alpine ancora acerbe dei pascoli lontani dove son

vol. I Pag.347 - Da ALPIERE a ALQUANTO (1 risultato)

nazioni di que'paesi, e più altre ancora, con un nome tedeschi si chiamano

vol. I Pag.348 - Da ALSÌ a ALTAMENTE (1 risultato)

, alleggeriti dal peso del frutto maturo, ancora fronzuti, fanno altalena mossi dal vento

vol. I Pag.349 - Da ALTANA a ALTARE (2 risultati)

re rispose: -voi ne parete ancora senza marito; se ciò farete, noi

me piacerebbe se chi sa biasimare, ancora aitanto sapesse dicendo farsi lodare. machiavelli,

vol. I Pag.350 - Da ALTARINO a ALTERARE (2 risultati)

meridionale. boccaccio, 6-2-246: disse ancora del centauro e del celestial lupo,

morto marito non pianse solamente, ma ancora seguìo. aretino, ii-85: questo

vol. I Pag.351 - Da ALTERATAMENTE a ALTERAZIONE (2 risultati)

. viviani, i-590: s'accorse ancora che né le differenti gravità assolute, né

travaglio. machiavelli, 24: mantenne ancora le parti orsine e colonnese in quelli

vol. I Pag.352 - Da ALTERCANTE a ALTERITÀ (3 risultati)

verbo de'latini, i quali dicono ancora altercari in voce deponente; in vece

eravamo impacciati, l'alterco recente era ancora nell'aria e non riuscivamo ambedue a

], ii-446: attribuiscono ad ercole ancora quello che si chiama apollinare, e dagli

vol. I Pag.353 - Da ALTERNAMENTE a ALTERNATIVAMENTE (3 risultati)

; varchi, 1-176: ella ancora [la provvidenza] alterni e muti

il sole e la notte si sarebbero alternati ancora sui sassi nudi e tristi, umidi

fermandovisi, giudichiamo... essere ancora la vittoria dubbia. baretti, ii-98

vol. I Pag.356 - Da ALTEZZOSAMENTE a ALTITUDINE (2 risultati)

è rapace e soprastante; ed è ancora altisono nel ruggir suo, intanto che egli

: o tu, che regni sconosciuto ancora, / altitonante messicano giove. -anche

vol. I Pag.357 - Da ALTIVOLANTE a ALTO (2 risultati)

ingiurie fattemi nel mio veg- ghiare, ancora dormendo s'ingegnò di noiarmi. idem,

in un lavoro, per il pensiero ancora vigile si ridesti dal torpore. sbarbaro

vol. I Pag.358 - Da ALTO a ALTO (2 risultati)

a tanto pane che vivesse, essendo ancora di più in pregio molto alto il vino

che, se valente uom fosse, ancora iddio il riporrebbe là onde la fortuna

vol. I Pag.359 - Da ALTO a ALTORILIEVO (3 risultati)

altomare. 3. locuz. ancora in altomare (o alto mare):

altomare (o alto mare): ancora alla deriva, nel rischio; ancora lungi

ancora alla deriva, nel rischio; ancora lungi dalla meta, da una risoluzione

vol. I Pag.360 - Da ALTORITÀ a ALTRETTANTO (1 risultato)

altrettanti, e dopo quelli ad altrettanti ancora. baretti, ii-31: ho passati in

vol. I Pag.361 - Da ALTRI a ALTRIMENTI (1 risultato)

fino all'altr'ieri, non sospettavo ancora nulla. papini, 20-161: abbiamo

vol. I Pag.362 - Da ALTRO a ALTRO (1 risultato)

davante, / che meraviglia è pur che ancora dura. ariosto, 30-1: lasso

vol. I Pag.363 - Da ALTRO a ALTRO (3 risultati)

puntuale nelle cose naturali, né ancora sarebbe cossi, se l'uno fusse finito

-dell'altro (in senso partitivo): ancora. nieri, 229: gigi si

mediterraneo, mare di casa. sapeva ancora e 9. altroché (nelle

vol. I Pag.364 - Da ALTROCHÉ a ALTROVE (1 risultato)

mentre che la anima attende altrove, ancora egli altrove vola. ariosto, 2-29

vol. I Pag.365 - Da ALTRUI a ALTRUI (2 risultati)

bella. ungaretti, viii-25: non divezzati ancora, ma pupilli / cui troppo in

i'fui del cielo, e tomerowi ancora / per dar de la mia luce

vol. I Pag.367 - Da ALVANO a ALZAIA (2 risultati)

conducono l'utero non solamente, ma ancora tutte le altre viscere della regione alvina.

quasimodo, 32: qui autunno è ancora nel midollo / delle piante; ma covano

vol. I Pag.368 - Da ALZAMENTO a ALZARE (2 risultati)

del letto, di cui ben concedo ancora che l'alzamento e il riempimento non segue

trono superbo a la bugia, se ancora / bugie da febo, io che ragiono

vol. I Pag.369 - Da ALZARE a ALZATA (2 risultati)

dico solo amo- nendo, ma comandando ancora et ragionando mai alzare la voce.

moravia, v-28: la notte mi trovava ancora al cucito e la mattina mi alzavo

vol. I Pag.370 - Da ALZATO a AMABILE (5 risultati)

un'alzata di pesche davanti, e ancora vino, si ricordò che sul carretto

nel- l'alzato della muraglia, ma ancora di dentro nel taglio del suo

noi è la pietà commendata, così ancora in noi è dalla divina giustizia rigidamente

. della casa, 553: diamo ancora alcuno iudicio cattivo di noi medesimi,

gusto. bencivenni [crusca]: ancora disse ipocras, che se la vivanda

vol. I Pag.371 - Da AMABILITÀ a AMANITA (1 risultato)

di corpo da chiamare il prete prima ancora che il medico. peggio che andar

vol. I Pag.372 - Da AMANITINA a AMANZA (1 risultato)

, si voltano ridendo al vederla aspettare ancora, sola, vestita di nero. d'

vol. I Pag.374 - Da AMAREARE a AMAREGGIATO (3 risultati)

bontà e piacevolezza vi fu ed è ancora da quelli che il conobbero amato assai

dura. deledda, ii-791: fatemi amare ancora, poiché la vita è amore,

/ che pur han sentimento? amano ancora / gli alberi. idem, aminta,

vol. I Pag.375 - Da AMAREGGIOLA a AMARITUDINE (2 risultati)

meno vera che pietosa; la quale, ancora che lieto fine avesse, fu tanta

amore, con speranza di trovar io ancora questa dolcezza, dove alcuni trovano l'

vol. I Pag.376 - Da AMARO a AMARO (2 risultati)

19-80: mia madre allora, non ancora flagellata dalle amaritudini, né raccorciata dal

cose mai non si fossero gustate, ancora sarebbero a conoscere l'amare. paolo

vol. I Pag.377 - Da AMAROGNO a AMATO (3 risultati)

uomo si può fidare interamente, oltreché ha ancora esso dell'amaro in corpo contro alla

. amarognolo. carletti, 122: ancora ce ne sono d'una sorta [di

g. villani, 12-109: a te ancora, amatissimo principe, si conviene

vol. I Pag.378 - Da AMATO a AMATORIO (1 risultato)

lo riceve con ardente pensiero: risuscita ancora quando egli nell'amato finalmente si riconosce

vol. I Pag.379 - Da AMATRICIANO a AMBASCERIA (2 risultati)

suoi gioiosi cammini quando d'un tratto ecco ancora il muso, ecco i piccoli baffi

re. boccaccio, i-244: né ancora costoro paiono uomini atti a portare ambascerie

vol. I Pag.380 - Da AMBASCIA a AMBASCIATORE (1 risultato)

e i latini chiamano asma, e ancora da noi toscanamente si chiama asima,

vol. I Pag.385 - Da AMBODUE a AMBROSIA (4 risultati)

ch'e'nasca in po; perché ancora oggi le donne contadine oltra il po

collane per ornamento, e ne fanno ancora medicina. idem, ii-1386: molte sorti

hanno maggior riputazione; e di queste ancora più quelle che tralucono, fuorché se

grado della maestade, è in- gionto ancora di comportar tutte gravezze che quella apporta

vol. I Pag.386 - Da AMBROSIA a AMBULANTE (4 risultati)

ambrosiano. -liturgia ambrosiana: rituale, ancora in vigore nella diocesi milanese, che

l'erbe / da mortai orma non offese ancora. carducci, 53: né tra

il colle, un sopr'all'altro ancora, / gli ambulacri superbi: il plauso

momento dovettero provare agli elettori, non ancora ben bene persuasi, la onnipotenza dell'

vol. I Pag.387 - Da AMBULANZA a AMEN (1 risultato)

e resterò un povero vecchio che avrà ancora per cinque o sei anni il conforto

vol. I Pag.390 - Da AMETROPICO a AMICIZIA (4 risultati)

. idem, i-227: alcuni altri ancora dimandavano che... si scrivesse amicabilmente

amichevoli ed affettuosi, sebbene non avessimo ancora quasi scambiato parola tra noi. tozzi,

esso. salvini, 39-1-57: accomodò ancora con santo ed innocente artifizio la filosofia

i giovani studenti, che non sentono ancora la vera amicizia né da quella via

vol. I Pag.391 - Da AMICO a AMICO (1 risultato)

idem, ii-196: non sai tu ancora che agli amici bisogna nascondere i nostri

vol. I Pag.393 - Da AMILFENOLO a AMISTANZA (3 risultati)

fa di tritico trimestre... fassi ancora l'amilo de la zea, si

, conv., i-xu-173: a biasimare ancora li suoi [del volgare] awersarii

/ di cui qui abbiam gli ambasciatori ancora / a chieder pace, a cui più

vol. I Pag.394 - Da AMITTO a AMMACCHIARE (2 risultati)

, 2-27: la tavola zincata era ancora sgombra; lustra, istoriata da molti

ammaccaturina. baldinucci, 69: usasi ancora questo lavoro da quegli che indorano per

vol. I Pag.395 - Da AMMACCHIATO a AMMAESTRATORE (1 risultato)

del biasimo. castiglione, 479: diteci ancora tutto quello che voi insegnareste al vostro

vol. I Pag.396 - Da AMMAESTRATURA a AMMALATO (1 risultato)

marsilio ficino, 2-141: avviene ancora che questo ammalato è mosso insieme da

vol. I Pag.397 - Da AMMALATTIRE a AMMANDRIARE (1 risultato)

una continua perturbazione, e non ha ancora chi gli porga contento o aiuto alcuno

vol. I Pag.398 - Da AMMANETTARE a AMMANNITO (3 risultati)

si provarono in fi renze ancora vari maestri ad imitarli, e fecer opere

.: attac care l'ancora alla relativa catena. = deriv

lacrimare e de basciarlo se ebbe saciata, ancora che un cortellino ammanito se avesse per

vol. I Pag.399 - Da AMMANNITORA a AMMANTATURA (2 risultati)

., 48: ma gli altri sforzavano ancora di tradire il consiglio, e di

conteneva un altro stemma ammantato più piccolo ancora. ammantatura, sf. l'ammantarsi

vol. I Pag.400 - Da AMMANTELLARE a AMMASSAMENTO (3 risultati)

indora, / lor nuovo ammanto intemerato ancora / ti ostentan vaghi. idem, 96

. fermare la nave, legando l'ancora alle marre; ormeggiare.

piena di maschere, e voi solo ancora sete rinchiuso? questo non è senza mio

vol. I Pag.401 - Da AMMASSARE a AMMATASSARE (3 risultati)

non solamente esso rene sinistro, ma ancora tutti i più grossi canali sanguigni dal

, che si chiamano cavalli, ma ancora possono arrenare ed interrare gli stessi porti

. palazzeschi, 1-400: poi abbassò ancora gli occhi su quell'ammasso di pietrame oscuro

vol. I Pag.403 - Da AMMAZZARE a AMMAZZATO (2 risultati)

di essi la natura ci avrebbe conservato ancora per non pochi anni, un così bravo

piccioli figliuoli, i quali perché non avevano ancora le piume, non potendo volare,

vol. I Pag.404 - Da AMMAZZATOIO a AMMENDARE (2 risultati)

mani a'piedi. ed è ancora in uso frequente una voce composta

gli allagamenti dei fiumi, ma ancora per esserne stati i terreni viemaggior-

vol. I Pag.405 - Da AMMENDATO a AMMESSO (4 risultati)

mio padre avessi sconce parole per quello che ancora si può ammendare? idem, iv-103

/ da far tornare il secol d'oro ancora. botta, 6-i-55: questa costituzione

si vuole altresì della spesa, come ancora per tutti gli altri amminicoli degli studi.

]: se ancor s'ammenta, se ancora si toma a mente e ricorderassi di

vol. I Pag.406 - Da AMMESTARE a AMMEZZATO (6 risultati)

questo santo luogo. boccaccio, i-350: ancora sarà più la vedova tirata,

'(con tutti gli altri significati vivi ancora), accomp. da ad e

loro. salvini, 3-126: non avea ancora il carro della luna / sua carriera

accade che 'l corso dell'onda non è ancora ammezzato, che le pietre da quella

v-219: nondimeno la trincea non era ancora ammezzata, quando per mancamento de'guastatori

trasportato di pindaro il poetichissimo spirito, ancora faceva sì, che non solo il concetto

vol. I Pag.407 - Da AMMEZZATO a AMMINISTRANTE (5 risultati)

in su, ancora ammezzato. poteva essere l'acqua dell'ultima

con parole. varchi, v-53: solemo ancora, quando volemo essere intesi con cenni

cogli occhi: il che leggiadramente diciamo ancora noi con una voce sola, usandosi

noi con una voce sola, usandosi ancora oggi frequentemente il verbo ammiccare in quella

un suo bambinetto, che, infante ancora, riguardando con amore a un'imagine

vol. I Pag.409 - Da AMMINISTRATORIO a AMMINUIRE (1 risultato)

anteriormente il carattere di colonia e non ancora in grado di governarsi da solo.

vol. I Pag.410 - Da AMMINUTAMENTO a AMMIRARE (1 risultato)

. algarotti, 3-23: ci piacque ancora oltremodo di veder l'ammiragliato che è

vol. I Pag.411 - Da AMMIRATIVAMENTE a AMMISSIBILE (1 risultato)

? non ci ha fatto ammirazione, ancora, che lui non c'è?

vol. I Pag.412 - Da AMMISSIBILITÀ a AMMODINO (2 risultati)

di colore e di figura, e ancora i colori e i lumi che non hanno

: una stanza molto ampia e non ancora ammobiliata, che serviva di ripostiglio.

vol. I Pag.413 - Da AMMODITE a AMMOLLATO (2 risultati)

). fazio, v-17-17: ancora vo'che per certo considri / che

s'ammoglia, / o più saranno ancora, infin che 'l veltro / verrà,

vol. I Pag.414 - Da AMMOLLATO a AMMONIACO (1 risultato)

, che non solamente i giumenti ma ancora gli elefanti vi si potevano menare

vol. I Pag.415 - Da AMMONIMENTO a AMMONIZIONE (3 risultati)

chiama ammoniaco, onde è venuto il nome ancora a giove ammone, presso a cui

, 18: l'ammoniaco, chiamato ancora ammoniaco timiama, è una lacrima d'

. idem, 30-2-2: rimbombano pure ancora nelle nostre orecchie le sue voci ammonitrici

vol. I Pag.416 - Da AMMONTAGNARE a AMMONTICELLARE (3 risultati)

b. cavalcanti, 2-345: fa ancora grande l'orazione il congregare e l'

da tutti coloro i quali hanno ancora il culto, non dicesi neppure delle ottime

solamente dalla uccisione erano ammonticati, ma ancora dalla fuga, conciossia cosa che sopra

vol. I Pag.418 - Da AMMORBIDITO a AMMORTIRE (2 risultati)

fatto delle parole, le quali, ancora che scelte, o come lisciate e ammorbidite

anno sul prodotto dei tributi. nomasi ancora fra noi cassa di redenzione » {

vol. I Pag.419 - Da AMMORTIRE a AMMOSTARE (2 risultati)

carne. redi, 16-ix-152: può ancora essere, che il di lui seme sia

la rendita inscritta al gran libro era ancora di ducati 4. 402. 648;

vol. I Pag.420 - Da AMMOSTATO a AMMUSARE (1 risultato)

montagne, lo scoscender delle quali dicesi ancora ammottare. = deriv. da

vol. I Pag.421 - Da AMMUSATO a AMNESIA (2 risultati)

erano nelle valli. alfieri, 1-369: ancora / spersa non è l'ammutinata plebe

, uno parlò per sentire se aveva ancora voce. sbarbaro, 3-15: taci

vol. I Pag.422 - Da AMNIO a AMORAZZO (5 risultati)

non sia fuori dell'acqua, ma ancora vi sia e nuoti, tuttavia è obbligato

avièn trovato l'amo / i pesci ancora. ariosto, 7-32: or con ami

per estens. punta uncinata (di un'ancora, di una freccia, e simili

io ero lassù a gustarli, non ancora acerbi. = forse dal celtico

piccolina, nata da poco e tenuta ancora a balia dai filosofi. b. croce

vol. I Pag.423 - Da AMORCA a AMORE (1 risultato)

in quella età fiduciosa che non conobbe ancora dove stia di casa l'impossibile.

vol. I Pag.424 - Da AMORE a AMORE (1 risultato)

bere, di dormire, e dirò ancora (cosa pressoché impossibile a credersi) lascerei

vol. I Pag.425 - Da AMORE a AMORE (1 risultato)

: te, come donna sconosciuta ancora, / che la voce e l'andar

vol. I Pag.426 - Da AMORE a AMORE (8 risultati)

religione, amore di patria e, confessiamolo ancora, amore di servitù, dacché taluni

, de le piaghe sue non sano ancora, / brama che il sesto dì porti

bene, l'amore alla vita erano dunque ancora sensazioni accessibili al suo cuore.

diceva la sua felicità disperata « lasciatemi ancora qui, tenetemi con voi ancora un poco

lasciatemi ancora qui, tenetemi con voi ancora un poco, ancora un poco!

tenetemi con voi ancora un poco, ancora un poco! *. idem, iv-2-955

dall'incantevole sua cuspide, / se ancora sorgere dovesse / il tuo amore, impassibile

e m'ha baciato / il cuore ancora con l'ultimo passo. 13.

vol. I Pag.427 - Da AMORE a AMOREGGIAMENTO (1 risultato)

e tenebrosa, la quale essenzia per ancora di forme privata, vogliamo che caos certamente

vol. I Pag.429 - Da AMORFIA a AMOROSO (1 risultato)

. 5. econ. risparmio non ancora trasformato in capitale, perciò suscettibile di

vol. I Pag.431 - Da AMPELOPSIS a AMPLAMENTE (2 risultati)

. caro, 5-216: le metafore ancora e gli epiteti danno ampiezza e splendore

. boccaccio, v-84: e quelli ancora, che i ricchi popoli di minerva

vol. I Pag.432 - Da AMPLESSICAULE a AMPLIFICARE (2 risultati)

amplesso, un bacio, un amplesso ancora. carducci, 294: ahi, con

: e da cotali esempi siccome ancora dalla natura stessa di questa figura, si

vol. I Pag.433 - Da AMPLIFICATIVO a AMPOLLA (1 risultato)

i miei vo lumi dormirebbero ancora i lor sonni tranquilli. nievo,

vol. I Pag.435 - Da ANABIOSI a ANACREONTICO (2 risultati)

che toccandosi fa ritornare gli amori, ancora che posti giù per odio.

così stretta e una finestrella da cabina. ancora mi domando come avevano potuto introdurvi un

vol. I Pag.436 - Da ANACRONISMICO a ANAGALLIDE (1 risultato)

istituti a tempi che non ne avevano ancora conoscenza. b. davanzati

vol. I Pag.437 - Da ANAGENESI a ANALE (1 risultato)

si spone una scrittura, la quale ancora [sia vera] eziandio nel senso

vol. I Pag.438 - Da ANALECTA a ANALISTA (1 risultato)

integrò l'equazione che da lui, ancora oggi, si intitola. 7

vol. I Pag.439 - Da ANALITICA a ANALOGIA (1 risultato)

. deledda, ii-84: egli accettava ancora le sue sensazioni ed i suoi sentimenti

vol. I Pag.440 - Da ANALOGICAMENTE a ANAPESTO (2 risultati)

vocant ». sant'agostino preferiva ancora il termine latino 4 proporzione '{ de

stesse passioni. manzoni, 143: credo ancora, che non avrebbe maggior seguito l'

vol. I Pag.441 - Da ANAPLASMA a ANASARCHICO (1 risultato)

8-288: quando poi quest'umore occupa ancora le cellule tra gl'interstizi de'muscoli

vol. I Pag.442 - Da ANASTALTICO a ANATOME (2 risultati)

rajberti, 2-97: e poi si suddividono ancora e si ana- stomizzano, quasi labirinti

significava solamente queste pene spirituali, ma ancora le temporali, gravi nella vita e

vol. I Pag.443 - Da ANATOMIA a ANATOPISMO (4 risultati)

5-1-2: anatome, o anatomia, chiamasi ancora quella scienza o raccolta di cognizioni certe

i cadaveri umani, e qualche volta tagliano ancora i vivi, ma i beccari sbranano

in pronto, ed è lecito anatomizzare ancora viventi. a. cocchi, 5-1-58:

introdotta la consuetudine... di anatomizzare ancora minutamente le parti tutte dei donati [

vol. I Pag.444 - Da ANATOSSINA a ANCESTRALE (2 risultati)

: il rilievo deh'anca s'annunciava ancora acerbo sui fianchi non ancora maturi.

s'annunciava ancora acerbo sui fianchi non ancora maturi. alvaro, 9-101: stava di

vol. I Pag.445 - Da ANCHE a ANCIDITORE (4 risultati)

sperava di ritrovare nella sua vecchiaia, ancora vigorosa ed appena tentata da innocenti libertà

3. avv. letter. ancora; finora; di nuovo. rinaldo

non anche estinto. -per anche: ancora. panzini, i-289: il fattore

sicuro: scartata la deriv. da ancora, e l'altra da a +

vol. I Pag.446 - Da ANCILE a ANCO (4 risultati)

anco a volere. 4. ancora (indica il perdurare di un'azione o

la paura. leopardi, 3-21: ancora è pio / dunque all'italia il cielo

. -con la negazione: non ancora. dante, purg., 10-28

uomini. -pur anco: ancora, tuttavia. tasso, 3-45:

vol. I Pag.447 - Da ANCOI a ANCORA (35 risultati)

il ceppo manca). quando l'ancora è calata, mediante robusti cavi o

giuso / talora a solver l'ancora ch'aggrappa / o scoglio o altro che

ghirlande aspetta. idem, viii-3-229: l'ancora è uno strumento di ferro, il

nata la tempesta, sogliono tagliare l'ancora della nave, s'eglino non la possono

che dice il poeta, che l'ancora fonda le navi col dente tenace nel

, 5-3: non si sapeva accomiatare ancora, / ché la donzella lo teneva

nave /... ferma su l'ancora ritorta / depose de'suoi duci il

. d'annunzio, iii-2-68: un'ancora a due marre dal grosso ceppo ferrato.

con un berretto celeste ornato di un'ancora d'oro, giacca egualmente celeste e

fischiato, s'ode lo scatenìo dell'ancora verso prua. -ancora di salvezza

àncora di speranza, ma non aveva ancora fatto testa che la gomena si spezzò.

del peccato, vi fosse presente l'ancora della dolcezza, che 'l ritenesse. nievo

] non voleva che si abbandonasse queltultima ancora di salute, e destreggiava e si ostinava

la rotta, si getta in mare l'ancora galleggiante, che, offrendo grande resistenza

la sua nave nel golfo diede l'ancora a'profondi scogli, e scese in terra

, ii-19: improvido nocchiero / l'ancora affonda in tra carridi e scilla, /

poche ore dallo aver salpato gittammo l'ancora... a due o tre miglia

, i-392: io ho gittato l'ancora deba mia speranza, e non mi moverò

... -spesse volte dobbiamo l'ancora della speranza tirare a noi, e

dio, e che cerchiate di gettar l'ancora in fondo più sicuro. filicaia,

: fatte nuove provvisioni, levammo l'ancora il primo di questo mese. d'annunzio

, 19-353: l'argano salpava l'ancora in coverta... la marra,

. slataper, 1-165 • e levan l'ancora i grossi piroscafi nostri verso salonicco e

alvancora: ancorato. -stare sull * ancora (all'ancora). algarotti,

. -stare sull * ancora (all'ancora). algarotti, 3-12: quantità

forse un centinaio, sono qui all'ancora. d'annunzio, iii-2-274: dalla nave

spinge. -figur. tenere sull'ancora: tenere in sospeso, tirare in

orologi (del tipo detto appunto ad ancora), pezzo del meccanismo a forma

pezzo del meccanismo a forma di piccola ancora che trasmette il moto della ruota di

, 2-10: noi eravam lunghesso mare ancora / come gente che pensa a suo

da sé lavorò,... sono ancora oggi non senza maraviglia guardate. tasso

'l sen, ma nel suo verde ancora / vergineba s'asconde e vergognosa. bruno

la lingua francese in bocca, ch'ancora non avevo dodieci anni e mezzo.

raggio / del sol vederla io mi credeva ancora. idem, 23-5: ancor non

/ era un volume da la man che ancora / si atteggiava

vol. I Pag.448 - Da ANCORAGGIO a ANCORCHÉ (78 risultati)

il ciel non era torbo più né ancora / tutto sereno. d'annunzio,

del mattino mi portò per qualche minuto ancora le ultime note del loro coro lontano.

. borgese, 6-116: tenace era ancora il ricordo della vita spenta; fiacco

ricordo della vita spenta; fiacco era ancora l'annunzio dell'anno novello. saba,

327: ancor non ero nato, ancora / non dovevo morire. ungaretti,

i-30: e forse io solo / so ancora / che visse. montale,

. montale, 13: non ancora / tra le rocce che sorgono t'è

confonde l'ombra viva e l'altra ancora / riluttante in un mezzo che respinge

, gli occhi e la bocca recavano ancora le tracce di una bellezza sfiorita.

/ se n'andò ch'io ero ancora un bambino portato da donne. idem

donne. idem, 1-50: dormivano ancora tutti, ma io ero in piedi

, 2-42: non è nemmeno il tocco ancora. a siracusa mangerò. luzi,

primavera quando arriva / che il corpo ancora stranito / regge al colpo, ma

si risente nelle sue radici. -ancora ancora (con valore superlativo). caro

me, come fui concio; ché ancora ancora, quando io ci penso, non

, come fui concio; ché ancora ancora, quando io ci penso, non

vicino a labbia, / fervida ancor ancora ed estuante. -per ancora.

ancor ancora ed estuante. -per ancora. alberti, 212: né per

. alberti, 212: né per ancora in la patria nostra vedrete essere durata

nostra. caro, 10-93: né per ancora avea mai voluto scoprir nel suo

davanzali, i-380: non occorre per ancora venire all'ultima battaglia. redi,

: i'fui del cielo, e tornerowi ancora / per dar de la mia luce

: io non la vidi tante volte ancora, / ch'io non trovasse in lei

dante, inf., 11-94: ancora un poco in dietro ti rivolvi.

, ix-338: andate, ché ben puote ancora / de voi mercede aver chi v'

, 217: et fuor di noi ancora si truovano posti guadagni e quali si tranno

potresti ben, tante n'ho meco ancora, / renderne il tuo desio contento

voleva alzarsi, ma mia madre lo tenne ancora giù. luzi, 31: prima

giù. luzi, 31: prima, ancora prima, nelle notti / di soprassalti

; inoltre. latini, i-1511: ancora abbi paura / d'improntare a usura

novellino, 71 (121): ancora si legge di seneca, ch'essendo maestro

in un momento / ella disamorò ed io ancora. bartolomeo da s. c.

i suoi detti e fatti, così ancora è molto utile attendere gli altrui essempri

. dante, conv., i-v-11: ancora, non era [il latino]

subietto ma sovrano per vertù... ancora, non era subietto ma sovrano per

. idem, conv., ii-111-4: ancora credette che lo cielo del sole fosse

/ mi dànno guerra, e le future ancora. arrighetto, 241: perché ti

sforzi nelli splendienti drappi? che giovano ancora le corone? che la verga reale?

il fe'di babilonia soldano, ma ancora molte vittorie sopra li re saracini e

animo dall'altre divise siete, così ancora per eccellenzia di costumi separate dall'altre

anima è del dimonio e 'l corpo ancora. alberti, 307: costui ancora

corpo ancora. alberti, 307: costui ancora di puglia ebbe quelli pini, e

abbandonato dai suoi cardinali, fu costretto ancora egli a rinunziare. idem, 420:

solamente questo umore contaminò la città, ma ancora tutto il contado divise. ariosto,

caro, i-237: lassate pigliar l'arme ancora a me, poiché gisippo è con

gran soma, ed ha fatto cascar ancora me; e per perfidia non si vuole

, 162: voglio che si riconcilii ancora con la sua femina, e che

, i-205: il cardinal di trento ancora, e li prelati spagnoli e italiani

contradizioni, ma gravi eresie e bestemmie ancora. campanella, 1069: proibisce moisè

. campanella, 1069: proibisce moisè ancora che non si faccia vesti di lana e

373: quell'amor ch'è nudo, ancora ha l'ali, / onde sen

senza cultura né studio niuno, nascere ancora fra la plebe: comprende nondimeno tante

/ in picciol'urna, in breve fossa ancora / crasso, il ricco roman,

che vogliono andare ad ogni festa, ancora non comandata. dotti, iii-251:

da poco in qua siete diventato un diavolo ancora voi. manzoni, pr. sp

male che commettono, ma del pervertimento ancora a cui portano gli animi degli offesi

animi degli offesi. guerrazzi, 4-423: ancora, io non bene colla mente comprendo

il giornale di questo nome, ma ancora il catechismo della setta che egli aveva

di mettere in esposizione le gambe, diafane ancora quelle, cioè con scarpette e calze

combinare per un piatto di minestra e ringraziarli ancora che gli facessero vedere la macchina.

via i quattrini a palate, e ancora, ancora. -né ancora:

quattrini a palate, e ancora, ancora. -né ancora: neppure,

e ancora, ancora. -né ancora: neppure, neanche. arrighetto,

i piedi dalla parte del capo. né ancora posso stare così. boccaccio, 20-109

madre / non se ne accòrse, né ancora il padre. berni, 130:

(24-1),: buono incomincio, ancora fosse veglio, / v'ebbe il

ossemello: lo temor del morire; / ancora si fancello, cetto ce di venire

e se voi non lo mi concedete, ancora andrò. c. gozzi,

protezione e della maggiore utilità, averessimo ancora,... de'comici e delle

e delle comiche eccellenti. 7. ancora che: v. ancorché. =

in cui le navi possono gettare l'ancora. magalotti, 7-133: carte.

-prendere l'ancoraggio: gettare l'ancora, ancorarsi. 4. tecn.

. marin. dar fondo all'ancora in modo da ormeggiare la nave.

2. intr. gettare l'ancora, ormeggiarsi. targioni tozzetli, 12-2-396

. ancorarsi a ruota: su una sola ancora (intorno a cui la nave può

braccio di uncini simili a quelli dell'ancora. 4. « ancorato all'oro

ancoratóre, sm. disus. che ancora; che serve per ancorare.

ancoratore. ancorché [ancoraché, ancora che), cong. benché,

vol. I Pag.449 - Da ANCORESSA a ANDAMENTO (13 risultati)

stelle del cielo non son tante, / ancora ch'io torrei esser digiuno, /

1-4 (94): il monaco, ancora che da grandissimo suo piacere e diletto

gli uomini. machiavelli, 6: ancora che uno sia fortissimo in sugli eserciti,

, 134-7: ma tua mercede, ancora / che 'l mio fin sia dappresso,

. firenzuola, 459: il corvo, ancora che conoscesse ch'ella dicesse il vero

di morire, ancorché gli uomini conservino ancora la famiglia nelle loro leggi. linati

uno né l'altro di noi sapesse ancora che cosa ne poteva resultare.

. ancoréssa, sf. grossa ancora con ceppo e una sola marra,

. ancoròtto, sm. piccola ancora per l'ormeggio di piccole imbarcazioni

oppure per rinforzo del l'ancora già calata sul fondo. viani

vecchia... ma può esser ancora che questa voce ancroia sia un addiettivo

secondo nella catena degli ossicini), detto ancora oggi incudine. d. bartoli

domenichi [plinio], ii-214: usasi ancora la radice dell'ancusa, la quale

vol. I Pag.450 - Da ANDANA a ANDANTE (4 risultati)

di certi fenomeni che non avevano ancora trovato il loro linguaggio. -in

infra l'una e l'altra si trova ancora li andamenti dalli lombrichi, che camminavano

che camminavano infra esse quando non era ancora asciutta. cattaneo, ii-1-148: sull'altra

solo conforta il naturai calore, ma ancora chiarifica il sangue torbido e l'andamento

vol. I Pag.451 - Da ANDANTEMENTE a ANDARE (3 risultati)

: o anima che fitta / nel corpo ancora inver lo ciel ten vai. petrarca

ossa chi la scanna. -scannatela ancora voi, se si va in paradiso,

vicin fonte / a favellar i muti selci ancora. magalotti, vi-155: andate a

vol. I Pag.452 - Da ANDARE a ANDARE (3 risultati)

a giugno [il grano] non aveva ancora allegato ed era già secco: paglia

fra giordano [crusca]: e ancora si scrive con penna di ferro in

dodici. soderini, i-495: mettendovi ancora i raspi bolliti e l'altre cose

vol. I Pag.453 - Da ANDARE a ANDARE (3 risultati)

tempo, che va così rigoroso per ancora, e pieno di neve. magalotti,

veduto i miracoli aperti, e nientedimeno ancora palpando l'andavano cercando, quando dicevano

or l'uno or l'altro polso, ancora un po'indolenziti. idem, pr

vol. I Pag.455 - Da ANDARE a ANDARE (3 risultati)

note al malmantile, 332: noi ancora diciamo... andare a fuligno

romiti. varchi, v-37: usansi ancora in vece d'adulare... andare

pregati andasse l'elezione del ponteficato, né ancora in niuno d'alta progenia. de

vol. I Pag.456 - Da ANDARE a ANDARE (2 risultati)

(483): messere, egli potrà ancora avvenire che noi vi farem vedere di

. calvino, 1-463: io ho ancora l'istinto del borghese, che loro

vol. I Pag.457 - Da ANDARE a ANDARE (2 risultati)

divina. machiavelli, 335: debbesi avere ancora quella avvertenza, nel camminare, che

scale. baldinucci, 2-6-101: fece ancora in quel luogo due andari di scale

vol. I Pag.458 - Da ANDARINO a ANDATO (3 risultati)

2-25: di silvio lo parente / corruttibile ancora, ad immortale / secolo andò e

ed a mirare quelle sanguinose reliquie palpitanti ancora per la vita frescamente andatasi.

: nei tempi andati, quando esisteva ancora questo genere di relazione, era stata nella

vol. I Pag.459 - Da ANDATORE a ANDIRIVIENI (1 risultato)

tradizione di studii... si serbano ancora compatibilmente coll'andazzo dei tempi del progresso

vol. I Pag.460 - Da ANDITO a ANDROGINIA (1 risultato)

dal letto. pratolini, 2-198: salendo ancora, le scale si restringono, i

vol. I Pag.461 - Da ANDROGINICO a ANELANTE (5 risultati)

[plinio], i-644: generansi ancora dell'uno e l'altro sesso, i

meno perfezionato. l'industria degli androidi è ancora nell'infanzia. sinisgalli, 6-63

... la quale, perché è ancora di fuori, è chiamata vestibulo,

andro- semo..., conosciuto ancora sotto il nome di siciliana, ruta

che dopo più di un anno, faceva ancora le spese della conversazione. panzini,

vol. I Pag.462 - Da ANELANTEMENTE a ANELLO (1 risultato)

soffio vitale. castiglione, 531: ancora che la bocca sia parte del corpo,

vol. I Pag.465 - Da ANEMOTROPISMO a ANFANEGGIARE (3 risultati)

trattato dei cinque sensi, 1-25: ancora artemisia e aneti, le loro radici

mele. boccaccio, v-67: quivi ancora abbonda il serpillo...; quivi

dio sa quanto champagne avrebbe potuto scorrere ancora in onore di donna marina, se

vol. I Pag.467 - Da ANFISTOMA a ANFRATTO (3 risultati)

ogni parte. fazio, v-16-78: ancora vi si vede in molta copia de

un mezo teatro, e in questo ancora che lo anfiteatro ha la piazza del mezo

gradi da sedere, e ne le logge ancora, e nelle entrate, e in

vol. I Pag.468 - Da ANFRATTUOSITÀ a ANGELICA (4 risultati)

. borghini, 1-2-523: né altre ragioni ancora, cioè angaria e perangaria, o

se è angariato e gravato, ancora vi giunge: se è esasperato, risponde

di rado. garzoni, 1-5io: hanno ancora [i villani] comunemente la

chiamino angeli, mirate che v'è ancora delle angiole. salvini, v-395:

vol. I Pag.469 - Da ANGELICALE a ANGELO (1 risultato)

., 6-8 (124): ancora che bella persona avesse e viso (non

vol. I Pag.470 - Da ANGELORO a ANGHERIA (2 risultati)

: il grande angelo abbagliante si dibatteva ancora sotto le travi? la tettoia era in

una bambina; poi si fece animo ancora e sollevò lo sguardo... cielo

vol. I Pag.472 - Da ANGLICISMO a ANGOLO (1 risultato)

279: u bimbo perdonato ha roca / ancora la voce; all'angolo degli occhi

vol. I Pag.473 - Da ANGOLOIDE a ANGOSCIA (1 risultato)

questo pietrame nudo e angoloso si sente ancora viva e tangibile la legge della virile

vol. I Pag.474 - Da ANGOSCIAMENTO a ANGOSCIOSO (1 risultato)

come l'altra volta, o più fieramente ancora; ed invano pure invocai il dono

vol. I Pag.475 - Da ANGOSTURA a ANGUILLA (1 risultato)

rozzi e piccoli che ti indispettiscono più ancora che non ti offendano: soffochi angosciosa

vol. I Pag.476 - Da ANGUILLAIA a ANGUSTIA (3 risultati)

* ventre '); la voce è ancora viva nel dialetto lucchese. cfr.

rozzi e piccoli che ti indispettiscono più ancora che non ti offendano: soffochi angosciosa

e'cattivi frati, dico, e ancora le cattive monache sono sempre piene di

vol. I Pag.477 - Da ANGUSTI ANTE a ANIDRITE (2 risultati)

strada. idem, 567: angustiava ancora la grandezza dello animo suo non gli

iv-341: molte città angustiate, verrà ancora tempo che verranno a te e diranno:

vol. I Pag.478 - Da ANIDRO a ANIMA (4 risultati)

mucchi di stoffe si levavano, ancora sprigionanti i lievissimi vapori della concia

tue. bibbia volgar., i-56: ancora il sangue dell'anime vostre io domanderoe

., 6-1: per la qual cosa ancora sono migliori [l'erbe],

anima del mondo, però vollono ancora che l'anima di tali numeri fosse composta

vol. I Pag.479 - Da ANIMA a ANIMA (2 risultati)

grazia del cielo, non c'era ancora anima vivente. [ediz. 1827 (

, dove... non v'era ancora anima viva. * da notare che

vol. I Pag.481 - Da ANIMABILE a ANIMALE (2 risultati)

crescenzi volgar., 9-100: spesso ancora errando [le api] ne'duri

con cento messe, e non fui ancora in grado di compiere il voto. verga

vol. I Pag.482 - Da ANIMALERIA a ANIMALESCO (1 risultato)

un animale bruto, il quale, ancora che di natura feroce e silvestre,

vol. I Pag.483 - Da ANIMALIERE a ANIMATO (1 risultato)

idem, ii-731: era una donna ancora giovane, con qualche cosa di animalesco

vol. I Pag.484 - Da ANIMATORE a ANIMISTICO (2 risultati)

b. croce, ii-2-54: dirà ancora [vico] che la poesia ha per

.. volete? maestro, bevete voi ancora. buonarroti 11 giovane, 9-389:

vol. I Pag.485 - Da ANIMO a ANIMO (2 risultati)

volontà. boccaccio, 9-74: vogliono ancora, il magnanimo essere non solamente perdonatore

non solamente perdonatore delle ingiurie, ma ancora non curarle; il che fu sommamente

vol. I Pag.487 - Da ANIMOLOGIA a ANIMOSO (2 risultati)

non solo a'giuocatori, ma a'riguardanti ancora, che con alcuna animosità di parte

italia, e sagacissimo nelle sue imprese, ancora è animoso e audace. machiavelli,

vol. I Pag.488 - Da ANIMULA a ANITROCCOLO (1 risultato)

. a dimari, 1-36: porrogli ancora davanti mezza dozzina d'anitrotti, di dieci

vol. I Pag.489 - Da ANNABISSARE a ANNALISTA (3 risultati)

non è così puro; metticene più ancora, è meno puro; metticene anche

quello non è più vino; né ancora si può chiamare vino annacquato, ma

e registrato / ne'loro annali si ritrova ancora. giordani, ii-25: dio prosperi

vol. I Pag.490 - Da ANNALISTICA a ANNATA (1 risultato)

fatti di famiglie delle quali non era ancora spenta la discendenza; e talor li

vol. I Pag.491 - Da ANNEBBIAMENTO a ANNEGARE (2 risultati)

occhi: non capiva. era sì, ancora, come nel ritratto, ma non

: mi affacciai, la mente annebbiata ancora, le membra fiacche del passato delirio

vol. I Pag.492 - Da ANNEGARE a ANNERIRE (3 risultati)

al cuor ne sia gioiosa: / ancora più sed egli s'annegasse. passavanti,

di feriti discerno, e 'l mare ancora per paura di voi tiene parte della

guanciate. bencivenni [1crusca]: ancora latte d'asina annera i capelli. buti

vol. I Pag.493 - Da ANNERITO a ANNESTO (1 risultato)

; un giglio, annestato a un'ancora. magazzini, 4: ma de'nesti

vol. I Pag.494 - Da ANNETTERE a ANNIDARE (1 risultato)

stata annessa all'italia, ma era ancora preclusa ai civili. 3.

vol. I Pag.495 - Da ANNIDATO a ANNIVERSARIO (2 risultati)

v-40: ringhiare, non si dice egli ancora de'cavalli? - rignare si dice

primi tuoi baci, che mi bruciano ancora. d'annunzio, iv-1-598: era

vol. I Pag.496 - Da ANNIZZAMENTO a ANNO (2 risultati)

/ se n'andò ch'io era ancora un bambino portato da donne. luzi

in capo l'anno non vel trova ancora. -in capo all'anno:

vol. I Pag.497 - Da ANNO a ANNO (3 risultati)

. boccaccio, i-542: e durante ancora la festa,... asca-

di orizzonti stretti / a custodire vite ancora umane / e gesti conoscibili. 10

che vi può dar dopo la morte ancora / mille e mille anni al mondo

vol. I Pag.498 - Da ANNOBILIMENTO a ANNODARE (1 risultato)

: lo voglio [l'argomento] ancora annodare e strigner da vantaggio. leopardi

vol. I Pag.500 - Da ANNONA a ANNOTTARE (2 risultati)

. borghini, 1-2-550: e biada ancora, che in queste carte si dice per

giudizi. vittorini, 4-130: è ancora eccitata perplessità che si legge tra le

vol. I Pag.501 - Da ANNOVALE a ANNUALITÀ (4 risultati)

orror che fiotta, in te la luce ancora / trovava luce, oggi non più

nottata. soderini, iii-11: sono ancora nelle indie di quelli che, 0

ovidio volgar., 2-76: tu ancora, o oreste, se diligentemente tu

ad avere i lumaconi ignudi, gli ha ancora il mare; e sono quegli stessi

vol. I Pag.504 - Da ANNUNZIATA a ANNUNZIO (2 risultati)

mare. borgese, 6-116: tenace era ancora il ricordo della vita spenta; fiacco

ricordo della vita spenta; fiacco era ancora l'annunzio dell'anno novello. bocchelli

vol. I Pag.506 - Da ANOLINO a ANONIMO (5 risultati)

da quel momento a manifestare alcune tendenze ancora più strane e certe anomalie psicologiche di

leggi. de luca, 1-9-2-14: ancora si dà un certo erede, il

2-712: l'anonide, la quale ononide ancora si chiama, è pianta folta di

utili. carducci, ii-8-239: rimarrebbe ancora a mettere insieme un grosso fascicolo di

terminò quella giornata, tanto celebre ancora quando scriveva il nostro anonimo. idem

vol. I Pag.507 - Da ANOPISTOGRAFO a ANSEATICO (1 risultato)

con sopra un pigiatoio a quattro anse ancora violetto di mosto. viani, 14-227:

vol. I Pag.508 - Da ANSERI a ANSIO (4 risultati)